74.260.786
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

BOSSI: ''QUESTO GOVERNO NON PRODUCE NIENTE! SALVINI NON VA BENE COME SEGRETARIO FEDERALE! LA PADANIA VERRA' PRESTO!''

sabato 14 settembre 2013

Pian della Regina (Cuneo). - "No, non mi pare, la qualita' che deve avere il prossimo segretario e' la capacita' di tenere assieme la Lega". Cosi' Umberto Bossi ha risposto a chi gli chiedeva se Matteo Salvini potrebbe essere il "candidato di mediazione" al congresso federale che lui ha invocato. "Chiunque fa casino non va bene", ha proseguito il presidente della Lega, parlando al termine del comizio alla Festa dei popoli padani sul Monviso. E Giancarlo Giorgetti potrebbe essere un candidato alla segreteria? "E' un bravo fiul (figlio, ndr)", ha risposto. 

"Questo Governo non riesce a produrre niente, la prova e' che e' andato su per sistemare l'economia e invece nei prossimi giorni fara' la legge a sostegno degli omossessuali. Un po' poco. Se potesse - ha aggiunto Bossi - questo governo cancellerebbe la legge Bossi-Fini che e' l'unica barriera che c'e' all'immigrazione clandestina, ma e' impensabile. Ne ho parlato anche con il ministro dell'Interno Alfano e mi ha assicurato che non succedera'".

''La Padania verra' perche' i grandi popoli sono in marcia. Sta gia' accadendo in Catalogna dove 400 chilometri di catena umana sono solo l'inizio. Poi ci saranno la Scozia e, appunto, la Padania''. Lo ha detto il presidente della Lega Nord, Umberto Bossi, intervenendo alla festa dei Popoli padani sul Monviso. ''I popoli si stanno unendo contro la canaglia centralista - ha detto Bossi -. Stiamo raccogliendo le firme perche' l'Unione europea faccia una legge per cui i popoli possano, quando vogliono, fare un referendum sulla autodeterminazione''. Bossi, che ha paragonato la Catalogna alla Lombardia ''che permette a Roma di andare avanti'', ha poi invitato la Lega a darsi da fare per ottenere la macroregione del Nord. ''Roma non sara' cosi' imbecille da darla e allora si fara' con una catena di uomini da Torino a Venezia''. Bossi, ha auspicato il ritorno del rito dell'ampolla, che la Lega compiva ogni anno proprio sul Monviso. ''Lo riprenderemo quando ci sara' la Padania - ha concluso - e daremo indietro a Roma il Tricolore''. 

E Umberto Bossi riapre ufficialmente i giochi per la successione di Roberto Maroni alla guida della Lega aggiungendo la sua canditatura a quella di Matteo Salvini e Flavio Tosi per la segreteria federale anche se, e' opinione comune tra i sondaggisti, sembra difficile possa avere la meglio sul 'delfino' di Maroni e sul sindaco di Verona. In ogni caso, e' sempre l'opinione comune, Maroni resta l'unico che secondo i sondaggisti sembra riscuotere il pieno consenso dell'elettorato leghista che spera e si augura in un suo ripensamento. Secondo Nicola Piepoli interpellato dall'Adnkronos "anche questa 'guerra', come tutte le guerre, non portera' nulla di buono ma solo distruzione. Il dilemma per la Lega e' distruttivo: prima aveva un capo unico, che era Bossi, ora ne hanno un altro che e' Maroni e adesso stanno pensando ad averne un altro ancora. Evidentemente -osserva Piepoli- vogliono perdere. L'unica sarebbe quella di proseguire con l'attuale segretario". Cosa che sembra essere gradita ai piu'. Per quanto riguarda Umberto Bossi "e' anziano e ha i suoi problemi -sottolinea Piepoli- mentre il futuro e' in mano ai giovani. Gia' l'eta di Maroni e', tra virgolette, piuttosto avanzata, pero' data la media italiana e' attendibile. Bossi -sottolinea- non e' piu' attendibile". Per questo, per Piepoli "Salvini potrebbe essere il candidato ideale: e' giovane anche se e' un po' impulsivo ma d'altronde l'impulsivita' e' proprio nel dna della Lega". 

"Se la Lega e' sopravissuta, anzi si ha incrementato i propri consensi, lo deve proprio alle battute di Bossi prima e di Maroni poi. Non vedo quindi perche' non possa campare bene con Salvini che e' un ragazzo molto valido". Per quanto riguarda Tosi, il sindaco di Verona "e' piu' convergente, piu' con i piedi per terra, forse piu' serio dal punto di vista professionale". Sulla stessa lunghezza d'onda sembra essere il parere di un altro sondaggista, Luca Comodo di Ipsos che, premettendo che la nomina del nuovo segretario della Lega "non e' puramente una questione che riguarda il suo elettorato ma le relazioni tra i gruppi dirigenti del partito e i suoi militanti" ritiene difficile "che Bossi possa riconquistare la poltrona di segretario". "A livello generale -sottolinea Comodo- siamo in una situazione in cui l'elettorato, complessivamente, si aspetta un cambiamento rilevante e la risposta del ceto politico sembra ancora una volta inadeguata. In realta' l'unico che sta rispondendo a questa richiesta nella percezione popolare e' Matteo Renzi. Ecco quindi -osserva- che c'e' bisogno di un Renzi ovunque".

 (Ansa"Nella Lega ci puo' anche essere qualche nostalgico -osserva Comodo- che vedrebbe bene un ritorno di Bossi, ma il problema, da quello che vedo, e' che il 'senatur' rappresenta il passato e non ha piu' quella capacita' di conquista che aveva una volta. Capacita' di conquista che e' il vero problema che ha ora la Lega e che si e' ridotta ai minimi termini anche la' dove la Lega e' nata". "Alle ultime elezioni -osserva Comodo- la Lega ha perso quasi tutti i suoi insediamenti tradizionali e con la linea di chiusura non li riconquista". Anche Salvini, per Comodo "e' un uomo di apparato che ha rappresentato un certo tipo di Lega e non e' certo paragonabile a Renzi. Salvini -sostiene Comodo- sta seguendo il percorso di chiusura della Lega nei suoi territori e ambiti di riferimento anche attraverso una sua deriva un po' razzista culminata nei rapporti con il ministro Kyenge". Salvini, insomma, per Comodo "sembra piu' puntare a tenere la ridotta che a conquistare consensi". "Il problema invece e' risucire a rappresentare il nuovo per riconquistare l'opinione pubblica. Su questo fronte -conclude Comodo- Tosi mi sembra l'uomo piu' adatto a ricoprire questo ruolo, anche per il percorso politico che ha fatto, tutto indirizzato su strade meno conservative". (Ansa-AdnKronos)


BOSSI: ''QUESTO GOVERNO NON PRODUCE NIENTE! SALVINI NON VA BENE COME SEGRETARIO FEDERALE! LA PADANIA VERRA' PRESTO!''




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
GOVERNO DI TRUFFATORI E FALSARI (DEI BILANCI PUBBLICI) ALLA GUIDA DI UNO STATO BANCAROTTIERE: ECCO L'ITALIA 2013

GOVERNO DI TRUFFATORI E FALSARI (DEI BILANCI PUBBLICI) ALLA GUIDA DI UNO STATO BANCAROTTIERE: ECCO
Continua

 
FREEDOM FOR OUR CONTRY. NOW.

FREEDOM FOR OUR CONTRY. NOW.


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

AUTOSTRADA TORINO-AOSTA CHIUSA PER PERICOLO FRANA PAZZESCO L'ITALIA

2 gennaio - TORINO - la rete autostradale italiana cade a pezzi, adesso anche la
Continua

M5S CACCIA IL SENATORE PARAGONE, ALTRI SENATORI 5S PRONTI A LASCIARE

2 gennaio - ''Gianluigi Paragone e' e resta un mio collega. Fino a quando, e sono
Continua

SALVINI: ITALIA FUORI DA TUTTO IN LIBIA, CI SIAMO FATTI FREGARE

2 gennaio - ''È inesistente. Noi in Libia siamo fuori da tutti i giochi, abbiamo
Continua

TRUFFA AI RISPARMIATORI: DECINE DI DENUNCE A BARI CONTRO LA POP.BARI

19 dicembre - BARI - Decine di nuovi fascicoli d'inchiesta con l'ipotesi di truffa
Continua

QUELLI CHE DAREBBERO LA MAGGIORANZA A SANCHEZ VOGLIONO LA

19 dicembre - Pedro Sanchez affidera' la sua investitura a un partito indipendente che
Continua

INPS: CASSA INTEGRAZIONE +37,6% MA PER BELLACIAO GUALTIERI ITALIA

19 dicembre - A novembre l'Inps ha autorizzato alle aziende quasi 30,9 milioni di ore
Continua

PUNTIN: NESSUNO SA L'ORIGINE DEL CAMBIAMENTO CLIMATICO CHE CI

19 dicembre - MOSCA - Il riscaldamento globale e' una minaccia per la Russia e per il
Continua

MEGA BOOM DEL LAVORO IN GRAN BRETAGNA: DISOCCUPAZIONE AL 3,8% (MAI

17 dicembre - LONDRA - L'economia britannica, a differenza di quanto scrivono i
Continua

ARRESTATO IL BRACCIO DESTRO DEL PRIMO MINISTRO MALTESE PER OMICIDIO

17 dicembre - MALTA - Il giudice incaricato del caso dell'omicidio della giornalista
Continua

LA BREXIT IN ARRIVO METTE LE ALI A FINANZA E ECONOMIA BRITANNICA:

16 dicembre - LONDRA - La Brexit in arrivo dopo il voto a valanga per Boris Johnson,
Continua

BORGHI: IL MILIARDO PER LA POPOLARE DI BARI NEL MAXIEMENDAMENTO? E

14 dicembre - ''Vediamo se Renzi riesce a saltare due volte di fila sulle banche senza
Continua
GLI ITALIANI NON NE POSSONO PIU' DEL GOVERNO PD-M5S.

GLI ITALIANI NON NE POSSONO PIU' DEL GOVERNO PD-M5S.

13 dicembre - Continua ad aumentare la sfiducia degli italiani nel governo giallorosso
Continua

COMUNITA' EBRAICA BRITANNICA: CORBYN HA PERMESSO SI SCATENASSE

13 dicembre - ''La storia non sarà tenera con Jeremy Corbyn'' che ha permesso
Continua

PARAGONE: VOTO CONTRO LA MANOVRA, M5S NON PUO' STARE DIETRO LOGICHE

13 dicembre - ''Caro Movimento, il trionfo di Brexit dimostra che la coerenza
Continua

FDI: IL TRIONFO DI BORIS JOHNSON ENNESIMO CEFFONE ALLA SINISTRA

13 dicembre - ''Il trionfo di Boris Johnson e dei Tories rifila l'ennesimo sonoro
Continua

LA VITTORIA DI BORIS JOHNSON TIRA UNA LEGNATA ALL'EURO: -1,8% CON

13 dicembre - Sterlina in forte rialzo dopo la vittoria elettorale dei conservatori
Continua

BORIS JOHNSON: ''ABBIAMO AVUTO UN MANDATO FORTE DAL POPOLO PER FARE

13 dicembre - ''Un mandato forte'' a favore della Brexit. Così Boris Johnson commenta
Continua

IL PARTITO ANTI-BREXIT PRENDE LEGNATA STORICA NON VIENE ELETTA

13 dicembre - Jo Swinson si è dimessa dalla guida del partito Liberal Democratico
Continua

LA VITTORIA TRAVOLGENTE DI BORIS JOHNSON ESALTA LA STERLINA:

13 dicembre - Impennata della sterlina dopo i risultati delle elezioni politiche nel
Continua

MATTEO SALVINI: GO BORIS GO!

12 dicembre - ''Go Boris Go! Sinistra sconfitta anche in Gran Bretagna!''. Il leader
Continua
Precedenti »