64.737.356
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LE PRIMARIE (PD) DELLA BANANA FRITTA: SOLO IL 15% DI CHI VOTA PARTITO DEMOCRATICO VI PARTECIPERA' (RENZI FAVORITO)

lunedì 28 ottobre 2013

ROMA - Nella sfida per la Segreteria del PD, il Sindaco di Firenze stacca oggi con il 65% gli altri candidati, ma pesa l'incognita della partecipazione alle Primarie.

E' quanto emerge dal Barometro Politico Demopolis. Secondo la rilevazione, il 75% di chi ha votato il Partito Democratico, inoltre, condivide l'impegno per una legge elettorale maggioritaria, in grado di garantire in Italia il bipolarismo.

Il principale concorrente di Renzi, Gianni Cuperlo, e' attestato al 22%, Pippo Civati al 10%, mentre si ferma al 3% Gianni Pittella.

Su questo risultato grava, appunto, l'incognita della partecipazione: appena il 15% degli elettori del PD prevede di votare per la scelta del nuovo Segretario.

Il 18% afferma di non avere ancora deciso; i due terzi degli elettori escludono invece di recarsi ai gazebo. Da notare che anche in termini di fiducia Renzi e' in crescita, un aumento costante negli ultimi tre anni: dal 30% del novembre 2010, registrato dal Barometro Politico Demopolis all'indomani della prima Convention sulla rottamazione alla Leopolda, al 51% di oggi: con due punti in piu' rispetto a settembre, primo effetto dell'avvio della campagna delle Primarie per la Segreteria del PD.

L'indagine e' stata condotta, per il programma Otto e Mezzo (LA7), dall'Istituto Demopolis, con metodologia CATI-CAWI su un campione di 1.002 intervistati, rappresentativo dell'universo della popolazione italiana maggiorenne, stratificato per genere, eta', ampiezza demografica del comune ed area geografica di residenza. E' stato effettuato un ampio sovra-campionamento supplementare tra gli elettori del PD. (ANSA).


LE PRIMARIE (PD) DELLA BANANA FRITTA: SOLO IL 15% DI CHI VOTA PARTITO DEMOCRATICO VI PARTECIPERA' (RENZI FAVORITO)




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
ALLE ELEZIONI IN ALTO ADIGE CRESCONO I PARTITI SECESSIONISTI E CONTRARI ALL'IMMIGRAZIONE (PDL-LEGA-M5S DISTRUTTI: 3%)

ALLE ELEZIONI IN ALTO ADIGE CRESCONO I PARTITI SECESSIONISTI E CONTRARI ALL'IMMIGRAZIONE
Continua

 
L'80% DEGLI ITALIANI VEDE NERO (PER IL FUTURO) E IL RAPPORTO TRA CHI STA MEGLIO E CHI STA PEGGIO E' 1 CONTRO 40.

L'80% DEGLI ITALIANI VEDE NERO (PER IL FUTURO) E IL RAPPORTO TRA CHI STA MEGLIO E CHI STA PEGGIO E'
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

ANCHE L'AGENZIA DI RATING DBRS (UNA DELLE 4 PRINCIPALI) PROMUOVE

2 novembre - L'agenzia di rating canadese Dbrs - una delle quattro principali agenzie
Continua

BORSA DI MILANO APRE CON UN FORTE +1,18% E LO SPREAD PARTE IN CALO

2 novembre - MILANO - Apre in forte rialzo la Borsa di Milano. L'indice Ftse Mib,
Continua

NEO PRESIDENTE DEL BRASILE, BOLSONARO: ''SPOSTERO' L'AMBASCIATA A

1 novembre - BRASILE - Il presidente eletto Jair Bolsonaro ha confermato la sua
Continua

PRESIDENTE TRUMP: ''LA LEGGE IUS SOLI VERRA' ELIMINATA IN UN MODO O

31 ottobre - WASHINGTON - ''La cosiddetta Birthright Citizenship, che costa miliardi
Continua

MESSINA, AMMINISTRATORE DELEGATO INTESA SAN PAOLO: ''NESSUNA FUGA

31 ottobre - Non c'e' alcun deflusso di risparmi dalle banche italiane verso quelle
Continua

MATTEO SALVINI: ''NESSUNA PATRIMONIALE. QUELLA LA LASCIAMO A MONTI

31 ottobre - ROMA - ''Non ci sarà nessuna tassa sui conti correnti, sui risparmi
Continua

DI MAIO: ''DATO DISOCCUPAZIONE COLPO DI CODA DEL JOBS ACT''

31 ottobre - ''Questo dato e' l'ultimo colpo di coda del jobs act, da domani entra in
Continua

L'AUSTRIA MANDA A QUEL PAESE L'ONU: NON FIRMIAMO IL ''PATTO SUI

31 ottobre - VIENNA - Con una decisione radicale, il governo di destra austriaco non
Continua

SPREAD CALA E BORSA SEGNA +0,91% GIA' NELLA PRIMA MEZZ'ORA DI

31 ottobre - Lo spread tra Btp e Bund tedeschi si restringe a quota 303 in apertura,
Continua

INDICE DI FIDUCIA ECONOMICA USA VOLA ALLE STELLE: MIGLIOR DATO DAL

30 ottobre - A ottobre, gli statunitensi si sono dimostrati più ottimisti
Continua
Precedenti »