57.593.833
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

ITALIA PROSSIMA ALLA BANCAROTTA: PIL AFFONDA (+0,6% NEL 2017) DEBITO PUBBLICO ESPLODE AL +137,6% (+44,4 MLD IN 12 MESI)

martedì 16 maggio 2017

Il Pil italiano ristagna allo 0,2% nel primo timetre 2017 con una proiezione annua da incubo, allo 0,6%. L'eurozona nel medesimo trimestre ha segnato +0,5%. Nella classifica degli Stati membri dell'euro, peggio dell'Italia fa solo la Grecia con un -0,1%.

Nel IV trimestre del 2016 il Pil italiano era cresciuto dello 0,2% rispetto al trimestre precedente e dell'1% su base annua. La variazione acquisita per il 2017 e' pari solo allo 0,6%, ripetiamo.

La variazione congiunturale del primo trimestre dell'anno, ha spiegato oggi l'Istat mostrando questi dati, e' la sintesi di una diminuzione degli utili nel comparto dell'industria e di un aumento sia in quello dell'agricoltura, sia in quello dei servizi. che però non bilanciano affatto la caduta.

Dal lato della domanda, vi e' un contributo positivo della componente nazionale e un apporto negativo della componente estera netta, come a dire che le esportaziooni precipitano. Confcommercio parla di crescita debole che "conferma quanto gia' emerso dagli altri indicatori congiunturali e perfettamente coerente con la modesta dinamica che contraddistingue l'economia italiana del dopo crisi".

Anche secondo Confesercenti il dato di oggi "dimostra che la strada per consolidare la ripresa e' ancora lunga e tortuosa". Andrea Goldstein, Managing Director di Nomisma, sottolinea che l'economia italiana "e' ancora in difficolta' e la luce della ripresa su basi solide e ampie e' sempre distante". Infine secondo Gian Primo Quagliano, presidente del Centro Studi Promotor, i numeri "non sono positivi" e "procedendo con i tassi di crescita attuali il ritorno del Pil italiano ai livelli ante-crisi non avverra' invece prima del 2025".

Ma il dato molto più allarmante di tutti quelli fin qua scritti è un altro e non è stato - pensiamo volutamente - rilanciato dai media italiani, per non mettere in estrema difficoltà il governo Pd con l'opinione pubblica, che potrebbe davvero essere preda del panico: il rapporto debito/pil dell'Italia alla luce dei dati di oggi schizza a un mostruoso 137,6%. Un dato da bancarotta. 

E non basta: il vero allarme arriva dal fatto che il debito pubblico da aprile 2016 ad aprile 2017 è aumentato di 44,4 miliardi di euro arrivando a 2.260,4 miliardi di euro. In pratica, durante l'ultimo governo Renzi crollato dopo la pesantissima sconfitta referendaria del dicembre 2016 e a seguire nei primi quattro mesi del governo Gentiloni, il debito pubblico è cresciuto del 2,7% ed è una vera follia. 

Follia alla quale va aggiunta la notizia che simmetricamente è anche aumentato il gettito fiscale! Come a dire che il governo Pd nonostante sprema gli italiani come limoni con tasse su tasse non solo non riesce a far abbassare il debito pubblico, ma al contrario lo fa aumentare con percentuali pazzesche. 

A tutto ciò, va ancora aggiunto quanto segue:

1) Il governo Pd spende 4,6 milirdi di euro l'anno per mantenere in Italia orde immani di africani che non hanno alcun diritto d'asilo e infatti la Ue non li accetta per il "ricollocamento" in Europa e tutti gli stati Ue hanno sbarrato le frontiere ai "migranti" presenti sul suolo italiano. 4,6 miliardi di euro l'anno compongono più del 10% dell'aumento del debito pubblico prima descritto (44,4 miliardi di euro negli ultimi 12 mesi)

2) La Ue non intende riconoscere la spesa-africani come spesa eccezionale e quindi fuori dal patto di stabilità

3) La Ue non intendere elargire fondi per la ricostruzione delle zone terremotate italiane, e non solo: non riconosce tale spesa come straordinaria. Si tratta di non meno di 12 miliardi di euro. 

4) La Ue impone all'Italia il rispetto del malefico "pareggio di bilancio" per il quale il disavanzo debito/pil deve calare all'1,8% quando invece con questa crescita ridicola allo 0,6% resa nota oggi non c'è dubbio schizzerà di nuovo vicino al 3%.

Questi numeri non ammettono "interpretazioni" e conducono a una sola conclusione: l'Italia e la Ue sono in rotta di collisione. Se il governo Pd la vuole impedire, deve preparare una "rapina" vera e  propria ai danni degli italiani con una catastrofica patrimoniale per contanti sui conti correnti e depositi d'ogni genere dell'importo di non meno di 60 miliardi di euro. E dovrà farla entro l'autunno di quest'anno. 

Se non sarà patriomoniale, sarà bancarotta, preceduta dalla "procedura d'infrazione" che causerà difficoltà sempre maggiori per raccogliere capitali tramite Btp e ogni altro genere di titolo di stato italiano, innalzamento dello spread, e colpo di grazia finale dato dalla Bce che nei primi mesi del 2018 terminerà la droga del Quantitative Easing, ovvero l'acquisto a mani basse - come sta facendo ora - per 60 miliardi di euro al mese di titoli di stato dell'eurozona sul mercato secondario, quello che determina gli spread. 

Siamo davvero a un passo dalla catastrofe.

Redazione MIlano


ITALIA PROSSIMA ALLA BANCAROTTA: PIL AFFONDA (+0,6% NEL 2017) DEBITO PUBBLICO ESPLODE AL +137,6% (+44,4 MLD IN 12 MESI)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

PIL   ITALIA   ISTAT   DATI   BANCAROTTA   PATRIMONIALE   FISCAL   COMPACT   RENZI   GENTILONI   PD   GOVERNO   TASSE   AFRICANI   TERREMOTATI   DRAGHI   BCE   EURO   UE    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
VINCERE, E POI? PRIMO: CANCELLARE LA FOLLIA DEL FISCAL COMPACT E L'ASSURDO 3% DEBITO-PIL. L'ALTERNATIVA? LASCIARE LA UE

VINCERE, E POI? PRIMO: CANCELLARE LA FOLLIA DEL FISCAL COMPACT E L'ASSURDO 3% DEBITO-PIL.

giovedì 22 febbraio 2018
Uno dei punti principali dei partiti sovranisti riguarda la rinegoziazione degli accordi che reggono la ue e la sua profonda struttura antidemocratica o l’uscita del paese dall’unione
Continua
 
ESCLUSIVO / INTERVISTA AL GENERALE UMBERTO RAPETTO PRONTO A TORNARE ''IN AZIONE'' CON IL NUOVO GOVERNO DI CENTRODESTRA

ESCLUSIVO / INTERVISTA AL GENERALE UMBERTO RAPETTO PRONTO A TORNARE ''IN AZIONE'' CON IL NUOVO

mercoledì 21 febbraio 2018
ROMA - Matteo Salvini  ha "lanciato" oggi Umberto Rapetto, ex generale della Guardia di Finanza, per un ruolo di "super manager" della sicurezza informatica nel prossimo governo. Non un ruolo da
Continua
SQUADRACCIA ROSSA MASSACRA DI BOTTE MASSIMO URSINO, DIRIGENTE DI FORZA NUOVA. IN 10 CONTRO 1 L'HANNO LEGATO E MASSACRATO

SQUADRACCIA ROSSA MASSACRA DI BOTTE MASSIMO URSINO, DIRIGENTE DI FORZA NUOVA. IN 10 CONTRO 1

mercoledì 21 febbraio 2018
PALERMO - Almeno sei persone hanno accerchiato a Palermo il responsabile provinciale di Forza Nuova, Massimo Ursino, legandolo mani e piedi con nastro adesivo da imballaggio e pestandolo a sangue. E'
Continua
 
CENSURA / NESSUNO RACCONTA IN ITALIA LE CATASTROFICHE CONDIZIONI DEL BILANCIO UE: BUCO INSANABILE DA 13 MILIARDI

CENSURA / NESSUNO RACCONTA IN ITALIA LE CATASTROFICHE CONDIZIONI DEL BILANCIO UE: BUCO INSANABILE

lunedì 19 febbraio 2018
LONDRA - Il mese di maggio potrebbe rappresentare l'inizio della fine della UE visto che in questa data si decidera' il bilancio comunitario per il periodo 2021-2027 e i conti davvero non
Continua
ARRESTATO PER CORRUZIONE IL GOVERNATORE DELLA BANCA CENTRALE DELLA LETTONIA CHE E' ANCHE MEMBRO DEL VERTICE DELLA BCE

ARRESTATO PER CORRUZIONE IL GOVERNATORE DELLA BANCA CENTRALE DELLA LETTONIA CHE E' ANCHE MEMBRO DEL

lunedì 19 febbraio 2018
La pesantissima accusa di corruzione si abbatte sulla principale istituzione finanziaria della Lettonia, ma allo stesso tempo sul vertice della Bce. Il Governatore della Banca centrale Ilmars
Continua
 
IMOLA, ESEMPIO DELL'ITALIA CHE VUOLE IL PD: 70% DELLE CASE POPOLARI DATO AGLI AFRICANI, LE RESTANTI AGLI ITALIANI POVERI

IMOLA, ESEMPIO DELL'ITALIA CHE VUOLE IL PD: 70% DELLE CASE POPOLARI DATO AGLI AFRICANI, LE RESTANTI

mercoledì 14 febbraio 2018
IMOLA - Imola assunta ad esempio del razzismo contro i cittadini italiani praticato dal Pd. "Nel 2017 nel Comune di Imola ben il 70% delle case popolari sono state assegnate a cittadini stranieri: di
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
PREMIO NOBEL PER L'ECONOMIA STIGLITZ, OGGI ALLA NORMALE DI PISA: ''ITALIA ESCA DALL'EURO PER POTERE CRESCERE'' (BOOM!)

PREMIO NOBEL PER L'ECONOMIA STIGLITZ, OGGI ALLA NORMALE DI PISA: ''ITALIA ESCA DALL'EURO PER POTERE
Continua

 
DATI AGGHIACCIANTI DIVULGATI OGGI: IN ITALIA DA GENNAIO A MARZO SONO FALLITE O HANNO CHIUSO 221 AZIENDE OGNI GIORNO

DATI AGGHIACCIANTI DIVULGATI OGGI: IN ITALIA DA GENNAIO A MARZO SONO FALLITE O HANNO CHIUSO 221
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

IL DIRETTORE GENERALE DI SAVE THE CHILDREN SI DIMETTE PER MOLESTIE

21 febbraio - Il direttore generale di Save the Children si è dimesso dopo aver
Continua

SONDAGGIO IN ISRAELE: LIKUD DI NETANYAHU AI MASSIMI STORICI SE SI

21 febbraio - TEL AVIV - Mentre si trova al centro di diverse indagini di polizia,
Continua

IRAN: TEL AVIV SARA' RASA AL SUOLO, NON DAREMO A NETANYAHU MODO DI

20 febbraio - ''Tel Aviv sarà rasa al suolo se il regime israeliano dovesse compiere
Continua

LA COMMISSARIA UE AL BILANCIO CONFERMA: MANCANO 12-13 MILIARDI,

20 febbraio - L'Italia subira' dei tagli nei fondi strutturali europei. Secondo il
Continua

IL GOVERNO FRANCESE TAGLIA I FONDI PER I MIGRANTI, NIENTE

20 febbraio - Tre giorni prima della presentazione al Consiglio dei ministri del
Continua

NOMINATO IL VICE DI DRAGHI, SARA' UN FALCO CHE PREANNUNCIA

20 febbraio - L'attuale ministro dell'Economia spagnolo Luis de Guindos sara' il nuovo
Continua

BERLUSCONI: QUESTA COALIZIONE SI BASA SU UN PROGRAMMA DA RISPETTARE

20 febbraio - Silvio Berlusconi 'rassicura' gli imprenditori di Assolombarda sulla
Continua

NELL'INTERO 2010 CON IL GOVERNO BERLUSCONI MENO AFRICANI CHE IN

19 febbraio - ''I migranti sbarcati in poco piu' di un mese con la sinistra sono piu'
Continua

SALVINI: RISPETTO I PATTI, SE FORZA ITALIA PRENDE PIU' VOTI, SCELGA

19 febbraio - ''Io rispetto i patti. Se Forza Italia prende un voto più di noi,
Continua

MAROCCHINO DI 30 ANNI MASSACRA DI BOTTE UNA RAGAZZA DI 24

19 febbraio - MILANO - Un marocchino di 30 anni e' stato arrestato dalla polizia per
Continua
Precedenti »