46.359.523
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

CLAMOROSO / UNIONE EUROPEA CON LE CASSE VUOTE ERASMUS SENZA FONDI 70 PROGETTI BLOCCATI, RISARCIMENTI-SANZIONI A RISCHIO.

giovedì 25 settembre 2014

BRUXELLES - Ue quasi  "a secco", a rischio il programma Erasmus di scambio di studenti, fiore all'occhiello dell'Europa Unita. I soldi del bilancio Ue sono infatti quasi finiti: ne resta più solo un 20% disponibile da qui a fine anno.

E i primi a farne le spese sono gli studenti Erasmus, le imprese ed i ricercatori: proprio quelli su cui i governi dei 28 continuano a dire di voler puntare per far ripartire crescita e occupazione. Il campanello d'allarme l'ha lanciato, senza giri di parole, la Commissione Ue. Non è la prima volta, anzi, è la quarta in quattro anni consecutivi.

Questa, però, non è come le altre. Perché l'effetto valanga dei pagamenti arretrati, che i governi si sono di fatto rifiutati di onorare tagliando i bilanci Ue e rinviandoli agli anni successivi, solo a inizio 2014 aveva già raggiunto la ragguardevole cifra di 26 miliardi di euro. Questi debiti arretrati nei confronti di regioni, pmi, ong, istituti di ricerca sono stati pagati (per altro in ritardo, con danno degli stessi beneficiari) a valere sul bilancio di quest'anno, dove però questi stessi 26 miliardi erano stati assegnati ad altri progetti e destinatari. Che ora rischiano di restare a secco o già lo sono. "Non è business as usual", avverte il commissario Ue al bilancio Jacek Dominik.

Già ora su Horizon 2020, il programma Ue faro per crescita, innovazione, ricerca e pmi, ci sono 70 progetti per 36 milioni di euro bloccati, con gli interessi di mora che salgono. 

Ci sono una serie di pagamenti ritardati sulle politiche di coesione, per cui restano senza i fondi dovuti pmi, ong e organizzazioni locali. Sono inoltre già sospesi i rimborsi per progetti ambientali a enti pubblici per 11 milioni, mentre sono ritardati 14 mln per lo sviluppo e quelli per i progetti umanitari in Africa e Haiti. E, presto, sarà il turno dell'Erasmus.

"Ci aspettiamo un'interruzione nel pagamento delle borse, principalmente agli studenti", spiega il commissario, lanciando anche l'allarme per i programmi di assistenza a Ucraina, Georgia e Moldavia. E la situazione non accenna a migliorare, perché a fine mese arriverà il consuntivo delle richieste di pagamento degli stati membri - e quindi si capirà a quanto ammonta il 'buco' dei pagamenti inevasi per il 2014 - a fronte di un tetto dei pagamenti Ue previsti per quest'anno inferiore di 9 miliardi rispetto al 2013. Un controsenso ancor più se si considera che è questo il momento in cui arrivano a termine i programmi 2007-2013 e vengono quindi chiesti i rimborsi.

Senza contare che i governi hanno avanzato, sotto presidenza italiana, una richiesta di bilancio Ue per il 2015 con tagli di 2,1 mld rispetto alla proposta della Commissione. E di questi, 1,3 proprio sui programmi per crescita, ricerca, competitività che di fatto, solo per Horizon 2020, vuol dire colpire 600 progetti e 1.400 imprese. 

C'è una sola la soluzione possibile per la Commissione, volendo escludere la bancarotta per insolvenza: fare uso del 'margine di emergenza' concordato col bilancio pluriannuale 2014-2020, che prevede l'aumento temporaneo del tetto di spesa per il 2014 e un parallelo abbassamento per i prossimi anni, spalmando quindi la spesa sull'arco dei 7 anni senza far tirare fuori nuovi soldi dalle tasche dei 28 governi sempre più reticenti. 

Ovviamente, le casse vuote della UE impediscono di pagare qualsiasi "risarcimento" alle aziende europee, ma soprattutto italiane, fortemente danneggiate dalle sanzioni stabilite dalla Ue su imput americano contro la Russia.

Praticamente, nessuno di questi risarcimenti - anche fossero già stabiliti - verrà pagato nel 2014 e molto probabilmente anche nel 2015.

Redazione Milano. 


CLAMOROSO / UNIONE EUROPEA CON LE CASSE VUOTE ERASMUS SENZA FONDI 70 PROGETTI BLOCCATI, RISARCIMENTI-SANZIONI A RISCHIO.


Cerca tra gli articoli che parlano di:

UE   FONDI   FINITI I SOLDI 2014   ERASMUS   CANCELLATO   RISARCIMENTI   NON PAGATI   BRUXELLES   COMMISSIONE EUROPEA    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
PUGNO DURO POLACCO CONTRO IL PERICOLO DI INVASIONE DI MIGRANTI: COME L'UNGHERIA, CAMPI DI DETENZIONE IN FRONTIERA

PUGNO DURO POLACCO CONTRO IL PERICOLO DI INVASIONE DI MIGRANTI: COME L'UNGHERIA, CAMPI DI

lunedì 24 aprile 2017
LONDRA - Nei mesi scorsi l'Ungheria e' stata fortemente criticata per aver creato campi in cui tenere immigrati e richiedenti asilo ma il governo ungherese non si e' fatto intimidire e ha continuato
Continua
 
E' GEORGE SOROS A FINANZIARE L'INVASIONE AFRICANA DELL'ITALIA. ECCO NOMI, ORGANIZZAZIONI, NAVI E PIANI CRIMINALI

E' GEORGE SOROS A FINANZIARE L'INVASIONE AFRICANA DELL'ITALIA. ECCO NOMI, ORGANIZZAZIONI, NAVI E

venerdì 21 aprile 2017
Le principali ONG impegnate nel traffico di africani verso l'Italia sono: Moas, Jugend Rettet, Stichting Bootvluchting, Médecins sans frontières, Save the children, Proactiva Open Arms,
Continua
FINALMENTE EMERGE UNA PRIMA VERITA' SULL'INVASIONE AFRICANA IN ITALIA: LE NAVI ONG BATTONO BANDIERE OMBRA PANAMENSI.

FINALMENTE EMERGE UNA PRIMA VERITA' SULL'INVASIONE AFRICANA IN ITALIA: LE NAVI ONG BATTONO BANDIERE

venerdì 21 aprile 2017
Gli sbarchi, certo, con i numeri che parlano di "un record senza precedenti" visto che "in poco piu' di 72 ore circa 8mila migranti sono approdati in Sicilia dopo una lunga traversata in mare", ma,
Continua
 
L'AUSTRALIA RENDE ANCORA PIU' RESTRITTIVE LE CONDIZIONI DI IMMIGRAZIONE, ANCHE PER I LAVORATORI TEMPORANEI (EUROPEI)

L'AUSTRALIA RENDE ANCORA PIU' RESTRITTIVE LE CONDIZIONI DI IMMIGRAZIONE, ANCHE PER I LAVORATORI

giovedì 20 aprile 2017
Al contrario dell'Italia l'Australia fa di tutto per proteggere i propri confini tant'e' che e' uno dei pochi se non l'unico paese ad essere riuscito a fermare l'arrivo di barconi carichi di
Continua
QUATTRO CARDINALI SI RIBELLANO A PAPA BERGOGLIO, SABATO A ROMA PRENDE FORMA LA RIVOLTA: CONVEGNO PUBBLICO DEI RIBELLI

QUATTRO CARDINALI SI RIBELLANO A PAPA BERGOGLIO, SABATO A ROMA PRENDE FORMA LA RIVOLTA: CONVEGNO

mercoledì 19 aprile 2017
ROMA - Dopo i dubbi (in latino, "dubia") che quattro cardinali gli hanno indirizzato in una lettera - privata ma poi pubblicata - la ribellione a Papa Francesco prende la forma di un convegno a due
Continua
 
L'EURO-MARCO E' IL TRIONFO DEL PIANO DI WALTER FUNK, GOVERNATORE BUNDESBANK CON HITLER: SI CHIAMAVA ''MONETA-GENERALE''

L'EURO-MARCO E' IL TRIONFO DEL PIANO DI WALTER FUNK, GOVERNATORE BUNDESBANK CON HITLER: SI CHIAMAVA

martedì 18 aprile 2017
“La Germania dovrebbe, visto che è divenuta pacifica e ragionevole, prendersi tutto ciò che l’Europa e il mondo intero le ha negato in due grandi guerre, una sorta di
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
IL CALIFFATO ISLAMICO VENDE RAGAZZE E BAMBINE A 150 DOLLARI AI BORDELLI PER MILIZIANI GESTITI DA MUSULMANE INGLESI

IL CALIFFATO ISLAMICO VENDE RAGAZZE E BAMBINE A 150 DOLLARI AI BORDELLI PER MILIZIANI GESTITI DA
Continua

 
PARLAMENTO RUSSO: AL VOTO UNA NUOVA LEGGE CHE AUTORIZZA I TRIBUNALI A SEQUESTRARE BENI STRANIERI PER RISARCIMENTO DANNI!

PARLAMENTO RUSSO: AL VOTO UNA NUOVA LEGGE CHE AUTORIZZA I TRIBUNALI A SEQUESTRARE BENI STRANIERI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!