66.419.269
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

IL PD SI ASPETTA ''REAZIONI EVERSIVE'' DA PARTE DEL PDL. (BOTTA DI CALDO DEL SENATORE ZANDA?)

lunedì 29 luglio 2013

Roma  - "Ci sono due ragioni politiche e istituzionali per le quali il governo dovrebbe essere tenuto al riparo dalla sentenza. La prima e' che la giustizia non puo' condizionare l'agire della politica, e viceversa; la seconda sta nel fatto che le ragioni che hanno portato alla nascita di un governo di necessita' non sono venute meno. Anzi". Lo afferma il capogruppo del Pd al Senato Luigi Zanda in un'intervista a 'La Stampa'.

Zanda sottolinea che una condanna di Silvio Berlusconi al processo Mediaset non significherebbe di per se' la rottura del patto di governo col Cavaliere, ma i rischi sono connessi agli "atteggiamenti del Pdl", se avra' "reazioni eversive, non potremmo che prender atto del venir meno di elementi di principio costitutivi dello stare assieme". "Sono settimane che dal Pdl si alzano voci che allarmano, ogni giorno c'e' qualcuno che minaccia uno sfracello.

La Cassazione non si e' ancora riunita e gia' si annunciano rotture, ci si predispone a rese dei conti con la magistratura e chissa' chi altro. "In questo Paese - aggiunge Zanda - abbiamo gia' assistito una volta all'occupazione di un Palazzo di giustizia e a reazioni di fatto eversive, successive a questa o quella sentenza. Ecco, di fronte ad atteggiamenti cosi' non potremmo che prender atto del venir meno di elementi di principio costitutivi dello stare assieme". E di fronte all'ipotesi che il Senato, nel recepire un'eventuale sentenza di condanna, voti la decadenza da senatore di Berlusconi, Zanda afferma: "Da quando e' nato, e in ogni sede, il Pd e i suoi esponenti hanno sempre rispettato e dato corso alle decisioni della magistratura".(AGI) 


IL PD SI ASPETTA ''REAZIONI EVERSIVE'' DA PARTE DEL PDL. (BOTTA DI CALDO DEL SENATORE ZANDA?)




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LA SINISTRA TEDESCA (AMICA DI QUELLA ITALIANA): I PAESI INDEBITATI DEL SUD EUROPA DEVONO USCIRE DALL'EURO! (BEL COLPO!)

LA SINISTRA TEDESCA (AMICA DI QUELLA ITALIANA): I PAESI INDEBITATI DEL SUD EUROPA DEVONO USCIRE
Continua

 
IL SINDACO TALEBANO AL PISAPIPP SI LAMENTA: IL GOVERNO NON CI ASCOLTA! (VERO, SONO TUTTI AMICI DI  DOLCE & GABBANA...)

IL SINDACO TALEBANO AL PISAPIPP SI LAMENTA: IL GOVERNO NON CI ASCOLTA! (VERO, SONO TUTTI AMICI DI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

LA GERMANIA AFFONDA L'UNIONE BANCARIA (TANTO CALDEGGIATA DA DRAGHI)

28 novembre - BERLINO - Unione bancaria nell'Eurozona? Neanche per idea. La Germania
Continua

TRE TUNISINI SI NASCONDONO IN UN TIR E ARRIVANO IN ITALIA, SCOPERTI

28 novembre - Un viaggio da perfetti clandestini lungo oltre 1.500 km nascosti nel
Continua

ARRESTATI A ROMA PER RISSA UN LIBICO E UN MAROCCHINO CLANDESTINI E

28 novembre - ROMA - Un cittadino libico di 28 anni, un 23enne di nazionalità
Continua

CARABINIERI ARRESTANO SENEGALESE CHE SPACCIAVA COCAINA IN PARCO

28 novembre - TORINO - Ancora un arresto nell'ambito dei serrati controlli disposti
Continua

GUARDIA DI FINANZA SCOPRE E SEQUESTRA 10.000 BORSE FALSE DI GUCCI E

28 novembre - BRINDISI - Oltre diecimila borse con marchi contraffatti di Gucci e
Continua
ECCO IL LOGO MILANO-CORTINA DELLA CANDIDATURA PER LE OLIMPIADI INVERNALI 2026

ECCO IL LOGO MILANO-CORTINA DELLA CANDIDATURA PER LE OLIMPIADI

28 novembre - Svelato logo Milano-Cortina 2026, Duomo si fa montagna tricolore. Prima
Continua

ASSESSORE BILANCIO REGIONE LOMBARDIA CAPARINI: ''APPROVATA LEGGE

27 novembre - MILANO - ''Un provvedimento che spazia in vari ambiti e che migliora e
Continua

CORTE EUROPEA PER I DIRITTI DELL'UOMO NON SI PRONUNCIA SU

27 novembre - STRASBURGO - La Corte europea per i diritti dell'Uomo di Strasburgo ha
Continua

MINISTERO DEL TESORO CANCELLA ASTE BTP-BOT DEL 13.12.18 NON SERVONO

27 novembre - ROMA - Il Tesoro ha cancellato le aste di titoli a medio-lungo termine
Continua

MATTEO SALVINI: ''NESSUN NUOVO DOCUMENTO DA MANDARE ALLA UE''.

27 novembre - ''No, non ci sarà un nuovo documento da mandare all'Ue. Non credo
Continua
Precedenti »