74.194.178
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

PER GLI AMANTI DELL'ORRIDO / TUTTA LA STORIA GIUDIZIARIA DEL ''CASO RUBY'' (COSI' VI DISTRAETE DAL ''CASO DEFAULT ITALIA'')

venerdì 19 luglio 2013

Milano - Con la sentenza di condanna di oggi si chiude il 'primo atto' di un procedimento che, di riflesso a quello principale che ha interessato Silvio Berlusconi, ha diviso gli schieramenti di colpevolisti e innocentisti e mischiato verita' giudiziaria, politica e gossip. Ecco le tappe principali della vicenda: - 14 gennaio 2011: i pm di Milano Pietro Forno, Antonio Sangermano e il procuratore aggiunto Ilda Boccassini notificano un avviso di garanzia a Lele Mora, Nicole Minetti ed Emilio Fede con le accuse di induzione e favoreggiamento della prostituzione, anche minorile, nell'ambito dell'inchiesta sui festini 'a luci rosse' ad Arcore con al centro Ruby. Un avviso di garanzia viene inviato anche a Silvio Berlusconi per concussione e prostituzione minorile. A carico dell'ex premier i magistrati ritengono ci sia l'evidenza della prova e, per questo, la sua posizione viene stralciata e i pm chiedono per lui il giudizio immediato. Per gli altri tre indagati si procede con il rito ordinario. - 29 gennaio 2011: Trapelano alcune intercettazioni contenute nella richiesta di autorizzazione alle Camere inoltrata dai pm per perquisire l'ufficio di Spinelli. In una di queste, risalente a circa un anno prima, Minetti, parlando di Berlusconi, si sfoga: "Tu hai mai sentito dire dalla sua bocca: 'oh, fermi un attimo, guarda che lei e' una brava ragazza'? Lui pur di salvare il suo c... flaccido non se ne frega di niente". - 3 ottobre 2011: il gup di Milano, Maria Grazia Domanico, rinvia a giudizio Mora, Fede e Minetti. 

15 marzo 2011: I pm chiudono le indagini su Mora, Fede e Minetti, accusati di aver indotto alla prostituzione 34 ragazze tra cui la minorenne, all'epoca dei fatti, Ruby. I pm delineano i ruoli dei tre indagati nel 'sistema Arcore'. La ex consigliere regionale del Pdl e' accusata di avere intermediato "la sistematica erogazione di corrispettivi per l'attivita' di prostituzione svolta previo assenso di Silvio Berlusconi per il tramite del suo fiduciario Giuseppe Spinelli" e di avere organizzato "l'accompagnamento da Milano ad Arcore di alcune partecipanti alle serate mettendo a disposizione le proprie autovetture". Nelle carte i pm ricordano anche che "la Minetti si occupava della concessione in comodato d'uso alle ragazze delle abitazioni in via Olgettina". Secondo la procura, Fede si adoperava, anche con Mora, "per l'individuazione delle giovani donne disposte a prostituirsi presso la residenza ad Arcore di Silvio Berlusconi, informandosi personalmente sulle caratteristiche fisiche delle ragazze disponibili e valutando di persona la rispondenza dei requisiti estetici; organizzava inoltre l'accompagnamento da Milano ad Arcore di alcune delle partecipanti, inducendo e favorendo l'attivita' di prostituzione". - 21 novembre 2011: comincia il processo davanti ai giudici della quinta sezione penale, presieduti da Anna Maria Gatto. - 20 gennaio 2012: i giudici ammettono come parti civili Ambra Battilana, Chiara Danese, Barbara Guerra, Iris Berardi e Imane Fadil, che ritengono di essere state danneggiate dalla loro partecipazione alle serate ad Arcore. 

- 19 aprile 2013: Barbara Guerra ritira la costituzione di parte civile motivando la scelta con una lettere di scuse ricevuta dalla Minetti. - 17 maggio 2013: Ruby viene sentita in aula come testimone. Racconta che la Minetti "rimase in intimo durante alcuni balli sensuali ad Arcore". Nega i rapporti sessuali a pagamento con Berlusconi, dice di avere raccontato ai pm tante "cavolate". - 31 maggio 2013: il pm Antonio Sangermano comincia la requisitoria parlando di "macroscopica notizia di reato". Accusa gli imputati di sapere che Ruby era minorenne e chiede sette anni di carcere per tutti e tre, oltre all'interdizione perpetua dai pubblici uffici. "Le prove - secondo Sangermano - convergono univocamente contro gli imputati". - 7 giugno 2013: Nicole Minetti rende dichiarazioni spontanee. Afferma di avere amato di amore "vero" Berlusconi, accusa i pm di "malcelato moralismo" e sostiene di non avere mai organizzato le serate ad Arcore, ne' di essersi occupata degli inviti delle ragazze. - 7 giugno 2013: Ambra Battilana e Chiara Danese chiedono un risarcimento di 400mila euro (200mila euro a testa) - 14 giugno 2013: Imane Fadil chiede un risarcimento di due milioni di euro. - 21 giugno 2013: anche Iris Berardi ritira la costituzione di parte civile. - 28 giugno 2013: Lele Mora rilascia dichiarazioni spontanee e, anche se nega di aver mai spinto alcuna ragazza a prostituirsi a villa San Martino, non esita a dire che la vicenda ha rappresentato un caso di "dismisura, abuso di potere e degrado". Poi pero', fuori dall'aula del procedimento innesta la retromarcia: "Ad Arcore non c'e' stato nulla di male". Tutte le difese, nelle loro arringhe, chiedono l'assoluzione. (AGI)


PER GLI AMANTI DELL'ORRIDO / TUTTA LA STORIA GIUDIZIARIA DEL ''CASO RUBY''  (COSI' VI DISTRAETE DAL ''CASO DEFAULT ITALIA'')




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
COMICA FINALE / PER TAGLIARE LE SPESE, IL GOVERNO LETTA VUOLE UN ''COMMISSARIO'' CHE COSTERA' UN MILIONE DI EURO!

COMICA FINALE / PER TAGLIARE LE SPESE, IL GOVERNO LETTA VUOLE UN ''COMMISSARIO'' CHE COSTERA' UN
Continua

 
DAGOSPIA (UNICO CHE NE SCRIVE) CONFERMA IL DISASTRO INPS DAL 2015 NON POTRA' PAGARE LE PENSIONI (L'ABBIAMO SCRITTO IERI)

DAGOSPIA (UNICO CHE NE SCRIVE) CONFERMA IL DISASTRO INPS DAL 2015 NON POTRA' PAGARE LE PENSIONI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

AUTOSTRADA TORINO-AOSTA CHIUSA PER PERICOLO FRANA PAZZESCO L'ITALIA

2 gennaio - TORINO - la rete autostradale italiana cade a pezzi, adesso anche la
Continua

M5S CACCIA IL SENATORE PARAGONE, ALTRI SENATORI 5S PRONTI A LASCIARE

2 gennaio - ''Gianluigi Paragone e' e resta un mio collega. Fino a quando, e sono
Continua

SALVINI: ITALIA FUORI DA TUTTO IN LIBIA, CI SIAMO FATTI FREGARE

2 gennaio - ''È inesistente. Noi in Libia siamo fuori da tutti i giochi, abbiamo
Continua

TRUFFA AI RISPARMIATORI: DECINE DI DENUNCE A BARI CONTRO LA POP.BARI

19 dicembre - BARI - Decine di nuovi fascicoli d'inchiesta con l'ipotesi di truffa
Continua

QUELLI CHE DAREBBERO LA MAGGIORANZA A SANCHEZ VOGLIONO LA

19 dicembre - Pedro Sanchez affidera' la sua investitura a un partito indipendente che
Continua

INPS: CASSA INTEGRAZIONE +37,6% MA PER BELLACIAO GUALTIERI ITALIA

19 dicembre - A novembre l'Inps ha autorizzato alle aziende quasi 30,9 milioni di ore
Continua

PUNTIN: NESSUNO SA L'ORIGINE DEL CAMBIAMENTO CLIMATICO CHE CI

19 dicembre - MOSCA - Il riscaldamento globale e' una minaccia per la Russia e per il
Continua

MEGA BOOM DEL LAVORO IN GRAN BRETAGNA: DISOCCUPAZIONE AL 3,8% (MAI

17 dicembre - LONDRA - L'economia britannica, a differenza di quanto scrivono i
Continua

ARRESTATO IL BRACCIO DESTRO DEL PRIMO MINISTRO MALTESE PER OMICIDIO

17 dicembre - MALTA - Il giudice incaricato del caso dell'omicidio della giornalista
Continua

LA BREXIT IN ARRIVO METTE LE ALI A FINANZA E ECONOMIA BRITANNICA:

16 dicembre - LONDRA - La Brexit in arrivo dopo il voto a valanga per Boris Johnson,
Continua

BORGHI: IL MILIARDO PER LA POPOLARE DI BARI NEL MAXIEMENDAMENTO? E

14 dicembre - ''Vediamo se Renzi riesce a saltare due volte di fila sulle banche senza
Continua
GLI ITALIANI NON NE POSSONO PIU' DEL GOVERNO PD-M5S.

GLI ITALIANI NON NE POSSONO PIU' DEL GOVERNO PD-M5S.

13 dicembre - Continua ad aumentare la sfiducia degli italiani nel governo giallorosso
Continua

COMUNITA' EBRAICA BRITANNICA: CORBYN HA PERMESSO SI SCATENASSE

13 dicembre - ''La storia non sarà tenera con Jeremy Corbyn'' che ha permesso
Continua

PARAGONE: VOTO CONTRO LA MANOVRA, M5S NON PUO' STARE DIETRO LOGICHE

13 dicembre - ''Caro Movimento, il trionfo di Brexit dimostra che la coerenza
Continua

FDI: IL TRIONFO DI BORIS JOHNSON ENNESIMO CEFFONE ALLA SINISTRA

13 dicembre - ''Il trionfo di Boris Johnson e dei Tories rifila l'ennesimo sonoro
Continua

LA VITTORIA DI BORIS JOHNSON TIRA UNA LEGNATA ALL'EURO: -1,8% CON

13 dicembre - Sterlina in forte rialzo dopo la vittoria elettorale dei conservatori
Continua

BORIS JOHNSON: ''ABBIAMO AVUTO UN MANDATO FORTE DAL POPOLO PER FARE

13 dicembre - ''Un mandato forte'' a favore della Brexit. Così Boris Johnson commenta
Continua

IL PARTITO ANTI-BREXIT PRENDE LEGNATA STORICA NON VIENE ELETTA

13 dicembre - Jo Swinson si è dimessa dalla guida del partito Liberal Democratico
Continua

LA VITTORIA TRAVOLGENTE DI BORIS JOHNSON ESALTA LA STERLINA:

13 dicembre - Impennata della sterlina dopo i risultati delle elezioni politiche nel
Continua

MATTEO SALVINI: GO BORIS GO!

12 dicembre - ''Go Boris Go! Sinistra sconfitta anche in Gran Bretagna!''. Il leader
Continua
Precedenti »