70.710.678
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LA TUNISIA PRONTA A SOSTITUIRE L'ITALIA NELL'EXPORT DI OLIO D'OLIVA IN RUSSIA (ALTRA CATASTROFE PRODUTTIVA IN ARRIVO)

martedì 2 settembre 2014

LONDRA - La lista dei paesi che sta traendo vantaggio dalle politiche antirusse perseguite dal governo Renzi e dall'Unione Europea continua a crescere sempre di piu' e adesso si e' aggiunta anche la Tunisia.

Infatti, proprio in questi giorni il ministro degli esteri tunisino Mongi Hamdi ha dichiarato che il suo paese e' pronto ad aumentare l'esportazione di prodotti agroalimentari in Russia al fine sostituire quelli europei e tra questi c'e' l'olio d'oliva, uno dei prodotti piu' prestigiosi del made in Italy.

E forse per tale motivo, Hamdi ha dichiarato che l'olio d'oliva tunisino e' di gran lunga migliore di quello prodotto in Italia e negli altri paesi UE, un'affermazione che dimostra l'intenzione della Tunisia di rubare quote di mercato ai produttori italiani. Gioco facile, visto il blocco dell'export alimentare dell'Italia in Russia.

Al momento l'interscambio tra Russia e Tunisia e' basso, ma potrebbe aumentare anche perche' l'accordo che il governo russo vuole sottoscrivere con quello tunisino va al di la' di qualsiasi affare commerciale.

Questo, perchè l'ambizione della Russia e' di attirare la Tunisia sotto la sua sfera politica e estendere tale influenza a tutti i paesi che sono stati interessati dalle rivoluzioni arabe, una mossa che creerebbe non pochi grattacapi agli Stati Uniti e avviamente alla disastrata Europa chiusa nella gabbia UE e avvelenata dall'euro.

Cosi', mentre la Russia continua ad intrecciare nuove alleanze, il governo Renzi sta rottamando l'economia italiana come le sue politiche antirusse e se questo non fosse abbastanza, adesso la Mogherini nelle vesti "PESC" Insiste sul fatto che la Russia non e' piu' un partner strategico per l'Europa e quindi bisogna proseguire con le sanzioni, incurante del fatto che questa politica lungi dall'affossare Putin lo ha reso piu' potente.

Resta comunque il fatto che la Tunisia grazie alle sanzioni - idiote - della UE alla Russia sostituirà l'Italia nel lucrosissimo mercato russo dell'olio d'oliva, provocando per conseguenza un danno irreparabile al settore agroalimentare italiano, uno dei pochi che ancora reggeva.

GIUSEPPE DE SANTIS - Londra.


LA TUNISIA PRONTA A SOSTITUIRE L'ITALIA NELL'EXPORT DI OLIO D'OLIVA IN RUSSIA (ALTRA CATASTROFE PRODUTTIVA IN ARRIVO)




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
SONDAGGIO IN EUROPA: 56% DEI FRANCESI NON SI FIDA DELLA UE. 66% DEI GRECI LA ODIA. 55% DEGLI ITALIANI NON NE PUO' PIU'.

SONDAGGIO IN EUROPA: 56% DEI FRANCESI NON SI FIDA DELLA UE. 66% DEI GRECI LA ODIA. 55% DEGLI

martedì 13 agosto 2019
LONDRA - Come ogni anno la commissione europea pubblica i risultati del cosiddetto Eurobarometro, un sondaggio fatto a livello europeo per conoscere il livello di popolarita' dell'Unione
Continua
 
SALVINI HA PERSO LA PAZIENZA CON M5S, FORSE SI ANDRA' A VOTARE A OTTOBRE, FORSE DOPO. LEGA DA SOLA E SALVINI PREMIER!

SALVINI HA PERSO LA PAZIENZA CON M5S, FORSE SI ANDRA' A VOTARE A OTTOBRE, FORSE DOPO. LEGA DA SOLA

venerdì 9 agosto 2019
Governo al capolinea, si va verso la parlamentarizzazione della crisi, con il premier Giuseppe Conte che potrebbe andare in Senato, per la fiducia, con un calendario ancora da decidere. Intanto ieri
Continua
CONTADINI FRANCESI IN RIVOLTA CONTRO MACRON CHE FIRMA IL CETA E GILET GIALLI IN PIAZZA: PRESA DELLA BASTIGLIA S'AVVICINA

CONTADINI FRANCESI IN RIVOLTA CONTRO MACRON CHE FIRMA IL CETA E GILET GIALLI IN PIAZZA: PRESA DELLA

lunedì 5 agosto 2019
LONDRA - I guai sembrano non finire mai per il presidente francese Emmanuel Macron. Non bastassero i gilet gialli adesso ci sono anche i contadini che protestano vivamente contro l'inquilino
Continua
 
ANALISI / IL PUNTO SULL'ALLEANZA LEGA-M5S, LE RAGIONI CHE UNISCONO E QUELLE CHE DIVIDONO: MA PRIMA L'ITALIA, SEMPRE!

ANALISI / IL PUNTO SULL'ALLEANZA LEGA-M5S, LE RAGIONI CHE UNISCONO E QUELLE CHE DIVIDONO: MA PRIMA

lunedì 5 agosto 2019
La politica è entrata ufficialmente in vacanza e l’augurio è che sia estremamente vantaggiosa ai 5S per raccogliere le idee ed uscire dal tunnel dell’opposizione interna
Continua
FARAGE PRESENTA A NEW YORK WORLD4BREXIT PER COMBATTERE LE CAMPAGNE DIFFAMATORIE DI SOROS E LANCIARE LA BREXIT NEL MONDO

FARAGE PRESENTA A NEW YORK WORLD4BREXIT PER COMBATTERE LE CAMPAGNE DIFFAMATORIE DI SOROS E LANCIARE

lunedì 29 luglio 2019
LONDRA - Nigel Farage e' veramente determinato a far uscire la Gran Bretagna dalla UE e lo dimostra il fatto che da molti anni sia in politica con questo scopo prima tramile lo UKIP e adesso col
Continua
 
LOMBARDIA: BOOM DELL'EXPORT! IL DATO E' CLAMOROSO: +5,8% RISPETTO IL 2018. MILANO +7,4% BERGAMO +13% CREMONA +13,2%

LOMBARDIA: BOOM DELL'EXPORT! IL DATO E' CLAMOROSO: +5,8% RISPETTO IL 2018. MILANO +7,4% BERGAMO

giovedì 25 luglio 2019
MILANO - Dal cioccolato ai formaggi, dal buon cibo al latte sino alle biciclette, alle barche e agli articoli sportivi. Cresce in maniera esponenziale l'export di prodotti legati al turismo dalla
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
FONTE NATO: ''KIEV HA GIA' PERSO IL CONFLITTO PER RICONQUISTARE L'EST UCRAINA ORA DEVE PROVARE A SALVARE I SUOI SOLDATI''

FONTE NATO: ''KIEV HA GIA' PERSO IL CONFLITTO PER RICONQUISTARE L'EST UCRAINA ORA DEVE PROVARE A
Continua

 
LA GRECIA A POCHI MESI DALL'ESPLOSIONE: NEL 2015 FINITI I SOLDI PER PAGARE LE PENSIONI (STAVOLTA NON LA SALVA NESSUNO)

LA GRECIA A POCHI MESI DALL'ESPLOSIONE: NEL 2015 FINITI I SOLDI PER PAGARE LE PENSIONI (STAVOLTA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!