85.883.671
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

CONSUMI AL PALO: AUTO -45% ALIMENTARI E ABBIGLIAMENTO IN CALO INESORABILE, IN ITALIA IL BENESSERE E' FINITO.

sabato 12 ottobre 2013

Milano Abbigliamento, mezzi di trasporto, alimentazione domestica, benessere personale sono le voci di consumo che, dal 1992 ad oggi, hanno visto ridursi maggiormente la loro quota nel paniere di spesa delle famiglie italiane con un calo di quasi il 2%; nello stesso arco di tempo, la quota di spesa per le telecomunicazioni e' piu' che quadruplicata, passando dallo 0,8% al 3,3%, costituendo il principale cambiamento nelle abitudini di consumo.

E' quanto emerge da un'analisi dell'Ufficio Studi di Confcommercio sui consumi delle famiglie italiane tra il 1992 e il 2012. In crescita anche le spese per tempo libero (dal 6,9% all'8,8%), quelle per i pasti fuori casa (dal 6,3% al 7,4%) e i viaggi e vacanze (dal 2,6% al 3,1%). restringendo l'analisi al periodo 2007-2012, e' ancora la componente legata alla tecnologia a registrare le migliori performance: infatti, gli acquisti di beni per la telefonia sono aumentati del 77%, quelli per computer, televisori, hi-fi e accessori di quasi il 21%; di contro, quella dei mezzi di trasporto e' la voce di consumo che ha fatto segnare il risultato peggiore con un calo di oltre il 45%. L'andamento crescente dei prezzi relativi alle spese obbligate, come quelle per l'abitazione, ha inoltre di fatto ridotto le risorse a disposizione delle famiglie che hanno dovuto ridimensionare il consumo di altri beni, come i mezzi di trasporto, l'abbigliamento e le calzature la cui quota di spesa in un solo anno si e' ridotta di mezzo punto percentuale.

Analizzando la composizione dei consumi nel lungo periodo e le tendenze piu' recenti, i dati seguenti mostrano che, almeno su base aggregata per 25 milioni di famiglie italiane, ad emergere e' l'inerzia piuttosto che il mutamento. Se si da' il giusto valore all'inerzia dei consumi, imposta da tradizioni, gusti e preferenze ai quali il cittadino-consumatore tiene almeno quanto alla sua voglia di cambiamento - sara' piu' facile apprezzare la portata effettiva dello stesso notevole cambiamento intervenuto nella struttura dei consumi e nei comportamenti di spesa. Per importanti aree, come vestiario, calzature e alimentazione domestica, la riduzione della quota e' inesorabile. L'alimentazione in casa cresce solo nel 2012 a causa dell'eccezionale crollo di redditi e consumi totali: al contrario di quanto accade nei periodi di crescita, nei periodi fortemente recessivi la quota dei beni basici sul budget complessivo sale. E' l'ennesima testimonianza della gravita' della crisi. Di segnali di una profonda patologia che investe l'Italia, le statistiche sui consumi abbondano. In particolare nell'ultimo anno, in cui il calo dei consumi ha assunto dimensioni significative, le famiglie, strette dalla necessita' di sostenere spese come quelle per la casa difficilmente comprimibili e nel tentativo di mantenere gli acquisti di alcuni beni e servizi ritenuti sempre piu' importanti nella definizione del benessere individuale, hanno operato un forte ridimensionamento nell'acquisto di mezzi di trasporto e l'abbigliamento e le calzature. 

In un solo anno l'incidenza sulla spesa per questi beni si e' ridotta di mezzo punto percentuale. I prodotti di questi settori hanno tra l'altro una forte rilevanza all'interno della filiera del made in Italy con gli inevitabili riflessi negativi in termini di produzione e occupazione. E' del tutto evidente che la principale modificazione della struttura delle quote di spesa, soprattutto in termini reali, riguarda le telecomunicazioni, la cui quota e' piu' che quadruplicata rispetto a venti anni fa. In particolare la spesa a volume per i beni per la telefonia e' aumentata, tra il 2007 ed il 2012, del 77% e quella per gli elettrodomestici bruni e IT del 20,8% (computer, televisori, hi-fi e accessori). Per contro, i mezzi di trasporto evidenziano i cali piu' sensibili. Per questi ultimi i volumi acquistati dalle famiglie si sono ridotti in pochi anni di oltre il 45%. L'eccessiva fiscalita' sul settore e la cultura dei divieti hanno contribuito a questa pesantissima flessione. (Adnkronos) 


CONSUMI AL PALO: AUTO -45% ALIMENTARI E ABBIGLIAMENTO IN CALO INESORABILE, IN ITALIA IL BENESSERE E' FINITO.




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
ALITALIA FARA' PRECIPITARE E SCHIANTARE AL SUOLO ANCHE L'ULTIMA DELLE ISTITUZIONI FINANZIARIE SANE D'ITALIA: LE POSTE.

ALITALIA FARA' PRECIPITARE E SCHIANTARE AL SUOLO ANCHE L'ULTIMA DELLE ISTITUZIONI FINANZIARIE SANE
Continua

 
NOI DEL NORD SIAMO PIGNOLI: ABBIAMO LETTO IL PROGRAMMA DI TOSI E DELLA SUA FONDAZIONE. ARIA FRITTA (E VECCHIA, ANCHE)

NOI DEL NORD SIAMO PIGNOLI: ABBIAMO LETTO IL PROGRAMMA DI TOSI E DELLA SUA FONDAZIONE. ARIA FRITTA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

AFRICANO VENDE DROGA A RAGAZZO DI 16 ANNI. ARRESTATO. E' ACCADUTO A

2 settembre - MILANO - La polizia di Stato di Milano ha arrestato ieri un cittadino
Continua

TUNISINO E ITALIANA ARRESTATI CON 4 CHILI DI DROGA, LUI AGGREDISCE

2 settembre - RAGUSA - Una coppia di conviventi - un cittadino tunisino di 28 anni e
Continua

NIGERIANO TENTA DI VIOLENTARE LA CAPOTRENO, ARRESTATO E CONDANNATO

2 settembre - La capotreno, appena scesa dal vagone, lo invita a indossare la
Continua

PROSTITUZIONE E DROGA, AI DOMICILIARI UN EX CANDIDATO LEGA ALLE

2 settembre - BOLOGNA - ''Proviamo rabbia e sconcerto nel leggere dell'operazione del
Continua

18% DEI MUSULMANI FRANCESI NON CONDANNA LE STRAGI FATTE DA ISLAMICI

2 settembre - Il 59 per cento dei francesi sostiene la pubblicazione delle caricature
Continua

CONTE SPENDE 120 MILIONI PER I MONOPATTINI E NON NE TROVA 100 PER I

2 settembre - ''Stanno litigando da settimane su chi misura la febbre. Ad oggi, la
Continua

300.000 TAMPONI AL GIORNO? SBAGLIATO, PARALIZZANO L'ITALIA E NON

2 settembre - Aumentare il numero di tamponi per asintomatici? ''Sono perplesso, se
Continua

ATTILIO FONTANA: DAVERIO GENIALE PER CERTI ASPETTI UNICO CON

2 settembre - MILANO - ''Geniale, per certi aspetti unico. Passione e competenza hanno
Continua

TRE EXTRACOMUNITARI STRAPPANO UNA CATENINA A UN RAGAZZO E LO

2 settembre - ROMA - Un ragazzo di 22 anni e' stato scippato stanotte all'una in viale
Continua

AFRICANO RUBA DUE BARCHE SUL PO, INSEGUITO SUL FIUME E ARRESTATO

2 settembre - Torino - Ha rubato al circolo canottieri Armida due piccole imbarcazioni
Continua

PHILIPPE DAVERIO E' MORTO QUESTA NOTTE A MILANO

2 settembre - MILANO - E' morto questa notte all'istituto dei Tumori di Milano lo
Continua

DA OGGI, IN LOMBARDIA RIPARTONO GLI ASILI NIDO E DELL'INFANZIA

1 settembre - ''Un'ottima notizia per i bambini e per le loro famiglie. E' stato messo
Continua

GIORGIA MELONI: A TRENTO BUROCRAZIA ELEFANTIACA

1 settembre - TRENTO - ''La burocrazia elefantiaca e asfissiante e l'insicurezza sono
Continua

TRASPORTO AEREO MONDIALE: -79,8% RISPETTO IL 2019. DISASTRO IMMANE.

1 settembre - L'emergenza Covid anche a luglio ha continuato a pesare drammaticamente
Continua

STAZIONE CENTRALE DI MILANO PORTO FRANCO DI CLANDESTINI,

1 settembre - ''La stazione Centrale di Milano e' un po' come Lampedusa, un porto
Continua

GASPARRI: GUALTIERI FESTEGGIA ENTRATE FISCALI +9% CON PIL CHE CALA

1 settembre - Maurizio Gasparri: ''Abbiamo un vampiro irresponsabile alla guida del
Continua

RAFFAELE FITTO IN TESTA NEI SONDAGGI: 43,5% PER FITTO 38,5% PER

1 settembre - Raffaele Fitto sara' il nuovo presidente della Regione Puglia. vincera'
Continua

REFERENDUM, MELONI: FDI HA FATTO LA SUA PARTE, ORA LA PAROLA AGLI

1 settembre - ''La posizione di Fdi sul referendum รจ nota: abbiamo votato a favore
Continua

MELONI: NAVI ONG SONO TASSISTI AL SERVIZIO DEI TRAFFICANTI DI

1 settembre - 'Si profilano altri sbarchi di clandestini in massa in Sicilia. Torna
Continua

AUMENTA LA DISOCCUPAZIONE IN GERMANIA, 45.000 DISOCCUPATI IN PIU'

1 settembre - BERLINO - Ad agosto il tasso di disoccupazione in Germania e' aumentato
Continua
Precedenti »