63.996.933
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

L'ITALIA E' A RISCHIO DI ''INOSSERVANZA'' DEGLI IMPEGNI PRESI DI RISANAMENTO, SCRIVE L'OLIGARCHIA DELLA BCE. (LETTA ADDIO)

giovedì 12 dicembre 2013

BRUXELLES - L'Italia è tra i cinque paesi dell'area euro che secondo la Commissione Ue sono "a rischio di inosservanza" degli impegni di risanamento sui conti pubblici. E' quanto rileva la Bce guidata da Draghi nel suo ultimo bollettino mensile. Il motivo è per il parametro del debito, che secondo Bruxelles richiederebbe misure correttive aggiuntive pari a 0,4 punti di Pil. Una "robetta" da 7-8 miliardi di euro di nuoev tasse.

La Bce ricorda che l'Italia ha risposto a queste preoccupazioni anche presentando il programma di revisione della spesa (spending review). Ma evidentemente non è ritenuto affidabile o sufficiente.

Nel suo bollettino, la Bce ha messo in evidenza che nell'Eurozona la ripresa economica è al rallentatore, frenata dall'alta disoccupazione e dalle politiche di austerità. Il che è paradossale: la Bce dice alla Ue - di cui è la banca - che la Ue sbaglia politica economica?

"In prospettiva nel 2014 e nel 2015 il prodotto dovrebbe registrare un lento recupero, in particolare per effetto di un certo miglioramento della domanda interna" grazie alle condizioni accomodanti di politica monetaria, scrive la Bce. "L'attività economica dovrebbe essere altresì favorita da un progressivo rafforzamento della domanda di esportazioni" precisa. Inoltre, "i miglioramenti complessivi osservati nei mercati finanziari dallo scorso anno si stanno tramettendo all`economia reale, al pari dei progressi realizzati nel risanamento dei conti pubblici". I redditi reali hanno recentemente beneficiato della minore inflazione relativa alla componente energetica.

Questa è una somma di sciocchezze madornali: il miglioramento della "domanda interna" è un falso assoluto. E' peggiorato e va aumentando il peggioramento. Le esportazioni - che pure aumentano - da sole non servono a nulla, infatti contemporaneamente è aumentata a dismisura la disoccupazione in tutta Europa. E l'ultima delle osservazioni, cioè che i redditi stanno godendo della minore inflazione, è UN INSULTO non solo ai cittadini europei divorati dalla DEFLAZIONE, ma prima ancora dalla stessa Scienza dell'Economia: solo un ignorante o un farabutto può affermare che la deflazione aiuta i redditi. 

La Bce mente sapendo di mentire.

max parisi


L'ITALIA E' A RISCHIO DI ''INOSSERVANZA'' DEGLI IMPEGNI PRESI DI RISANAMENTO, SCRIVE L'OLIGARCHIA DELLA BCE. (LETTA ADDIO)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

Bce   deflazione   Draghi   consumi   esportazioni    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
LA COMMISSIONE UE RIFIUTA LA PROPOSTA DEL MINISTRO CENTINAIO A DIFESA DELLA PRODUZIONE ITALIANA DI ZUCCHERO

LA COMMISSIONE UE RIFIUTA LA PROPOSTA DEL MINISTRO CENTINAIO A DIFESA DELLA PRODUZIONE ITALIANA DI

lunedì 15 ottobre 2018
"Sono molto preoccupato per il futuro del comparto e della produzione dello zucchero in Italia. Faremo di tutto per aiutare i nostri produttori". Cosi' il ministro delle Politiche agricole Gian Marco
Continua
 
PRIMA L'ITALIA / INCHIESTA SULLA LEGGE FORNERO: PERCHE' ABOLIRLA CON QUOTA 100 (ANCHE GLI IMPRENDITORI SONO D'ACCORDO)

PRIMA L'ITALIA / INCHIESTA SULLA LEGGE FORNERO: PERCHE' ABOLIRLA CON QUOTA 100 (ANCHE GLI

lunedì 15 ottobre 2018
In questi giorni è tutto un fiorire di attacchi e critiche al governo sul DEF e sull’abolizione della legge fornero. Ovviamente lo spread ha iniziato a salire (ma siamo ancora a poco
Continua
SONDAGGIO FRIENDS OF EUROPE (FINANZIATO ANCHE DALLA UE): 64% EUROPEI PENSA CHE SENZA UE LA VITA NON SAREBBE PEGGIORE

SONDAGGIO FRIENDS OF EUROPE (FINANZIATO ANCHE DALLA UE): 64% EUROPEI PENSA CHE SENZA UE LA VITA NON

lunedì 15 ottobre 2018
LONDRA - Non passa giorno che i mezzi di informazione non dicano quanto sia essenziale la UE per tutti i cittadini e politici di sinistra e giornali - il 99% dei giornali italiani è
Continua
 
GIANCARLO GIORGETTI: ''IL CENTRODESTRA DEL PASSATO NON ESISTE PIU'. IL CAMBIAMENTO E' POPULISTA E SOVRANISTA. E' SALVINI''

GIANCARLO GIORGETTI: ''IL CENTRODESTRA DEL PASSATO NON ESISTE PIU'. IL CAMBIAMENTO E' POPULISTA E

domenica 14 ottobre 2018
Lega sempre più coesa intorno al suo Capitano, Forza Italia sempre più divisa, tra latitanza del 'grande capo', rendite di posizione e rese dei conti interne. Il centrodestra a trazione
Continua
GOVERNATORE FONTANA A MOSCA: ''FINCHE' NON AVREMO CATTURATO L'ORSO... INCROCIAMO LE DITA'' (OLIMPIADI INVERNALI 2026)

GOVERNATORE FONTANA A MOSCA: ''FINCHE' NON AVREMO CATTURATO L'ORSO... INCROCIAMO LE DITA''

giovedì 11 ottobre 2018
MOSCA - "Finché non avremo catturato l'orso, non saremo sicuri: incrociamo le dita". Così il presidente della regione Lombardia Attilio Fontana, a margine di un incontro con il
Continua
 
COLOSSO MONDIALE JPMORGAN: ''ITALIA STABILE, BTP SONO UN'OPPORTUNITA' DI INVESTIMENTO, NON VEDIAMO CRISI BANCARIE''

COLOSSO MONDIALE JPMORGAN: ''ITALIA STABILE, BTP SONO UN'OPPORTUNITA' DI INVESTIMENTO, NON VEDIAMO

giovedì 11 ottobre 2018
NEW YORK - La decisione del governo di fissare il rapporto deficit/Pil al 2,4 per cento ha colto di sorpresa quei fondi esteri che a settembre avevano comprato BTp sulla scommessa che l'esecutivo
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
IL PRESIDENTE DI CONFINDUSTRIA SI LAMENTI MENO E AGISCA DI PIU' CONTRO QUESTO STATO LADRO. MA SQUINZI E' UN VIGLIACCO?

IL PRESIDENTE DI CONFINDUSTRIA SI LAMENTI MENO E AGISCA DI PIU' CONTRO QUESTO STATO LADRO. MA
Continua

 
CONTINUA LA PROTESTA IN TUTTA ITALIA: BLOCCHI STRADALI E MANIFESTAZIONI. OCCUPATA UNA SEDE DI EQUITALIA

CONTINUA LA PROTESTA IN TUTTA ITALIA: BLOCCHI STRADALI E MANIFESTAZIONI. OCCUPATA UNA SEDE DI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!