68.702.145
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

POLONIA SLOVACCHIA UNGHERIA E REPUBBLICA CECA: NON ACCOGLIEREMO MAI MIGRANTI CHE LA UE VORREBBE IMPORCI. PUNTO E BASTA

giovedì 14 dicembre 2017

BRUXELLES - Slovacchia, Polonia, Repubblica Ceca e Ungheria (noti anche come "Paesi Vysegrad") sono pronti a dare tutto il contributo economico possibile all'Italia, ma non accetteranno mai meccanismi che prevedano quote di richiedenti asilo da accogliere sul proprio territorio. Lo ha detto il primo ministro slovacco, Robert Fico, a margine del vertice del Consiglio europeo, in corso a Bruxelles.

"Abbiamo offerto 35 milioni di euro", ha ricordato parlando dell'offerto ufficializzata oggi dai leader dei quattro Paesi dell'est. "Siamo pronti a spenderne anche di piu' perche' abbiamo intenzione di mostrare la nostra solidarieta'" nei confronti dei Paesi in prima linea come Italia e Grecia. "Allo stesso tempo - ha chiarito Fico, socialista - respingiamo nel modo piu' assoluto l'idea delle quote perche' riteniamo che non funzioni". Non solo per Fico e i partner dell'Est lo schema di ricollocamento dei migranti "e' inefficace", ma decisioni di questo tipo "sono davvero divisive, e sarebbe un errore aprire dossier su cui ci sono divisioni".

Il premier slovacco ha poi suggerito di "concentrarsi su questioni dove si puo' raggiungere un accordo". A quote e ricollocamenti ha fatto alcun accenno il primo ministro ungherse, Viktor Orban. Anche Orban che ha ribadito la piena disponibilita' a offrire assistenza economica, e quella soltanto. "I 'Paesi Vysegrad' - ha detto il primo ministro ungherese - sono pronti a contribuire con una consistente somma di denaro per aiutare a difendere i confini esterni dell'Ue e favorire azioni in Libia". Gli Stati membri dell'Est intendono "combattere le cause dell'immigrazione", ha aggiunto Orban senza dire una parola sugli schemi di solidarieta' interna.

Le quote dei ricollocamenti di rifugiati "non sono la soluzione per l'immigrazione irregolare" hadetto anche il primo ministro della Repubblica Ceca, Andrej Babis, oggi a Bruxelles per il vertice dei capi di stato e di governo dell'Unione europea. "Dobbiamo risolvere il problema combattendo" la mafia dietro al traffico di migranti, "che sta facendo miliardi di euro portando queste persone infelici in Europa, promettendo un futuro migliore che non ci sarà". 

E infine, con una "piroetta" degna di lui, Juncker ha voluto lasciare da parte le "incomprensioni che a volte sembrano esserci fra Bruxelles e questo gruppo di Paesi dell'est" e si è detto felice della cooperazione stia dando "i primi risultati". "È la prova che i Quattro di Visegrad si allineano completamente per quanto riguarda la solidarietà con l'Italia e con gli altri Paesi", ha dichiarato Juncker, ovviamente mentendo. Nessun allineamento, anzi rotta i collisione con la Ue sui migranti, tanto che la stessa Commissione presieduta da Juncker st fqcendo appello alla Corte di giustizia Ue proprio contro gli stati del Gruppo di Visegnad.

Juncker quindi mente sapendo di mentire.


POLONIA SLOVACCHIA UNGHERIA E REPUBBLICA CECA: NON ACCOGLIEREMO MAI MIGRANTI CHE LA UE VORREBBE IMPORCI. PUNTO E BASTA


Cerca tra gli articoli che parlano di:

BRUXELLES   UE   MIGRANTI   AFRICANI   GRUPPO   VISEGRAD   POLONIA   UNGHERIA   REPUBBLICA   CECA   SLOVACCHIA   ORBAN   JUNCKER   BABIS   FICO   LIBIA   EST    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
JOE BIDEN DA VICE DI OBAMA ''INTERVENNE'' IN UCRAINA PER FAR CACCIARE IL GIUDICE CHE STAVA INDAGANDO SU SUO FIGLIO

JOE BIDEN DA VICE DI OBAMA ''INTERVENNE'' IN UCRAINA PER FAR CACCIARE IL GIUDICE CHE STAVA

martedì 21 maggio 2019
NEW YORK - L'ex vicepresidente degli Stati Uniti Joe Biden, che ha formalizzato la propria candidatura in vista delle elezioni presidenziali 2020, e appare ad oggi il candidato di punta del Partito
Continua
 
NORDAFRICANO CLANDESTINO DA' FUOCO AL COMANDO DEI VIGILI DI MIRANDOLA: DUE MORTI, VENTI FERITI TRA CUI SEI MINORI

NORDAFRICANO CLANDESTINO DA' FUOCO AL COMANDO DEI VIGILI DI MIRANDOLA: DUE MORTI, VENTI FERITI TRA

martedì 21 maggio 2019
MIRANDOLA - Due morti, una signora 84enne italiana costretta a letto per le precarie condizioni di salute e la sua badante ucraina di 74 anni, e 20 feriti, tra cui il marito della vittima e altre tre
Continua
L'ITALIA STA CAMBIANDO PER IL BENE DI TUTTI IL GOVERNO HA DIRITTO DI CONTINUARE ATTACCHI DA OGNI DOVE, MA NON VINCERANNO

L'ITALIA STA CAMBIANDO PER IL BENE DI TUTTI IL GOVERNO HA DIRITTO DI CONTINUARE ATTACCHI DA OGNI

lunedì 20 maggio 2019
MILANO - La bacchetta magica non esiste, e men che meno in mano a chi governa un Paese. Tuttavia, dopo più di un anno dalle elezioni politiche in Italia che hanno decretato la vittoria della
Continua
 
L'EURO E' UFFICIALMENTE UNA SCIAGURA PER L'EUROPA, LA PIU' DANNEGGIATA E' L'ITALIA, SOLO LA GERMANIA S'E' ARRICCHITA

L'EURO E' UFFICIALMENTE UNA SCIAGURA PER L'EUROPA, LA PIU' DANNEGGIATA E' L'ITALIA, SOLO LA

martedì 26 febbraio 2019
BERLINO - Fino a ieri, gli "europeisti" lo consideravano un attacco politico, una posizione nazionalista e sovranista, cose da campagna elettorale, da oggi invece, è niente di meno che una
Continua
DURISSIMA LEGGE ANTI IMMIGRAZIONE IN DANIMARCA, APPROVATA CON I VOTI IN PARLAMENTO DEL PARTITO SOCIALDEMOCRATICO (BOOM!)

DURISSIMA LEGGE ANTI IMMIGRAZIONE IN DANIMARCA, APPROVATA CON I VOTI IN PARLAMENTO DEL PARTITO

lunedì 25 febbraio 2019
LONDRA - Da tempo la Danimarca attira l'attenzione degli osservatori politici internazionali per via delle sue leggi severe sull'immigrazione ma lungi dal fermarsi i legislatori danesi hanno deciso
Continua
 
FRANCIA E GERMANIA SI ''ACCORDANO'' PER IMPORRE LE LORO ''REGOLE'' SUL BILANCIO UE. E QUESTA SAREBBE L'UNIONE EUROPEA?

FRANCIA E GERMANIA SI ''ACCORDANO'' PER IMPORRE LE LORO ''REGOLE'' SUL BILANCIO UE. E QUESTA

mercoledì 20 febbraio 2019
BERLINO -  Come al solito, Germania e Francia pensano di essere padroni dell'Europa e senza chiedere permesso a nessuno, e figuriamoci invitare al dibattito altre nazioni, si sono "accordati"
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
SCONTRO FRONTALE UNGHERIA - UE: PARLAMENTO DI BUDAPEST VOTA RISOLUZIONE CONTRO L'INACCETABILE IMPOSIZIONE DI MIGRANTI

SCONTRO FRONTALE UNGHERIA - UE: PARLAMENTO DI BUDAPEST VOTA RISOLUZIONE CONTRO L'INACCETABILE
Continua

 
IN AUSTRIA LA DESTRA NAZIONALISTA VA AL GOVERNO! KURZ CANCELLIERE, STRACHE SUO VICE, ALL'INTERNO UN DURO DEL FPOE!

IN AUSTRIA LA DESTRA NAZIONALISTA VA AL GOVERNO! KURZ CANCELLIERE, STRACHE SUO VICE, ALL'INTERNO UN
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

FOGGIA: RUSPE POLIZIA ED ESERCITO PER SGOMBERARE E ABBATTERE

20 febbraio - FOGGIA - Circa duecento uomini tra polizia, carabinieri e guardia di
Continua

++++GIUNTA PER LE IMMUNITA' RESPINGE (16 A 6) LA RICHIESTA DI

19 febbraio - ROMA - PALAZZO MADAMA - La Giunta per le Immunita' del Senato dice no
Continua

BAGNAI: L'ITALIA HA CHIESTO RISPETTO DAGLI ALTRI GOVERNI DI

19 febbraio - Il governo italiano ha chiesto il ''rispetto'' degli altri governi
Continua

LA REGIONE LIGURIA FARA' PARTIRE A BREVE L'ITER PER OTTENERE

19 febbraio - GENOVA - ''L'iter per ottenere l'autonomia differenziata della Liguria
Continua

ISRAELE: EBREI LASCINO LA FRANCIA, CLIMA DI ANTISEMITISMO. VENGANO

19 febbraio - GERUSALEMME - Sull'onda del clima di crescente antisemitismo, in
Continua

SALVINI: ''OPERAZIONE ANTI CAMORRA, 50 ARRESTI E SEQUESTRO BENI PER

19 febbraio - “Cinquanta arresti e sequestri di beni per 10 milioni. È il bilancio
Continua

PRESIDENTE FONTANA: FIDUCIOSO SU RISULTATO REFERENDUM M5S. TRARREMO

18 febbraio - MILANO - Il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana si e'
Continua

GOVERNO FRANCESE: NESSUN MOTIVO PER OPPORSI A ESTRADIZIONE

18 febbraio - PARIGI - Non c'e' ''nessun motivo'' per il governo di Parigi di opporsi
Continua

PARLAMENTO EUROPEO: LEGA PRIMO PARTITO ALLE ELEZIONI DI MAGGIO CON

18 febbraio - La Lega del vicepremier Matteo Slavini si configura come il primo
Continua

FORZE SOVRANISTE GIA' PRIMA DELLA CAMPAGNA PER LE EUROPEE STIMATE

18 febbraio - Il Partito Popolare Europeo dovrebbe confermarsi come prima forza
Continua
Precedenti »