67.077.634
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LA TELEVISIONE PUBBLICA DELLA GRECIA NON ERA IN PASSIVO. E' IN ATTIVO! DOCUMENTI SCOTTANTI PUBBLICATI IN FRANCIA

lunedì 17 giugno 2013

Ciò che si poteva immaginare, ciò che si temeva, il cuore nero della crisi gestita dalle troike e dalle destre trova conferma: la chiusura della radiotelevisione greca non risponde nemmeno a quei criteri di risparmio e contenimento delle spese che sono stati pretesto per affossare la pluralità d’informazione e rendere così più forte la dittatura di Bruxelles e dei gruppi di potere internazionali. Il giornale francese L’Humanitè pubblica infatti un documento del 27 maggio, firmato dal direttore generale dei servizi economici dell’emittente greca, in cui si certifica il bilancio in attivo della Etr, la Radiotelevisione pubblica ellenica. Nel primo trimestre di quest’anno, nonostante la recessione ha fatto un attivo di 40 milioni di euro. 

E’ vero che le entrate sono diminuite dell’1,46% rispetto all’anno scorso, quindi in misura purtroppo “normale” per un paese in crisi e massacrato dai diktat europei. ma sono pure diminuite le spese, per cui c’è un forte attivo che a quanto pare di capire non è un fatto nuovo, ma si è prodotto quasi tutti gli anni: la Ert ha incassato 246 milioni e 377 mila 400 euro, contro uscite di 205 milioni 410 mila euro. Una precisione doverosa per fare le pulci alla vaghezza e ambiguità nel quale è ormai immersa questa battaglia d’Europa. 

Ciò che si poteva immaginare, ciò che temeva è dunque divenuto una certezza: il regime di Samaras ha ucciso l’informazione pubblica per far sorgere dalle sue ceneri un’emittente di parte per costruire una narrazione del Paese al di fuori dalla realtà e della verità, alleandosi con le emittenti commerciali che naturalmente sono felicissime della decisione governativa. Dentro questo maelstrom c’è un po’ della lezione autoritaria ungherese, un po’ del trash business berlusconiano e molto della nuova e straordinaria noncuranza per la democrazia che è ormai chiaramente il nuovo, vero imprinting europeo. 

Inutile che la Commissione di Bruxelles respinga le responsabilità e affermi di non aver chiesto la chiusura dell’emittente pubblica: dopo aver imposto la quasi totale privatizzazione dello stato greco in base a criteri che puzzano di mesta e deprimente idiozia, la chiusura di Ert non è che la logica conseguenza di questi diktat. Un vero peccato che la radiotelevisione pubblica greca smentisca il teorema del pubblico costoso, inefficiente e in perdita, mettendo in difficoltà i minus habens della capitale belga. 

Inutile che ad Atene accorra l’Unione europea delle radiotelevisioni per chiedere al governo di rimettere il segnale a Ert: quello che non funziona è chiaramente una governance europea cieca, mediocre, miserabile e probabilmente nemmeno incorrotta, che svende la democrazia per un piatto di lenticchie finanziario, per l’euro degli affari tedeschi e per qualche salmo liberista. Mandarli al diavolo è già troppo poco. 

Fonte: http://ilsimplicissimus2.wordpress.com


LA TELEVISIONE PUBBLICA DELLA GRECIA NON ERA IN PASSIVO. E' IN ATTIVO! DOCUMENTI SCOTTANTI PUBBLICATI IN FRANCIA




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LA CONFESSIONE CHOC DI UN ESTREMISTA DI SINISTRA BRITANNICO: ABBIAMO VOLUTO NOI L'INVASIONE DI EXTRACOMUNITARI IN EUROPA

LA CONFESSIONE CHOC DI UN ESTREMISTA DI SINISTRA BRITANNICO: ABBIAMO VOLUTO NOI L'INVASIONE DI
Continua

 
COME VOLEVASI DIMOSTRARE /  IL MINISTRO DEL RIO AMMETTE CHE L'AUMENTO DELL'IVA C'E' (TRACOLLO FINALE DELLE VENDITE)

COME VOLEVASI DIMOSTRARE / IL MINISTRO DEL RIO AMMETTE CHE L'AUMENTO DELL'IVA C'E' (TRACOLLO
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

GILET GIALLI, LE PAROLE DI MACRON NON FERMANO LA PROTESTA: BLOCCHI

11 dicembre - PARIGI - Continuano i blocchi dei gilet gialli in Francia malgrado gli
Continua

SALVINI: ''SU CENTEMERO NON C'E' NULLA DA TROVARE E DA CERCARE''.

10 dicembre - ''Ognuno faccia il suo lavoro. Non c'è nulla da trovare e da cercare.
Continua

VIKTOR ORBAN SI CONGRATULA CON AKK NUOVO PRESIDENTE DELLA CDU

10 dicembre - BUDAPEST - Viktor Orban si congratula con Annegret-Kramp Karrenbauer,
Continua

PREGIUDICATO MAROCCHINO IN AUTO INVESTE VOLANTE E SI SCHIANTA.

10 dicembre - MILANO - Un pregiudicato nord africano in auto, per evitare il controllo
Continua

DI MAIO: LE PENSIONI D'ORO VANNO TAGLIATE, PUNTO E BASTA.

10 dicembre - ROMA - Le pensioni d'oro ''vanno tagliate, su questo non si discute, il
Continua

SPREAD A 283 PUNTI BASE, BORSA DI MILANO MEGLIO DI FRANCOFORTE E

10 dicembre - MILANO - Milano riduce le perdite a meta' mattina assieme alle altre
Continua

PER ENTRARE IN GRAN BRETAGNA SERVIRA' IL PASSAPORTO (DAL 2021)

6 dicembre - Per i cittadini dell'Unione Europea che vogliono recarsi nel Regno Unito
Continua

IL VICE PREMIER SALVINI E' IL PIU' APPREZZATO DAGLI ITALIANI (49%)

6 dicembre - Secondo un sondaggio EMG Acqua presentato oggi ad Agorà, condotto da
Continua

MACRON IN FONDO AL POZZO: 79% DEI FRANCESI LO DISPREZZA (NESSUNO

6 dicembre - PARIGI - Doveva essere l'alfiere del ''cambiamento'' e il grande
Continua

STANZIATI 250 MILIONI PER COSTRUIRE NUOVI PONTI SUL PO (AL POSTO

6 dicembre - ''Esprimo soddisfazione per l'approvazione del mio emendamento alla
Continua
Precedenti »