54.118.871
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

Macron sulla tolda del Titanic eurozona

lunedì 8 maggio 2017

Quando un'azienda fallisce, ci sono solo due possibilità: la prima, che l'imprenditore sia un incapace (trascuro l'ipotesi farabutto), la seconda, che il business dell'azienda sia sbagliato e cioè che non produca reddito ma perdite. 

La Ue e nello specifico la zona euro, basandoci unicamente sui dati ed escludendo quindi opinioni - per altro pessime - che abbiamo rispetto la sua stessa esistenza, è come un'azienda fallita: produce povertà, è stretta dentro una morsa fatta di tasse e crescita ridicola, è zavorrata da disoccupazione di massa e ha preso una direzione economica e finanziaria a dir poco nefasta, tanto è vero che la Bce ha portato sotto lo zero il tasso di interesse e costantemente aquista a colpi da 60 miliardi al mese titoli di stato dell'eurozona che altrimenti per essere venduti dovrebbero pagare interessi insopportabili. 

Quindi, delle due, l'una: l'eurozona è in queste condizioni perchè governata da incapaci, nello specifico la Commissione Ue e la direzione della Bce, ovvero Draghi, oppure il "business" su cui basa la sua esistenza, ovvero la moneta unica europea, è sbagliato.

Escludo categoricamente che Draghi sia un incapace. Anzi, Draghi ha compiuto tutte le mosse, sempre più disperate, per tentare di fare sopravvivere l'eurozona, ovvero l'euro. Credete che sia normale, che il denaro non renda nulla anzi costi a chi lo possiede? E credete sia normale che una banca centrale spenda 120.000 miliardi di vecchie lire ogni mese per evitare la bancarotta di intere nazioni che usano la "merce finanziaria" che lei produce, cioè il denaro denominato euro?

Se lo pensate, siete pazzi. Pazzi o ignoranti come pali. Sono due anomalie mostruose. E anche la Commissione europea, tolto lo sgangherato Juncker, è formata da tecnocrati preparati, ma anche loro sono disperati quanto Draghi: non sanno più che fare, per mantenere in piedi l'azienda fallita denominata "eurozona". Proprio così: da una parte, non possono permettere allentamenti di bilancio (che in Italia vengono chiamati "flessibilità") perchè l'azionista di maggioranza dell'azienda eurozona - la Germania - assolutamente non vuole. Dall'altra non possono costringere la Bce a stampare moneta e inflazionare davvero l'euro perchè ancora una volta l'azionista di maggioranza, sempre quello, lo vieta.

Rimangono solo le tasse, e le tasse non producono crescita, ma depressione dell'economia. E infatti è il risultato che continuano ad ottenere. Pensate che fuori dall'eurozona e rimanendo nella Ue, tutte le nazioni che non usano l'euro hanno una previsione di crescita nel 2017 superiore alla Germania. Vale per l'Albania, quanto per la Romania, per non dire dell'Ungheria, della Polonia, della Repubblica Ceca, perfino della Slovacchia e non ultimi gli stati del Nord Europa esclusa la Finlandia che ha l'euro e va malissimo.

Ora, in questo quadro che come avrete notato non c'entra un accidenti con le elezioni in Francia piuttosto che in Germania, è arrivato il signor Macron all'Eliseo. Il quale, al di là del fatto che sia stato votato dalla minoranza dei francesi e anche sorvolando sul personaggio che sarebbe personalmente e professionalmente parecchio discutibile, ha in programma - pensate - di far spendere 50 miliardi di euro allo stato con investimenti pubblici, ha in programma di tagliare le tasse alle famiglie, alle imprese e ai lavoratori. 

Questo programma è una bufala di dimensioni epiche, e infatti i "mercati" della zona euro non hanno brindato a Macron, al contrario hanno segnalato sofferenza, a partire dalla Borsa di Parigi in profondo rosso. Non solo: il governo tedesco si è affrettato a 12 ore dalla sua elezione a dichiarare che non permetterà la creazione degli eurobond, unica possibilità per Macron di spendere a piene mani soldi pubblici e tagliare le tasse senza far esplodere il debito pubblico francese, già molto oltre il limite nel rapporto col Pil. E la Germania ha anche precisato che non esiste alcun piano "franco-tedesco" di investimenti pubblici. In aggiunta, sempre a 12 ore dall'elezione di Macron, anche Juncker s'è sentito in dovere di dire che lo stato francese "spende troppo e male". Un altro avviso chiaro per Macron.

Morale della favola: non c'è modo di far continuare un'impresa fallita se le ragioni del fallimento sono immodificabili. Non c'è altro da dire. Macron incluso. 

Max Parisi

 



 
Ultimi articoli pubblicati

LA FINLANDIA DI KATAINEN BUCO NERO DELL'EUROZONA PER DISOCCUPAZIONE, CROLLO DEL PIL, TAGLIO

LA FINLANDIA DI KATAINEN BUCO NERO DELL'EUROZONA PER DISOCCUPAZIONE, CROLLO DEL PIL, TAGLIO STIPENDI, AUMENTO TASSE
sabato 18 novembre 2017
Il “mitico” commissario della UE Katainen ha alzato per l’ennesima volta il ditino contro l’Italia colpevole di “non fare abbastanza” per abbattere il debito pubblico e risanare i conti. Di questo personaggio ci siamo già occupati nel lontano 2014. Anche
Continua
 

MICIDIALE STRONCATURA DEI GOVERNI PD E DI RENZI DA PARTE DELLA STAMPA TEDESCA: HANNO SBAGLIATO

MICIDIALE STRONCATURA DEI GOVERNI PD E DI RENZI DA PARTE DELLA STAMPA TEDESCA: HANNO SBAGLIATO TUTTO, IN QUESTI ANNI
mercoledì 15 novembre 2017
BERLINO - L'Italia, vista dai quotidiani tedeschi, è un coacervo di questioni economiche e finanziarie incancrenite e minacciata da elezioni il cui risultato quasi certamente andrà di traverso "all'Europa" o per meglio dire ai circoli di potere della Ue e della Bce. "Societa' come la
Continua

CLAMOROSO: LE FORZE ARMATE TEDESCHE PREVEDONO CHE LA UE NON REGGERA' A LUNGO, DISSOLUZIONE ENTRO IL

CLAMOROSO: LE FORZE ARMATE TEDESCHE PREVEDONO CHE LA UE NON REGGERA' A LUNGO, DISSOLUZIONE ENTRO IL 2040
martedì 14 novembre 2017
LONDRA - I membri della nostra classe politica italiana al governo, ovvero il Pd e i suoi sodali, non fanno che ripetere fino alla nausea che il futuro dell'Italia e' all'interno della UE. Ma la UE ha un futuro? Tutti coloro che lottano per distruggere questa istituzione malefica saranno felici di
Continua
 

DUE MILIONI DI ITALIANI FUGGITI ALL'ESTERO PER CERCARE LAVORO E I GOVERNI PD HANNO PORTATO QUI

DUE MILIONI DI ITALIANI FUGGITI ALL'ESTERO PER CERCARE LAVORO E I GOVERNI PD HANNO PORTATO QUI MEZZO MILIONE DI AFRICANI
venerdì 10 novembre 2017
Altro che sola fuga di cervelli. C'è un nuovo ciclo di emigrazione italiana in corso, in larga misura frutto della crisi economica, che ha portato all'estero MILIONI di italiani di diverse provenienze e aspirazioni, dal laureato con master e il manager, al giovane in cerca di qualsiasi
Continua

400.000 RISPARMIATORI HANNO PERSO TUTTO PER COLPA DELLE BANCHE DI AREA PD E RENZI FA IL PALADINO

400.000 RISPARMIATORI HANNO PERSO TUTTO PER COLPA DELLE BANCHE DI AREA PD E RENZI FA IL PALADINO DEI ROVINATI (DA LUI!)
giovedì 9 novembre 2017
Il fallimento elettorale del pd in Sicilia, del quale il “bomba” fiorentino ha incolpato tutti tranne che l’unico responsabile, ovvero sé stesso, è lo specchio del più generale fallimento del partito e dei suoi uomini nel gestire tanto lo stato quanto gli
Continua
 

IL PROSSIMO MINISTRO DEGLI ESTERI AUSTRIACO SARA' NORBERT HOFER! DESIGNAZIONE FATTA DAL VINCITORE

IL PROSSIMO MINISTRO DEGLI ESTERI AUSTRIACO SARA' NORBERT HOFER! DESIGNAZIONE FATTA DAL VINCITORE DELLE ELEZIONI: KURZ
mercoledì 8 novembre 2017
LONDRA - Continuano senza soste le trattative tra il People's Party di Sebastian Kurz e il Freedom Party di Heinz-Christian Strache per formare una coalizione di governo entro il prossimo mese di dicembre, e queste discussioni stanno portando a notevoli progressi. Dopo aver raggiunto un accordo su
Continua

CLAMOROSO: IL SERVIZIO GIURIDICO DEL PARLAMENTO EUROPEO SCHIANTA LA BCE. NON HA COMPETENZE SUI

CLAMOROSO: IL SERVIZIO GIURIDICO DEL PARLAMENTO EUROPEO SCHIANTA LA BCE. NON HA COMPETENZE SUI CREDITI DETERIORATI
mercoledì 8 novembre 2017
BRUXELLES - E' una vera doccia gelata addosso alla Bce e particolarmente al suo governatore, Mario Deaghi. Il servizio giuridico del Parlamento europeo ha dichiarato oggi che la proposta della Bce di nuove regole per la gestione degli Npl (crediti bancari deteriorati, detti anche "crediti marci")
Continua
 

GUARDIA COSTIERA LIBICA: ''ONG TEDESCA CRIMINALE, E' COLPA DELLA NAVE SEA-WATCH LA MORTE PER

GUARDIA COSTIERA LIBICA: ''ONG TEDESCA CRIMINALE, E' COLPA DELLA NAVE SEA-WATCH LA MORTE PER ANNEGAMENTO DI 5 AFRICANI''
martedì 7 novembre 2017
LIBIA - La Guardia costiera libica respinge le accuse rivolte dall'organizzazione non governativa tedesca Sea-Watch di aver provocato l'annegamento di cinque migranti nel Mediterraneo per i "suoi comportamenti violenti". Il colonnello Abu Ajila Abdel Bari, capo della prima squadra della Guardia
Continua

ALL'OSPEDALE SANT'ANNA DI TORINO LA CUFFIA REFRIGERATA ''SALVA CHIOMA'' CHE AIUTA A NON PERDERE I

ALL'OSPEDALE SANT'ANNA DI TORINO LA CUFFIA REFRIGERATA ''SALVA CHIOMA'' CHE AIUTA A NON PERDERE I CAPELLI PER LA CHEMIO
lunedì 6 novembre 2017
TORINO - Per la prima volta - grazie all'Associazione Insenoallavita Onlus - arriva all'ospedale Sant'Anna della Città della Salute di Torino la cuffia refrigerata 'salva-chioma', un'apparecchiatura per aiutare le pazienti sottoposte a chemioterapia a non perdere i capelli. Si chiama Paxman
Continua
 

IN AUSTRIA SI SALDA L'ALLEANZA DI PROGRAMMA DI GOVERNO TRA KURZ E STRACHE. LA DESTRA ANDRA' AL

IN AUSTRIA SI SALDA L'ALLEANZA DI PROGRAMMA DI GOVERNO TRA KURZ E STRACHE. LA DESTRA ANDRA' AL POTERE A VIENNA
lunedì 6 novembre 2017
LONDRA - In Austria continuano le trattative tra il People's Party di Sebastian Kurz e il Freedom Party di Heinz-Christian Strache per creare un programma politico unitario, ed è notizia di queste ore che su alcuni punti hanno gia' raggiunto un completo accordo. I due leader hanno detto di
Continua

ITALIA PAESE A ELEVATO RISCHIO DI ICTUS: LA RESPONSABILITA' E' DELLA DIETA MEDITERRANEA PER L'ALTO

ITALIA PAESE A ELEVATO RISCHIO DI ICTUS: LA RESPONSABILITA' E' DELLA DIETA MEDITERRANEA PER L'ALTO CONTENUTO DI SALE
lunedì 30 ottobre 2017
Quasi 200mila casi l'anno solo in Italia, di cui il 20% non sopravvive, e 50mila persone che devono convivere con gravi disabilita'. Sono i numeri dell'Ictus, la terza causa di morte, la prima causa di disabilita' nell'adulto e la seconda causa di demenza a livello mondiale, di cui oggi si celebra
Continua
 

LA STAMPA BRITANNICA SVELA CHE LA UE TIENE NASCOSTI I CONTI (450 MILIONI NEL 2015) DI ''STIPENDI E

LA STAMPA BRITANNICA SVELA CHE LA UE TIENE NASCOSTI I CONTI (450 MILIONI NEL 2015) DI ''STIPENDI E RIMBORSI SPESE''
lunedì 30 ottobre 2017
LONDRA - L'Unione Europea da sempre eccelle nell'estorcere soldi ai contribuenti per poi sprecarli in stipendi da nababbo e progetti inutili e faraonici e questo spreco di denaro e' uno dei motivi per cui negli ultimi mesi in Germania, Austria e Repubblica Ceca i partiti euroscettici hanno vinto di
Continua

IL TRAMONTO DI ANGELA MERKEL IN GERMANIA E NELLA UE. AVANZA LA NUOVA DESTRA DI AFD E I NAZIONALISTI

IL TRAMONTO DI ANGELA MERKEL IN GERMANIA E NELLA UE. AVANZA LA NUOVA DESTRA DI AFD E I NAZIONALISTI IN TUTTA EUROPA
lunedì 30 ottobre 2017
BERLINO - Un nuovo governo Merkel entro la fine dell'anno? Per niente cosa certa, secondo Hubert Seipel, che dà "al 50%" la riuscita dei negoziati per formare la cosiddetta "coalizione Giamaica" (tra i conservatori della Cdu e la Csu, i liberali dell'Fdp e i Verdi) in corso a Berlino. E
Continua
 

MACRON ANNUNCIA: ''ESPULSIONE DALLA FRANCIA DI TUTTI I CLANDESTINI CHE COMMETTONO REATI. SICUREZZA

MACRON ANNUNCIA: ''ESPULSIONE DALLA FRANCIA DI TUTTI I CLANDESTINI CHE COMMETTONO REATI. SICUREZZA PRIMA DI TUTTO''
venerdì 27 ottobre 2017
LONDRA - Uno degli aspetti piu' sorprendenti di Emmanuel Macron, da presidente della Repubblica francese, e' la sua linea dura contro l'immigrazione legale e illegale. Gia' poche settimane dopo la sua elezione ha dimostrato che non condivide la politica open border di Italia e Germania tant'e' che
Continua

RENZI SCHIANTATO SU BANKITALIA, REFERENDUM COSTITUZIONALE E REFERENDUM SULL'AUTONOMIA. CALDEROLI:

RENZI SCHIANTATO SU BANKITALIA, REFERENDUM COSTITUZIONALE E REFERENDUM SULL'AUTONOMIA. CALDEROLI: ''FERMATE IL PAZZO!''
venerdì 27 ottobre 2017
Lo strappo, che in realtà è molto più di uno strappo, c'e' e va oltre il dissenso "rispettoso" lasciando sul campo di battaglia della nomina del nuovo Governatore di Bankitalia più morti che feriti, politicamente parlando. Sul terreno rimane una scia di tensioni, che
Continua
 

REFERENDUM: OGGI SI VOTA IN LOMBARDIA E VENETO. ANDATE A VOTARE, E VOTATE SI'!

REFERENDUM: OGGI SI VOTA IN LOMBARDIA E VENETO. ANDATE A VOTARE, E VOTATE SI'!
domenica 22 ottobre 2017
"Questa campagna apre prospettive esaltanti, ne sono certo, ma un risultato l'ha gia' ottenuto: far sapere a tutti che la Lombardia e' davvero una regione speciale". Roberto Maroni ha affidato il suo ultimo appello al voto per il referendum consultivo sull'autonomia della Lombardia a un post sulla
Continua
 

 
Editoriali

Macron sulla tolda del Titanic eurozona

Quando un'azienda fallisce, ci sono solo due possibilità: la prima, che l'imprenditore sia un incapace (trascuro l'ipotesi farabutto), la seconda, che

Diritto alla rivolta contro la tirannide

Per evitare il fallimento di Popolare di Vicenza e Veneto Banca servono - e subito - circa 6 miliardi di euro. Lunga vita alle due banche venete... Per evitare

L'Italia finirà nella primavera del 2018

Cos'è il cu-e che si scrive QE? Se state leggendo questo giornale, significa che sapete rispondere alla domanda, ma la domanda giusta è un'altra:

Berlusconi diventa nazionalista?

"Serve una nuova moneta per riprenderci la sovranità monetaria. Conservare l'euro per le importazioni e le esportazioni e con una nuova moneta interna

UE A DUE VELOCITA' = DUE EURO DIFFERENTI

La Germania propone - ma si può scrivere tranquillamente: impone - l'dea della Ue a due velocità. Una Ue, quindi, che si divide in due gruppi di

Due parole per Salvini, Meloni e Grillo

Posso dirlo con franchezza? Ma chi se ne frega, della legge elettorale. Non esiste una "buona" legge elettorale, perchè sarà sempre "buona" per

Vogliamo cambiare il futuro dell'Italia

Cari amici, cari lettori, la ragione del silenzio del Nord.it iniziato prima di Natale dell'anno scorso è presto detta: abbiamo fatto nascere - ed

Mi sento come Sarah Connor.

Più si avvicina la data, no, non del referendum, del fallimento - pardon, del bail in - di Mps e più mi viene in mente Sarah Connor quando disse

Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!