72.693.685
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

Matteo Salvini vuole la stella di generale o preferisce rimanere capitano per tutta la vita?

martedì 7 giugno 2016

Il vero inequivocabile segnale che arriva dalle amministrative è che gli italiani cominciano ad averne fin sopra i capelli del signor Renzi. E il Pd di Renzi, dilaniato dalle faide a sinistra e smerdazzato dall'alleanza coi verdiniani, perde colpi: dall'asfaltare gli avversari è passato all'asfaltare la strada per il loro successo, come è accaduto a Roma con Virginia Raggi, a Napoli con Luigi De Magistris e a Milano, dove un illustre ed emerito sconosciuto qual era Stefano Parisi (sono pronto a scommettere su quanti lo conoscessero 4 mesi fa) ha fatto pari e patta al primo turno col "colosso renziano Sala" e si prepara a far vincere al medesimo una sedia da consigliere comunale fra 15 giorni. 

Detto questo, la sconfitta a Roma di Giorgia Meloni - non arrivata al ballottaggio - solo un demente la può valutare come la sconfitta della nuova alleanza a destra tra Lega e Fratelli d'Italia.  A Bologna, ad esempio, l'ottima Lucia Borgonzoni al ballottaggio c'è arrivata sorretta proprio dalla Nuova Destra rappresentata da  Lega-FDI a cui in loco s'è aggiunta Forza Italia, e per il Pd è stato il peggior risultato - dati alla mano - da quando è iniziata l'elezione diretta dei sindaci, ventitrè anni fa.

Bel colpo, signor Renzi.

E il dato politico è: come peso percentuale ed elettorale, la somma di Lega e Fratelli d'Italia supera il valore dei due partiti presi separatamente.

Nella storia politica italiana, non è mai accaduto che alle "fusioni" in chiave elettorale di due o peggio più partiti sortisse dalle urne un rafforzamento. Quando ci provò il Psi negli anni Settanta, finì devastato. Quando molti anni dopo tentò di fare altrettanto il Pci-Pds con l'indimenticabile "gioiosa macchina da guerra" di Achille Occhetto alle elezioni del 1994, finì con la vittoria di Berlusconi, il quale se ne era ben guardato dal mettere sullo stesso piano Lega e Msi, tant'è che separò in due anche l'Italia, pur di non farli incontrare ai seggi: il Nord a Bossi, il Centro Sud a Fini.

Poi, andò come andò, ma l'immarcescibile legge italiana per la quale in politica 1+1 normalmente fa meno di 2 e talvolta arriva perfino a zero ancora una volta fu rispettata. Tanto è vero che Berlusconi si è sempre posto e imposto come figura di "garante" dell'alleanza di diversi che a suo dire non avrebbero potuto coesistere assieme alle elezioni e poi al governo, senza di lui. Come a dire: vi unisco solo io, da soli non ne siete capaci. 

Bene, stavolta e per la prima volta in Italia, è accaduto un "miracolo politico": due partiti le cui origini e storia più lontane non potrebbero essere, accomunate - sulla carta - solo dall'anti comunismo, hanno trovato un percorso comune e vincente. 

E' accaduto perchè sia Matteo Salvini che Giorgia Meloni hanno capito che la nostra nazione è in pericolo e va salvata. Va salvata con la difesa prima e l'affermazione poi degli interessi nazionali italiani che sono presi in ostaggio dalla Ue, messi in catene dalla Bce e osteggiati apertamente da altre nazioni europee, prima delle quali la Germania.

E allora, che si fa?

Salvini ha annunciato per il 25 giugno qualcosa di simile agli Stati Generali del centrodestra, ma con lo sguardo rivolto al futuro, ha precisato. E nel passato ovviamente sta Berlusconi, e più in generale chi sta ancora con la Merkel  e la sua visione germanocentrica dell'Europa che passa attraverso l'ammucchiata PPE-PSE al Parlamento europeo, l'ammucchiata che ha fatto eleggere quell'osceno personaggio di Juncker a capo della Commissione.  Vi parteciperà certamente lo stato maggiore di Fratelli d'Italia, molto probabilmente esponenti di primo piano di Forza Italia e di altre formazioni minori che se poi Stefano Parisi dovesse davvero vincere, rifiorirebbero come d'incanto.

Tuttavia, mi spiace doverlo dire brutalmente: la semplice riformulazione del Centrodestra pur aggiornato, riveduto e corretto in chiave 2016, sarà solo aria fritta.

Sì, perchè appunto per salvare il Paese serve un fronte molto ampio, e molto più potente del solo Centrodestra. Il Pd non va scalzato da palazzo Chigi per sostituirlo con il fronte del Centrodestra, pur nazionale che sia. Non basta.

Va capito molto in fretta che il Pd a trazione Renzi è una marionetta. Ha occupato il potere per garantire la continuità della dittatura Ue dentro la gabbia di ferro dell'euro. Finchè resteranno queste due catene, non ci sarà nulla da fare: l'Italia è destinata a soccombere, a finire nell'ombra del declino economico, sociale, umano.  Per salvare l'Italia è indispensabile un'alleanza fra tutte le opposizioni per il bene comune del Paese, quindi è indispensabile un'alleanza contro l'euro e contro la Ue tra - chiamiamolo - il Nuovo Centrodestra e il Movimento Cinque Stelle che proprio su questi due punti hanno identica visione.

Devono una volta per tutte prevalere le questini che uniscono - queste - su quelle che dividono: tutte le altre. 

La saldatura su questo  - e solo su questo - programma (che potrebbe passare attraverso la formulazione di un referendum simile a quello britannico a cui va aggiunta la domanda "volete ancora l'euro per l'Italia o preferite una nuova valuta nazionale?")  tra le principali opposizioni attuali, sarebbe netta maggioranza in Italia.

Ecco, se Matteo Salvini dopo i gradi meritatissimi di "capitano" vuole la stella di generale, deve fare questo ad ogni costo e a qualsiasi prezzo politico da pagare. L'Italia si salva solo se la grande maggioranza degli italiani lo vorrà. Al di là degli schieramenti. 

Max Parisi



 
Ultimi articoli pubblicati

EUROBUROCRATI UE HANNO SENTENZIATO: PARMIGIANO SALAME SAN DANIELE MOZZARELLA EXTRAVERGINE FANNO

EUROBUROCRATI UE HANNO SENTENZIATO: PARMIGIANO SALAME SAN DANIELE MOZZARELLA EXTRAVERGINE FANNO MALE COCA COLA FA BENE
giovedì 5 dicembre 2019
La Coca-Cola avrebbe effetti devastanti sul nostro organismo, a dirlo è l’ex farmacista inglese Niraj Naik sul suo blog. “Dopo aver visto così tante persone che soffrono di obesità con malattie cardiache o diabete, ero fortemente motivato a cercare ciò che
Continua
 

ECONOMISTI TEDESCHI ELOGIANO LA GRAN BRETAGNA ''SENZA EURO HA EVITATO LA CRISI'' E SCHIANTANO IL

ECONOMISTI TEDESCHI ELOGIANO LA GRAN BRETAGNA ''SENZA EURO HA EVITATO LA CRISI'' E SCHIANTANO IL SUPERSTATO UE ''NON SERVE''
lunedì 2 dicembre 2019
LONDRA - "La decisione della Gran Bretagna di rimanere fuori dall'euro e' la miglior decisione che il governo britannico potesse prendere". Effettivamente sono un folle potrebbe pensarla diversamente ma fa un certo effetto sentire tale affermazione da un tedesco come Clements Fuest. Per chi non
Continua

FRANCIA IN RIVOLTA CONTRO IL GOVERNO MACRON: CONTADINI E AGRICOLTORI INVADONO PARIGI E LE

FRANCIA IN RIVOLTA CONTRO IL GOVERNO MACRON: CONTADINI E AGRICOLTORI INVADONO PARIGI E LE PRINCIPALI CITTA' CON TRATTORI
mercoledì 27 novembre 2019
PARIGI - Macron travolto dai trattori, oggi a Parigi. In senso metaforico, per ora.  Trattori sulla Periferique e sugli Champs Elysees. Oltre 1000 macchine agricole, secondo i dati del ministero dell'Interno, che oggi hanno invaso Parigi, guidate dagli agricoltori francesi in protesta contro
Continua
 

CORTE DEI CONTI UE BOCCIA IL BILANCIO DELL'AGENZIA UE PER ''LO SVILUPPO DEL SISTEMA DI

CORTE DEI CONTI UE BOCCIA IL BILANCIO DELL'AGENZIA UE PER ''LO SVILUPPO DEL SISTEMA DI DISTRIBUZIONE MIGRANTI NELLA UE''
lunedì 25 novembre 2019
LONDRA - E' abbastanza risaputo che l'Unione Europea spreca i soldi che estorce ai contribuenti e non deve sorprendere se si scopre che molte delle sue agenzie sono gestite in modo poco trasparente. A tale proposito il giornale online Business Insider ha fatto un'inchiesta sulla gestione poco
Continua

IL QUOTIDIANO TEDESCO DIE WELT ACCUSA LA COMMISSIONE UE: APPOGGIA IL GOVERNO PD-M5S NONOSTANTE I

IL QUOTIDIANO TEDESCO DIE WELT ACCUSA LA COMMISSIONE UE: APPOGGIA IL GOVERNO PD-M5S NONOSTANTE I CONTI CATASTROFICI
giovedì 21 novembre 2019
Due pesi e due misure con l'Italia, a seconda di chi c'è al governo. A scriverlo non è la stampa "sovranista" ma un quotidiano autorevole e ferreo conservatore tedesco.  "Nei confronti dell'Italia e della sua legge di stabilita' per il 2020, la Commissione europea agisce
Continua
 

CASI PSICHIATRICI: 1.776 EMENDAMENTI ALLA FINANZIARIA PRESENTATI DAI PARTITI CHE HANNO SCRITTO LA

CASI PSICHIATRICI: 1.776 EMENDAMENTI ALLA FINANZIARIA PRESENTATI DAI PARTITI CHE HANNO SCRITTO LA FINANZIARIA...
mercoledì 20 novembre 2019
Chi propone la reintroduzione dello scudo penale per l'Ilva, chi chiede l'abolizione di Quota 100, chi sollecita interventi per il recupero di Venezia e chi misure per il sostegno dei neonati e della scuola. Senza dimenticare le correzioni, riscritture e cancellazione delle norme che introducono la
Continua

DER SPIEGEL SCHIANTA IL GOVERNO CONTE: FA MORIRE L'INDUSTRIA ITALIANA MINISTRI INCAPACI E NON C'E'

DER SPIEGEL SCHIANTA IL GOVERNO CONTE: FA MORIRE L'INDUSTRIA ITALIANA MINISTRI INCAPACI E NON C'E' CERTEZZA DEL DIRITTO
lunedì 18 novembre 2019
BERLINO - Terza economia dell'Eurozona, l'Italia vede la propria industria "morire in bellezza". E' quanto afferma il settimanale tedesco "Der Spiegel", commentando la decisione del gruppo siderurgico indiano ArcelorMittal di recedere dal contratto per l'acquisizione degli impianti ex Ilva concluso
Continua
 

VIKTOR ORBAN: ''NEL 1989 I CITTADINI DELL'EUROPA CENTRALE FURONO COSI' FORTI DA CAMBIARE IL FUTURO

VIKTOR ORBAN: ''NEL 1989 I CITTADINI DELL'EUROPA CENTRALE FURONO COSI' FORTI DA CAMBIARE IL FUTURO DEL CONTINENTE''
lunedì 18 novembre 2019
PRAGA - Nel 1989, i cittadini dell'Europa centrale "furono cosi' forti da cambiare il futuro del continente". Lo ha dichiarato il primo ministro ungherese Viktor Orban, in occasione della celebrazione del 30mo anniversario della Rivoluzione di velluto, tenutosi ieri a Praga. "E alla luce della
Continua

AFFOLLATISSIMO COMIZIO A BOLOGNA DI PRESENTAZIONE UFFICIALE DELLA CANDIDATURA DI LUCIA BORGONZONI

AFFOLLATISSIMO COMIZIO A BOLOGNA DI PRESENTAZIONE UFFICIALE DELLA CANDIDATURA DI LUCIA BORGONZONI
venerdì 15 novembre 2019
 Matteo Salvini ha iniziato il suo intervento al PalaDozza di Bologna criticando la stampa. "Fatemi ringraziare i giornalisti: di voi qui riuniti non c'e' una foto sulle homepage dei due principali quotidiani italiani Repubblica e il Corriere. Hanno solo le contro-manifestazioni", ha detto il
Continua
 

IN FINLANDIA TRIONFA NEI CONSENSI IL PARTITO SOVRANISTA ANTI IMMIGRAZIONE SELVAGGIA: TRUE FINNS

IN FINLANDIA TRIONFA NEI CONSENSI IL PARTITO SOVRANISTA ANTI IMMIGRAZIONE SELVAGGIA: TRUE FINNS PRIMO NEI SONDAGGI
lunedì 11 novembre 2019
LONDRA - Ogni mese in Finlandia viene fatto un sondaggio sulla popolarita' dei suoi  partiti politici e anche questo mese il partito anti-immigrati dei True Finns ha visto la sua popolarita' salire enormemente. Secondo un sondaggio fatto tra il 2 ottobre e il 5 novembre e i cui risultati sono
Continua

INTERVISTA A MATTEO SALVINI: ''IN EMILIA ROMAGNA POSSIANO FAR CADERE IL SECONDO MURO DI BERLINO,

INTERVISTA A MATTEO SALVINI: ''IN EMILIA ROMAGNA POSSIANO FAR CADERE IL SECONDO MURO DI BERLINO, ANCHE IN TOSCANA CADRA'''
lunedì 11 novembre 2019
In Emilia Romagna, dice il leader leghista Matteo Salvini in una intervista a "La Stampa" pubblicata oggi - "possiamo far cadere il secondo Muro di Berlino. Poi porto il caffe' corretto in ufficio a Conte, Di Maio e Zingaretti, con un sorriso enorme, il sorriso dei giusti". E a Renzi non glielo
Continua
 

GOVERNATORE FONTANA REAGISCE ALLE FALSE ACCUSE DEL SINDACO PD DI BOLOGNA CONTRO LA LOMBARDIA (IL PD

GOVERNATORE FONTANA REAGISCE ALLE FALSE ACCUSE DEL SINDACO PD DI BOLOGNA CONTRO LA LOMBARDIA (IL PD HA PAURA DI PERDERE)
giovedì 7 novembre 2019
MILANO - La sinistra emiliano-romagnola "con l'avvicinarsi delle elezioni regionali non sa piu' cosa inventarsi per contrastare la 'politica dei fatti e delle azioni' del centrodestra e di Matteo Salvini", Lo scrive sul proprio profilo Facebook il presidente della Regione Lombardia, Attilio
Continua

E' PARTITO IL CONTO ALLA ROVESCIA PER CONTE: ZINGARETTI AVVISA, RENZI MINACCIA E SETTORI DI M5S

E' PARTITO IL CONTO ALLA ROVESCIA PER CONTE: ZINGARETTI AVVISA, RENZI MINACCIA E SETTORI DI M5S PRONTI ALLA SFIDUCIA
mercoledì 6 novembre 2019
Il governo Conte cade? Il segno e' gia' stato passato da un pezzo e Nicola Zingaretti lo ha fatto capire ai ministri e sottosegretari dem che ha riunito alla Camera. E' un gabinetto di guerra al quale hanno partecipato anche i capigruppo, Andrea Marcucci e Graziano Delrio. Ma soprattutto i ministri
Continua
 

GIGANTESCA SPRECOPOLI DEL PARLAMENTO UE: 90 MILIONI DI EURO ALL'ANNO SOLO PER I ''VIAGGETTI'' DEGLI

GIGANTESCA SPRECOPOLI DEL PARLAMENTO UE: 90 MILIONI DI EURO ALL'ANNO SOLO PER I ''VIAGGETTI'' DEGLI EUROPARLAMENTARI
lunedì 4 novembre 2019
LONDRA - I parlamentari europei si sa navigano nell'oro a spese dei contribuenti. Non bastasse lo stipendio di 90 mila euro all'anno e l'assistenza sanitaria che permette loro di avere cure gratis che includono chirurgia estetica, viagra e rimozione di oggetti estranei dall'intestino retto, i
Continua

LA RESISTIBILE STORIA DEL CANDIDATO PD ALLA REGIONE EMILIA ROMAGNA SVELATA DALL'M5S (C'ERAVAMO

LA RESISTIBILE STORIA DEL CANDIDATO PD ALLA REGIONE EMILIA ROMAGNA SVELATA DALL'M5S (C'ERAVAMO TANTO ODIATI, E ADESSO?)
lunedì 4 novembre 2019
Il voto in Umbria con la netta affermazione della Lega e di Fratelli d’Italia con al traino ciò che resta (poco) di Forza Italia, ha fatto scattare più di un avviso di sfratto al governo camalecontico m5pd. A seguire i media mainstream, l’alleanza verde-blu avrebbe dovuto
Continua
 

COSA NOSTRA DENTRO FORZE DI GOVERNO ARRESTATO MAFIOSO CHE LAVORAVA IN PARLAMENTO CON ESPONENTE DI

COSA NOSTRA DENTRO FORZE DI GOVERNO ARRESTATO MAFIOSO CHE LAVORAVA IN PARLAMENTO CON ESPONENTE DI LEU E POI ITALIA VIVA
lunedì 4 novembre 2019
E' nell'inchiesta antimafia "Passepartout", condotta da carabinieri e Guardia di finanza nell'agrigentino, che e' emersa la figura di Antonello Nicosia, 48 anni, di Sciacca, raggiunto da un provvedimento di fermo insieme ad altre quattro persone. Questo personaggio finora nell'ombra va guardato
Continua
 

 
Editoriali

Guardate il cielo, sarà tutto blu.

Qualcuno sa che fine abbia fatto la Leyen, al secolo Ursula? In carica c'è ancora la Commissione Ue con a capo Gin Tonic Juncker. Gentiloni è

Pantegane renziane all'assalto di Conte

Le pantegane renziane lo mangeranno vivo, questo governicchio. Grillo l'ha definita una "minchiata d'istinto". Poveretto. Primo non è una minchiata ma

Due parole a Beppe Grillo.

Beppe Grillo l'ho conosciuto. A casa sua, una splendida villa sulla collina di Sant'Ilario a Genova. Esordì dicendo: eccola qua, la Padania! E ci

Il piastrellista e la casalinga...

Esistono ministri incompententi. Ed esistono persone incapaci. La signora Trenta appartiene a questo secondo gruppo. Avete presente la famosa casalinga di

Matteo Salvini scrive al premier Conte

"Carissimo Presidente Conte, leggo con stupore che Lei mi rimprovera una 'ossessione' per i 'porti chiusi', parla di rabbia, slealta', ansia, foga e altro

La lettera di Amanda Knox.

"Questo e' solo l'ultimo esempio del deliberato travisamento dei fatti e della distruzione della reputazione che subisco da quando sono stata spinta mio

La lettera di Fontana e Zaia al Premier

"Egregio Presidente del Consiglio, come Lei ben sa in questi anni abbiamo lavorato molto per cercare di tradurre in fatti concreti l’aspirazione a una

Europa, bel suol d'amore...

Matteo Salvini propone una conferenza europea per riscrivere prima che le regole, gli indirizzi politici della ue e pone al centro il lavoro. Senza aumento

Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

LA FRANCIA IN RIVOLTA CONTRO MACRON E LA SUA LEGGE SULLE PENSIONI

5 dicembre - Sono 250 mila i manifestanti scesi in piazza contro la riforma delle
Continua

SPREAD DECOLLA, GLI SPECULATORI SI SONO STUFATI DEL GOVERNO CONTE

5 dicembre - Chiusura in netto allargamento per lo spread tra BTp e Bund sul mercato
Continua

BORGHI INCHIODA IL MINISTRO BELLACIAO GUALTIERI

5 dicembre - Il parlamentare leghista Claudio Borghi insiste e, su twitter, si
Continua

GIORGIA MELONI: LA PRESCRIZIONE TEMA PIU' INSIDIOSO DEL MES, PER

5 dicembre - ''Il tema della prescrizione mi sembra piu' insidioso per il governo
Continua

TUTTA LA FRANCIA IN SCIOPERO CONTRO MACRON: LE PENSIONI NON SI

5 dicembre - PARIGI - La Francia si ferma per protesta contro la ventilata riforma
Continua

UNIONE BANCARIA? MANCO PER IDEA. CENTENO SMENTISCE: ''NON L'ABBIAMO

5 dicembre - BRUXELLES - Come volevasi dimostrare, l'unione bancaria che
Continua

SONDAGGIO:55% NON HA FIDUCIA NEL GOVERNO 53% PER ELEZIONI SALVINI

5 dicembre - Secondo un sondaggio Emg Acqua presentato oggi ad ''Agora''' su Rai3, il
Continua

DUE AFRICANI DEI BARCONI ARRESTATI PER RAPINA IN STRADA A UN

4 dicembre - Con l'accusa di rapina in concorso i carabinieri hanno arrestato a
Continua

4 dicembre - Il gruppo di Forza Italia alla Camera perde un deputato: Antonino
Continua

RENZIANI: SULLA RIFORMA DELLA GIUSTIZIA DI M5S VOTEREMO CON LE

4 dicembre - ''L'idea perversa di processi eterni con noi non passerà : se il tema
Continua

SONDAGGIO: LA LEGA CRESCE E ARRIVA AL 33,8% SALE FDI AL 10% FORZA

3 dicembre - La Lega di Matteo Salvini torna a crescere dopo una battuta di arresto
Continua

ECONFIN SMENTISCE CONTE: ''ACCORDO SUL MES FATTO A GIUGNO''.

2 dicembre - PARIGI - Se il governo Conte sperava - come scrive oggi Repubblica - in
Continua

M5S: SUL MES IL PARLAMENTO DEVE AVERE L'ULTIMA PAROLA E SARA' TRA

2 dicembre - La riforma del Mes va ''discussa nel merito'' e ''solo al termine del
Continua

LEGA: 19 GIUGNO IL PARLAMENTO HA POSTO IL VETO AL MES. CONTE HA

2 dicembre - ''Dimostri di avere a cuore la Costituzione. Vada dal Presidente
Continua

IL PD IN REGIONE TOSCANA NEGA L'AUDITORIUM PER PRESENTAZIONE LIBRO

28 novembre - FIRENZE - ''Negato, in modo per noi inspiegabile, l'utilizzo
Continua

LEADER DELLA PROTESTA DI HONG KONG CONTRO LA DITTATURA CINESE:

28 novembre - ''Sono rimasto piuttosto deluso nel leggere le dichiarazioni
Continua

SALVINI: SUL MES SI DEVE ESPRIMERE IL PARLAMENTO SETTIMANA PROSSIMA!

28 novembre - ''Si torna in Parlamento la settimana prossima, altro che dopo la
Continua

M5S HA IL CANDIDATO ALLE REGIONALI DELLA CALABRIA: E' IL PROF.

28 novembre - CATANZARO - ''Dopo un'attenta riflessione e con la consapevolezza di
Continua

CONTE NON HA RISPETTATO LA COSTITUZIONE SUL MES. DEVE DIMETTERSI

28 novembre - ''Noi abbiamo dato ogni tipo di mandato affinche' cio' non avvenisse''.
Continua

FOTOGRAFO TOSCANI CONDANNATO A MILANO PER DIFFAMAZIONE DI MATTEO

27 novembre - La Corte d'Appello di Milano ha confermato la condanna a 8 mila euro di
Continua
Precedenti »