56.258.576
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

DISASTRO ITALIANO: SOFFERENZE BANCARIE +24,6% A DICEMBRE 2013. ACQUISTI TITOLI DI STATO -8,3% (LA VIA DEL DEFAULT)

lunedì 10 febbraio 2014

Roma - Boom delle sofferenze e impieghi ancora in calo, a dicembre. Sono questi i principali dati sul settore bancario comunicati dalla Banca d'Italia.

In particolare, il tasso di crescita sui dodici mesi delle sofferenze e' risultato pari al 24,6 per cento, in accelerazione rispetto al 22,7 per cento di novembre.

I prestiti al settore privato hanno registrato invece una contrazione su base annua del 3,8 per cento. I prestiti alle famiglie sono scesi dell'1,2 per cento sui dodici mesi (-1,5 per cento nel mese precedente); quelli alle societa' non finanziarie sono diminuiti, sempre su base annua, del 5,3 per cento (-6,0 per cento a novembre). 

La raccolta obbligazionaria e' diminuita dell'8,3 per cento sui dodici mesi (-7,3 per cento a novembre).

I tassi d'interesse sui finanziamenti erogati nel mese alle famiglie per l'acquisto di abitazioni sono stati pari al 3,80 per cento (3,86 per cento a novembre); quelli sulle nuove erogazioni di credito al consumo all'8,69 per cento (9,20 per cento a novembre).

I tassi d'interesse sui nuovi prestiti alle societa' non finanziarie di importo fino a 1 milione di euro sono risultati pari al 4,36 per cento (4,38 nel mese precedente); quelli sui nuovi prestiti di importo superiore a tale soglia al 2,82 per cento (2,76 per cento a novembre). I tassi passivi sul complesso dei depositi in essere sono stati pari allo 0,97 per cento.


DISASTRO ITALIANO: SOFFERENZE BANCARIE +24,6% A DICEMBRE 2013. ACQUISTI TITOLI DI STATO -8,3% (LA VIA DEL DEFAULT)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

Banca d'Italia   euro   sofferenze bancarie   crisi   tassi d'interesse   obbligazioni   crollo    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
LE SINISTRE ''EUROPEE'' SONO I PARTITI DI TASSE & BANCHIERI PER SPOLIARE IL CETO MEDIO: DAL PD ALL'SPD, TUTTA UNA RAPINA

LE SINISTRE ''EUROPEE'' SONO I PARTITI DI TASSE & BANCHIERI PER SPOLIARE IL CETO MEDIO: DAL PD

giovedì 11 gennaio 2018
BERLINO - Il possibile aumento dell'aliquota fiscale massima da parte di una nuova grande coalizione - preteso dal socialdemocratico SPD  per formare il nuovo governo - preoccupa molto i
Continua
 
CADUTA DEI PREZZI DELLE CASE IN ITALIA CONTINUA INESORABILE ANCHE NEL 2017 (-1%) MENTRE IN TUTTA EUROPA CRESCONO (+2,4%)

CADUTA DEI PREZZI DELLE CASE IN ITALIA CONTINUA INESORABILE ANCHE NEL 2017 (-1%) MENTRE IN TUTTA

mercoledì 10 gennaio 2018
La ripresa in Italia non c'è, anzi il Paese continua la discesa verso la povertà di massa. La prova sta nel continuo e inarrestabile calo del valore degi immobili, in assoluta contro
Continua
CONTRASTARE E RALLENTARE L'ALZHEIMER SI PUO' CON ''TRAIN THE BRAIN'' SVILUPPATO DAL CNR. L'ALZHEIMER NON E' IMBATTIBILE

CONTRASTARE E RALLENTARE L'ALZHEIMER SI PUO' CON ''TRAIN THE BRAIN'' SVILUPPATO DAL CNR.

martedì 9 gennaio 2018
Le patologie neurodegenerative riguardano in Italia 1 milione 200 mila persone, di cui circa 800 mila hanno l'Alzheimer. "L'opinione diffusa che non ci siano speranze se ci si ammala e' vera, ma solo
Continua
 
CENTRODESTRA VINCERA' E DOPO LE ELEZIONI I VERTICI DELLA UE DOVRANNO SCENDERE A PATTI CON L'ITALIA (O SALTANO UE E EURO)

CENTRODESTRA VINCERA' E DOPO LE ELEZIONI I VERTICI DELLA UE DOVRANNO SCENDERE A PATTI CON L'ITALIA

lunedì 8 gennaio 2018
"Il centrodestra vincerà le elezioni. Lo dicono tutti i sondaggi: uniti siamo tra il 37 e il 40%; il Movimento 5 stelle è staccato al 26-28%; quel che resta del Pd di Renzi sprofonda al
Continua
IN AUSTRIA LA DESTRA NAZIONALISTA VA AL GOVERNO! KURZ CANCELLIERE, STRACHE SUO VICE, ALL'INTERNO UN DURO DEL FPOE!

IN AUSTRIA LA DESTRA NAZIONALISTA VA AL GOVERNO! KURZ CANCELLIERE, STRACHE SUO VICE, ALL'INTERNO UN

sabato 16 dicembre 2017
VIENNA - I nazionalisti vanno al governo in Austria, finalmente. E non solo, Vienna batte Berlino sul tempo, dato che in Germania un qualsiasi nuovo governo è ancora ben al di là
Continua
 
POLONIA SLOVACCHIA UNGHERIA E REPUBBLICA CECA: NON ACCOGLIEREMO MAI MIGRANTI CHE LA UE VORREBBE IMPORCI. PUNTO E BASTA

POLONIA SLOVACCHIA UNGHERIA E REPUBBLICA CECA: NON ACCOGLIEREMO MAI MIGRANTI CHE LA UE VORREBBE

giovedì 14 dicembre 2017
BRUXELLES - Slovacchia, Polonia, Repubblica Ceca e Ungheria (noti anche come "Paesi Vysegrad") sono pronti a dare tutto il contributo economico possibile all'Italia, ma non accetteranno mai
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LA UE, LA TROIKA, LA GRANDE STAMPA ASSERVITA (ANCHE AMERICANA) RACCONTANO MENZOGNE IMMANI SULLA ''RIPRESA'' (ROUBINI)

LA UE, LA TROIKA, LA GRANDE STAMPA ASSERVITA (ANCHE AMERICANA) RACCONTANO MENZOGNE IMMANI SULLA
Continua

 
L'ISTAT METTE LA PIETRA TOMBALE SUL'EURO: ''DAL 2002 LE ESPORTAZIONI ITALIANE CALATE DAL 4% AL 2,7% A LIVELLO MONDIALE''

L'ISTAT METTE LA PIETRA TOMBALE SUL'EURO: ''DAL 2002 LE ESPORTAZIONI ITALIANE CALATE DAL 4% AL 2,7%
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!