49.964.284
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

CONTRO-GOLPE E ERDOGAN RIESCE A RIMANERE IN SELLA IN TURCHIA, DOPO ESSERE STATO RESPINTO DA GERMANIA E GRAN BRETAGNA

sabato 16 luglio 2016

ANKARA - Fallito il tentativo di colpo di stato dei militari in Turchia. Dopo una lunga notte di disordini e scontri a Istanbul e ad Ankara, che hanno portato il paese sull'orlo di una guerra civile, le forze leali al presidente Recep Tayyip Erdogan sono riuscite a riprendere il controllo e il ministro dell'Interno, Efkan Ala, ha annunciato: "Il tentativo di golpe e' fallito". Il primo bilancio degli scontri in strada parla di almeno 60 vittime (42 solo ad Ankara). Secondo il ministro della Giustizia Bekir Bozdag, gli arrestati, in maggioranza ufficiali, sarebbero almeno 1563, mentre un generale golpista sarebbe rimasto ucciso.

Nonostante l'annuncio del fallimento del colpo di stato, scontri e bombardamenti sono proseguiti per tutta la notte, in particolare intorno all'area del palazzo presidenziale ad Ankara. Dove, intorno alle 5:30, un F-16 avrebbe colpito i carri armati schierati intorno al palazzo. Il presidente Erdogan, dopo un rocambolesco tentativo di fuga in aereo nella notte, ha fatto ritorno a Istanbul una volta avuto certezza del fallimento del golpe. Dall'aereo, quando la situazione era ancora estremamente incerta, Erdogan avrebbe provato a chiedere asilo alla Germania e, secondo alcuni, anche alla Gran Bretagna, ma è stato respinto con divieto di atterraggio.

Il rais, mostrato dalla televisione privata Ntv in mezzo ai suoi sostenitori in festa, ha parlato esplicitamente di "ribellione e tradimento". I colpevoli - ha sottolineato - "pagheranno a caro prezzo" un tradimento che "ha attentato all'unita' e alla sovranita' nazionale". Rispondendo all'appello di Erdogan (fatto da FaceTime e ritrasmesso dalla Cnn turca), che aveva invitato i cittadini turchi a scendere in strada per difendere il paese, la popolazione ha sfidato il coprifuoco imposto dai golpisti e si e' opposta al golpe, in alcuni casi persino accerchiando i veicoli militari. Diverse esplosioni e colpi di arma da fuoco sono stati sentiti ad Ankara e sembra che una bomba sia stata fatta esplodere al Parlamento. Un'altra esplosione sarebbe stata avvertita nel quartiere Golbasi. 

Ieri sera, l'esercito turco aveva chiuso l'accesso a due ponti sul Bosforo a Istanbul. Nel frattempo, diversi colpi di arma da fuoco sono stati sentiti in citta' mentre alcuni carri armati entravano a Ankara e degli F16 sorvolavano la citta' a bassa quota. I militari erano riusciti ad occupare i centri nevralgici del paese, dall'aeroporto alla sede del partito di governo, dal comando di polizia al quartier generale dell'intelligence, fino al palazzo presidenziale. Lo stato maggiore aveva annunciato di aver preso il potere "per ristabilire l'ordine democratico e la liberta'", ma gia' a quattro ore dall'annuncio, il premier turco Binali Yildrim aveva potuto dichiarare che la situazione era "ampiamente sotto controllo" , mentre la tv di Stato, occupata e oscurata dai golpisti, riprendeva le trasmissioni. 

Redazione Milano


CONTRO-GOLPE E ERDOGAN RIESCE A RIMANERE IN SELLA IN TURCHIA, DOPO ESSERE STATO RESPINTO DA GERMANIA E GRAN BRETAGNA


Cerca tra gli articoli che parlano di:

TURCHIA   GOLPE   MILITARI   ISTANBUL   ANKARA   ESERCITO   NATO   GRAN   BRETAGNA   GERMANIA   BOSFORO   ESPLOSIONI    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
DER SPIEGEL: ''IL GOVERNO ITALIANO HA RINUNCIATO A PORRE IL VETO AL PROLUNGAMENTO DELLA MISSIONE SOPHIA AL 31.12.2018''

DER SPIEGEL: ''IL GOVERNO ITALIANO HA RINUNCIATO A PORRE IL VETO AL PROLUNGAMENTO DELLA MISSIONE

mercoledì 26 luglio 2017
BERLINO - La missione navale europea Sophia al largo della Libia continuera' fino alla fine del 2018. Lo hanno riferito al settimanale tedesco Der Spiegel fonti diplomatiche, secondo quali l'Italia
Continua
 
DAL 1° GENNAIO AL 30 GIUGNO 2017 SONO FALLITE IN ITALIA 6.188 IMPRESE: 35 AL GIORNO. UNA CATASTROFE SENZA FINE.

DAL 1° GENNAIO AL 30 GIUGNO 2017 SONO FALLITE IN ITALIA 6.188 IMPRESE: 35 AL GIORNO. UNA

martedì 25 luglio 2017
Nel secondo trimestre del 2017 sono state 3.190 le aziende che hanno portato i libri in tribunale (facendo così salire a 6.188 il numero nei primi sei mesi dell'anno). Una cifra che, dopo il
Continua
''CRISI IN LIBIA: MACRON SPIAZZA IL GOVERNO PD ITALIANO CHE VIVE ORA UNA PRONDA FRUSTRAZIONE'' (NEW YORK TIMES)

''CRISI IN LIBIA: MACRON SPIAZZA IL GOVERNO PD ITALIANO CHE VIVE ORA UNA PRONDA FRUSTRAZIONE'' (NEW

martedì 25 luglio 2017
NEW YORK - La decisione del governo francese di organizzare oggi a Parigi un incontro tra il premier libico sostenuto dall'Onu, Fayez al Serraj, e il generale Khalifa Haftar, "uomo forte" della Libia
Continua
 
NIENTE ACCOGLIENZA: I CLANDESTINI VENGONO ARRESTATI ED ESPULSI, NEGLI STATI ISLAMICI. ECCO COSA ACCADE IN MALESIA

NIENTE ACCOGLIENZA: I CLANDESTINI VENGONO ARRESTATI ED ESPULSI, NEGLI STATI ISLAMICI. ECCO COSA

lunedì 24 luglio 2017
I mass media non fanno che ripetere fino alla nausea che l'Italia deve accogliere tutti gli immigrati che arrivano e convenientemente ignorano il fatto che altri paesi usano la mano dura per cacciare
Continua
A OTTOBRE IL PD DI RENZI DOVRA' VARARE UNA ''MANOVRA'' DA 48 MILIARDI IMPOSTA DALLA UE (IMU RADDOPPIATA, IVA 25%)

A OTTOBRE IL PD DI RENZI DOVRA' VARARE UNA ''MANOVRA'' DA 48 MILIARDI IMPOSTA DALLA UE (IMU

venerdì 21 luglio 2017
In queste settimane, l’ex sindaco di firenze e mai rimpianto premier, si muove sottotraccia per far star sereno Gentiloni, alla stessa maniera in cui fece star sereno Letta, ovvero trovare
Continua
 
SINDACATI DI POLIZIA: LIBERO L'AFRICANO ACCOLTELLATORE DI MILANO, STATO NON MERITA I QUOTIDIANI SACRIFI DEI POLIZIOTTI

SINDACATI DI POLIZIA: LIBERO L'AFRICANO ACCOLTELLATORE DI MILANO, STATO NON MERITA I QUOTIDIANI

giovedì 20 luglio 2017
"Un sistema in cui la vita di un Servitore dello Stato vale poco o nulla, in cui chi si aggira armato in mezzo alla strada menando fendenti e aggredendo un poliziotto torna tranquillamente in
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
''RENZI A RISCHIO: RIPRESA FRAGILE EMERGENZA MIGRANTI BANCHE IN CRISI. A OTTOBRE PUO' PERDERE TUTTO'' (FINANCIAL TIMES)

''RENZI A RISCHIO: RIPRESA FRAGILE EMERGENZA MIGRANTI BANCHE IN CRISI. A OTTOBRE PUO' PERDERE
Continua

 
L'ECONOMIST: MPS RISCHIA IL FALLIMENTO A BREVE E LE BANCHE ITALIANE HANNO UN BUCO (PERDITE SU PRESTITI) DI 200 MILIARDI

L'ECONOMIST: MPS RISCHIA IL FALLIMENTO A BREVE E LE BANCHE ITALIANE HANNO UN BUCO (PERDITE SU
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!