47.474.836
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

Due parole per Salvini, Meloni e Grillo

giovedì 26 gennaio 2017

Posso dirlo con franchezza? Ma chi se ne frega, della legge elettorale. Non esiste una "buona" legge elettorale, perchè sarà sempre "buona" per qualcuno e pessima per qualcun altro. L'unico criterio per valutare una legge elettorale riguarda quanto essa rispetta la democrazia, la quale democrazia a sua volta è tale solo se la maggioranza del Parlamento eletto rispecchia la maggioranza degli elettori nella nazione dove s'è votato, avendo dato a ciascun elettore il diritto di scegliere liberamente tanto il partito quanto la persona che lo rappresenterà.

Tutto qui, ma non finisce qui.

Sì, perchè in Italia dal 1948 ad oggi abbiamo sperimentato tutti i possibili sistemi elettorali senza con questo averne deciso uno in via definitiva. Nell'ordine: proporzionale puro, maggioritario con quota proporzionale, proporzionale con sbarramento e liste associate, maggioritario con premio di maggioranza, maggioritario senza premio di maggioranza, proporzionale con sbarramento e proporzionale senza sbarramento.

Oggi, siamo al punto d'avere due sistemi elettorali differenti - per Camera e Senato - sia nel metodo sia nei principi ispiratori del metodo ed entrambi... non votati dal Parlamento, bensì scritti dalla magistratura, nella fattispecie la Corte Costituzionale.

E la Corte Costituzionale nel cassare la legge elettorale - dichiarata incostituzionale - con la quale è stato eletto l'attuale Parlamento, ha però precisato che gli eletti, parlo dei deputati del Pd oggi alla Camera unicamente grazie al premio elettorale derivato dalla suddetta legge dichiarata incostituzionale, pur tuttavia possono stare costituzionalmente in carica. 

Un pasticcio dell'altro mondo, anzi da Terzo Mondo.

E allora capite che la legge elettorale in Italia risponde ad altre logiche, che con la democrazia non hanno nulla da spartire: serve a permettere in ogni caso che non decada mai, neppure per sbaglio, il "sacro diritto" al mercanteggio. 

E così, anche stavolta il "sacro diritto" è salvo. Volete sapere perchè?

Lo dico subito. Alla Camera, ci sarà il premio di maggioranza al partito o alla coalizione di partiti che supererà la soglia del 40%, in caso contrario niente premio. In passato, solo la Dc superò il 40%, ma negli anni Cinquanta, Sessanta e un pezzetto di Settanta. Nessun altro partito arrivò mai a questo livello di consenso. Oggi, Beppe Grillo crede di potercela fare. Non deve aver capito che somiglia poco a De Gasperi e per niente ad Andreotti. La Dc regnò quasi mezzo secolo grazie al primo e per colpa del secondo. Specie degli amici degli amici, del secondo.

Quindi, il Movimento Cinque Stelle non ce la farà. Gli manca un 10% per riuscirci, ovvero un terzo del suo attuale elettorato in più. Da dove lo piglia? Da Marte?

Abbandonati i deliri di onnipotenza, passiamo al Centro Destra, che scrivo separato per il motivo che non esiste più il Centrodestra. C'è la destra di Meloni-Salvini e c'è il Centro di Berlusconi uno e trino. Secondo Roberto Maroni, l'alleanza rieditata su modello 2001 e "varianti in corso d'opera" ha i numeri per vincere e conquistare l'agognato premio elettorale perchè supererebbe il 40% e quindi governerebbe l'Italia. Ma l'aritmetica gli dà torto. Nella più suggestiva delle ipotesi, la Lega incasserebbe il 15% nazionale, Fratelli d'Italia il 4%, e Forza Italia? Dovrebbe superare il 21% nazionale, per la vittoria di questa alleanza. Probabilità che accada? Prossime allo zero perchè non basterebbe comunque. Difatti, mentre il 4% di Fdi è alla portata della Meloni, il 15% della Lega è possibile solo se sfonda davvero al Sud. E allo stato attuale non accadrà. Quindi, a Forza Italia servirebbe tra il 23 e il 27% perchè il "ritrovato" Centrodestra che Maroni pensa possa vincere, poi davvero vinca. 

In breve, penso che Maroni sia molto, molto ottimista. Troppo ottimista.

Passiamo dall'altra parte. Il Pd al 40% da solo non ci arriva neppure se resuscitasse la buonanima di Enrico Berlinguer. Andrà di lusso se arriverà al 26-27%. Quindi, tenterà la mossa della "coalizione con i moderati" che tradotto significa un pugnetto di alfani, una manciatina di "cattolici democratici" e una spolverata di verdiniani non ancora latitanti e di socialisti di varia virtù. Ma anche - per dirla col Mascetti - con questi "rinforzini" se fra tutti sfioreranno il 33% si preparino ad accendere più candele che a Lourdes.

E allora, ci siete arrivati? 

Esatto, non vincerà nessuno, quindi vinceranno tutti i peggiori. Dopo le elezioni - già mi pare di sentirli - partiranno i "cori" della "responsabilità nazionale" affinchè nasca un governo "di responsabilità" possibilmente "costituente" per le "vere riforme che attende il Paese". Vedrete Berlusconi a braccetto del Pd, vedrete anzi sentirete urla e strepiti a destra sormontati solo da urla e strepiti ancora più forti dei Cinquestelle. 

Dal punto di vista del calcolo delle probabilità, questo scenario a mio parere è in vantaggio. Ma si può impedire che si materializzi. Non serve un'alleanza, serve un programma che permetta una vera alleanza e questo programma - titolatelo come meglio vi aggrada affinchè venga accettato dai rispettivi partiti e Movimenti - vi deve mettere assieme, cari Salvini, Meloni e Grillo.

Quando c'è in gioco il destino di una nazione, di un popolo, chi davvero vuole difenderli deve far prevalere a qualsiasi prezzo le ragioni che uniscono su quelle che dividono. Altrimenti, cari "ragazzi", rassegnatevi al renzusconi. E poi non dite che non lo sapevate. Che vi riempio di sberle.

Max Parisi



 
Ultimi articoli pubblicati

STAMPA FRANCESE: LEGGE ELETTORALE SBAGLIATA, MA IL PD VUOLE VOTARE PRIMA DELLA ''MANOVRA GRECA''

STAMPA FRANCESE: LEGGE ELETTORALE SBAGLIATA, MA IL PD VUOLE VOTARE PRIMA DELLA ''MANOVRA GRECA'' CHE IMPORRA' LA UE
martedì 30 maggio 2017
"Non c'e' tre senza quattro" potrebbe essere il precetto elettorale di questo anno 2017 in Europa: e' la previsione del quotidiano economico francese "Les Echos", secondo cui dopo la Francia, la Gran Bretagna e la Germania, anche l'Italia potrebbe essere chiamata alle urne nel prossimo autunno. La
Continua
 

LA MERKEL DOPO IL FLOP DEL G7 DI TAORMINA PUNTA A UNA UE ANCORA PIU' ''TEDESCA'' E VUOLE LA GUIDA

LA MERKEL DOPO IL FLOP DEL G7 DI TAORMINA PUNTA A UNA UE ANCORA PIU' ''TEDESCA'' E VUOLE LA GUIDA DELLA BCE DOPO DRAGHI
lunedì 29 maggio 2017
BERLINO - La politica tentata dalla cancelliera tedesca Angela Merkel nei confronti del presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, durante il vertice del G7 tenutosi a Taormina, non ha avuto successo, per non dire che è stata un disastro. Lo scrive in un'analisi l'autorevole quotidiano
Continua

SONDAGGIO: LA MAGGIORANZA DEI CITTADINI DELLA REPUBBLICA CECA VUOLE USCIRE DALLA UE (E IL 79% E'

SONDAGGIO: LA MAGGIORANZA DEI CITTADINI DELLA REPUBBLICA CECA VUOLE USCIRE DALLA UE (E IL 79% E' CONTRO L'EURO)
lunedì 29 maggio 2017
Nonostante la stampa di regime controllata  dalle oligarchie Ue continui a ripetere fino alla nausea - specialmrnte in Italia - che l'euro e' stato un grande successo, la realta' e' che chi ne e' rimasto fuori sta facendo di tutto per non entrarci perche' sa benissimo che l'euro porta solo
Continua
 

GOVERNO UNGHERESE TAGLIA LE TASSE E AUMENTA GLI AIUTI A FAMIGLIE, SCUOLA E SICUREZZA (CON RAPPORTO

GOVERNO UNGHERESE TAGLIA LE TASSE E AUMENTA GLI AIUTI A FAMIGLIE, SCUOLA E SICUREZZA (CON RAPPORTO DEBITO-PIL AL 2,4%)
mercoledì 24 maggio 2017
LONDRA - In diverse occasioni abbiamo parlato di miracolo economico ungherese perche', al contrario delle nazioni dell'area euro, l'Ungheria ha ridotto le tasse e le bollette di luce, acqua, gas e nettezza urbana e ha aumentato la spesa sociale e anche la prossima finanziaria che sara' presentata
Continua

VI SIETE SCORDATI DI MPS, POPOLARE DI VICENZA E VENETO BANCA? LA UE-BCE NO: LA PRIMA FORSE SI SALVA

VI SIETE SCORDATI DI MPS, POPOLARE DI VICENZA E VENETO BANCA? LA UE-BCE NO: LA PRIMA FORSE SI SALVA LE ALTRE DUE KAPUTT
mercoledì 24 maggio 2017
La vicenda delle tre banche italiane da salvare, MPS, BPVI e VenetoBanca sembra assumere sempre più i contorni della farsa se non della tragedia. Mentre i tedeschi hanno sistemato le loro banche traballanti facendo ampio ricorso ad aiuti pubblici, per quelle italiane si prospetta il
Continua
 

BCE VUOLE CONDIZIONARE LE SCELTE POLITICHE DEI PAESI DELL'EURO A PARTIRE DALL'ITALIA (CHI LE DA' IL

BCE VUOLE CONDIZIONARE LE SCELTE POLITICHE DEI PAESI DELL'EURO A PARTIRE DALL'ITALIA (CHI LE DA' IL DIRITTO DI FARLO?)
mercoledì 24 maggio 2017
FRANCOFORTE - Ormai, la Bce si comporta non più come una banca, ma come fosse a capo della Ue con il diritto di veto e critica su stati, governi, elezioni. Questa sua invadenza ormai non ha più limiti ed è inaccettabile. Un po' come se - ad esempio - l'Ad di Unicredit o Banca
Continua

IL KAMIKAZE ISLAMICO DI MANCHESTER HA UCCISO IN NOME DI ALLAH BAMBINI INNOCENTI ANDATI A SENTIRE UN

IL KAMIKAZE ISLAMICO DI MANCHESTER HA UCCISO IN NOME DI ALLAH BAMBINI INNOCENTI ANDATI A SENTIRE UN CONCERTO
martedì 23 maggio 2017
LONDRA - Un "attacco codardo contro persone innocenti e giovani indifesi". Cosi' la premier britannica Theresa May ha definito l'attentato kamikaze di ieri sera alla Manchester Arena, che ha provocato almeno 22 morti e 59 feriti. La premier ha detto che l'allarme resta alto e di temere altri
Continua
 

KAMIKAZE ISLAMICO FA STRAGE DI ADOLESCENTI A UN CONCERTO A MANCHESTER (22 MORTI) E SUL WEB ALTRI

KAMIKAZE ISLAMICO FA STRAGE DI ADOLESCENTI A UN CONCERTO A MANCHESTER (22 MORTI) E SUL WEB ALTRI ISLAMICI LO FESTEGGIANO
martedì 23 maggio 2017
MANCHESTER - La "massiccia esplosione" avvenuta la notte scorsa nella MANCHESTER arena, proprio alla fine del concerto di Ariana Grande, sarebbe avvenuta nel foyer dell'Arena, nella zona dell'ingresso, vicino alla biglietteria e poco distante dalla stazione Victoria dove si stavano recando migliaia
Continua

LA DANIMARCA SBARRA LE FORNTIERE AI ''MIGRANTI'': BLOCCO SARA' ATTIVO FINCHE' LA UE NON FERMERA'

LA DANIMARCA SBARRA LE FORNTIERE AI ''MIGRANTI'': BLOCCO SARA' ATTIVO FINCHE' LA UE NON FERMERA' L'INVASIONE DELL'ITALIA
lunedì 22 maggio 2017
LONDRA - Tutto coloro che sono nauseati dall'arrivo di finti rifugiati sulle coste italiane trasportati dalla LIbia da una sorta di "agenzia viaggi" per metà formata dalla mafie islamiche sul suolo libico, per l'altra metà da navi delle Ong in diretti rapporti con loro, saranno felici
Continua
 

CGIA DI MESTRE SCOPRE UN BUCO DI 46 MILIARDI NEI CONTI PUBBLICI DELL'ITALIA: FATTURE NON PAGATE

CGIA DI MESTRE SCOPRE UN BUCO DI 46 MILIARDI NEI CONTI PUBBLICI DELL'ITALIA: FATTURE NON PAGATE DALLO STATO NEL 2016
sabato 20 maggio 2017
La gravissima mancanza di liquidità, ovvero di denaro,  i ritardi burocratici, l'inefficienza di molte amministrazioni a emettere in tempi ragionevolmente brevi i certificati di pagamento e le contestazioni sono il motivo principale per cui lo Stato non ha pagato 46mld di euro nel 2016
Continua

SCIENZA / RICERCATORI UNIVERSITA' DI PADOVA INVENTANO TECNICA PER SCOPRIRE LE BUGIE ATTRAVERSO

SCIENZA / RICERCATORI UNIVERSITA' DI PADOVA INVENTANO TECNICA PER SCOPRIRE LE BUGIE ATTRAVERSO L'USO DEL MOUSE
venerdì 19 maggio 2017
PADOVA - Ricercatori dell'Università di Padova hanno messo a punto una tecnica che, analizzando le traiettorie percorse dal mouse, è in grado di indicare se chi è al computer dice la verità o no. Tecnica che potrebbe rivelarsi molto utile nella lotta al terrorismo per
Continua
 

SANDAGGIO IN FRANCIA: IL 46% DEI FRANCESI GIA' ORA NON SI FIDA DI MACRON CHE PARTE PEGGIO DI

SANDAGGIO IN FRANCIA: IL 46% DEI FRANCESI GIA' ORA NON SI FIDA DI MACRON CHE PARTE PEGGIO DI HOLLANDE E SARKOZY
venerdì 19 maggio 2017
PARIGI - Contrariamente alla tradizione, il neo presidente Emmanuel Macron ed il suo primo ministro Edouard Philippe non godranno di un periodo di "luna di miele" presso l'opinione pubblica francese: lo sostiene un sondaggio realizzato dalla societa' di rilevazioni statistiche Elabe pubblicato dal
Continua

SONDAGGIO IN GRAN BRETAGNA: IL 68% DEI CITTADINI ORA E' FAVOREVOLE ALLA BREXIT! SOLO IL 22% E'

SONDAGGIO IN GRAN BRETAGNA: IL 68% DEI CITTADINI ORA E' FAVOREVOLE ALLA BREXIT! SOLO IL 22% E' RIMASTO CONTRARIO
giovedì 18 maggio 2017
LONDRA - E' passato quasi un anno da quando il 52% dei cittadini britannici ha votato per far uscire la Gran Bretagna dalla UE, ma sarebbe un grave errore pensare che molti si siano pentiti di aver votato in questo modo. Nonostante il fatto che i giornali specie italiani continuino a scriverlo,
Continua
 

ANCHE IL NUOVO MINISTRO DELL'ECONOMIA DI MACRON ''TIENE FAMIGLIA'' (HA ASSUNTO LA MOGLIE IN

ANCHE IL NUOVO MINISTRO DELL'ECONOMIA DI MACRON ''TIENE FAMIGLIA'' (HA ASSUNTO LA MOGLIE IN PARLAMENTO COME FECE FILLON)
mercoledì 17 maggio 2017
Il parlamento francese potrebbe essere soprannominato il club delle mogli. Lo scandalo di François Fillon, che ha ingaggiato la sua sposa Penelope come assistente parlamentare, pagandola circa 500mila euro in otto anni, non è certo isolato. Secondo un calcolo del sito Mediapart il 20%
Continua

DATI AGGHIACCIANTI DIVULGATI OGGI: IN ITALIA DA GENNAIO A MARZO SONO FALLITE O HANNO CHIUSO 221

DATI AGGHIACCIANTI DIVULGATI OGGI: IN ITALIA DA GENNAIO A MARZO SONO FALLITE O HANNO CHIUSO 221 AZIENDE OGNI GIORNO
mercoledì 17 maggio 2017
C'è perfino chi riesce a sostenere che siano dati "positivi", ma i numeri sono invece agghiaccianti. Nei primi tre mesi del 2017 proseguono le chiusure aziendali, cioè i fallimenti e le chiusure volontarie o per concordato preventivo. Complessivamente, in Italia, sono  ben
Continua
 

ITALIA PROSSIMA ALLA BANCAROTTA: PIL AFFONDA (+0,6% NEL 2017) DEBITO PUBBLICO ESPLODE AL +137,6%

ITALIA PROSSIMA ALLA BANCAROTTA: PIL AFFONDA (+0,6% NEL 2017) DEBITO PUBBLICO ESPLODE AL +137,6% (+44,4 MLD IN 12 MESI)
martedì 16 maggio 2017
Il Pil italiano ristagna allo 0,2% nel primo timetre 2017 con una proiezione annua da incubo, allo 0,6%. L'eurozona nel medesimo trimestre ha segnato +0,5%. Nella classifica degli Stati membri dell'euro, peggio dell'Italia fa solo la Grecia con un -0,1%. Nel IV trimestre del 2016 il Pil
Continua
 

 
Editoriali

Andiamo a cercarli e ammazziamoli tutti.

Il governo Pd ha brindato l'altro giorno alla salute dei 50.000 e passa africani che ha fatto arrivare in Italia da gennaio, al costo - compresi gli altri

Macron sulla tolda del Titanic eurozona

Quando un'azienda fallisce, ci sono solo due possibilità: la prima, che l'imprenditore sia un incapace (trascuro l'ipotesi farabutto), la seconda, che

Diritto alla rivolta contro la tirannide

Per evitare il fallimento di Popolare di Vicenza e Veneto Banca servono - e subito - circa 6 miliardi di euro. Lunga vita alle due banche venete... Per evitare

L'Italia finirà nella primavera del 2018

Cos'è il cu-e che si scrive QE? Se state leggendo questo giornale, significa che sapete rispondere alla domanda, ma la domanda giusta è un'altra:

Berlusconi diventa nazionalista?

"Serve una nuova moneta per riprenderci la sovranità monetaria. Conservare l'euro per le importazioni e le esportazioni e con una nuova moneta interna

UE A DUE VELOCITA' = DUE EURO DIFFERENTI

La Germania propone - ma si può scrivere tranquillamente: impone - l'dea della Ue a due velocità. Una Ue, quindi, che si divide in due gruppi di

Due parole per Salvini, Meloni e Grillo

Posso dirlo con franchezza? Ma chi se ne frega, della legge elettorale. Non esiste una "buona" legge elettorale, perchè sarà sempre "buona" per

Vogliamo cambiare il futuro dell'Italia

Cari amici, cari lettori, la ragione del silenzio del Nord.it iniziato prima di Natale dell'anno scorso è presto detta: abbiamo fatto nascere - ed

Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!