54.208.315
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

L'ISIS E' CROLLATO, QUATTRO QUINTI DI MOSUL LIBERATI E IL PREMIER IRAKENO: ARRENDETEVI O VI AMMAZZIAMO TUTTI

mercoledì 15 marzo 2017

Prosegue l'avanzata delle forze irachene nella parte ovest di Mosul, teatro dal 19 febbraio scorso di violenti combattimenti tra i jihadisti dello Stato Islamico ed i governativi. Secondo media iracheni le truppe di Baghdad sono riuscite ad espugnare la zona di Bab al Tob, nella parte est della vecchia città dove sorge la grande moschea al Nouri, dalla quale nell'estate 2014 il leader dell'Isis Abu Bakr al Baghdadi proclamò il suo califfato. I combattimenti oggi sono concentrati proprio nella vecchia città chiusa ormai nella morsa dei governativi da ben tre lati: da est con "le forze della polizia federale sono riuscite ad espugnare la zona di Bab al Tob", come ha riferito un inviato della tv satellitare curda Rudaw, dalla parte sud presidiata dalla Golden Divisione dell'esercito; e da ovest dove le unità di antiterrorismo hanno riconquistato la stazione ferroviaria praticamente adiacente alla grande moschea di al Nouri che si trova all'estremità sud-occidentale della cittadella.

"Le nostre forze sono riuscite ad uccidere il comadante militare della parte ovest di Mosul, Abdul Rahman al Ansari durante l'operazione di bonifica di Bab al Tob" che affianca sul versante ovest del fiume Tigri, il terzo dei cinque ponti di Mosul ripreso dai governativi come annunciato oggi ufficialmente. Che si combatte nella città vecchia è confermato anche dai media dell'Isis. Oggi l'agenzia ufficiale del Califafto, Amaq, ha dato notizia di una "duplice azione di martirio" eseguita da 2 kamikaze a bordo di un'autobomba che avrebbe provocato "decine di morti tra i miscredenti" proprio nella zona di bab al Tob. 

Intanto, ha quasi raggiunto 100.000 il numero degli sfollati causati dall'offensiva dell'esercito iracheno su Mosul ovest, iniziata meno di tre settimane fa. Lo riferisce l'Organizzazione internazionale per le migrazioni (Oim). Le forze di Baghdad hanno riconquistato diversi villaggi prima controllati dall'Isis, oltre all'aeroporto, al museo di Mosul, alla stazione ferroviaria e agli uffici del governo provinciale. Ma la battaglia per la riconquista della parte occidentale della citta', piu' piccola di quella orientale (gia' liberata) ma piu' densamente popolata, ha causato tra il 25 febbraio e il 15 marzo 97.000 profughi, 17.000 in piu' rispetto all'ultimo bilancio fornito pochi giorni fa dall'Oim, mentre secondo il governo iracheno sono 116.000: bambini, donne e uomini che arrivano stremati da ore di cammino ai checkpoint delle forze di sicurezza, che devono poi decidere se consentire loro il passaggio verso i campi allestiti dal governo, che sono a rischio infiltrazione terroristica. 

La battaglia di Mosul lanciata lo scorso 18 ottobre dalle forze irachene "è giunta alla sua fase finale" ha dichiarato il primo ministro iracheno Haider Abadi. "L'Isis, giorno dopo giorno viene assediato in una zona sempre più piccola", ha detto Abadi, parlando in conferenza stampa a Baghdad ieri sera. "I combattenti dell'organizzazione saranno uccisi se non si arrenderanno, ma è nostro compito salvaguardare la vita delle loro famiglie", ha detto il premier prima di aggiungere che "nel caso della cattura di combattenti, questi avranno un processo equo, ma se ci affrontano saranno uccisi".

Redazione Milano


L'ISIS E' CROLLATO, QUATTRO QUINTI DI MOSUL LIBERATI E IL PREMIER IRAKENO: ARRENDETEVI O VI AMMAZZIAMO TUTTI


Cerca tra gli articoli che parlano di:

ISIS   CROLLATO   MOSUL   LIBERATA   GUERRA   IRAQ   TERRORISTI   TAGLIAGOLE   ISLAMICI   UCCISI    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
REATI SESSUALI RADDOPPIATI IN GERMANIA PER COLPA DELLE ORDE DI ISLAMICI FATTE ENTRARE DALLA MERKEL NELL'ESTATE DEL 2015

REATI SESSUALI RADDOPPIATI IN GERMANIA PER COLPA DELLE ORDE DI ISLAMICI FATTE ENTRARE DALLA MERKEL

mercoledì 22 novembre 2017
BERLINO - La situazione generale della sicurezza in Germania non si e' deteriorata, sostengono le autorita' di governo, ma i fatti danno loro torto. E' vero che la maggior parte delle aggressioni a
Continua
 
SVIZZERA: VIETATO FINANZIAMENTO MOSCHEE E CENTRI ISLAMICI CON FONDI DALL'ESTERO E OBBLIGO USO FRANCESE TEDESCO ITALIANO

SVIZZERA: VIETATO FINANZIAMENTO MOSCHEE E CENTRI ISLAMICI CON FONDI DALL'ESTERO E OBBLIGO USO

mercoledì 27 settembre 2017
LONDRA - Qualche anno fa, tantissimi sinistroidi - specialmente quelli italiani - hanno criticato la Svizzera per il fatto che abbia permesso un referendum sul divieto di costruire minareti sulle
Continua
UN SIRIANO (ARRIVATO DALL'ITALIA) E UN IRAKENO, I TERRORISTI ISLAMICI CHE HANNO TENTATO LA STRAGE A LONDRA NELLA TUBE

UN SIRIANO (ARRIVATO DALL'ITALIA) E UN IRAKENO, I TERRORISTI ISLAMICI CHE HANNO TENTATO LA STRAGE A

lunedì 18 settembre 2017
LONDRA - Ha un nome e un volto, almeno sulla stampa britannica, un dei due arrestati per la bomba sulla metropolitana di Londra di venerdì: si tratta di Yahya Faroukh, 21 anni, rifugiato
Continua
 
LA ''GUERRA DEI ROMPIGHIACCIO'' AL POLO NORD: ASSALTO DI CINA RUSSIA E STATI UNITI ALLE RISORSE DI UN LUOGO INCONTAMINATO

LA ''GUERRA DEI ROMPIGHIACCIO'' AL POLO NORD: ASSALTO DI CINA RUSSIA E STATI UNITI ALLE RISORSE DI

martedì 5 settembre 2017
Il rompighiaccio della Guardia costiera statunitense Uscgc Healy da 16.400 tonnellate di dislocamento, uno dei due soli rompighiaccio polari in servizio nelle Forze armate Usa, manovra al centro di
Continua
INCHIESTA ESPLOSIVA DEL FRANKFURTER ALLGEMEINE ZEITUNG SULLA LIBIA: RAPPORTI TRA MILIZIE ISLAMICHE, ISIS E ITALIA

INCHIESTA ESPLOSIVA DEL FRANKFURTER ALLGEMEINE ZEITUNG SULLA LIBIA: RAPPORTI TRA MILIZIE ISLAMICHE,

martedì 5 settembre 2017
La stampa tedesca con il suo principale quotidiano, il Frankfurter Allegemeine Zeitung, vuole vederci chiaro, sull'improvviso blocco degli africani in Libia che ora non partono più verso
Continua
 
LA MERKEL E SCHULZ CONTRO L'ENTRATA DELLA TURCHIA NELLA UE E SCATTA L'ALLARME SULLE COMUNITA' ISLAMICHE IN GERMANIA

LA MERKEL E SCHULZ CONTRO L'ENTRATA DELLA TURCHIA NELLA UE E SCATTA L'ALLARME SULLE COMUNITA'

martedì 5 settembre 2017
BERLINO - L'annuncio, durante il dibattito tra i candidati alla Cancelleria tedesca Angela Merkel e Martin Schulz, che entrambi intendono interrompere i negoziati di adesione della Turchia all'Unione
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LA UE ORGANIZZA UNA ''CONFERENZA'' ALLE ISOLE FIJI E CI VANNO 45 EURODEPUTATI (TUTTO GRATIS) PER 3 GIORNI A DIVERTIRSI

LA UE ORGANIZZA UNA ''CONFERENZA'' ALLE ISOLE FIJI E CI VANNO 45 EURODEPUTATI (TUTTO GRATIS) PER 3
Continua

 
TRUMP VARA RIFORME RADICALI DEL BILANCIO DELLO STATO: TAGLI GIGANTESCHI ALLA BUROCRAZIA E GIU' LE TASSE (COME REAGAN)

TRUMP VARA RIFORME RADICALI DEL BILANCIO DELLO STATO: TAGLI GIGANTESCHI ALLA BUROCRAZIA E GIU' LE
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

800.000 POSTI DI LAVORO IN MENO RISPETTO IL 2007, QUESTA E' L'ITALIA

8 novembre - Altro che ''un milione di posti di lavoro in pià grazie al Jobs Act''
Continua

SCIOPERO GENERALE IN CATALOGNA, TUTTI IN PIAZZA CONTRO LA

8 novembre - BARCELLONA - Traffico stradale e ferroviario interrotto questa mattina
Continua

ANCHE IL BELGIO - COME STATO! - E' COINVOLTO NEL SUPER RICICLAGGIO

8 novembre - BRUXELLES - Anche lo Stato del Belgio e' coinvolto nel nuovo scandalo
Continua

SCHIANTO DI TUTTE LE BANCHE ITALIANE IN BORSA A MILANO

8 novembre - MILANO - BORSA - Piazza Affari in rosso per il peso delle banche, tutte
Continua

TONY RIZZOTTO DI ''NOI CON SALVINI'' ELETTO AL PARLAMENTO

7 novembre - PALERMO - Di fatto sarà il primo leghista a varcare un consiglio
Continua

MARONI: ''AIUTERO' MUSUMECI A DARE ATTUAZIONE ALLO STATUTO DELLA

7 novembre - MILANO - ''Voglio sentire Nello Musumeci per aiutarlo a dare attuazione
Continua

GIORGIA MELONI: ''PRESIDENTE MATTARELLA SMENTISCA ELEZIONI A

7 novembre - Dopo Matteo Salvini, anche Giorgia Meloni rivolge con decisione un
Continua

SALVINI: ''MUSUMECI COMPAGNO DI VIAGGIO IMPORTANTE SIA PER ZAIA CHE

7 novembre - CATANIA - ''Faccio bene a non stare a casa e a fregarmene, in barba a
Continua

BERLUSCONI: COMUNQUE VADA A FINIRE IL 22 NOVEMBRE, RESTO IN CAMPO

7 novembre - In vista dell'udienza della Corte di Giustizia di Strasburgo del 22
Continua

VIVENDI E' VENUTA A PIU' MITI CONSIGLI: 400 MILIONI DANNI DA PAGARE

6 novembre - Le nuove ipotesi di un accordo tra Mediaset e Vivendi per risolvere la
Continua
Precedenti »