45.227.087
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

Brevi, quasi brevi? Brevissime!

15:42 23-03
L'FMI VUOLE IL TAGLIO ULTERIORE IN GRECIA DI PENSIONI E STIPENDI (ATENE DICE NO)

Il Fondo monetario internazionale sta continuando a discutere a Bruxelles con i partner europei ma non riesce a pronunciarsi su una tempistica di un potenziale accordo che porterebbe l'Fmi a partecipare al piano di aiuti lanciato alla Grecia dall'Ue. Lo ha detto Gerry Rice, portavoce del Fondo. Parlando nel consueto briefing bisettimanale con la stampa, Rice ha spiegato che ''ci sono stati progressi'' ma che serve ''lavorare ulteriormente per colmare le divergenze''. L'Fmi da tempo chiede ad Atene riforme, specialmente il taglio delle pensioni e l'ulteriore riduzione degli stipendi nel mercato del lavoro, e ai partner Ue un taglio del debito greco. Riconoscendo che ai partner greci e Ue ''piacerebbe che il Fondo sia coinvolto'' nel programma di aiuti, Rice ha spiegato che si sta ''lavorando sodo'' per risolvere la situazione ''il piu' velocemente possibile'' per il raggiungimento di un accordo. Ma la Grecia h detto no alle pretese dell'Fmi e la Ue no al taglio del debito greco. E' stallo.

15:00 23-03
+++ANVERSA, ALTRO ISLAMICO TENTA STRAGE CON UN'AUTO, MA FALLISCE. ARRESTATO+++

ANVERSA - Un'auto ha cercato di schiantarsi sulla folla sulla via principale pedonale di Anversa, piena di negozi. Non ci sarebbe nessun ferito, l'auto e' stata intercettata dai militari e il sospetto e' stato arrestato. Lo affermano alcuni media belgi tra cui Le Soir. Secondo quanto riporta il sito della tv Rtbf, il capo della polizia di Anversa ha spiegato che alle 11 un veicolo si e' introdotto sul Meir, l'area pedonale commerciale di Anversa, dei poliziotti hanno cercato di intercettarlo, ma l'auto si e' allora diretta verso il Quai Sint Michiel. La vettura e' stata poi bloccata e il suo autista, un nordafricano, arrestato. Il sindaco di Anversa, Bart de Wever, ha evocato un ''attentato sventato'' nella sua citta'.L'auto che ha tentato di investire la folla sul Meir sarebbe una Citroen rossa immatricolata in Francia, nel cui bagagliaio sarebbero state ritrovate delle armi e un'uniforme di polizia. L'uomo, arrestato, sarebbe di origine tunisina.

14:07 23-03
IL GOVERNO SOCIALDEMOCRATICO AUSTRIACO: ''NEANCHE UN MIGRANTE DALL'ITALIA''

VIENNA - Dal governo socialdemocratico austriaco arriva un secco ''no'' ai migranti dall'Italia. L'Austria torna a schierarsi nettamente contro l'arrivo di richiedenti asilo dall'Italia sulla base del piano di ricollocamento che vorrebbe imporre l'Unione Europea. ''Fintanto che l'immigrazione illegale, incontrollata continuerà ad esistere - ha detto il ministro della Difesa austriaco Hans Peter Doskozil, socialdemocratico, citato dall'agenzia di stampa Apa - e fintanto che l'Austria continuerà a sopportarne un peso gravoso, non ci potrà essere un canale legale aggiuntivo per i richiedenti asilo''. Doskozil ha in particolare lamentato che l'Austria nel 2016 ha accolto 36mila richieste di asilo, un terzo di quelle accolte dall'Italia, che ha una popolazione sette volte maggiore. Quindi, frontiere chiuse agli africani dei barconi, e costanti respingimenti in Italia di chi di prova illegalmente. E ora, la Ue che farà? Sanzionerà la ''socialdemocratica'' Austria? Da ridere.

13:59 23-03
LA FRANCIA SOSPENDE I VIAGGI DI ISTRUZIONE A LONDRA, TROPPO RISCHIO ATTENTATI

PARIGI - Dopo l'attentato di Londra, in cui sono rimaste uccise tre persone e numerose sono rimaste ferite (tra cui tre liceali bretoni), i viaggi di istruzione a Londra, che dovevano partire tra oggi e domani, sono stati vietati dalle autorita' francesi. Lo scrive la stampa francese, precisando che la decisione sara' rivista ''in funzione della valutazione del rischio da parte delle autorita' britanniche e francesi''. In primavera e con l'avvicinarsi dell'estate, sono sempre piu' numerose le scuole e le famiglie che, in tutto il mondo, scelgono Londra come meta di istruzione. Secondo il ministero francese, saranno interessati oltre 4.200 ragazzi, per un totale di 169 viaggi. Nell'attentato di Londra, sono rimasti feriti tre ragazzi del liceo Saint-Joseph di Concarneau i quali, quando il Suv ha la sua folle corsa, si trovavano sul Westminster Bridge.

12:18 23-03
DI MAIO: L'EURO NON E' DEMOCRATICO, LEGGE COSTITUZIONALE PER INDIRE REFERENDUM

Il Movimento 5 Stelle vuole un'Europa ''piu' democratica''. Lo sottolinea Luigi Di Maio presentando il libro M5S sull'Europa, alla Stampa estera, affermando che ''l'euro non e' democratico''. Il Movimento, prosegue, chiede ''normative che consentano di uscire dall'euro in modo democratico e clausole che non costringano ad entrare nell'euro. Il che puo' anche rafforzare la moneta unica'', perche' chi entrasse a farne parte lo farebbe solo su base volontaria, cosi'. Poi Di Maio ribadisce che ''per noi serve un referendum sulla moneta unica. Ci dicono che e' anticostituzionale ma non e' vero, perche' passiamo attraverso una legge costituzionale per introdurre un referendum consultivo''. Poi, spiega ancora il vicepresidente della Camera, ''l'ingresso in Europa viene barattato con un approccio progressivo all'unione monetaria'', mentre per il Movimento ''chi vuole stare nell'Unione politica'' deve avere la possibilita' anche di ''non stare mai nell'Unione monetaria''.

16:14 22-03
+++ATTACCO TERRORISTICO IN CORSO A LONDRA DAVANTI AL PARLAMENTO+++

LONDRA - La polizia ha sparato ad ''un uomo che impugnava un coltello'' all'interno dell'area dell'edificio di Westminster, dopo che un'auto aveva falciato cinque persone sul vicino Westminster Bridge, prima di andare ad urtare contro le balaustre. Secondo quanto riporta il Daily Mail, sono stati sparati diversi colpi di arma da fuoco, intorno alle 14.35 (ora locale), dopo che è stato udito un forte rumore all'interno dell'area del Parlamento. Secondo altre fonti, le persone falciate dall'auto sarebbero almeno 12, mentre sarebbero 2 le persone colpite dalla polizia. Altre fonti ancora riferiscono di un poliziotto ferito. Il vice speaker Lindsay Hoyle ha sospeso la seduta che era in corso e ha ordinato ai deputati presenti di rimanere all'interno dell'Aula parlamentare. La vicina stazione della metropolitana è stata immediatamente chiusa. Almeno dieci i feriti, secondo le prime notizie.

14:21 22-03
SCHAEUBLE ''APPREZZA IL LAVORO DI DAIJSSELBLOEM CHE DEVE CONTINUARE L'INCARICO''

BERLINO - Giusto per fugare ogni dubbio sulla compattezza dei giudizi razzisti e sessisti delle oligarchie Ue contro nazioni conme l'Italia, la Spagna, il Portogallo, la Grecia, arriva prontamente la dichiarazione di stima per Dajsselbloem da parte del ministro delle Fiannze della Germania: ''Schaeuble apprezza il lavoro di Jeroen Dajsselbloem. E noi contiamo sul fatto che l'eurogruppo sia ancora pienamente funzionante per il resto della legislatura''. Lo ha detto la portavoce di Wolfgang Schaeuble, alla conferenza stampa di governo, rispondendo a una domanda sulle diverse richieste di dimissioni, arrivate dopo l'intervista rilasciata alla Faz da Jeroen Dijsselbloem. ''Io non do voti alle interviste'', ha aggiunto. In tutta evidenza, quindi, gli 8 miliardi di euro che l'Italia regala alla Ue ogni anno vanno benissimo a Schaeuble anche se ''puzzano di sesso e alcol''.

13:40 22-03
SALVINI:8 MILIARDI L'ANNO ALLA UE PER SENTIRCI DARE DEGLI UBRIACONI E PUTTANIERI

''Quelle parole sono la rappresentazione migliore di questa Europa di matti. Il problema non e' che si dimetta lui, ma che questa Unione Europea, rappresentata da signori come questo, e' la negazione del sogno europeo''. Cosi' il leader della Lega Nord Matteo Salvini commenta le dichiarazioni rilasciate al Frankfurter Allgemeine Zeitung dall'olandese Jeroen Dijsselbloem, presidente dell'Eurogruppo sui Paesi del Sud Europa che spendono tutti i propri soldi in ''donne e liquori''. Salvini aggiunge: ''Dunque non mi bastano le dimissioni di questo strano personaggio, ma e' tutta l'impalcatura dell'Unione a dover essere abbattuta e ricostruita da capo''. ''Noi a questa Europa regaliamo, come Italia oltre otto miliardi di euro all'anno - attacca Salvini - per sentirci dare degli ubriaconi e dei puttanieri. Il prezzo mi pare un po' caro per farsi insultare.''E' l'Europa che ruba ai poveri per dare ai ricchi, e l'immigrazione ne e' un esempio e questo ci viene pure a insultare?''.

13:09 22-03
GOVERNO VIETA ACCERTAMENTI SULLE ONG COLLUSE CON I TRAFFICANTI ISLAMICI LIBICI

''Buone notizie per chi e' complice dei trafficanti di esseri umani e per i paesi europei che non collaborano con l'Italia per farsi carico del flusso migratorio''. Lo dice il senatore di Idea Carlo Giovanardi. ''Governo e maggioranza - spiega - hanno infatti bocciato questa mattina in commissione congiunta Giustizia e Affari costituzionali gli ordini del giorno sul decreto legge immigrazione che proponevano di impegnare il governo italiano da un lato ad accertare il comportamento delle ONG che sono in contatto con i trafficanti di esseri umani, escludendoli dai contributi a carico della finanza pubblica e dall'altra ad assumere le opportune iniziative affinche', in tutti i casi possibili, le persone soccorse nel mare mediterraneo vengono portate nel porto piu' sicuro vicino e non necessariamente in Italia''. ''C'e' soltanto da sperare che in Aula il ministero degli esteri modifichi il suo parere su questi devastanti messaggi di debolezza che l'Italia trasmette in tutto il mondo''.

13:06 22-03
ERDOGAN: NESSUN EUROPEO POTRA' CAMMINARE AL SICURO PER LE STRADE (STRAGI?)

ISTANBUL - ''Se l'Europa continua cosi', nessun europeo potra' camminare al sicuro per le strade in nessuna parte del mondo. Noi, come Turchia, chiediamo all'Europa di rispettare i diritti umani e la democrazia''. Lo ha detto il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, lanciando da Ankara un nuovo attacco, e una provocazione, ai Paesi Ue. Erdogan e' tornato anche ad attaccare i Paesi Ue, in particolare Germania e Olanda, per aver impedito i comizi dei suoi ministri in favore del referendum sul presidenzialismo in Turchia, difendendo anche la sua riforma dalle accuse di autoritarismo: ''Il sistema di governo presidenziale e' un sistema democratico, perche' il Presidente e' eletto dal 50% piu' 1 dei voti popolari. In Turchia abbiamo visto un primo ministro con il 15%, e non vogliamo piu' vederlo''.

13:00 22-03
LEGA PROTESTA DAVANTI A MONTECITORIO: UE? NON C'E' NULLA DA FESTEGGIARE, OGGI

ROMA - Sit in dei deputati della Lega Nord fuori Montecitorio mentre in Aula si tengono le celebrazioni per il del 60° anniversario dei Trattati di Roma. Gli esponenti del Carroccio hanno in mano cartelli con su scritto: 'Europa uguale piu' disoccupati', 'No all'Europa dei traditori', 'Questa Europa affamai i popoli'. ''Rispettiamo il Presidente Mattarella - osserva il capogruppo Massimiliano Fedriga - ma oggi non c'e' nulla da festeggiare. Stanno festeggiando i traditori dei valori europei, chi sostiene un'Europa che massacra i diritti dei cittadini europei, l'economia degli Stati, che fa gli interessi delle lobby finanziarie. Ormai - conclude - l'uscita dall'Euro non e' piu' una scelta ma una via obbligata per risollevare le economie depresse dei nostri Paesi''.

14:40 21-03
PADOAN SCARICA POP. VICENZA E VENETO BANCA: SARA' LA BCE A DECIDERE (IL BAIL IN)

Preparativi di un altro catastrofico bail in in Italia? Sembrerebbe di sì.''Le banche venete, Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca, hanno fatto richiesta ufficiale di utilizzo della ricapitalizzazione precauzionale: adesso starà anzitutto alla Bce decidere sulla sostenibilità delle banche e poi si passerà al dialogo con la Commissione Europea''. Lo spiega il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan, a margine dell'Ecofin a Bruxelles, cercando di scaricare con questo ogni responsabilità del fallimento delle suddette banche dal governo alla Bce, dopo aver incontrato stamani la commissaria europea alla Concorrenza Margrethe Vestager. Nelle riunioni di questi due giorni, ha concluso Padoan, ''non abbiamo parlato di Npl, forse se ne parlerà nell'informale a Malta''. Quindi, la Bce potrebbe a giorni decidere di fsr fallire Veneto Banca e Popolare di Vicenza, con una perdita irreparabile per risparmiatori e correntisti.

14:33 21-03
LE FAMIGLIE DI 800 VITTIME DELL'11 SETTEMBRE FANNO CAUSA ALL'ARABIA SAUDITA

NEW YORK - Le famiglie di 800 vittime degli attacchi dell'11 settembre hanno fatto causa all'Arabia Saudita accusandola di complicita' negli attentati che hanno causato circa 3.000 morti. Lo riportano alcuni media americani. La causa e' stata depositata in un tribunale di Manhattan e punta il dito contro Riad. In particolare, si parla di funzionari sauditi che avrebbero aiutato i dirottatori Salem al-Hazmi e Khalid Al-Mihdhar 18 mesi prima dell'attacco a trovare appartamenti, imparare l'inglese e ottenere carte di credito e contanti. Di fatto, le prove indicano che fu l'Arabia Saudita a fornire il fondamentale aiuto logistico al gruppo di kamikaze islamici che dirottò gli aerei di linea americani scagliandoli contro le Torri Gemelle, il Pentagono e verso il fallito attacco alla Casa Bianca, fallito per la reazione dei passeggeri contro gli attentatori che alla fine provocò la caduta dell'aereo prima dell'arrivo a Washington.

14:08 21-03
6.000 AFRICANI ARRIVATI IN ITALIA IN TRE GIORNI, INVASIONE SENZA PRECEDENTI

Sono oltre 6.000 i migranti africani prelevati dai gommoni e dai barconi di legno in acque territoriali libiche e trasportati negli ultimi tre giorni lungo la rotta del Mediterraneo centrale verso i porti italiani, anzichè ricondotti sulle coste libiche che nella maggior parte dei casi distavano meno di due chilometri dalle imbarcazioni, salpate dalle spiagge della Libia. E' quanto si desume dalle dichiarazioni di oggi dell'Organizzazione internazionale per le migrazioni (Oim), citata da Al Jazeera. ''Non siamo ancora a fine marzo e stiamo già correndo contro il tempo a fronte di numeri di arrivi che vanno oltre quanto visto finora nel Mediterraneo - ha detto il portavoce Oim Joel Millman - tutto questo è tipico della primavera, non è invece comune avere numeri così alti in questa fase''. Dall'inizio dell'anno sono morti circa 500 migranti e oltre 20.000 persone sono state ''soccorse''. L'invasione dell'Italia sta accelerando.

13:48 21-03
LA PRIMA MINISTRO DELLA POLONIA, BEATA SZYDLO: ''POLONIA NELL'EURO? MAI''.

VARSAVIA - Smentendo le solite fonti pro-euro che da tempo divulgano notizie false circa la prensunta futura adesione della Polonia alla valuta unica auropea, è la prima ministra polacca in persona a negare l'ipotesi, destituendola di ogni fondamento. ''La Polonia non ha intenzione di entrare nella zona euro'' ha detto oggi il premier polacco Beata Szydlo rispondendo alle domande degli internauti. Secondo Szydlo per il suo paese ''e' molto piu' proficuo restare con la valuta polacca'', lo zloty. ''Non ci sono piani del genere'', ha risposto il premier alla domanda se e quando Polonia sara' introdotto l'euro in Polonia. Il capitolo è chiuso. Anzi, non era stato mai neppure aperto.

13:34 21-03
ERDOGAN MINACCIA L'EUROPA: E' FASCISTA, ANTI ISLAMICA E ANTI TURCA

ISTANBUL - Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha dichiarato che votare ''sì'' al referendum costituzionale del 16 aprile che sancisce il passaggio a un sistema presidenziale è la migliore risposta a un'Europa ''fascista e crudele''. ''Questa Europa, come prima della Seconda Guerra Mondiale, è un'Europa razzista, fascista, crudele... Un'Europa anti-Islam e anti-turca'', ha dichiarato Erdogan nel corso di un comizio ad Ankara. ''Diamo questa risposta a coloro che ci guardano dalla tv all'estero, ai nostri cittadini, a tutta l'Europa, a tutto il mondo che così ci possa sentire'', ha aggiunto arringando la folla e facendo riferimento al gelo diplomatico con l'Olanda e la Germania.

17:54 20-03
SALVINI: NON USIAMO PIU' LA PAROLA PROFUGHI, SONO TUTTI CLANDESTINI

SALSOMAGGIORE - ''Non usiamo piu' la parola profughi, questi sono clandestini dal primo all'ultimo''. Matteo Salvini, il segretario della Lega Nord, lo ha detto oggi a Salsomaggiore Terme a un comizio sulla questione immigrazione. ''Se il ministro degli Interni fosse della Lega Nord, da oggi non sbarcherebbe piu' nessuno perche' la Marina Militare e la Guardia Costiera, invece di fare da scafisti, salverebbero la gente ma la porterebbe indietro'', ha aggiunto il leader del Carroccio. ''Il problema - ha concluso - non e' quindi diffondere su tanti comuni il caso, il problema e' chiudere il rubinetto a monte. I cittadini per bene pagano l'ipocrisia del Pd''. Sul caso di Salsomaggiore, dove il ministero degli Interni ha bloccato l'arrivo di altri 88 rifugiati, Salvini ha invece sottolineato: ''Quelli che dovevano arrivare qua saranno spostati nel paese a fianco per arricchire un'altra cooperativa. E intanto si uccide l'Italia del turismo, del benessere, della gente per bene''.

15:38 20-03
TROIKA E GRECIA IN STALLO: ATENE NON FA TAGLI E NON IMPONE ALTRE TASSE

BRUXELLES - Il rapporto troika (Ue-Bce-Fmi) con la Grecia è bloccato, il governo di Atene ha detto espicitamente che non imporrà alla popolazione nè nuove tasse, nè nuovi tagli a pensioni e servizi, primo fra tutti quello sanitario, come pretenderebbe la Commissione Ue. Sulla Grecia ''dobbiamo continuare a fare progressi, perche' piu' le cose tardano e piu' aumenta l'incertezza'' ha detto il commissario agli affari economici Pierre Moscovici entrando all'Eurogruppo oggi. Moscovici ha auspicato che oggi ci siano le condizioni per dire che si ''procede rapidi verso la conclusione della seconda revisione del programma'', che e' ancora bloccata perche' il Governo ancora non prende le misure necessarie, ovvero imposte dalla Ue. Ma fino ad oggi, ha spiegato il commissario, ''questo Governo ha fatto molte riforme, con la pressione amichevole'' dell'Eurogruppo. ''Ora dobbiamo fare di nuovo degli sforzi'', ha aggiunto. Ma Atene non ne ha alcuna intenzione. Il default a luglio è sempre più probabile.

12:53 20-03
+++++ IL GOVERNO BRITANNICO ANNUNCIA LA DATA DELLA BREXIT: SCATTERA' IL 29 MARZO

LONDRA - Il governo britannico di Theresa May attivera' l'articolo 50 del Trattato di Lisbona il 29 marzo, avviando ufficialmente la procedura di uscita del Regno Unito dalla Ue. Lo ha annunciato il portavoce di Downing Street: ''Il rappresentante permanente del Regno Unito a Bruxelles - ha sottolineato - ha informato questa mattina i responsabili dell'Unione europea che la Gran Bretagna attivera' l'articolo 50 il prossimo 29 marzo''. Da quella data, inizieranno le ''trattative'' per un'uscita ''morbida'' dalla Ue, ma i presupposti non sembrano favorevoli. La stessa Theresa May ha ribadito che ''piuttosto di un cattivo accordo, meglio nessun accordo''. Tra l'altro, durante il dibattito alla Camera dei Lord è stata resa nota la posizione rispetto il pagamento delle quote britanniche successive alla Brexit. Per la Ue, devono essere pagate ''in quanto progetti decisi prima della Brexit''. Per Londra, assolutamente no. Si tratta di quasi 60 miliardi di euro.

11:58 20-03
PRESIDENTE DELLE FILIPPINE DUTERTE: ''UE NON FARCI INCAZZARE, FATTI FATTI TUOI''

I deputati Ue sono ''matti'' e farebbero bene a ''farsi i fatti propri'' invece di immischiarsi in quelli delle Filippine: con toni duri, conditi da qualche espressione piuttosto vivace, il presidente filippino Rodrigo Duterte ha commentato una risoluzione dell'Europarlamento che ha condannato, la settimana scorsa, ''l'elevato numero di esecuzioni extragiudiziali'' nella guerra contro il narcotraffico nel Paese del Sud-Est asiatico. ''Questi matti non li capisco. Perchè cercate di imporvi? Perchè non vi fate gli affari vostri? '', ha dichiarato Duterte in viaggio ufficiale in Birmania. ''Perchè ci fate incazzare?'' Duterte non risparmia parolacce o ingiurie alla Ue. Eletto con enorme consenso l'anno scorso alla presidenza, ha promesso di sradicare la piaga della droga con una guerra senza quartiere a trafficanti e tossicomani. Dal suo insediamento lo scorso giugno, la polizia ha annunciato di avere ucciso 2.500 narcos durante operazioni anti-droga. Secondo le ong sarebbero 5.000. (sempre pochi)

11:13 20-03
BORSA IN ROSSO, GIU' LE BANCHE E CROLLO DI FINMECCANICA (ORA -3,7%)

MILANO - La Borsa di Milano peggiora a metà mattina e cede lo 0,5% a 19.970 punti. Il titolo peggiore è quello di Leonardo, che perde il 3,7% a 13,1 euro dopo che, sabato, il Mef ha reso note le liste per il rinnovo dei cda delle partecipate: l'ex banchiere Alessandro Profumo sostituirà Mauro Moretti alla guida del gruppo della difesa e dell'aerospazio. Anche le altre società partecipate di cui è stato disposto un cambio dei vertici sono negative: Poste cede lo 0,9%, Terna lo 0,8%. Tra gli altri titoli, sono in rosso anche Tenaris (-1,5%), Banco Bpm (-1,3%) e Fca (-1,3%). Restano positive Unipol (+1,7%), UnipolSai (+1,17%) e A2A (+1,04%). Il Sole 24 Ore, dopo il rally, è in asta di volatilità per eccesso di rialzo con un teorico +17%.

11:01 20-03
SALVINI: NOMINATI MANAGER AMICI E AMICHETTI DI RENZI CON UN PASSATO DISCUTIBILE

MILANO - ''Amici e amichetti di Matteo Renzi con un passato discutibile''. Cosi' Matteo Salvini giudica le nomine ai vertici delle aziende pubbliche. ''Evidentemente l'obiettivo di Renzi resta la svendita dei gioielli d'Italia - ha continuato il segretario federale della Lega Nord, intervenendo a 'Radio Padania' - si tratta di nomine che confermano l'idea e il dubbio che qualcuno abbia il compito di svendere il risparmio e l'industria: non lo permetteremo''. Quanto all'elezione di Martin Schulz alla guida dei socialdemocratici tedeschi, Salvini ha aggiunto: ''Schulz e Angela Merkel sono due facce della stessa medaglia tedesca, l'unica potenza che ci ha guadagnato da Ue e moneta unica cosi' disegnate: purtroppo al governo avevamo e abbiamo ancora complici della svendita di questo Paese''.

13:59 17-03
CONTRORDINE COMPAGNI: COMMISSIONE D'INCHIESTA BANCHE NON SI FA, DANNEGGIA IL PD

''Una commissione di inchiesta sulle banche 'può partire la prossima legislatura non adesso. Non in campagna elettorale. Verrebbe usata per regolare conti politici e non per cercare la verità e proteggere il risparmio'. Così il capogruppo del Pd, Luigi Zanda in un'intervista pubblicata oggi da 'la Repubblica'. 'Sono in corso - ha aggiunto - almeno 12 indagini giudiziarie su istituti di credito. Se vogliamo la verità, lasciamo lavorare i magistrati e non sovrapponiamo una commissione parlamentare. Sono in corso anche diverse importanti operazioni di salvataggio che vanno concluse con successo, e non penso solo a Mps'''. Lo scrive su Facebook Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati. ''Peccato - aggiunge - che lo scorso 7 marzo, in un intervento su 'Il Sole 24 Ore', l'ex presidente del Consiglio ed ex segretario del Pd, Matteo Renzi, sostenuto nella campagna congressuale anche da Zanda, avesse detto con tono risoluto: 'Banche, sì alla Commissione d'inchiesta'.

13:39 17-03
CON I DAZI AMERICANI, LA GERMANIA FINIRA' SUBITO IN RECESSIONE (GIA' NEL 2017)

BERLINO - Il piano dazi di Donald Trump che verrà presto reso operativo per difendere le produzioni negli Stati Uniti e i posti di lavoro minacciati e già in parte distrutti dalla globalizzazione selvaggia ha messo in moto reazioni forti e preoccupate in Germania. ''Il pino dati del presidente Trump va preso sul serio, perche' mette a rischio 1,6 milioni di posti di lavoro in Germania''. Lo dice il presidente dell'Ifo Clemens Fuest alla Bild di oggi. ''L'export tedesco verso gli Usa ammonta a 106 miliardi all'anno - continua -. Se fossero colpiti con una tassa del 20%, e la meta' dei costi fosse a carico degli acquirenti, buoni 10 miliardi di euro peserebbero sugli esportatori tedeschi''. ''Un posto di lavoro su due in Germania, dipende direttamente o indirettamente dall'export'', aggiunge il presidente del Diw, Marcel Fratzscher, sempre al tabloid. La Germania perderà non meno di 2 punti di Pil l'anno, entrando immediatamente in recessione.

13:32 17-03
IL GOVERNO GENTILONI ABOLISCE I VOUCHER INTRODOTTI DAL GOVERNO RENZI (LEGNATA)

''Avevamo la risposta sbagliata ad una esigenza giusta e all'esigenza ora ci rivolgeremo con un confronto gia' nelle prossime settimane con le parti sociali e con il Parlamento''. Lo dice il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, parlando del via libera del Cdm all'abrogazione dei voucher. ''Individueremo strumenti efficienti e moderni per regolare il lavoro saltuario e temporaneo'', ha sottolineato il premier. L'abolizione del voucher sarà applicata ''naturalmente anche con le cautele necessarie a evitare che ci possano essere contraccolpi negativi, per cui il decreto prevede una fase transitoria nella quale possibile a utilizzare i voucher'' ha aggiunto Gentiloni. ''Potranno essere utilizzati fino al 31 dicembre quelli già acquistati'', ha precisato il ministro Giuliano Poletti. A questo punto, il referendum promosso dalla CGIL decade, dato che chiedeva - appunto - l'abolizione del voucher. E c'è da annotare un'altra sconfitta del ''riformismo'' di Renzi. Bocciato dal governo a guida Pd.

13:02 17-03
SALVINI: CON FORZA ITALIA PROGRAMMA CHIARO PER L'EUROPA, O NIENTE ALLEANZA

Matteo Salvini ha rinnovato l'invito a Forza Italia alla condivisione di un ''programma chiaro in Italia e in Europa''. Altrimenti, ha avvertito il segretario federale della Lega Nord, ''vado per la mia strada tranquillamente e decideranno gli elettori chi premiare''. Rispondendo alle domade degli studenti dell'Universita' Cattolica, Salvini ha sostenuto: Silvio Berlusconi ''deve scegliere se stare di qua o di là in Europa: io non posso allearmi con chi sta con la Merkel e mi fa opposizione a Bruxelles. Questo sara' uno dei motivi su cui basero' le mie scelte - ha aggiunto -. Non me lo ordina il dottore di riproporre agli italiani la stessa minestra che c'e' da vent'anni''. E sull'M5S ha detto: ''Di irreversibile c'è solo la morte, ad oggi sarebbe difficile, loro pensano di essere gli unici bravi e gli altri hanno la peste: io non mi sento un appestato e non mi autoinvito a casa di altri. Su temi come immigrazione e famiglia sono più a sinistra del Pd. Per non non c'è possbilità d'allearsi''.

10:05 17-03
GERMANIA MINACCIA GLI USA DI ''DEFERIRLI'' AL WTO (DA CUI TRUMP VUOLE USCIRE...)

Il governo tedesco minaccia di deferire gli Stati Uniti al Wto, l'organizzazione mondiale del Commercio, nel caso in cui il presidente Donald Trump dovesse concretizzare il suo progetto di tassare le importazioni negli Usa. ''Spero che la ragione prevalga - dice il ministro dell'Economia, Brigitte Zypries, poco prima dell'inizio del G20 finanziario di Baden Baden - ma io intanto mi preparo a ricorrere ai tribunali''. ''Quello che voglio dire - aggiunge ironizzando il ministro - e' che non sara' la prima volta che Trump si arena davanti ai tribunali''. L'amministrazione Trump ha minacciato di varare un'imposta del 20%, definita ''tassa di rettifica alle frontiere'', che renderebbe piu' onerose le importazioni. Questa misura rischia di violare le regole del Wto, di cui gli Usa fanno parte. La Germania e' uno dei paesi esportatori piu' importanti del mondo. ''L'incertezza e' come un veleno'' per la nostra economia. La tassa Usa peserebbe sui produttori di auto tedesche che hanno in Usa mercato.

11:32 16-03
SALVINI: ''TURCHIA ANNUNCIA GUERRA SANTA IN EUROPA, QUA FESTEGGIANO RUTTE. PAZZI''

MILANO - ''Uomo avvisato, mezzo salvato'': cosi' il segretario della Lega Nord Matteo Salvini ha commentato su Radio Padania le parole del ministro degli Esteri turco, Mevlut Cavusoglu, che ha dichiarato che ''presto in Europa inizieranno le guerre di religione''. ''Cosa devi pensare? Che almeno - ha aggiunto - hanno avuto l'onesta di dircelo''. ''Loro non lo nascondono. Il problema sono i conigli che oggi festeggiano perche' Wilders e' cresciuto ma non abbastanza e quindi viva l'Europa''. ''Sono quelli che suonano sul Titanic, che mentre un ministro turco gli dice 'occhio alle guerre di religione' festeggiano perche' il loro nemico sono i fascisti e i populisti di Salvini, Wilders e della Le Pen. Roba da matti''. Secondo il segretario della Lega, e' chiaro che per loro socialdemocratici e Wilders siano la stessa cosa perche' ''il nemico e' la civilta' occidentale, i valori, le liberta', le tradizioni della civilta' occidentale. Questo, qualcuno non l'ha capito ad Amsterdam come a Milano''.

11:11 16-03
REGNO UNITO: TOYOTA ANNUNCIA ENORME INVESTIMENTO INDUSTRIALE GRAZIE ALLA BREXIT

LONDRA - Altro importante segnale positivo per la Gran Bretagna avviata verso la Brexit dura: il colosso giapponese Toyota cancella ogni genere di ''preoccupazione'' ventilata falsamente dalla stampa internazionale su ''catastrofi'' economiche e finanziarie in Gran Bretagna per ''colpa'' d'aver lasciato la Ue e annuncia ufficialmente un investimento aggiuntivo di 240 milioni di sterline (circa 275 milioni di euro) per il suo stabilimento automobilistico di Burnaston, vicino a Derby, in Inghilterra. Toyota e' presente nel Regno Unito dal 1992 e a Burnaston, dove da' lavoro a 3.400 persone, produce modelli Auris e Avensis (180.000 veicoli nel 2016) destinati per la maggior parte al mercato europeo. Secondo la Bbc, a pesare in positivo sono stati anche alcuni interventi e promesse di sgravi fatti dal governo di Theresa May grazie al fatto che la Gran Bretagna non deve più sottostare alla regola idiota della Ue per la quale questi incentivi ad investire e creare lavoro sarebbero ''aiuti di stato''

10:37 16-03
GRAN BRETAGNA APPROVA LEGGE CHE IMPEDISCE AI PARLAMENTARI D'ASSUMERE FAMILIARI

LONDRA - Nel Regno Unito sarà vietato d'ora in avanti ai deputati della Camera dei Comuni dare impiego come collaboratori ai familiari. Lo ha stabilito l'Autorità per il regolamento dei parlamentari britannici (Ipsa - Independent Parliamentary Standards Authority): ''Riteniamo che l'assunzione di 'familiari' e con questo si intendono inclusi in tutta la cerchia anche i soci in affari, non risponda al concetto di un moderno impiego che richiede criteri di assunzione equi e aperti per incoraggiare la diversità'', ha dichiarato la presidente dell'Ipsa, Ruth Evans. La revisione del Regolamento approvata oggi non riguarda gli impieghi attualmente in vigore con familiari dei membri del Parlamento. Che saranno a termine nella prossima legislatura.

 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

I più Letti