47.214.888
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

IL GOVERNO SPAGNOLO SCRIVE ALLA UE: L'EURO VA RIFONDATO! EUROBOND E CONTROLLO DEMOCRATICO SULL'ECOFIN O CROLLA TUTTO

lunedì 15 maggio 2017

MADRID - Un attacco inaspettato all'euro - che così com'è non va affatto - da parte del governo teoricamente più ossequioso e fedele alle tecnocrazie di Bruxelles e della Bce, quello di Madrid riempie oggi tutti i giornali spagnoli, ma anche europei.

La Spagna propone di rifondare l'euro. Il governo, scrive il quotidiano El Pais in prima pagina con grande rilievo, ha presentato a Bruxelles un piano per il futuro dell'eurozona che prevede un bilancio contro la crisi, un sistema comune di sussidi alla disoccupazione che sostituisca almeno parzialmente quelli nazionali, eurobond e il completamento dell'unione bancaria.

E' la proposta di vero e proprio "governo economico" con cui Madrid rilancia la sfida del nuovo presidente francese Emmanuel Macron. Il documento governativo cui ha avuto accesso il quotidiano definisce quello della moneta unica "un progetto incompiuto" e spiega e' necessario passare a una fase due, quella di una "unione fiscale a tutti gli effetti. Sara' imprescindibile tra le altre cose sviluppare sistemi di mutualizzazione del debito, eurobond per rinforzare la fiducia nell'euro e mettere fine in modo credibile ai rischi di rottura della zona, se necessario anche attraverso un Tesoro comune".

Ma Madrid punta anche a un maggiore "controllo democratico delle istituzioni come l'Eurogruppo, che prende decisioni da un limbo in cui non da spiegazioni a nessuno. La grande recessione ha svelato errori critici nella progettazione dell'euro e l'Europa, lungi dal reagire con un piano ben strutturato, ha preferito mettere toppe per le necessita' del breve periodo".

Madrid vuole in definitiva "una politica fiscale comune e scommette anche sulla possibilita' di ridefinire il Patto di stabilità per evitare che manovre severe possano aggravare le situazioni di recessione. L'euro non ha solo bisogno di pompieri ma anche di architetti", denuncia il documento ricordando che il "progetto europeo pua' andare avanti solo se i cittadini vedono che offre livelli di prosperita' sostenibile e inclusivi. Cosa che non accade ora: l'eurozona ha approfondito quella ferita tra Nord e Sud i cui squilibri vengono corretti in modi particolarmente costosi, soprattutto in termini di occupazione".

Il pungolo offerto da Parigi sta funzionando e "la Spagna si unisce alla fila dei paesi che chiedono cambi profondi della valuta e del sistema fiscale, linea che trova una dura e irremovibile opposizione della Germania", ricorda il quotidiano. Il successo dell'intera operazione, si legge nell'articolo, dipendera' dall'effettiva realizzazione delle riforme in Francia e dal risultato delle elezioni in Germania.

Nel caso dovesse fallire questa ultima possibilità di "riformare" l'euro e la Ue, conclude il quotidiano spagnolo citando il documento inviato dal governo ai vertici di Bruxelles, sarebbero entrambi incamminati verso la dissoluzione.

Redazione Milano


IL GOVERNO SPAGNOLO SCRIVE ALLA UE: L'EURO VA RIFONDATO! EUROBOND E CONTROLLO DEMOCRATICO SULL'ECOFIN O CROLLA TUTTO




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
LA DANIMARCA SBARRA LE FORNTIERE AI ''MIGRANTI'': BLOCCO SARA' ATTIVO FINCHE' LA UE NON FERMERA' L'INVASIONE DELL'ITALIA

LA DANIMARCA SBARRA LE FORNTIERE AI ''MIGRANTI'': BLOCCO SARA' ATTIVO FINCHE' LA UE NON FERMERA'

lunedì 22 maggio 2017
LONDRA - Tutto coloro che sono nauseati dall'arrivo di finti rifugiati sulle coste italiane trasportati dalla LIbia da una sorta di "agenzia viaggi" per metà formata dalla mafie islamiche sul
Continua
 
CGIA DI MESTRE SCOPRE UN BUCO DI 46 MILIARDI NEI CONTI PUBBLICI DELL'ITALIA: FATTURE NON PAGATE DALLO STATO NEL 2016

CGIA DI MESTRE SCOPRE UN BUCO DI 46 MILIARDI NEI CONTI PUBBLICI DELL'ITALIA: FATTURE NON PAGATE

sabato 20 maggio 2017
La gravissima mancanza di liquidità, ovvero di denaro,  i ritardi burocratici, l'inefficienza di molte amministrazioni a emettere in tempi ragionevolmente brevi i certificati di pagamento
Continua
SANDAGGIO IN FRANCIA: IL 46% DEI FRANCESI GIA' ORA NON SI FIDA DI MACRON CHE PARTE PEGGIO DI HOLLANDE E SARKOZY

SANDAGGIO IN FRANCIA: IL 46% DEI FRANCESI GIA' ORA NON SI FIDA DI MACRON CHE PARTE PEGGIO DI

venerdì 19 maggio 2017
PARIGI - Contrariamente alla tradizione, il neo presidente Emmanuel Macron ed il suo primo ministro Edouard Philippe non godranno di un periodo di "luna di miele" presso l'opinione pubblica francese:
Continua
 
SONDAGGIO IN GRAN BRETAGNA: IL 68% DEI CITTADINI ORA E' FAVOREVOLE ALLA BREXIT! SOLO IL 22% E' RIMASTO CONTRARIO

SONDAGGIO IN GRAN BRETAGNA: IL 68% DEI CITTADINI ORA E' FAVOREVOLE ALLA BREXIT! SOLO IL 22% E'

giovedì 18 maggio 2017
LONDRA - E' passato quasi un anno da quando il 52% dei cittadini britannici ha votato per far uscire la Gran Bretagna dalla UE, ma sarebbe un grave errore pensare che molti si siano pentiti di aver
Continua
DATI AGGHIACCIANTI DIVULGATI OGGI: IN ITALIA DA GENNAIO A MARZO SONO FALLITE O HANNO CHIUSO 221 AZIENDE OGNI GIORNO

DATI AGGHIACCIANTI DIVULGATI OGGI: IN ITALIA DA GENNAIO A MARZO SONO FALLITE O HANNO CHIUSO 221

mercoledì 17 maggio 2017
C'è perfino chi riesce a sostenere che siano dati "positivi", ma i numeri sono invece agghiaccianti. Nei primi tre mesi del 2017 proseguono le chiusure aziendali, cioè i fallimenti e le
Continua
 
ITALIA PROSSIMA ALLA BANCAROTTA: PIL AFFONDA (+0,6% NEL 2017) DEBITO PUBBLICO ESPLODE AL +137,6% (+44,4 MLD IN 12 MESI)

ITALIA PROSSIMA ALLA BANCAROTTA: PIL AFFONDA (+0,6% NEL 2017) DEBITO PUBBLICO ESPLODE AL +137,6%

martedì 16 maggio 2017
Il Pil italiano ristagna allo 0,2% nel primo timetre 2017 con una proiezione annua da incubo, allo 0,6%. L'eurozona nel medesimo trimestre ha segnato +0,5%. Nella classifica degli Stati membri
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
DEPUTATO OLANDESE CHIEDE A DRAGHI: SE L'OLANDA ESCE DALL'EURO, LA BCE CI RENDE 100 MILIARDI? E LUI: SCORDATEVELI

DEPUTATO OLANDESE CHIEDE A DRAGHI: SE L'OLANDA ESCE DALL'EURO, LA BCE CI RENDE 100 MILIARDI? E LUI:
Continua

 
SONDAGGIO TRA I GIOVANI DELLA UE: IL 79% NON VUOLE L'UNIONE POLITICA, MA SOLO UN'AREA DI LIBERO SCAMBIO ECONOMICO

SONDAGGIO TRA I GIOVANI DELLA UE: IL 79% NON VUOLE L'UNIONE POLITICA, MA SOLO UN'AREA DI LIBERO
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!