63.357.697
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

100.000 EURO DI MUTUO IN ITALIA COSTANO 27.360 EURO DI PIU' CHE NEL RESTO D'EUROPA, BANCHE LADRE.

venerdì 10 maggio 2013

Roma - Torna a crescere il differenziale di tasso tra mutui e prestiti offerti in Italia e quelli offerti nell'area euro. Per i mutui, il tasso applicato in Italia e' del 4,64% contro il 3,35% della media europea con un differenziale passato da 119 punti base di dicembre 2012 a 131 di febbraio 2013.

Per i prestiti il differenziale e' passato da 152 punti base di dicembre ai 183 di febbraio 2013. E' questo il calcolo di Adusbef e Federconsumatori dopo l'ultimo bollettino Bce uscito ieri e riferito a febbraio.

Una famiglia italiana che decide di sottoscrivere un mutuo di 100mila euro a 30 anni, ad esempio, paghera' una rata mensile di 76 euro in piu', (+912 euro all'anno) rispetto ad un mutuatario dell'area euro, per un totale di 27.360 euro in piu' a conclusione del mutuo.

Le banche italiane, affermano Elio Lannutti presidente dell'Adusbef e Rosario Trefiletti, presidente di Federconsumatori, "al riparo dalla concorrenza e da doverose sanzioni per abuso di mercato, accordi di cartello e patti leonini, continuano ad approfittare indisturbate anche del basso livello dell'Euribor per i tassi variabili (stabile da marzo) ed Eurirs per i tassi fissi (in calo) per imporre spread altissimi sui mutui saccheggiando le tasche dei consumatori e delle famiglie stremate dalla crisi".

Adusbef e Federconsumatori, ritengono non piu' tollerabili "gli usi ed abusi bancari", e chiedono al governo maggiore attenzione "per lenire i soprusi quotidiani a danno della clientela, che sono la palla al piede per la ripresa economica e produttiva, un vero e proprio gap per vincere la crisi".

Ansa.


100.000 EURO DI MUTUO IN ITALIA COSTANO 27.360 EURO DI PIU' CHE NEL RESTO D'EUROPA, BANCHE LADRE.




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
PEGGIO DI UN FILM: RAGAZZINA SCAPPA DA CASA E FINISCE SEQUESTRATA DAGLI ZINGARI IN  UN CAMPO NOMADI. E' SUCCESSO A ROMA.

PEGGIO DI UN FILM: RAGAZZINA SCAPPA DA CASA E FINISCE SEQUESTRATA DAGLI ZINGARI IN UN CAMPO
Continua

 
CLANDESTINO, PREGIUDICATO, E ACCOLTO IN ITALIA CON TUTTI GLI ONORI COME ''RIFUGIATO'' UCCIDE A MILANO (UN MORTO + FERITI)

CLANDESTINO, PREGIUDICATO, E ACCOLTO IN ITALIA CON TUTTI GLI ONORI COME ''RIFUGIATO'' UCCIDE A
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

L'UNGHERIA SI RIBELLA E RIGETTA LA CONDANNA UE: ACCUSE INGIUSTE E

18 settembre - BUDAPEST - L'Ungheria si ribella all'aggressione Ue. Il Parlamento
Continua

LE MONDE SI ACCORGE CHE MARINE LE PEN POTREBBE VINCERE LE ELEZIONI

18 settembre - Sottovalutare il peso politico della presidente del Rassemblement
Continua

SALVINI: EFFICACE PRIMO UTILIZZO DEL TASER. COMPLIMENTI ALLE FORZE

18 settembre - Primo utilizzo del Taser. È successo ieri sera a Reggio Emilia, quando
Continua

VERTICE DI SALISBURGO SUI MIGRANTI SARA' L'ENNESIMO BUCO NELL'ACQUA

18 settembre - BRUXELLES - Al vertice di Salisburgo il premier Giuseppe Conte
Continua

MASTURBARSI IN PUBBLICO NON E' PIU' REATO, LO DECISE IL GOVERNO PD

18 settembre - ''Masturbarsi in pubblico non e' piu' reato, come deciso dal governo di
Continua

ESPULSO MAROCCHINO CHE INNEGGIA ALLE STRAGI ISLAMICHE IN SPAGNA

17 settembre - Un marocchino di 32 anni e' stato espulso per motivi di sicurezza dello
Continua

MINISTRO TRIA: IL PROCESSO DI DISGREGAZIONE DELLA UE NON VIENE

17 settembre - ''Il processo di disgregazione europea non viene dall'Italia ma dal
Continua

WEIDMANN: BENE SALVATAGGIO STATALE DELLE BANCHE TEDESCHE (VIETATO

17 settembre - ''La crisi finanziaria e' stata anche una crisi tedesca'' nella quale
Continua

RITORNA LA NAVE ONG ''AQUARIUS'' (CAMBIATO NOME E BANDIERA): VETO

17 settembre - ''La nave Ong Aquarius 2 questa mattina in navigazione a Sud della
Continua

TAJANI: NESSUN ACCORDO SUI NOMI RAI NELL'INCONTRO

17 settembre - ''Non si e' parlato di Rai, non c'e' nessuno accordo sui nomi. A noi
Continua
Precedenti »