63.995.811
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

NEL SILENZIO PIU' ASSOLUTO DEL GOVERNO, MIGLIAIA DI CORRENTISTI DI TRE BANCHE ITALIANE POTREBBERO PERDERE TUTTO.

lunedì 12 ottobre 2015

E' una vera e propria corsa contro il tempo quella che e' in corso in Italia: Banca delle Marche ha bisogno di circa 1,2 miliardi di capitali freschi ed e' il Fondo interbancario di garanzia dei depositi (Fitd), alimentato dall'insieme degli istituti finanziari del paese, che dovra' sborsarli nelle prossime settimane.

Questa banca regionale e' stata posta da un paio d'anni sotto amministrazione speciale dalla Banca d'Italia, dopo il fallimento dei diversi piani di salvataggio messi in opera per assorbire perdite per oltre 1 miliardo di euro ed a causa della sua incapacita' a raccogliere fondi sul mercato.

Ma il governo Renzi deve agire adesso se vuole evitare di procedere al primo "bail-in" di un istituto di credito della Penisola sotto il nuovo regime europeo dei fallimenti, che sarebbe gravido di conseguenze nefaste per il sistema finanziario del paese.

A partire dal 1° gennaio prossimo, infatti, sara' in vigore la nuova direttiva europea sulla risoluzione delle crisi bancarie (Brrd), che da poco e' stata inserita anche nella legislazione italiana. La direttiva prevede che dopo gli azionisti ed i creditori, siano chiamati a contribuire in casi di fallimento anche i detentori di obbligazioni "unsecured" e persino i titolari di conti correnti al di sopra dei 100 mila euro di questo istituto di credito. Un disastro per i risparmiatori marchigiani, che formano la maggioranza degli - incolpevoli - correntisti.

Se la Banca delle Marche fallisse, inoltre, l'ammontare da coprire da parte di Banca d'Italia per i conti correnti che invece sono garantiti perchè hanno importi inferiori ai 100.000 euro, sarebbe di 7,5 miliardi di euro. Un cifra formidabile, trattandosi di contanti. Che innescherebbe probabilmente un secco rialzo dello spread, dovendo essere reperita sui mercati.

Il governo ovviamente si augura di evitare il ricorso a questa procedura; tantopiu' che ci sono altri due istituti di credito sotto tutela pubblica: la Banca Popolare dell'Etruria e del Lazio e la Cassa di Risparmio di Ferrara (Carife) esattamente nelle medesime condizioni. Una catastrofe.

In tutto il Fidt sara' chiamato a mobilitare circa 2 miliardi di euro in contanti per salvare le tre banche regionali. E saranno le banche piu' grandi a metter mano al portafogli: Intesa Sanpaolo e UniCredit in particolare, con un versamento di 200 milioni ciascuna, copriranno il 40 per cento della somma, seguite da Mps, che è tutto dire, viste le sue fragilissime condizioni finanziarie.

I dettagli tuttavia di questo "salvataggio a catena" devono ancora essere approvati dalla Banca d'Italia e dalla Banca centrale europea. E il tempo stringe. Se non avverrà entro la fine dell'anno, moltissimi italiani correntisti di questi istituti di credito in dissesto si troveranno ad avere perso tutto. Proprio tutto.

Redazione Milano.


NEL SILENZIO PIU' ASSOLUTO DEL GOVERNO, MIGLIAIA DI CORRENTISTI DI TRE BANCHE ITALIANE POTREBBERO PERDERE TUTTO.


Cerca tra gli articoli che parlano di:

BANCA   MARCHE   POPOLARE   ETRURIA   LAZIO   CARIFE   CASSA   RISPARMIO   FERRARA   FIDT   SALVATAGGIO   UNSECURED   BRRD   BAIL IN   RENZI   PADOAN    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
COLOSSO MONDIALE JPMORGAN: ''ITALIA STABILE, BTP SONO UN'OPPORTUNITA' DI INVESTIMENTO, NON VEDIAMO CRISI BANCARIE''

COLOSSO MONDIALE JPMORGAN: ''ITALIA STABILE, BTP SONO UN'OPPORTUNITA' DI INVESTIMENTO, NON VEDIAMO

giovedì 11 ottobre 2018
NEW YORK - La decisione del governo di fissare il rapporto deficit/Pil al 2,4 per cento ha colto di sorpresa quei fondi esteri che a settembre avevano comprato BTp sulla scommessa che l'esecutivo
Continua
 
PRIMA L'ITALIA / INCHIESTA SUL ''DEF'': CRESCITA, LAVORO E GIUSTIZIA (SVELIAMO LE SUPER BUFALE DI STAMPA E TG ITALIANI)

PRIMA L'ITALIA / INCHIESTA SUL ''DEF'': CRESCITA, LAVORO E GIUSTIZIA (SVELIAMO LE SUPER BUFALE DI

lunedì 1 ottobre 2018
Il DEF, la vecchia manovra finanziaria del governo gialloverde è stata presentata, ed il giornale unico di regime che va da Repubblica a IlGiornale, passando per il corrierone hanno iniziato a
Continua
SALVINI: I VALORI VERI NON SONO LA FINANZA, MA IL DIRITTO ALLA VITA AL  LAVORO ALLA SICUREZZA, ALLA CONCRETA FELICITA'

SALVINI: I VALORI VERI NON SONO LA FINANZA, MA IL DIRITTO ALLA VITA AL LAVORO ALLA SICUREZZA, ALLA

domenica 16 settembre 2018
"Hanno capito che il loro tempo e' finito, stanno tornando i valori veri che non sono la finanza ma il diritto alla vita, al lavoro, alla sicurezza alla felicita' ad avere piedi piantati per terra.
Continua
 
PREMIER DELL'OLANDA AVVISA FRANCIA E GERMANIA: NON DEVONO IMPORRE RIFORME DELLA UE CONTRO LA VOLONTA' DI STATI MEMBRI!

PREMIER DELL'OLANDA AVVISA FRANCIA E GERMANIA: NON DEVONO IMPORRE RIFORME DELLA UE CONTRO LA

venerdì 16 marzo 2018
AMSTERDAM - Se non è una frattura verticale nella Ue, molto poco ci manca. Non è mai accaduto in passato che una nazione del nord Europa, del calibro dell'Olanda, prendesse una netta
Continua
PIAGNISTEO DI TUTTI I PRINCIPALI GIORNALI EUROPEI - TUTTI FILO UE -  PER LA VITTORIA DELLA LEGA E DELL'M5S (STUPENDO)

PIAGNISTEO DI TUTTI I PRINCIPALI GIORNALI EUROPEI - TUTTI FILO UE - PER LA VITTORIA DELLA LEGA E

martedì 6 marzo 2018
L'Italia, con il voto di domenica 4 marzo, si e' messa in "rotta di collisione" con un'Europa che, di fatto per le cose che contano, fara' a meno di lei. E, sciolto il nodo tedesco, e' il "nuovo
Continua
 
I MEDIA INTERNAZIONALI RICONOSCONO LA VITTORIA DI LEGA E M5S PARLANDO DI ''RISCHIO'' PER LA COESIONE UE (ADDIO, RENZI)

I MEDIA INTERNAZIONALI RICONOSCONO LA VITTORIA DI LEGA E M5S PARLANDO DI ''RISCHIO'' PER LA

lunedì 5 marzo 2018
I media internazionali, in un coro unanime, rilevano che le elezioni italiane hanno sancito lo schiacciante successo dei partiti euroscettici e anti Ue, che metteranno "a rischio" la coesione
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
NUOVO RECORD DELLE SOFFERENZE BANCARIE: DA AGOSTO 2014 AD AGOSTO 2015 +15%. 198 MILIARDI DI CREDITI MARCI (CRACK ITALIA)

NUOVO RECORD DELLE SOFFERENZE BANCARIE: DA AGOSTO 2014 AD AGOSTO 2015 +15%. 198 MILIARDI DI CREDITI
Continua

 
INCHIESTA / BUSTA PAGA DEL LAVORATORE ITALIANO, LA PIU' TASSATA E COMPLICATA AL MONDO: NESSUNA PEGGIO IN EUROPA (E USA)

INCHIESTA / BUSTA PAGA DEL LAVORATORE ITALIANO, LA PIU' TASSATA E COMPLICATA AL MONDO: NESSUNA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!