62.740.740
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

PUGNO DURO FRANCESE SULLE MOSCHEE: 3 CHIUSE DALLA POLIZIA ALTRE 160 NEL MIRINO DELL'ANTITERRORISMO (E IN ITALIA? NIENTE)

giovedì 3 dicembre 2015

LONDRA - Il crescente successo del Front National di Marine Le Pen sta obbligando il governo socialista francese a usare le maniere forti contro tutte le moschee che predicano l'odio e il fondamentalismo islamico, dopo anni di lassismo, indifferenza e perfino complicità che hanno fatto crescere una vasta rete di copertura del terrorismo islamico in Francia.

Pochi giorni fa, il portale d'informazione France 24 ha riportato la notizia che il ministro degli esteri francese Bernard Cazeneuve ha ordinato la chiusura di tre moschee in mano a gruppi fondamentalisti ed è avvenuto applicando le leggi approvate dopo il massacro del 13 Novembre a Parigi.

Tale chiusura ha fatto parte di un'ampia azione antiterroristica che ha visto le forze dell'ordine francesi effettuare 2.235 operazioni, arrestare 232 persone e sequestrare 334 armi incluse 24 di tipo militare, il tutto in aree densamente abitate da musulmani a Parigi e in altre grandi città francesi, come Lione e Marsiglia.

Come spesso accade il questi casi, Cazeneuve e' stato accusato dalle sinistre al governo di abuso di potere ma il ministro ha replicato che i veri colpevoli sono i terroristi che seminano odio e commettono atti di violenza inaudita. Pero' sarebbe un errore pensare che l'attivita' del ministero dell'Interno d'Oltralpe si fermi solo a questo, anche se pesa come un macigno sul ministro e su tutti gli apparati di sicurezza al suo comando il fatto che non siano stati in grado di prevenire i massacri parigini nonostante i molteplici segnali di estrema pericolosità provenienti da ben definite aree dell'estremismo islamico in Francia.

In ogni caso, con le elezioni alle porte che potrebbero vedere il trionfo del Front National, Cazeneuve non si ferma. Infatti, addirittura al Jazeera ha riportato la notizia che almeno 160 moschee potrebbero essere chiuse nelle prossime settimane perche' prive di licenza, perche' seminano odio o perche' predicano sermoni takfiri. I takfiri, giusto per chiarire, sono musulmani che accusano altri musulmani di apostasia e quindi sono considerati estremamente pericolosi perche' il loro odio si estende anche ai musulmani moderati.

L'aspetto piu' interessante di questa vicenda e' che anche alcuni scolari musulmani sono a favore di queste chiusure perche' ritengono che questi estremisti non siano veri musulmani ma criminali che usano la religione come scusa per compiere atti di violenza.

Sara' interessante vedere cosa accadra' nei prossimi giorni ma quel che e' certo e' che tale misura dovrebbe essere adottata anche in Italia perche' anche qui ci sono tantissimi luoghi islamici di culto  che addestrano terroristi.

Purtroppo questo per ora rimane un bel sogno e dovrebbe far riflettere il fatto che tale notizia sia stata censurata perche' per la nostra classe politica sarebbe stato troppo imbarazzante spiegare come mai in Italia non si stia facendo niente al riguardo.

 

GIUSEPPE DE SANTIS - Londra


PUGNO DURO FRANCESE SULLE MOSCHEE: 3 CHIUSE DALLA POLIZIA ALTRE 160 NEL MIRINO DELL'ANTITERRORISMO (E IN ITALIA? NIENTE)




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
ECONOMIA TEDESCA AD ALTO RISCHIO: BRIDGEWATER PUNTA 22 MILIARDI DI DOLLARI CONTRO SIEMENS E ALTRI COLOSSI TEDESCHI E UE

ECONOMIA TEDESCA AD ALTO RISCHIO: BRIDGEWATER PUNTA 22 MILIARDI DI DOLLARI CONTRO SIEMENS E ALTRI

mercoledì 28 marzo 2018
Il Financial Times non fa sconti alla Germania e con un articolo che suona come un rumorosissimo campanello d'allarme svela dati e percentuali sull'economia e la finanza tedesca da spavento. "Chi
Continua
 
LE GRAN BUFALE SUI CIBI: SPINACI, HANANAS, PASTA, LATTE, GLUTINE, ZUCCHERO DI CANNA E TANTO ALTRO (DAVVERO DA LEGGERE)

LE GRAN BUFALE SUI CIBI: SPINACI, HANANAS, PASTA, LATTE, GLUTINE, ZUCCHERO DI CANNA E TANTO ALTRO

martedì 27 marzo 2018
Le gran bufale sull'alimentazione e sui cibi che inondano il web e che vengono spacciate per verità scientifiche smascherate una volta per tutte. Ecco alcuni esempi:"I cibi senza glutine sono
Continua
TUTTE LE IPOTESI DI GOVERNO RUOTANO SULL'ASSE LEGA-M5S. SENZA DI LORO, NESSUN ESECUTIVO PUO' NASCERE E SI TORNA AL VOTO

TUTTE LE IPOTESI DI GOVERNO RUOTANO SULL'ASSE LEGA-M5S. SENZA DI LORO, NESSUN ESECUTIVO PUO'

martedì 27 marzo 2018
Il ruolo di Forza Italia, ammesso e non concesso ne avrà mai uno, le divergenze sul programma, l'incognita delle ripercussioni sull'elettorato: i nodi che si stagliano sul binario
Continua
 
IL NUOVO GOVERNO AUSTRIACO TAGLIA LE TASSE E RIDUCE IL DEFICIT DELLO STATO A ZERO! (TAGLIO COSTO ''MIGRANTI'' DI 1 MLD)

IL NUOVO GOVERNO AUSTRIACO TAGLIA LE TASSE E RIDUCE IL DEFICIT DELLO STATO A ZERO! (TAGLIO COSTO

lunedì 26 marzo 2018
LONDRA - Come tutti i paesi anche l'Austria deve varare la sua legge finanziaria ma il piano annunciato lo scorso mercoledì, e passato sotto silenzio per ciòc he riguarda
Continua
MATTEO SALVINI VUOLE FAR NASCERE UN GOVERNO ''SUL PROGRAMMA'' DA FDI TIMIDA APERTURA ALL'M5S, FORZA ITALIA TERREMOTATA

MATTEO SALVINI VUOLE FAR NASCERE UN GOVERNO ''SUL PROGRAMMA'' DA FDI TIMIDA APERTURA ALL'M5S, FORZA

lunedì 26 marzo 2018
"Nel rispetto di tutto e tutti il prossimo premier non potra' che essere indicato dal centrodestra". Archiviata l'intesa con i Cinque Stelle sulle presidenze delle due Camere, Matteo Salvini
Continua
 
CGIA DI MESTRE: L'ITALIA PER COLPA DELLA UE E' IL PAESE PIU' TARTASSATO D'EUROPA E CON IL WELFARE PIU' STRIMINZITO

CGIA DI MESTRE: L'ITALIA PER COLPA DELLA UE E' IL PAESE PIU' TARTASSATO D'EUROPA E CON IL WELFARE

sabato 24 marzo 2018
Con tasse record in Ue e con una spesa sociale tra le più basse d'Europa, in Italia il rischio povertà o di esclusione sociale ha raggiunto livelli di guardia molto preoccupanti.
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DELLA UE TUSK GELA CAMERON: ''NESSUNA MODIFICA DEI TRATTATI PRIMA DEL REFERENDUM SUL BREXIT''

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DELLA UE TUSK GELA CAMERON: ''NESSUNA MODIFICA DEI TRATTATI PRIMA DEL
Continua

 
REFERENDUM IN DANIMARCA: VINCONO CON IL 53% I ''NO'' AI DIKTAT DELL'UNIONE EUROPEA. DA OGGI LA DANIMARCA E' LIBERA!

REFERENDUM IN DANIMARCA: VINCONO CON IL 53% I ''NO'' AI DIKTAT DELL'UNIONE EUROPEA. DA OGGI LA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!