74.134.348
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LA MINISTRA DELL'ISTRUZIONE PARLA COME SE LA SCUOLA ITALIANA NON FOSSE DA TERZO MONDO. MA DOVE VIVE?

lunedì 6 maggio 2013

Roma - Tante le emergenze da affrontare nella scuola, che il neo ministro dell'Istruzione Maria Chiara Carrozza intende colmare con investimenti e non piu' con tagli  perchè "siamo arrivati al limite" ha detto, partendo dai dossier aperti dal precedente Governo.

Spiega il ministro: "La scuola e' il primo step. Lo dico sempre: dall'asilo fino alla laurea e poi anche il post laurea fa parte del nostro lavoro quindi penso che sulla scuola ci siano tante emergenze importanti che dobbiamo affrontare. Ce ne sono alcune legate alle infrastrutture, all'edilizia scolastica e ce ne sono altre legate agli insegnanti, alla loro immissione in luogo e anche alla loro formazione. Penso che ci sia anche un bisogno di investimento per la loro formazione".

E osserva: "Quando all'inizio del mio mandato ho detto 'bisogna ridare dignita' agli insegnanti' intendevo proprio questo: dignita' professionale, offrire loro strumenti per crescere considerandoli i nostri ambasciatori sul territorio, svolgono un grandissimo lavoro e tutti i nostri figli sono stati educati da loro. Chi e' che non si ricorda gli insegnanti piu' importanti incontrati durante il proprio percorso scolastico".

Per il ministro il docente "e' l'elemento cardine in tutti gli ordini di scuola quindi dobbiamo recuperare la figura dell insegnante nel senso anche del prestigio sociale che questo ha sempre avuto in Italia e che deve continuare ad avere o deve acquisire se non siamo stati in grado di darglielo fino in fondo quindi c'e' un problema sicuramente di precariato nella scuola ma c'e' anche un problema di formazione e di strumenti formativi che permettano agli insegnanti di crescere e di leggere sempre il proprio tempo con gli occhi giusti". Sul fronte dello 'svecchiamento' del corpo docente, secondo il ministro il problema e' che "ci sono nuove immissioni e si e' persa l'alleanza tra generazioni, il ricambio cioe'. Ci vuole la saggezza ma ci vuole anche la freschezza in una scuola equilibrata".

Tra le priorita' da affrontare, ha continuato nel suo ragionamento Carrozza, l'edilizia scolastica, mentre nell universita' "ci sara' da lavorare per una maggiore razionalizzazione dei fondi, un ripristino del fondo di funzionamento ordinario: quindi dobbiamo lavorare molto con il Governo per definire delle priorita' anche di recupero sui tagli devastanti che sono stati fatti".

L'universita' "e' molto sofferente e ci sara' da lavorare molto anche sulla coesione territoriale e io come ministro del Governo italiano sogno un'Italia piu' unita da tutti i punti di vista. Che ci sia la coesione territoriale poi si fara' nei fatti dove siano presenti istituzioni adeguate su tutto il territorio nazionale. Non mi piace la concentrazione in certe zone, in certe aree per lasciar perdere altre".

Carrozza ha parlato anche della ricerca: "La ricerca chiede sostegno, noi investiamo meno dell'Unione Europea e dovremmo sicuramente investire di piu'. Il nostro lavoro sara' quello di razionalizzare investimenti che attualmente vengono fatti nella ricerca e lavorare per trovare altre forme di finanziamento. Sappiamo benissimo che la ricerca e' fondamentale per lo sviluppo del paese, per lo sviluppo culturale, industriale e quindi parliamo di ricerca in tutti i settori e questo e' uno degli obiettivi che noi abbiamo".

E ancora: "Penso che in Italia manchi la ricerca libera e che dovremmo parlare anche di investimento nella ricerca fondamentale poi sicuramente sono stati identificati dei settori prioritari per quello che riguarda le ricerche piu' scientifiche e tecnologiche, pero' quello che vorrei ribadire da ministro dell'Istruzione, della ricerca e dell universita' e' che la ricerca e' importante in tutti i campi e che non e' che esiste una ricerca applicata una ricerca base. La ricerca quella che importa e' quella buona". - Agi


LA MINISTRA DELL'ISTRUZIONE PARLA COME SE LA SCUOLA ITALIANA NON FOSSE DA TERZO MONDO. MA DOVE VIVE?




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
ISTAT: LE FAMIGLIE NON RIESCONO PIU' A RISPARMIARE, IL LAVORO CALA E CALERA', GLI INVESTIMENTI ANCHE PEGGIO. DISASTRO.

ISTAT: LE FAMIGLIE NON RIESCONO PIU' A RISPARMIARE, IL LAVORO CALA E CALERA', GLI INVESTIMENTI
Continua

 
LA CASSAZIONE AMMANETTA BERLUSCONI (A MILANO). GOVERNO PRONTO ALLA CADUTA (ROVINOSA)

LA CASSAZIONE AMMANETTA BERLUSCONI (A MILANO). GOVERNO PRONTO ALLA CADUTA (ROVINOSA)


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

CROLLO DELLA PRODUZIONE IN GERMANIA: INDICE PMI MANIFATTURIERO CADE

2 gennaio - BERLINO - Giù il Pmi manifatturiero tedesco nell'ultimo mese del 2019.
Continua

AUTOSTRADA TORINO-AOSTA CHIUSA PER PERICOLO FRANA PAZZESCO L'ITALIA

2 gennaio - TORINO - la rete autostradale italiana cade a pezzi, adesso anche la
Continua

M5S CACCIA IL SENATORE PARAGONE, ALTRI SENATORI 5S PRONTI A LASCIARE

2 gennaio - ''Gianluigi Paragone e' e resta un mio collega. Fino a quando, e sono
Continua

SALVINI: ITALIA FUORI DA TUTTO IN LIBIA, CI SIAMO FATTI FREGARE

2 gennaio - ''È inesistente. Noi in Libia siamo fuori da tutti i giochi, abbiamo
Continua

TRUFFA AI RISPARMIATORI: DECINE DI DENUNCE A BARI CONTRO LA POP.BARI

19 dicembre - BARI - Decine di nuovi fascicoli d'inchiesta con l'ipotesi di truffa
Continua

QUELLI CHE DAREBBERO LA MAGGIORANZA A SANCHEZ VOGLIONO LA

19 dicembre - Pedro Sanchez affidera' la sua investitura a un partito indipendente che
Continua

INPS: CASSA INTEGRAZIONE +37,6% MA PER BELLACIAO GUALTIERI ITALIA

19 dicembre - A novembre l'Inps ha autorizzato alle aziende quasi 30,9 milioni di ore
Continua

PUNTIN: NESSUNO SA L'ORIGINE DEL CAMBIAMENTO CLIMATICO CHE CI

19 dicembre - MOSCA - Il riscaldamento globale e' una minaccia per la Russia e per il
Continua

MEGA BOOM DEL LAVORO IN GRAN BRETAGNA: DISOCCUPAZIONE AL 3,8% (MAI

17 dicembre - LONDRA - L'economia britannica, a differenza di quanto scrivono i
Continua

ARRESTATO IL BRACCIO DESTRO DEL PRIMO MINISTRO MALTESE PER OMICIDIO

17 dicembre - MALTA - Il giudice incaricato del caso dell'omicidio della giornalista
Continua

LA BREXIT IN ARRIVO METTE LE ALI A FINANZA E ECONOMIA BRITANNICA:

16 dicembre - LONDRA - La Brexit in arrivo dopo il voto a valanga per Boris Johnson,
Continua

BORGHI: IL MILIARDO PER LA POPOLARE DI BARI NEL MAXIEMENDAMENTO? E

14 dicembre - ''Vediamo se Renzi riesce a saltare due volte di fila sulle banche senza
Continua
GLI ITALIANI NON NE POSSONO PIU' DEL GOVERNO PD-M5S.

GLI ITALIANI NON NE POSSONO PIU' DEL GOVERNO PD-M5S.

13 dicembre - Continua ad aumentare la sfiducia degli italiani nel governo giallorosso
Continua

COMUNITA' EBRAICA BRITANNICA: CORBYN HA PERMESSO SI SCATENASSE

13 dicembre - ''La storia non sarà tenera con Jeremy Corbyn'' che ha permesso
Continua

PARAGONE: VOTO CONTRO LA MANOVRA, M5S NON PUO' STARE DIETRO LOGICHE

13 dicembre - ''Caro Movimento, il trionfo di Brexit dimostra che la coerenza
Continua

FDI: IL TRIONFO DI BORIS JOHNSON ENNESIMO CEFFONE ALLA SINISTRA

13 dicembre - ''Il trionfo di Boris Johnson e dei Tories rifila l'ennesimo sonoro
Continua

LA VITTORIA DI BORIS JOHNSON TIRA UNA LEGNATA ALL'EURO: -1,8% CON

13 dicembre - Sterlina in forte rialzo dopo la vittoria elettorale dei conservatori
Continua

BORIS JOHNSON: ''ABBIAMO AVUTO UN MANDATO FORTE DAL POPOLO PER FARE

13 dicembre - ''Un mandato forte'' a favore della Brexit. Così Boris Johnson commenta
Continua

IL PARTITO ANTI-BREXIT PRENDE LEGNATA STORICA NON VIENE ELETTA

13 dicembre - Jo Swinson si è dimessa dalla guida del partito Liberal Democratico
Continua

LA VITTORIA TRAVOLGENTE DI BORIS JOHNSON ESALTA LA STERLINA:

13 dicembre - Impennata della sterlina dopo i risultati delle elezioni politiche nel
Continua
Precedenti »