65.369.944
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

I TASSI D'INTERESSE IN USA STANNO SALENDO E COSI' ARRIVANO CAPITALI (CHE SCAPPANO DALL'EUROPA IN DECLINO)

martedì 18 giugno 2013

ROMA - ''I tassi di interesse negli Usa stanno ricominciando a salire. Nell'interpretazione piu' benigna, perche' le aspettative di crescita si stanno rafforzando. Nell'interpretazione meno benigna, perche' i mercati si stanno innervosendo ritenendo che la Fed stia uscendo troppo presto dalla fase emergenziale. Dunque ci sono rischi di ripercussioni sull'Europa. Gli spread hanno cominciato di nuovo ad aumentare e si sta materializzando un nuovo elemento di rischio sistemico''.

Cosi' Pier Carlo Padoan, capo economista dell'Ocse, in un'intervista alla Stampa. ''Draghi ha scongiurato il rischio di una disgregazione dell'euro ma in questo caso siamo dinanzi a un rischio esterno e dunque piu' difficile da fronteggiare per l'Europa'', osserva Padoan.

''Non e' un segnale di debolezza interna, ma di debolezza nei confronti degli Usa. Servirebbe, quindi, non lo scudo anti-spread, l'Omt, ma, nel momento in cui la Fed dovesse davvero cominciare a chiudere i rubinetti, la Bce dovrebbe avviare l'equivalente europeo di un quantitative easing, comprando titoli in modo illimitato''.

L'allarme di Padoan è subito ripreso da Mario Draghi: "La Bce guarda con mente aperta alle misure non convenzionali. Ci sono numerose misure che possono essere implementate se le circostanze lo richiedessero. Allo stesso tempo, deve essere chiaro che alcune di queste misure potrebbero avere conseguenze indesiderate ma questo non vuol dire che non possono essere usate in maniera appropriata". Il messaggio di Draghi è criptico, e di fatto enunciato solo per chi sa perfettamente a cosa si riferisce ma non intende spiegarlo a nessuno: è rivolto alla Fed.

max parisi  


I TASSI D'INTERESSE IN USA STANNO SALENDO E COSI' ARRIVANO CAPITALI (CHE SCAPPANO DALL'EUROPA IN DECLINO)




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
TOSI (DICE A ZAIA CHE) NON E' D'ACCORDO CON LO IUS SOLI: GLI IMMIGRATI MI CHIEDONO CASA LAVORO SERVIZI NON CITTADINANZA

TOSI (DICE A ZAIA CHE) NON E' D'ACCORDO CON LO IUS SOLI: GLI IMMIGRATI MI CHIEDONO CASA LAVORO
Continua

 
LA TROIKA ASSASSINA SI SPACCA IN DUE: BCE E COMMISSIONE UE VOGLIONO CACCIARE L'FMI. ''NON CAPISCE LE REGOLE DELL'EURO''.

LA TROIKA ASSASSINA SI SPACCA IN DUE: BCE E COMMISSIONE UE VOGLIONO CACCIARE L'FMI. ''NON CAPISCE
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

ASSESSORE BILANCIO REGIONE LOMBARDIA CAPARINI: ''APPROVATA LEGGE

27 novembre - MILANO - ''Un provvedimento che spazia in vari ambiti e che migliora e
Continua

CORTE EUROPEA PER I DIRITTI DELL'UOMO NON SI PRONUNCIA SU

27 novembre - STRASBURGO - La Corte europea per i diritti dell'Uomo di Strasburgo ha
Continua

MINISTERO DEL TESORO CANCELLA ASTE BTP-BOT DEL 13.12.18 NON SERVONO

27 novembre - ROMA - Il Tesoro ha cancellato le aste di titoli a medio-lungo termine
Continua

MATTEO SALVINI: ''NESSUN NUOVO DOCUMENTO DA MANDARE ALLA UE''.

27 novembre - ''No, non ci sarà un nuovo documento da mandare all'Ue. Non credo
Continua

ARRESTATO DAI CARABINIERI SUPER LATITANTE DELLA CAMORRA. SALVINI:

27 novembre - NAPOLI - Ha 60 anni e si nascondeva in un piccolo comune del napoletano,
Continua

LA STABILITA' DEI BTP ITALIANI DANNEGGIA BUND TEDESCHI: RENDIMENTO

27 novembre - BERLINO - I segnali distensivi con la Commissione europea sulla legge di
Continua

INIZIATI LAVORI PER RIAPRIRE LA VIABILITA' VERSO PORTOFINO DA SANTA

26 novembre - PORTOFINO - Questa mattina alle 9:30 e' iniziato il montaggio della
Continua

MOODY'S RICONOSCE IL SUCCESSO DELL'UNGHERIA DI ORBAN: BOOM

26 novembre - L'agenzia di credito internazionale Moody's ha confermato il rating
Continua

SALVINI: NIENTE ALIBI PER BRUXELLES, ITALIA NON E' OSTAGGIO DI UNO

26 novembre - ''Se a Bruxelles pensano di tenere in ostaggio il governo o sessanta
Continua

PRINCIPALE INDICE ECONOMICO DELLA GERMANIA INDICA PEGGIORAMENTO

26 novembre - BERLINO - Peggiorano le condizioni economiche della Germania. Lo
Continua
Precedenti »