62.630.328
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

TUTTI I SONDAGGI CONCORDANO: IL NUOVO SINDACO DI ROMA SI CHIAMERA' VIRGINIA RAGGI DEL MOVIMENTO 5 STELLE

sabato 7 maggio 2016

ROMA - Secondo i sondaggi più "prossimi" agli interessi di Silvio Berlusconi, sfornati dalla Tecnè, il candidato Marchini sarebbe lievitato fino ad arrivare "certamente" al ballottaggio con Virginia Raggi del Movimento 5 Stelle. Dietro, una canea di perdenti tra i quali spiccherebbero Giachetti del Pd ma soprattutto la detestata (da Berlusconi) Giorgia Meloni. Ignazio La Russa, che di tattiche politiche se ne intende, ha definito "fantasioso" il risultato presentato da Tecnè. 

Altri istituti demoscopici di caratura nazionale, tra i quali Demopolis e Ixè, confermano il certo arrivo al ballottagio a Roma di Virginia Raggi e il probabile approdo alla sfida finale di Giachetti o di Giorgia Meloni separati nella contesa al momento da frazioni difficilmente calcolabili con le statistiche. Del signor Marchini si hanno tracce nelle retrovie. Marchini per quanto pompato dalla nervosa macchina televisiva e giornalistica della galassia Berlusconi, non ce la fa. 

Quando poi, però, i medesimi sondaggi di tutte le principali società nazionali di calcolo delle previsioni elettorali affrontano il risultato finale per l'elezione del nuovo inquilino del Campidoglio, come fossero un'unica voce dicono: sarà Virginia Raggi!

Per conseguenza, tutto l'impegno politico e propagandistico profuso dai suoi avversari nella tenzone capitolina è energia sprecata. Ma loro l'hanno capito? Il Pd deve aver fatto un ragionamento molto simile, ed infatti ha annunciato che "per non sporcare i muri della città, aggiungendo degrado, il partito rinuncia alla campagna di affissione dei manifesti elettorali del candidato Giachetti". Un modo elegante per evitare di buttare nella spazzatura milioni di euro, dato che il loro omino non riuscirà mai a sedersi al posto del defenestrato - dallo scandalo Mafia Capitale - Ignazio Marino.

Virginia Raggi invece non ha bisogno di campagne di affissioni e tanto meno mai le avrebbe usate. Ha a disposizione ed è sorretta da uno strumento giornalistico-politico-editoriale tra i più potenti al mondo: il sito web Beppegrillo.it che è tra i primi 100 (cento) siti web più autorevoli del pianeta terra e tra i più frequentati al mondo, è tra i primi 30.000, in Italia tra i primi 300. Lo certifica Alexa.com la prima società di ranking a livello mondiale. Verificare, per credere. (la consultazione è libera e gratuita)

E le ultimissime notizie al riguardo di Virgini Raggi la danno ancora in ascesa: a Roma Virginia Raggi avanza ancora rispetto agli altri candidati a sindaco ed è data vincente al ballottaggio. Dietro di lei si piazza Giorgia Meloni, seguita da Roberto Giachetti. A tallonare il candidato del centrosinistra Alfio Marchini, in forte crescita dopo il ritiro dalla corsa al Campidoglio di Guido Bertolaso.

Questa volta si tratta dell'ultimo sondaggio della Ipsos di Nando Pagnoncelli, pubblicato oggi sul Corriere della Sera.

Dichiara al Corriere Pagnoncelli, fondatore e direttore di Ipsos: ''La candidata del M5S si conferma in testa con il 29,5% delle preferenze (+2% rispetto a fine marzo), seguita da Giorgia Meloni con il 21,5% (anch'essa in crescita: +1,5%), Roberto Giachetti con il 20% (in calo del 2,5%), Alfio Marchini con il 19,5%, in forte crescita (+13%) rispetto al precedente sondaggio realizzato quando Bertolaso era ancora in campo. A seguire Stefano Fassina con il 5,5% (+2%) e gli altri candidati che, tutti insieme, raggiungono il 4%''. Sul ballottaggio la candidata dei Cinquestelle non sembrerebbe avere rivali. Al momento è data vincente su Meloni (52,5% a 47,5%), Giachetti (57,1% a 42,9%) e Marchini (54,3% a 45,7%)".

''Abbiamo testato tutte le ipotesi di ballottaggio tra i candidati principali - sottolinea Pagnoncelli - oggi Meloni prevale su Giachetti (55,2 a 44,8) e Marchini (52,9% a 47,1%), mentre Marchini prevale su Giachetti (54,4% a 45,6%)''.

Insomma, Roma a meno di imprevedibili catastrofi sarà a Cinque Stelle. Sarà un caso che la candidata si chiami Raggi? 

Redazione Milano

 


TUTTI I SONDAGGI CONCORDANO: IL NUOVO SINDACO DI ROMA SI CHIAMERA' VIRGINIA RAGGI DEL MOVIMENTO 5 STELLE


Cerca tra gli articoli che parlano di:

VIRGINIA   RAGGI   GIORGIA   MELONI   M5S   LEGA   FDI   MARCHINI   GIACHETTI   PD   MAFIA   CAPITALE   SONDAGGI   ROMA  


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
TUTTE LE IPOTESI DI GOVERNO RUOTANO SULL'ASSE LEGA-M5S. SENZA DI LORO, NESSUN ESECUTIVO PUO' NASCERE E SI TORNA AL VOTO

TUTTE LE IPOTESI DI GOVERNO RUOTANO SULL'ASSE LEGA-M5S. SENZA DI LORO, NESSUN ESECUTIVO PUO'

martedì 27 marzo 2018
Il ruolo di Forza Italia, ammesso e non concesso ne avrà mai uno, le divergenze sul programma, l'incognita delle ripercussioni sull'elettorato: i nodi che si stagliano sul binario
Continua
 
MATTEO SALVINI VUOLE FAR NASCERE UN GOVERNO ''SUL PROGRAMMA'' DA FDI TIMIDA APERTURA ALL'M5S, FORZA ITALIA TERREMOTATA

MATTEO SALVINI VUOLE FAR NASCERE UN GOVERNO ''SUL PROGRAMMA'' DA FDI TIMIDA APERTURA ALL'M5S, FORZA

lunedì 26 marzo 2018
"Nel rispetto di tutto e tutti il prossimo premier non potra' che essere indicato dal centrodestra". Archiviata l'intesa con i Cinque Stelle sulle presidenze delle due Camere, Matteo Salvini
Continua
LE ELEZIONI DEI PRESIDENTI DI CAMERA E SENATO FANNO SCORGERE L'ALBA DI UN GOVERNO LEGA E MOVIMENTO 5 STELLE

LE ELEZIONI DEI PRESIDENTI DI CAMERA E SENATO FANNO SCORGERE L'ALBA DI UN GOVERNO LEGA E MOVIMENTO

sabato 24 marzo 2018
Benchè sia giovane e certamente privo dell'esperienza di chi ha già "nuotato" nella vasca dei pescecani del parlamento quando si decidono le massime cariche dello stato, Luigi Di Maio
Continua
 
L'ANALISI DI LUCA CAMPOLONGO / ESISTONO PUNTI DI CONVERGENZA TRA LEGA E M5S? SULLA CARTA, SI'. NELLA REALTA', DIPENDE...

L'ANALISI DI LUCA CAMPOLONGO / ESISTONO PUNTI DI CONVERGENZA TRA LEGA E M5S? SULLA CARTA, SI'.

lunedì 19 marzo 2018
Steve Bannon, l’ex consigliere del presidente Trump, cui tutti riconoscono il merito della sua elezione, era presente in Italia nei giorni delle elezioni e subito dopo il risultato, ha
Continua
LA STAMPA TEDESCA AVANZA L'IPOTESI DI SGANCIARE L'EURO DA PAESI COME L'ITALIA DI FATTO ANNUNCIANDO LA FINE DELL'EUROZONA

LA STAMPA TEDESCA AVANZA L'IPOTESI DI SGANCIARE L'EURO DA PAESI COME L'ITALIA DI FATTO ANNUNCIANDO

lunedì 19 marzo 2018
BERLINO - "Le elezioni politiche in Italia con la vittoria dei populisti sono uno shock per l'Europa, ma potrebbero anche rivelarsi un colpo di fortuna - scrive oggi il quotidiano tedesco
Continua
 
MATTEO SALVINI: ''NESSUNA PRECLUSIONE PER DI MAIO, IL PROGRAMMA APERTO AD ARRICCHIMENTI CONTRIBUTI E PROPOSTE''

MATTEO SALVINI: ''NESSUNA PRECLUSIONE PER DI MAIO, IL PROGRAMMA APERTO AD ARRICCHIMENTI CONTRIBUTI

mercoledì 14 marzo 2018
I punti cardinali sono sempre quelli: Flat tax al 15%, addio alla legge Fornero e avvio di un percorso di stabilizzazione del lavoro. Il leader della Lega Matteo Salvini ribadisce il suo programma di
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
''SECONDO MATTEO'' IL LIBRO SCRITTO DA MATTEO SALVINI CHE SPALANCA LA PORTA DELLE SUE IDEE E DEL MODO PER REALIZZARLE

''SECONDO MATTEO'' IL LIBRO SCRITTO DA MATTEO SALVINI CHE SPALANCA LA PORTA DELLE SUE IDEE E DEL
Continua

 
IL ROS DEI CARABINIERI SMANTELLA UNA CELLULA TERRORISTICA ISLAMICA DELL'ISIS, ANNIDATA NEI ''CENTRI ACCOGLIENZA'' A BARI

IL ROS DEI CARABINIERI SMANTELLA UNA CELLULA TERRORISTICA ISLAMICA DELL'ISIS, ANNIDATA NEI ''CENTRI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!