43.288.501
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

AFD: ''LA GERMANIA NON E' PIU' UN PAESE SICURO, CHIUDERE FRONTERE E MOSCHEE''

20 dicembre - BERLINO - La Germania ''non e' piu' un paese sicuro'', serve ripristinare ''il controllo delle frontiere'' e ''chiudere le moschee dove si predica la jihad''. Lo dice la leader del partito nazionalista tedesco Alternative fur Deutschland (AfD), Frauke Petry, dopo l'attentato di ieri sera a Berlino. ''La Germania non e' piu' un paese sicuro, la cancelliera Merkel ha l'obbligo di comunicarlo ai cittadini. Non si tratta solo di un attacco alla nostra liberta' e alla nostra maniera di vivere - aggiunge - ma anche alla nostra tradizione cristiana''. La leader di Alternative fur Deutschland ha definito la politica di accoglienza del governo Merkel ''irresponsabilmente aperta'' e ha chiesto che le frontiere siano controllate. ''I potenziali terroristi e quelli potenzialmente pericolosi devono essere espulsi - ha detto - le moschee dove si predica la jihad devono essere chiuse. Tutti i musulmani che hanno scelto il nostro paese come loro patria saranno sicuranmente d'accordo con queste proposte''.

Precedente  Successiva

GIORGIA MELONI METTE IL DITO NELLA PIAGA DEL BUONISMO: GENERA

20 dicembre - Diamoci la mano, cantiamo 'Imagine' e tutti saranno più buoni. La
Continua
 

GRIMOLDI: ISIS FA STRAGI, LA UE CONTINUA LE SANZIONI ALLA RUSSIA

20 dicembre - MILANO - ''Questo ennesimo attentato che nell'ultimo anno ha colpito il
Continua


 
Ultimi articoli pubblicati

SONDAGGIO IN FRANCIA: OLTRE IL 60% PER UNA SVOLTA NAZIONALISTA, COME IN USA (64%: TROPPI IMMIGRATI,

SONDAGGIO IN FRANCIA: OLTRE IL 60% PER UNA SVOLTA NAZIONALISTA, COME IN USA (64%: TROPPI IMMIGRATI, 62%: ISLAM PERICOLO)
mercoledì 18 gennaio 2017
PARIGI - I venti nazionalisti che hanno portato Donald Trump al potere negli Stati Uniti, nei prossimi mesi stanno soffiando forte anche in Francia? Se lo chiede oggi, mercoledi' 18 di un freddissimo gennaio parigino, il quotidiano economico Les Echos commentando in esclusiva i risultati
Continua
 

PER LES ECHOS POTREBBE ARRIVARE PRESTO L'ITALEXIT MENTRE NEL REGNO UNITO COL BREXIT 387.000 NUOVI

PER LES ECHOS POTREBBE ARRIVARE PRESTO L'ITALEXIT MENTRE NEL REGNO UNITO COL BREXIT 387.000 NUOVI POSTI DI LAVORO
martedì 17 gennaio 2017
Dopo la Brexit, potrebbe arrivare presto una Italexit, ovvero l'uscita dell'Italia dalla Ue, questioen che si riaffaccia regolarmente sulle prime pagine dei giornali europei: lo scrive il quotidiano economico francese "Les Echos", ricordando i recenti commenti dopo la caduta di Matteo Renzi ed il
Continua

IL GOVERNO BRITANNICO HA DECISO: BREXIT DURA SENZA COMPROMESSI: ''NON STAREMO META' DENTRO E META'

IL GOVERNO BRITANNICO HA DECISO: BREXIT DURA SENZA COMPROMESSI: ''NON STAREMO META' DENTRO E META' FUORI'' (THERESA MAY)
martedì 17 gennaio 2017
LONDRA - La premier del Regno Unito, Theresa May, riferisce il Financial Times  questa mattina, mettera' alla prova i mercati valutari oggi, quando annuncera' un taglio netto con l'Unione Europea, dichiarando di non volere un accordo che lasci il paese "meta' dentro e meta' fuori". Le sue
Continua
 

IL 28 GENNAIO A ROMA MANIFESTAZIONE NAZIONALISTA DI FDI E LEGA (MA GUAI AD USARE QUESTA PAROLA: VA

IL 28 GENNAIO A ROMA MANIFESTAZIONE NAZIONALISTA DI FDI E LEGA (MA GUAI AD USARE QUESTA PAROLA: VA DETTO ''SOVRANISTA'')
martedì 17 gennaio 2017
ROMA - "I sovranisti sono tutti quelli che vogliono mettere al centro della propria proposta gli interessi nazionali, la tutela delle nostre imprese, del made in Italy, la difesa dei confini, la valorizzazione delle nostre tradizioni, l'introduzione della preferenza nazionale nell'accesso ai
Continua

SORPRESA: E' LA GERMANIA CHE HA I MAGGIORI BENEFICI DAI TASSI A ZERO DELLA BCE. LA MERKEL HA

SORPRESA: E' LA GERMANIA CHE HA I MAGGIORI BENEFICI DAI TASSI A ZERO DELLA BCE. LA MERKEL HA RISPARMIATO 240 MILIARDI!
lunedì 16 gennaio 2017
BERLINO - Volendo usare una pittoresca espressione napoletana, si potrebbe dire che la Germania che continua a lamentarsi dei tassi di interesse portati a zero dalla Bce perchè questo favorirebbe l'Italia col suo colossale debito pubblico, in realtà "chiagne e fotte" perchè la
Continua
 

L'FMI TAGLIA LE STIME DELL'ITALIA, COLPEVOLE DI NON AVERE VOTATO SI' AI DELIRANTI MANEGGIAMENTI

L'FMI TAGLIA LE STIME DELL'ITALIA, COLPEVOLE DI NON AVERE VOTATO SI' AI DELIRANTI MANEGGIAMENTI DELLA COSTITUZIONE
lunedì 16 gennaio 2017
Il Fondo Monetario Internazionale taglia di nuovo le stime di crescita del Pil italiano e prevede che quest'anno verra' registrata una crescita dello 0,7% anziche' dello 0,9%, che era la proiezione fatta a ottobre. Nell'aggiornamento del World Economic Outlook, la buona notizia e' che gli esperti
Continua

RADIOGRAFIA DELLE BANCHE ITALIANE: ALCUNE MALATE TERMINALI, ALTRE IN CONDIZIONI GRAVI, NESSUNA IN

RADIOGRAFIA DELLE BANCHE ITALIANE: ALCUNE MALATE TERMINALI, ALTRE IN CONDIZIONI GRAVI, NESSUNA IN SALUTE (LEGGERE)
lunedì 16 gennaio 2017
L'epicentro della catastrofe delle banche italiane resta sempre Siena, dove l'intervento dello Stato, seppure ha arrestato lo spettro del bail, in e' peraltro ancora da svolgersi, ma le situazioni critiche o comunque con problemi mpolto seri nel sistema bancario italiano sono molteplici. Se nel
Continua
 

LO HA GIA' FATTO CON FMI E BCE, ADESSO VIKTOR ORBAN CACCIA DALL'UNGHERIA ANCHE LE ONG FINANZIATE

LO HA GIA' FATTO CON FMI E BCE, ADESSO VIKTOR ORBAN CACCIA DALL'UNGHERIA ANCHE LE ONG FINANZIATE DAL PESCECANE SOROS
lunedì 16 gennaio 2017
Mentre gli ultimi giorni della presidenza Obama consegneranno alla storia il peggior presidente che gli U.S.A. abbiano mai avuto, essendo impegnato allo spasimo a creare tensioni in mezzo mondo e verso la Russia in primis nonostante le elezioni abbiano chiaramente bocciato la sua linea politica e
Continua
 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!