54.064.446
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

CLAMOROSO: IL SERVIZIO GIURIDICO DEL PARLAMENTO EUROPEO SCHIANTA LA BCE. NON HA COMPETENZE SUI CREDITI DETERIORATI

mercoledì 8 novembre 2017

BRUXELLES - E' una vera doccia gelata addosso alla Bce e particolarmente al suo governatore, Mario Deaghi. Il servizio giuridico del Parlamento europeo ha dichiarato oggi che la proposta della Bce di nuove regole per la gestione degli Npl (crediti bancari deteriorati, detti anche "crediti marci") supera la competenze legali della Banca centrale. Secondo il documento datato 8 novembre, ovvero oggi, la Bce non ha "nessuna competenza" per adottare il piano nella forma attuale perché l'Addendum proposto da Francoforte impone "regole vincolanti di portata generale applicabili a tutte le banche" vigilate dal Ssm.

In pratica, le "indicazioni" della Bce alle banche italiane di coprire i loro crediti marci per qualcosa come 300 miliardi di euro sono carta straccia.

A chiedere il parere del servizio giuridico dell'Europarlamento era stato, il 24 ottobre scorso, il presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani, per verificare la rilevanza delle disposizioni contenute nell'Addendum e la competenza della Bce ad adottare questo tipo di provvedimenti.

Nelle 13 pagine del documento inviato oggi a Tajani e girato poi al presidente della commissione affari economici del Pe, Roberto Gualtieri, si analizzano in dettaglio tutti gli aspetti della vicenda giungendo alla conclusione che la Bce corre il rischio di agire al di la' del suo mandato invadendo il campo del legislatore.

Gli esperti legali dell'Eurocamera osservano tra l'altro che la formulazione delle disposizioni contenute nell'Addendum fa si' che esse siano destinate a essere percepite dalle banche come "obbligatorie".

Una conclusione che, secondo gli stessi esperti, non puo' essere invalidata dall'indicazione giunta dalla vigilanza Bce, secondo la quale invece le regole indicate nell'Addendum non sarebbero vincolanti.

Il testo messo a punto dalla vigilanza Bce ha come obiettivo quello di rafforzare ulteriormente la copertura dei crediti deteriorati procedendo a nuovi accantonamenti da parte delle banche, prospettiva contestata dagli istituti di credito, secondo i quali una mossa del genere avrebbe conseguenze negative sul flusso del credito alla clientela e quindi anche sullo sviluppo economico. Ma oggi, il servizio giuridico del Parlamento europeo ha letteralmente zittito la Bce.

Non spetta quindi alla Bce adottare l'Addendum - che definisce questa "richiesta" della Bce - sui crediti deteriorati (Npl) poiche' i suoi contenuti hanno valore normativo: questo, in sintesi, il parere espresso dal servizio giuridico dell'Europarlamento. Nel documento si precisa che, nella sua attuale formulazione, l'Addendum fissa regole generali legalmente vincolanti applicabili a tutte le banche e quindi "la Bce non ha la competenza per adottarlo".

Tanti saluti a Draghi e alla Bce...

Redazione Milano

 

 


CLAMOROSO: IL SERVIZIO GIURIDICO DEL PARLAMENTO EUROPEO SCHIANTA LA BCE. NON HA COMPETENZE SUI CREDITI DETERIORATI


Cerca tra gli articoli che parlano di:

BCE   DRAGHI   NPL   CREDITI   MARCI   PARLAMENTO   EUROPEO   TAJANI   VIGILANZA   ADDENDUM    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
LA FINLANDIA DI KATAINEN BUCO NERO DELL'EUROZONA PER DISOCCUPAZIONE, CROLLO DEL PIL, TAGLIO STIPENDI, AUMENTO TASSE

LA FINLANDIA DI KATAINEN BUCO NERO DELL'EUROZONA PER DISOCCUPAZIONE, CROLLO DEL PIL, TAGLIO

sabato 18 novembre 2017
Il “mitico” commissario della UE Katainen ha alzato per l’ennesima volta il ditino contro l’Italia colpevole di “non fare abbastanza” per abbattere il debito
Continua
 
MICIDIALE STRONCATURA DEI GOVERNI PD E DI RENZI DA PARTE DELLA STAMPA TEDESCA: HANNO SBAGLIATO TUTTO, IN QUESTI ANNI

MICIDIALE STRONCATURA DEI GOVERNI PD E DI RENZI DA PARTE DELLA STAMPA TEDESCA: HANNO SBAGLIATO

mercoledì 15 novembre 2017
BERLINO - L'Italia, vista dai quotidiani tedeschi, è un coacervo di questioni economiche e finanziarie incancrenite e minacciata da elezioni il cui risultato quasi certamente andrà di
Continua
CLAMOROSO: LE FORZE ARMATE TEDESCHE PREVEDONO CHE LA UE NON REGGERA' A LUNGO, DISSOLUZIONE ENTRO IL 2040

CLAMOROSO: LE FORZE ARMATE TEDESCHE PREVEDONO CHE LA UE NON REGGERA' A LUNGO, DISSOLUZIONE ENTRO IL

martedì 14 novembre 2017
LONDRA - I membri della nostra classe politica italiana al governo, ovvero il Pd e i suoi sodali, non fanno che ripetere fino alla nausea che il futuro dell'Italia e' all'interno della UE. Ma la UE
Continua
 
DUE MILIONI DI ITALIANI FUGGITI ALL'ESTERO PER CERCARE LAVORO E I GOVERNI PD HANNO PORTATO QUI MEZZO MILIONE DI AFRICANI

DUE MILIONI DI ITALIANI FUGGITI ALL'ESTERO PER CERCARE LAVORO E I GOVERNI PD HANNO PORTATO QUI

venerdì 10 novembre 2017
Altro che sola fuga di cervelli. C'è un nuovo ciclo di emigrazione italiana in corso, in larga misura frutto della crisi economica, che ha portato all'estero MILIONI di italiani di diverse
Continua
400.000 RISPARMIATORI HANNO PERSO TUTTO PER COLPA DELLE BANCHE DI AREA PD E RENZI FA IL PALADINO DEI ROVINATI (DA LUI!)

400.000 RISPARMIATORI HANNO PERSO TUTTO PER COLPA DELLE BANCHE DI AREA PD E RENZI FA IL PALADINO

giovedì 9 novembre 2017
Il fallimento elettorale del pd in Sicilia, del quale il “bomba” fiorentino ha incolpato tutti tranne che l’unico responsabile, ovvero sé stesso, è lo specchio del
Continua
 
IL PROSSIMO MINISTRO DEGLI ESTERI AUSTRIACO SARA' NORBERT HOFER! DESIGNAZIONE FATTA DAL VINCITORE DELLE ELEZIONI: KURZ

IL PROSSIMO MINISTRO DEGLI ESTERI AUSTRIACO SARA' NORBERT HOFER! DESIGNAZIONE FATTA DAL VINCITORE

mercoledì 8 novembre 2017
LONDRA - Continuano senza soste le trattative tra il People's Party di Sebastian Kurz e il Freedom Party di Heinz-Christian Strache per formare una coalizione di governo entro il prossimo mese di
Continua

 
Articolo precedente   
''LASCIARE L'UNIONE EUROPEA E' LA COSA MIGLIORE CHE L'ITALIA POSSA FARE'' FIRMATO: ARTHUR LAFFER, INVENTORE DELLA FLAT TAX

''LASCIARE L'UNIONE EUROPEA E' LA COSA MIGLIORE CHE L'ITALIA POSSA FARE'' FIRMATO: ARTHUR LAFFER,
Continua

 

 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

GIORGIA MELONI: ''PRESIDENTE MATTARELLA SMENTISCA ELEZIONI A

7 novembre - Dopo Matteo Salvini, anche Giorgia Meloni rivolge con decisione un
Continua

SALVINI: ''MUSUMECI COMPAGNO DI VIAGGIO IMPORTANTE SIA PER ZAIA CHE

7 novembre - CATANIA - ''Faccio bene a non stare a casa e a fregarmene, in barba a
Continua

BERLUSCONI: COMUNQUE VADA A FINIRE IL 22 NOVEMBRE, RESTO IN CAMPO

7 novembre - In vista dell'udienza della Corte di Giustizia di Strasburgo del 22
Continua

VIVENDI E' VENUTA A PIU' MITI CONSIGLI: 400 MILIONI DANNI DA PAGARE

6 novembre - Le nuove ipotesi di un accordo tra Mediaset e Vivendi per risolvere la
Continua

PD ACCUSA PIETRO GRASSO PER LA LEGNATA IN SICILIA. E LUI: E' UNA

6 novembre - ''Il presidente del Senato, Pietro Grasso, ha comunicato ufficialmente e
Continua

CORTINA S'E' SVEGLIATA QUESTA MATTINA SOTTO MEZZO METRO DI NEVE

6 novembre - CORTINA D'AMPEZZO - Cortina si e' risvegliata stamattina con uno strato
Continua

ELEZIONI A OSTIA: BALLOTTAGGIO M5S CENTRODESTRA (BENE NOI CON

6 novembre - OSTIA - Movimento 5 Stelle in netto calo, ma comunque in grado di
Continua

DI MAIO CANCELLA IL CONFRONTO TV CON RENZI: NON E' PIU' CANDIDATO

6 novembre - Luigi Di Maio cancella il confronto televisivo con Matteo Renzi fissato
Continua

USA: PRODUTTIVITA' LAVORATORI +3%, SUSSIDI DISOCCUPAZIONE AL MININI

2 novembre - WASHINGTON - Le richieste di sussidi alla disoccupazione negli Stati
Continua

BANCHE VENETE: BANKITALIA SEGNALO' TEMPESTIVAMENTE AI MAGISTRATI

2 novembre - La Banca d'Italia ha ''segnalato tempestivamente le irregolarità''
Continua
Precedenti »