71.166.675
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

CIPRO CASO ISOLATO? NO! DOMANI A DUBLINO SI DISCUTE LEGGE UE PER AGGREDIRE CONTI CORRENTI CON PIU' DI 100.000 EURO

giovedì 11 aprile 2013

I ministri dell'Unione europea esamineranno una proposta in questo fine settimana per imporre perdite sui depositi interbancari di istituti di credito in difficoltà finanziaria, come informa un progetto di legge UE che introduce poteri che penalizzeranno il grande risparmio.

Tale idea potrebbe sconcertare ulteriormente i correntisti – scrive la Reuters – con un forte incremento della perdita di fiducia negli istituti di credito. Correntisti già allarmati per un altro progetto di legge europea che determina che al fianco degli azionisti dovrebbero subire perdite anche i depositanti, quando una banca si mette nei guai.

I ministri delle Finanze dell’Unione Europea si incontreranno a Dublino domani e discuteranno su come definire nei dettagli  questa legge che potrebbe entrare in vigore dal 2015. Legge che metterebbe nero su bianco quello che è noto come il recupero e la risoluzione delle crisi bancarie. (vedi caso Cipro)

Infatti, questi nuovi colloqui seguono la recente decisione di imporre pesanti perdite su alcuni depositanti a Cipro, in cambio di un piano di salvataggio internazionale. La “cura cipriota” quindi costituirebbe un precedente, che rischia di essere rispecchiato in pieno in queste nuove regole dell'Unione europea, per le quali le perdite per i grandi risparmiatori non assicurati saranno una caratteristica permanente di future crisi bancarie. Tuttavia, i ministri europei dovranno procedere con cautela nelle loro discussioni. Il presidente della BCE Mario Draghi ha recentemente avvertito che il salvataggio di Cipro è stato "no template", (non una regola) e l’ha detto nel tentativo di alleviare i timori del mercato che i depositi bancari in futuro diventino un facile bersaglio per i creditori internazionali di banche disastrate.

In un documento, funzionari governativi dell’Irlanda che, come titolare della presidenza di turno dell'UE presiederà raduno dei ministri, scrivono che i depositi di meno di un mese (dalla data della dichiarazione dello stato di crisi della banca o delle banche) dovrebbero essere penalizzati con prelievi forzosi. Questa proposta irlandese sarà parte di più ampi negoziati tesi a decidere quando, per esempio, i correntisti dovrebbero essere penalizzati se una banca si imbatte in difficoltà, a parte gli azionisti che sono i primi a perdere il loro denaro, come gli obbligazionisti.

Quindi, solo i clienti con depositi bancari fino a 100.000 euro rimarrebbero protetti ai sensi di una legge già esistente dell'UE, mentre queste proposte in discussione a Dublino domani incideranno su tutte le somme depositate - in ogni forma - superiori a tale soglia.

Tali “suggerimenti” hanno già provocato sgomento – precisa Reuters – in molti funzionari del settore bancario che hanno testimoniato il congelamento dei prestiti interbancari che la Banca centrale europea sta ancora lottando per sbloccare, pur avendo fornito più di un trilione di euro di fondi a basso costo all’intero sistema bancario europeo.

In una riunione di funzionari di paesi europei a Bruxelles ieri, Francia e Italia hanno espresso serie riserve, ma molti esperti ritengono che questa legge in discussione segni un cambiamento drammatico nel modo in cui l'Europa si occupa di banche in difficoltà. In ogni caso, è stata la Commissione europea a scrivere la prima bozza di questa legge.

Stephen Nisbet - Reuters


CIPRO CASO ISOLATO? NO! DOMANI A DUBLINO SI DISCUTE LEGGE UE PER AGGREDIRE CONTI CORRENTI CON PIU' DI 100.000 EURO




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
ITALIA CONDANNATA A PAGARE 120 MILIONI DI EURO DI DANNI A CITTADINI... ITALIANI.

ITALIA CONDANNATA A PAGARE 120 MILIONI DI EURO DI DANNI A CITTADINI... ITALIANI.

 
RIBELLIONE DEI LANDERS E IL SENATO FEDERALE TEDESCO BOCCIA IL FISCAL COMPACT

RIBELLIONE DEI LANDERS E IL SENATO FEDERALE TEDESCO BOCCIA IL FISCAL COMPACT


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

DIVENTANO 13 I SENATORI CHE LASCIANO IL PD E VANNO CON RENZI

18 settembre - Con l'aggiunta della senatrice Daniela Sbrollini, diventano 13 i
Continua

BERLUSCONI: MIEI PARLAMENTARI CON RENZI? NON MI RISULTA AFFATTO

18 settembre - ''Vedo che i giornali qualche volta dicono che c'e' questa possibilita',
Continua

RENZI MANTIENE QUANTO AVEVA DETTO IERI: DAVVERO 12 I SENATORI CHE

18 settembre - Questi, al momento, i senatori Pd che aderiranno a 'Italia Viva':
Continua

L'M5S MINACCIA RENZI: LO INVITIAMO ALL'ACCORTEZZA NON CI FIDIAMO DI

18 settembre - Se non è una minaccia, di sicuro è un avvertimento col pugnale
Continua

LA LEGA CRESCE ANCHE A CATANIA: ALESSANDRO LIPERA NOMINATO

18 settembre - CATANIA - Alessandro Lipera e' il commissario di Catania della Lega per
Continua

LEGA: STOP LAVORI DELLA CAMERA FINCHE' CONTE NON RIFERISCE SU

18 settembre - La Lega chiede nell'Aula della Camera la sospensione dei lavori
Continua

RENZI: VADO VIA E TORNANO BERSANI SPERANZA E D'ALEMA (CONTE

18 settembre - ''Italia viva vuole parlare alle persone non al Palazzo. Noi vogliamo
Continua

PARLAMENTO UE: LEGA VOTA CONTRO NOMINA DELLA LAGARDE A CAPO DELLA

17 settembre - ''Negli anni passati tutta l'azione della politica monetaria della Bce
Continua

ALLA PRIMA PROVA DI VOTO, PD E M5S SI SEPARANO. E NON SU UNA

17 settembre - ''Pd e M5s subito spaccati in Vigilanza. Alla prima prova del nove il
Continua

MACRON: MIGRANTI ECONOMICI VANNO RIMPATRIATI. REGOLA APPRODO PIU'

17 settembre - PARIGI - La Francia vuole un ''meccanismo stabile, prevedibile e
Continua
Precedenti »