47.474.824
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

TERREMOTO POLITICO IN FINLANDIA: AI VERTICI DI UN PARTITO AL GOVERNO SALGONO LEADER NO-UE (INTANTO SCATTA LA BREXIT!)

lunedì 20 marzo 2017

LONDRA - Nella giornata in cui - oggi - la Gran Bretagna comunica ufficialmente alla Ue la data della Brexit vera e propria, che scatterà il prossimo 29 marzo, giorno in cui il Regno Unito attiverà l'articolo 50 del Trattato di Lisbona che innesca l'abbandono della Ue da parte di un Paese membro, il vento dell'euroscetticismo sta soffiando forte anche in Finlandia e per capire meglio questo fenomeno basta guardare i due candidati che si contendono la leadership del partito dei True Finns, asse portante della attuale maggioranza di governo, facendo parte della coalizione di tre partiti che ne garantiscono la maggioranza in parlamento.

Questo partito euroscettico, attualmente guidato da Timo Soini, fino ad ora non si era spinto a chiedere una uscita dall'euro e dall'Unione Europea ma questo sta per cambiare visto che Soini sta per lasciare la leadership e i due contendenti sono molto piu' radicali.

Il piu' euroscettico di tutti e' Jussi Alla-aho, parlamentare europeo noto per la sua forte opposizione all'immigrazione di massa.

Alla-aho recentemente ha dichiarato di essere a favore di una fuoriuscita della Finlandia dall'Euro e dalla UE visto che questo non e' nell'interesse strategico della Finlandia e vede nella Gran Bretagna un esempio da seguire.

Il suo rivale Sampo Tehro e' invece piu' moderato, ma non troppo, visto che anche lui ha criticato la politica migratoria del governo finlandese e in passato ha ammesso di essere anche lui a favore di una fuoriuscita della Finlandia dalla UE.

Al momento non e' chiaro chi dei due succedera' a Timo Soini ma di certo questo partito diventera' molto piu' euroscettico di quanto non lo sia mai stato finora e questo avra' conseguenze non solo per la Finlandia ma anche per la UE, visto che i True Finns fanno parte della coalizione di governo e quindi possono avere parecchia influenza sull'esecutivo.

Quanto sta succedendo in questa corsa alla leadership riflette la crescente opposizione alla UE dei finlandesi i quali sono stufi dell'immigrazione, dei tagli alla spesa e di come i loro soldi vengano usati dalla Ue per "salvare" la Grecia senza contare che l'euro sta letteralmente distruggendo l'economia finlandese creando poverta' e disoccupazione.

L'anno scorso 53mila finlandesi hanno sottoscritto una petizione in cui chiedevano al governo di uscire dall'euro, ma una commissione parlamentare ha respinto tale richiesta, anche se ovviamente questo rifiuto non ha affatto chiuso la questione.

Questi sviluppi sono molto importanti e non a caso i giornali d'Oltremanica hanno riportato questa notizia perche' esistono buone probabilita' che tra poco anche la Finlandia esca dalla UE. In Italia invece la stampa di regime ha completamente censurato questa notizia perche' come e' facile capire darebbe parecchio fastidio al PD.

Noi ovviamente non ci stiamo e abbiamo deciso di riportarla perche' vogliamo che anche l'Italia esca dall'euro e dalla UE.

GIUSEPPE DE SANTIS


TERREMOTO POLITICO IN FINLANDIA: AI VERTICI DI UN PARTITO AL GOVERNO SALGONO LEADER NO-UE (INTANTO SCATTA LA BREXIT!)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

FINLANDIA   NO UE   PARTITI   GOVERNO   REFERENDUM   BREXIT   LONDA   GRAN   BRETAGNA   REGNO   UNITO   EURO    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
STAMPA FRANCESE: LEGGE ELETTORALE SBAGLIATA, MA IL PD VUOLE VOTARE PRIMA DELLA ''MANOVRA GRECA'' CHE IMPORRA' LA UE

STAMPA FRANCESE: LEGGE ELETTORALE SBAGLIATA, MA IL PD VUOLE VOTARE PRIMA DELLA ''MANOVRA GRECA''

martedì 30 maggio 2017
"Non c'e' tre senza quattro" potrebbe essere il precetto elettorale di questo anno 2017 in Europa: e' la previsione del quotidiano economico francese "Les Echos", secondo cui dopo la Francia, la Gran
Continua
 
LA MERKEL DOPO IL FLOP DEL G7 DI TAORMINA PUNTA A UNA UE ANCORA PIU' ''TEDESCA'' E VUOLE LA GUIDA DELLA BCE DOPO DRAGHI

LA MERKEL DOPO IL FLOP DEL G7 DI TAORMINA PUNTA A UNA UE ANCORA PIU' ''TEDESCA'' E VUOLE LA GUIDA

lunedì 29 maggio 2017
BERLINO - La politica tentata dalla cancelliera tedesca Angela Merkel nei confronti del presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, durante il vertice del G7 tenutosi a Taormina, non ha avuto
Continua
SONDAGGIO: LA MAGGIORANZA DEI CITTADINI DELLA REPUBBLICA CECA VUOLE USCIRE DALLA UE (E IL 79% E' CONTRO L'EURO)

SONDAGGIO: LA MAGGIORANZA DEI CITTADINI DELLA REPUBBLICA CECA VUOLE USCIRE DALLA UE (E IL 79% E'

lunedì 29 maggio 2017
Nonostante la stampa di regime controllata  dalle oligarchie Ue continui a ripetere fino alla nausea - specialmrnte in Italia - che l'euro e' stato un grande successo, la realta' e' che chi ne
Continua
 
GOVERNO UNGHERESE TAGLIA LE TASSE E AUMENTA GLI AIUTI A FAMIGLIE, SCUOLA E SICUREZZA (CON RAPPORTO DEBITO-PIL AL 2,4%)

GOVERNO UNGHERESE TAGLIA LE TASSE E AUMENTA GLI AIUTI A FAMIGLIE, SCUOLA E SICUREZZA (CON RAPPORTO

mercoledì 24 maggio 2017
LONDRA - In diverse occasioni abbiamo parlato di miracolo economico ungherese perche', al contrario delle nazioni dell'area euro, l'Ungheria ha ridotto le tasse e le bollette di luce, acqua, gas e
Continua
VI SIETE SCORDATI DI MPS, POPOLARE DI VICENZA E VENETO BANCA? LA UE-BCE NO: LA PRIMA FORSE SI SALVA LE ALTRE DUE KAPUTT

VI SIETE SCORDATI DI MPS, POPOLARE DI VICENZA E VENETO BANCA? LA UE-BCE NO: LA PRIMA FORSE SI SALVA

mercoledì 24 maggio 2017
La vicenda delle tre banche italiane da salvare, MPS, BPVI e VenetoBanca sembra assumere sempre più i contorni della farsa se non della tragedia. Mentre i tedeschi hanno sistemato le loro
Continua
 
BCE VUOLE CONDIZIONARE LE SCELTE POLITICHE DEI PAESI DELL'EURO A PARTIRE DALL'ITALIA (CHI LE DA' IL DIRITTO DI FARLO?)

BCE VUOLE CONDIZIONARE LE SCELTE POLITICHE DEI PAESI DELL'EURO A PARTIRE DALL'ITALIA (CHI LE DA' IL

mercoledì 24 maggio 2017
FRANCOFORTE - Ormai, la Bce si comporta non più come una banca, ma come fosse a capo della Ue con il diritto di veto e critica su stati, governi, elezioni. Questa sua invadenza ormai non ha
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
IL MINISTRO DELL'INTERNO TURCO: ''FACCIAMO SALTARE IN ARIA L'EUROPA, VI MANDIAMO 15.000 MIGRANTI AL MESE''

IL MINISTRO DELL'INTERNO TURCO: ''FACCIAMO SALTARE IN ARIA L'EUROPA, VI MANDIAMO 15.000 MIGRANTI AL
Continua

 
L'EUROPARLAMENTO DECIDE DI AUMENTARE A 1,9 MILIARDI LA SPESA DEL PROPRIO BILANCIO (E LO HA FATTO IN SEGRETO)

L'EUROPARLAMENTO DECIDE DI AUMENTARE A 1,9 MILIARDI LA SPESA DEL PROPRIO BILANCIO (E LO HA FATTO IN
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!