50.810.392
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

VISTO DA VICINO / GEERT WILDERS, L'UOMO CHE DOMANI POTREBBE SFERRARE IL COLPO DEL KO ALL'UNIONE EUROPEA

martedì 14 marzo 2017

AMSTERDAM - "Il mio idolo - ha detto in un'occasione - è Oriana Fallaci: capì il pericolo musulmano". Classe 1963, cattolico di formazione, nemico dell'immigrazione selvaggia, degli islamici che invadono l'Europa e l'Olanda, nazionalista e fiero avversario della Ue e dell'euro che sta devastando anche l'Olanda e grande ammiratore - oltre che della Fallaci - del regista assassinato Theo Van Gogh e della dama di ferro Lady Tatcher, Geert Wilders è la spina nel fianco delle euroburocrazie di Bruxelles e di tutte le oligarchie Ue. Al di là delle caratteristiche personali, Wilders è in ogni caso l'uomo del momento.

Un successo della sua formazione nel voto di domani con il Partito per la Libertà che potrebbe diventare il numero uno in Olanda, influenzerà notevolmente la politica non solo olandese: avrebbe conseguenze decisive per tutta l'Unione europea.

In attesa del voto, è comunque il ritratto del personaggio che si impone. Di fatto, Wilders si presenta come un vero baluardo contro il mondialismo e l'islamizzazione dell'Europa. A più riprese ha paragonato il Corano a "Mein Kampf di Hitler" e si è scagliato contro "l'islamizzazione" dei Paesi Bassi.

"Non dico che tutti i musulmani siano malvagi o terroristi, ma credo che in tutti i Paesi in cui l'Islam è la religione dominante si può constatare una mancanza di libertà, di democrazia, di stato di diritto". E come dargli torto? Contro questo spettro - l'islamizzazione della tollerante Olanda, e dell'Europa - Wilders presenta il "programma" del partito fatto di pochi, fondamentali, punti, tutti contenuti in un foglio formato A4: frontiere chiuse a tutti gli immigrati di origine musulmana e chiusura delle moschee, referendum per usicre dalla Ue e dall'euro, ritorno alla sovranità monetaria, controllo dei confini, e un programma sociale per difendere il lavoro dei cittadini olandesi.

A lungo alleato dell'attuale premier liberale Mark Rutte, Wilders ha rotto con lui e la sua formazione politica nel 2012, lasciando il governo e denunciadone la timidezza sulla questione immigrati e la sudditanza all'Europa. Il fratello Paul, che lo conosce bene, ha raccontato di recente allo Spiegel l'animo e l'orientamento di Geert: "in realtà lui non è né di destra né di sinistra e senz'altro non è xenofobo". 

Cresciuto all'ombra del politico nazionalista Pim Fortuyn, di cui è di fatto l'erede politico diretto, Wilders ha vissuto diverso tempo in Israele dove ha assistito alla crescente tensione con i palestinesi ai tempi della seconda intifada. Poi, con l'assassinio di Fortuyn nel 2002 e due anni più tardi con quello del registra anti-islam Theo van Gogh, la posizione di Wilders si è indurita.

Abile ad usare i meccanismi mediatici (che conosce benissimo) Wilders ha conquistato vastissimi consensi nell'elettorato di ogni età con evidente lucidità politica e scaltrezza. L'anno scorso è stato condannato per aver promesso in un comizio di fare in modo "di avere meno marocchini in Olanda" ma la condanna gli è servita soltanto ad aumentare la propria visibilità.

Un mese fa, in piena campagna elettorale, fingendo un'animosità che non ha, ma con indubbio fiuto tattico, Wilders per niente pentito dopo la condanna, ha aperto la sua campagna elettorale per le elezioni del 15 marzo con un nuovo attacco ai marocchini che vivono nei Paesi bassi, definendoli "feccia" e promettendo ai suoi sostenitori che con lui al potere "l'Olanda tornerà nostra".

In ogni caso, Wilders sottolinea a spada tratta di non essere razzista o antisemita. E' un grande ammiratore di Israele, è abbastanza distaccato nei confronti delle figure chiave della destra europa come Marine Le Pen, non amava Haider, non ama i "fascisti e i Mussolini d'Italia" e ha sottolineato a più riprese di detestare la "violenza" e quanto all'accusa di intolleranza che gli è stata spesso rivolta, Wilders ribatte: "dovremmo imparare a non tollerare più gli intolleranti".

Quanto a Oriana Fallaci, Wilders riconosce nella giornalista italiana il merito di chi ha capito prima di altri il pericolo islamico e qualche anno fa, in un tour italiano disse esplicitamente che il suo partito era "ispirato a lei". E sulla Fallaci Wilders è tornato di recente quando ha consigliato a Papa Francesco di rileggersi gli scritti della giornalista toscana, "prima di andare a pregare per gli immigrati". 

Questo è Geert Wilders, l'uomo che domani potrebbe assestare il colpo del KO alla Ue.

Redazione Milano


VISTO DA VICINO / GEERT WILDERS, L'UOMO CHE DOMANI POTREBBE SFERRARE IL COLPO DEL KO ALL'UNIONE EUROPEA


Cerca tra gli articoli che parlano di:

GEERT   WILDERS   UE   SILAM   ELEZIONI   OLANDA   FRONTIERE   EURO   BRUXELLES   BUROCRATI   GOVERNO   RUTTE   PVV    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
DEBITO PUBBLICO ALLE STELLE OGNI FAMIGLIA DOVRA' RISPONDERNE PER 144.900 EURO E LO ''CHIEDERA' AGLI ITALIANI'' L'AMATA UE

DEBITO PUBBLICO ALLE STELLE OGNI FAMIGLIA DOVRA' RISPONDERNE PER 144.900 EURO E LO ''CHIEDERA' AGLI

domenica 20 agosto 2017
Siete ancora in vacanza o siete già tornati? Non ci siete andati? Tutto ciò è irrilevante, perchè c'è un gigantesco debito che vi aspetta a settembre sull'uscio di
Continua
 
STRAGE ISLAMICA A BARCELLONA, PIU' DI 10 MORTI. L'AUTORE (CON ALTRI IN FUGA) E' UN ISLAMICO NORDADRICANO.

STRAGE ISLAMICA A BARCELLONA, PIU' DI 10 MORTI. L'AUTORE (CON ALTRI IN FUGA) E' UN ISLAMICO

giovedì 17 agosto 2017
BARCELLONA - La polizia catalana ha identificato il terrorista o uno dei terroristi che alla guida di un furgone ha investito e ucciso numerosi passanti sulla Rambla prima di darsi alla fuga a piedi.
Continua
MACRON: PRIMA I LAVORATORI FRANCESI, POI TUTTI GLI ALTRI, INCLUSI QUELLI EUROPEI. STERZATA NAZIONALISTA DELLA FRANCIA

MACRON: PRIMA I LAVORATORI FRANCESI, POI TUTTI GLI ALTRI, INCLUSI QUELLI EUROPEI. STERZATA

lunedì 14 agosto 2017
LONDRA - Quando Emmanuel Macron e' stato eletto presidente della Francia tutti i sinistri di casa nostra hanno fatto a gara a dichiarare tale risultato come una vittoria contro il razzismo e il
Continua
 
PADOAN AMMETTE D'AVER SBAGLIATO I CONTI DELLO STATO: MANCANO 5 MILIARDI, CHE SONO IL COSTO ''AFRICANO'' DELL'ITALIA

PADOAN AMMETTE D'AVER SBAGLIATO I CONTI DELLO STATO: MANCANO 5 MILIARDI, CHE SONO IL COSTO

sabato 12 agosto 2017
Il mitico ministro delle finanze “pierpiero” padoan, ha pubblicamente dichiarato, in perfetto rispetto della sua tradizione di non averne azzeccata una da quando siede su quella poltrona,
Continua
DOPO LA MALESIA, ANCHE L'ALGERIA HA DECISO DI ESPELLERE - RIMPATRIANDOLI - I CLANDESTINI AFRICANI PRESENTI NEL PAESE

DOPO LA MALESIA, ANCHE L'ALGERIA HA DECISO DI ESPELLERE - RIMPATRIANDOLI - I CLANDESTINI AFRICANI

lunedì 7 agosto 2017
LONDRA - Giorni fa avevamo riportato la notizia che la Malesia sta cacciando via tutti gli immigrati clandestini che da anni vivono nel suo territorio. Ebbene questo non e' affatto un caso isolato
Continua
 
RIPRESA? SI' DELLE SOFFERENZE BANCARIE: I CREDITI MARCI SFONDANO IL MURO DEI 200 MILIARDI (+1%) E I PRESTITI SEGNANO -2%

RIPRESA? SI' DELLE SOFFERENZE BANCARIE: I CREDITI MARCI SFONDANO IL MURO DEI 200 MILIARDI (+1%) E I

sabato 5 agosto 2017
Ripresa? Non si direbbe, dato che a salire non è l'economia italiana ma le sofferenze bancarie, e cioè i crediti elargiti dalle banche e non rimborsati da chi li ha ricevuti. "Tornano a
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
ELEZIONI IN OLANDA MERCOLEDI' 15 MARZO: I NAZIONALISTI DI WILDERS IN TESTA NEI SONDAGGI (PANICO A BRUXELLES)

ELEZIONI IN OLANDA MERCOLEDI' 15 MARZO: I NAZIONALISTI DI WILDERS IN TESTA NEI SONDAGGI (PANICO A
Continua

 
LA UE ORGANIZZA UNA ''CONFERENZA'' ALLE ISOLE FIJI E CI VANNO 45 EURODEPUTATI (TUTTO GRATIS) PER 3 GIORNI A DIVERTIRSI

LA UE ORGANIZZA UNA ''CONFERENZA'' ALLE ISOLE FIJI E CI VANNO 45 EURODEPUTATI (TUTTO GRATIS) PER 3
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

PADOAN: ''INACCETTABILE SFIDUCIA DEL GOVERNO FRANCESE NEI CONFRONTI

28 luglio - ''L'inversione'' del governo francese nella trattativa tra Fincantieri e
Continua

MACRON: QUESTA ESTATE LA FRANCIA CREERA' HOTSPOT IN LIBIA (STOP

27 luglio - PARIGI - ''Questa estate la Francia creera' degli hotspot in Libia'' per
Continua

CRESCE ANCORA IL CONSENSO AL GOVERNO DI VIKTOR ORBAN IN UNGHERIA

27 luglio - Il sostegno alla maggioranza di governo ungherese di Viktor Orban
Continua

+++FRANCIA NAZIONALIZZA CANTIERI STX++++ FINCANTIERI ESTROMESSA++++

27 luglio - ''Lo Stato ha deciso di nazionalizzare i cantieri Stx di
Continua

5 ANNI E 6 MESI DI GALERA (IN GERMANIA) ALL'IMAM DELLA ''POLIZIA

27 luglio - La Corte d'appello di Dusseldorf ha condannato il predicatore salafita
Continua

ROMANI (FORZA ITALIA): GENTILONI SPIEGHI IN PARLAMENTO CHE INTENDE

27 luglio - Il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni ''deve venire a riferire in
Continua

INTENSE PIOGGE DA GIORNI SUL NORD DELLA GERMANIA (RAFFREDDAMENTO

26 luglio - BERLINO - La Germania del nord e' sott'acqua. Inondazioni e allagamenti
Continua

MEDIOBANCA: IL SISTEMA INDUSTRIALE ITALIANO ORA VALE UN DECIMO DI

26 luglio - I 10 big quotati della manifattura italiana non sono poi cosi' grandi.
Continua

CALDEROLI: GENTILONI DEVE MANDARE IMMEDIATAMENTE LA FLOTTA MILITARE

26 luglio - ''Non aspettiamo nemmeno un minuto a inviare le nostri navi militari in
Continua

DONALD TRUMP: STIAMO LAVORANDO AD UN GRANDE ACCORDO COMMERCIALE COL

26 luglio - Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, riferisce la stampa
Continua
Precedenti »