69.282.401
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

CLASSE MEDIA IN GINOCCHIO: PRESTITI ALLE FAMIGLIE CALATI DEL 24%. FINE DEL CONSUMISMO E FINE DEL BENESSERE DIFFUSO.

lunedì 14 ottobre 2013

Milano - Gli italiani hanno smesso di chiedere prestiti: -3,3% nei primi nove mesi dell'anno rispetto al 2012 ma -24% rispetto agli anni pre crisi. Con 9 milioni di italiani in una situazione di disagio occupazionale i consumi rimangono deboli e questo si riflette anche sulla richiesta di finanziamenti.

E' quanto emerge dal barometro Crif della domanda di prestiti da parte delle famiglie. La domanda di prestiti da parte delle famiglie (nel suo aggregato di prestiti personali e prestiti finalizzati) ha fatto registrare anche nel mese di settembre un calo, pari a -10,9% rispetto allo stesso mese dello scorso anno.

La flessione risulta essere la più consistente dall'inizio del 2012 ad oggi ma non è tanto il dato rilevato nell'ultimo mese a destare preoccupazione, quanto il progressivo consolidamento di una dinamica negativa che ha visto le richieste contrarsi sistematicamente rispetto agli anni precedenti, con la domanda aggregata relativa ai primi 9 mesi dell'anno che fa segnare un -3,3% rispetto al corrispondente periodo 2012 ma, soprattutto, un -24,2% rispetto ai primi tre trimestri del 2007, prima dello scoppio della crisi che ha coinvolto l'economia mondiale. Del resto, "in Italia il quadro congiunturale ancora fragile continua a caratterizzarsi - ha spiegato il Crif - per il persistere di segnali negativi sul fronte dell'occupazione, con quella giovanile che ha raggiunto livelli drammatici, e della fiducia dei consumatori.

Di conseguenza il credito retail permane condizionato da una forte prudenza che influenza sia la domanda di finanziamenti da parte delle famiglie, che temono di non riuscire a far fronte regolarmente ai debiti contratti, sia l'offerta, che deve far fronte all'innalzamento dei livelli di rischiosità". (TMNews)


CLASSE MEDIA IN GINOCCHIO: PRESTITI ALLE FAMIGLIE CALATI DEL 24%. FINE DEL CONSUMISMO E FINE DEL BENESSERE DIFFUSO.




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
L'EURO FINIRA' E A FARLO FINIRE POTREBBE ESSERE LA FRANCIA, PRIMA DI OGNI ALTRO STATO (LA COLPA DELL'EURO? I SOCIALISTI)

L'EURO FINIRA' E A FARLO FINIRE POTREBBE ESSERE LA FRANCIA, PRIMA DI OGNI ALTRO STATO (LA COLPA
Continua

 
ALLE ELEZIONI EUROPEE DEL 2014 CI SARA' UNA VERA RIVOLUZIONE: TUTTI I PARTITI CONTRO L'EURO E LA TROIKA VINCERANNO.

ALLE ELEZIONI EUROPEE DEL 2014 CI SARA' UNA VERA RIVOLUZIONE: TUTTI I PARTITI CONTRO L'EURO E LA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

SALVINI A CONTE: ''NOMINARE SUBITO MINISTRO PER LE POLITICHE DELLA

7 giugno - ROMANO DI LOMBARDIA (BERGAMO) - Un ministro per le politiche Ue
Continua

DI MAIO: ''LA COMMISSIONE UE HA INDEBOLITO L'EUROPA E FERMATO LA

7 giugno - ''Il Piano riduzione debito pubblico è giusto che sia di medio termine,
Continua

GIORGIA MELONI: BISOGNA ANDARE A ''VEDERE'' IL BLUFF DELLA UE

7 giugno - ''Bisogna andare a vedere 'il bluff' dell'Unione europea. E' semplice:
Continua

IN ITALIA CROLLA LO SPREAD, IN GERMANIA LA PRODUZIONE INDUSTRIALE...

7 giugno - Mentre in Germania crolla la produzione industriale, in Italia crolla lo
Continua

APPROVATO AL SENATO IL DECRETO SBLOCCA CANTIERI, MAGGIORANZA

6 giugno - ROMA - PALAZZO MADAMA - L'Aula del Senato ha approvato la conversione in
Continua

SALA NON VORREBBE SALVINI NEPPURE COME ZIO. PREFERISCE GODERSI I

6 giugno - MILANO - Matteo Salvini dice di avere 60 milioni di figli? ''Io non lo
Continua

VERDI TEDESCHI RAGGIUNGONO LA CDU DELLA MERKEL. SPD CROLLA AL 13%

6 giugno - BERLINO - I Verdi tedeschi hanno praticamente raggiunto la Cdu-Csu della
Continua

GLI STATI UE DEL ''RIGORE NEI CONTI PUBBLICI'' SONO SOMMERSI DI

6 giugno - BRUXELLES - In Europa aumenta la disponibilita' di cocaina, con
Continua

SALVINI: SE UN GIUDICE VUOLE FARE POLITICA, SI CANDIDI CON LA

6 giugno - ''Non faccio liste. Prendo atto del fatto che, su migliaia di giudici
Continua

DUE OTTIME NOTIZIE: SPREAD APRE IN ULTERIORE CALO, RENAULT A -8%

6 giugno - Due notizie interessanti, all'apertura dei mercati finanziari in Italia,
Continua
Precedenti »