54.116.297
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

Caro Matteo, serve una spada. Un nuovo quotidiano.

giovedì 5 maggio 2016

Matteo Salvini non l'ha mandato a dire, l'ha scritto chiaro e tondo nel suo primo libro dato alle stampe dalla Rizzoli (la Mondadori era inadatta, evidentemente) dal titolo evocatore perfino del Nuovo Testamento: "Secondo Matteo". Matteo, appunto, si propone senza se e senza ma alla guida del centrodestra spostato a destra, perchè l'accomunanza di idee e del sentire politico con Marine Le Pen francamente di "centro" ha proprio nulla.

Molto bene. Lo scrivevo due anni fa su questo giornale, ben prima di quando è accaduto: c'è un enorme spazio politico, la Lega può e deve riempirlo. E la nuova bandiera è il nazionalismo che a ben vedere non è nè di destra nè di sinistra, è contro il modialismo per la difesa dei popoli e delle loro terre.

Prima ci liberiamo dalla gabbia mondialista della Ue, poi ci dedichiamo alla ricostruzione federalista dello Stato. E questo è semplice da capire: o vinciamo tutti assieme la guerra senza prigionieri (vedi cosa accade in Grecia) contro il mostro Ue o saremo tutti carne da polpette, veneti come calabresi, i siciliani tanto quanto i lombardi.

Ancora una volta, molto bene.

Solo che la politica ha bisogno di strumenti di consenso e di strumenti di indirizzo. Il consenso Matteo Salvini l'ha ottenuto finora presenziando in un modo prossimo all'ubiquo qualunque spazio televisivo offertogli dal suo Ufficio Stampa. Brava, Iva Garibaldi, perchè è in massima parte a lei che si deve tutto ciò. One-man-show funziona alla grande, se lo conduce uno di talento. E il nostro Matteo di talento ne ha.

Così, non c'è e non c'è stato programma televisivo e radiofonico - dalla Zanzara a Uno Mattina, passando per Canale 5 o per Tele Lombardia - che non abbia avuto Matteo Salvini ospite. Ci sono giornate nelle quali ci si potrebbe domandare se abbia un clone che lo sostituisce, tanto fitto e talvolta perfino sovrapposto (in registrata, ma non è detto il pubblico lo sappia) è il suo calendario d'interviste-presenze-dichiarazioni-partecipazioni.

Avrete notato che - tra l'altro - a livello nazionale nessun altro esponente della Lega lo fa, e non è che manchino le voci. Fedriga quanto Centinaio per non dire di Calderoli, Molteni, Caparini e tanti ancora hanno eccome le capacità di discutere e presenziare con onore a nome e per conto della Lega. Ma il Capitano - scritto maiuscolo - è lui, è Matteo Salvini.

Ora, tutto questo ha funzionato fino ad oggi, mese di maggio del 2016. Salvini è riuscito grazie a questa strategia comunicativa a portare la Lega - nei sondaggi - dal 4% delle ultine giornate di Bossi al 14%. E' riuscito a tarsformare un partito in disarmo in un Movimento che prova a dare l'assalto al governo del Paese.

Solo che così non ci riuscirà.

Gli strumenti del consenso non bastano, servono gli strumenti di indirizzo. La Lega ammesso pure sia al 14% - esagero, al 20% - con questi numeri non è in grado di governare l'Italia. Salvini si deve rendere conto molto in fretta che è sottile la differenza tra un perdente di grande successo e un presidente del Consiglio insediato democraticamente a Palazzo Chigi. 

Salvini ha in mente una road-map che passa attraverso un "quasi successo" a Roma, planando su un "probabile successo" a Milano per atterrrare sulla certa sconfitta di Renzi in tutta Italia. Possibile, ma a che serve? Ho l'impressione che Matteo Salvini non abbia chiaro che prima di quando creda la storia d'Italia gli presenterà il conto. Il nazionalismo è un messaggio forte, fortissimo, ma va usato. 

Salvini invece è in mezzo tra l'incudine della Lega a matrice ancora padano-secessionista e il martello del resto del centro destra a trazione ancora berlusconiana che possiede forti e agguerriti strumenti di comunicazione di massa, dal Giornale a Canale 5, da Studio Aperto a Libero. 

Impossibile aumentare il consenso, ottenere prima di tutto l'egemonia intellettuale e politica che si travasa se le idee sono vincenti in quella numerica, senza uno strumento di indirizzo politico, una spada tagliente e appuntita come fu il quotidiano La Padania all'epoca.

Matteo Salvini ha detto più volte, l'ultima stamattina, di fare tesoro degli insegnamenti di Umberto Bossi. Ottimo. Allora, deve pensare che Bossi volle un quotidiano e non un settimanale e tanto meno un blog, per dare voce al Movimento tutti i giorni che Dio manda in terra.

Se vuoi vincere, devi convince, mi disse Bossi quando fondammo il quotidiano. Devi metterti in gioco, devi spiegare cosa pensi dell'economia,  della società, dell'Europa e del mondo. E devi farlo con contenuti di qualità colpo su colpo, senza tregua. Non devi liberare "la belva che c'è in te", ma l'intelligenza del tuo cervello. La ragione vince, la belva in pancia scorreggia. 

A Matteo Salvini non mancano le qualità per capire che il salto che davvero lo può portare a Palazzo Chigi passa attraverso la divulgazione capillare del consenso e che lo strumento per farlo è un giornale, una mazza intellettuale che non lascia scappare niente, che offre una lettura diversa e costante dei temi trattati dagli strumenti di (dis)informazione del potere.

Capisco che per la cerchia giovanile e giovanilista che circonda Matteo Salvini, molti dei componenti li conosco, entusiasti come lo sono tutti i dilettanti, il terreno intellettuale risulti minato. Ma non fa niente, questa non è una gara, non serve vincere dentro le mura del partito, serve conquistare il Paese. 

Caro Matteo, dai retta. 

Serve un vero giornale, come lo lo fu La Padania che fondammo il gennaio di tanti anni fa.

Max Parisi. 

 

 

 

 

 



 
Ultimi articoli pubblicati

LA FINLANDIA DI KATAINEN BUCO NERO DELL'EUROZONA PER DISOCCUPAZIONE, CROLLO DEL PIL, TAGLIO

LA FINLANDIA DI KATAINEN BUCO NERO DELL'EUROZONA PER DISOCCUPAZIONE, CROLLO DEL PIL, TAGLIO STIPENDI, AUMENTO TASSE
sabato 18 novembre 2017
Il “mitico” commissario della UE Katainen ha alzato per l’ennesima volta il ditino contro l’Italia colpevole di “non fare abbastanza” per abbattere il debito pubblico e risanare i conti. Di questo personaggio ci siamo già occupati nel lontano 2014. Anche
Continua
 

MICIDIALE STRONCATURA DEI GOVERNI PD E DI RENZI DA PARTE DELLA STAMPA TEDESCA: HANNO SBAGLIATO

MICIDIALE STRONCATURA DEI GOVERNI PD E DI RENZI DA PARTE DELLA STAMPA TEDESCA: HANNO SBAGLIATO TUTTO, IN QUESTI ANNI
mercoledì 15 novembre 2017
BERLINO - L'Italia, vista dai quotidiani tedeschi, è un coacervo di questioni economiche e finanziarie incancrenite e minacciata da elezioni il cui risultato quasi certamente andrà di traverso "all'Europa" o per meglio dire ai circoli di potere della Ue e della Bce. "Societa' come la
Continua

CLAMOROSO: LE FORZE ARMATE TEDESCHE PREVEDONO CHE LA UE NON REGGERA' A LUNGO, DISSOLUZIONE ENTRO IL

CLAMOROSO: LE FORZE ARMATE TEDESCHE PREVEDONO CHE LA UE NON REGGERA' A LUNGO, DISSOLUZIONE ENTRO IL 2040
martedì 14 novembre 2017
LONDRA - I membri della nostra classe politica italiana al governo, ovvero il Pd e i suoi sodali, non fanno che ripetere fino alla nausea che il futuro dell'Italia e' all'interno della UE. Ma la UE ha un futuro? Tutti coloro che lottano per distruggere questa istituzione malefica saranno felici di
Continua
 

DUE MILIONI DI ITALIANI FUGGITI ALL'ESTERO PER CERCARE LAVORO E I GOVERNI PD HANNO PORTATO QUI

DUE MILIONI DI ITALIANI FUGGITI ALL'ESTERO PER CERCARE LAVORO E I GOVERNI PD HANNO PORTATO QUI MEZZO MILIONE DI AFRICANI
venerdì 10 novembre 2017
Altro che sola fuga di cervelli. C'è un nuovo ciclo di emigrazione italiana in corso, in larga misura frutto della crisi economica, che ha portato all'estero MILIONI di italiani di diverse provenienze e aspirazioni, dal laureato con master e il manager, al giovane in cerca di qualsiasi
Continua

400.000 RISPARMIATORI HANNO PERSO TUTTO PER COLPA DELLE BANCHE DI AREA PD E RENZI FA IL PALADINO

400.000 RISPARMIATORI HANNO PERSO TUTTO PER COLPA DELLE BANCHE DI AREA PD E RENZI FA IL PALADINO DEI ROVINATI (DA LUI!)
giovedì 9 novembre 2017
Il fallimento elettorale del pd in Sicilia, del quale il “bomba” fiorentino ha incolpato tutti tranne che l’unico responsabile, ovvero sé stesso, è lo specchio del più generale fallimento del partito e dei suoi uomini nel gestire tanto lo stato quanto gli
Continua
 

IL PROSSIMO MINISTRO DEGLI ESTERI AUSTRIACO SARA' NORBERT HOFER! DESIGNAZIONE FATTA DAL VINCITORE

IL PROSSIMO MINISTRO DEGLI ESTERI AUSTRIACO SARA' NORBERT HOFER! DESIGNAZIONE FATTA DAL VINCITORE DELLE ELEZIONI: KURZ
mercoledì 8 novembre 2017
LONDRA - Continuano senza soste le trattative tra il People's Party di Sebastian Kurz e il Freedom Party di Heinz-Christian Strache per formare una coalizione di governo entro il prossimo mese di dicembre, e queste discussioni stanno portando a notevoli progressi. Dopo aver raggiunto un accordo su
Continua

CLAMOROSO: IL SERVIZIO GIURIDICO DEL PARLAMENTO EUROPEO SCHIANTA LA BCE. NON HA COMPETENZE SUI

CLAMOROSO: IL SERVIZIO GIURIDICO DEL PARLAMENTO EUROPEO SCHIANTA LA BCE. NON HA COMPETENZE SUI CREDITI DETERIORATI
mercoledì 8 novembre 2017
BRUXELLES - E' una vera doccia gelata addosso alla Bce e particolarmente al suo governatore, Mario Deaghi. Il servizio giuridico del Parlamento europeo ha dichiarato oggi che la proposta della Bce di nuove regole per la gestione degli Npl (crediti bancari deteriorati, detti anche "crediti marci")
Continua
 

GUARDIA COSTIERA LIBICA: ''ONG TEDESCA CRIMINALE, E' COLPA DELLA NAVE SEA-WATCH LA MORTE PER

GUARDIA COSTIERA LIBICA: ''ONG TEDESCA CRIMINALE, E' COLPA DELLA NAVE SEA-WATCH LA MORTE PER ANNEGAMENTO DI 5 AFRICANI''
martedì 7 novembre 2017
LIBIA - La Guardia costiera libica respinge le accuse rivolte dall'organizzazione non governativa tedesca Sea-Watch di aver provocato l'annegamento di cinque migranti nel Mediterraneo per i "suoi comportamenti violenti". Il colonnello Abu Ajila Abdel Bari, capo della prima squadra della Guardia
Continua

ALL'OSPEDALE SANT'ANNA DI TORINO LA CUFFIA REFRIGERATA ''SALVA CHIOMA'' CHE AIUTA A NON PERDERE I

ALL'OSPEDALE SANT'ANNA DI TORINO LA CUFFIA REFRIGERATA ''SALVA CHIOMA'' CHE AIUTA A NON PERDERE I CAPELLI PER LA CHEMIO
lunedì 6 novembre 2017
TORINO - Per la prima volta - grazie all'Associazione Insenoallavita Onlus - arriva all'ospedale Sant'Anna della Città della Salute di Torino la cuffia refrigerata 'salva-chioma', un'apparecchiatura per aiutare le pazienti sottoposte a chemioterapia a non perdere i capelli. Si chiama Paxman
Continua
 

IN AUSTRIA SI SALDA L'ALLEANZA DI PROGRAMMA DI GOVERNO TRA KURZ E STRACHE. LA DESTRA ANDRA' AL

IN AUSTRIA SI SALDA L'ALLEANZA DI PROGRAMMA DI GOVERNO TRA KURZ E STRACHE. LA DESTRA ANDRA' AL POTERE A VIENNA
lunedì 6 novembre 2017
LONDRA - In Austria continuano le trattative tra il People's Party di Sebastian Kurz e il Freedom Party di Heinz-Christian Strache per creare un programma politico unitario, ed è notizia di queste ore che su alcuni punti hanno gia' raggiunto un completo accordo. I due leader hanno detto di
Continua

ITALIA PAESE A ELEVATO RISCHIO DI ICTUS: LA RESPONSABILITA' E' DELLA DIETA MEDITERRANEA PER L'ALTO

ITALIA PAESE A ELEVATO RISCHIO DI ICTUS: LA RESPONSABILITA' E' DELLA DIETA MEDITERRANEA PER L'ALTO CONTENUTO DI SALE
lunedì 30 ottobre 2017
Quasi 200mila casi l'anno solo in Italia, di cui il 20% non sopravvive, e 50mila persone che devono convivere con gravi disabilita'. Sono i numeri dell'Ictus, la terza causa di morte, la prima causa di disabilita' nell'adulto e la seconda causa di demenza a livello mondiale, di cui oggi si celebra
Continua
 

LA STAMPA BRITANNICA SVELA CHE LA UE TIENE NASCOSTI I CONTI (450 MILIONI NEL 2015) DI ''STIPENDI E

LA STAMPA BRITANNICA SVELA CHE LA UE TIENE NASCOSTI I CONTI (450 MILIONI NEL 2015) DI ''STIPENDI E RIMBORSI SPESE''
lunedì 30 ottobre 2017
LONDRA - L'Unione Europea da sempre eccelle nell'estorcere soldi ai contribuenti per poi sprecarli in stipendi da nababbo e progetti inutili e faraonici e questo spreco di denaro e' uno dei motivi per cui negli ultimi mesi in Germania, Austria e Repubblica Ceca i partiti euroscettici hanno vinto di
Continua

IL TRAMONTO DI ANGELA MERKEL IN GERMANIA E NELLA UE. AVANZA LA NUOVA DESTRA DI AFD E I NAZIONALISTI

IL TRAMONTO DI ANGELA MERKEL IN GERMANIA E NELLA UE. AVANZA LA NUOVA DESTRA DI AFD E I NAZIONALISTI IN TUTTA EUROPA
lunedì 30 ottobre 2017
BERLINO - Un nuovo governo Merkel entro la fine dell'anno? Per niente cosa certa, secondo Hubert Seipel, che dà "al 50%" la riuscita dei negoziati per formare la cosiddetta "coalizione Giamaica" (tra i conservatori della Cdu e la Csu, i liberali dell'Fdp e i Verdi) in corso a Berlino. E
Continua
 

MACRON ANNUNCIA: ''ESPULSIONE DALLA FRANCIA DI TUTTI I CLANDESTINI CHE COMMETTONO REATI. SICUREZZA

MACRON ANNUNCIA: ''ESPULSIONE DALLA FRANCIA DI TUTTI I CLANDESTINI CHE COMMETTONO REATI. SICUREZZA PRIMA DI TUTTO''
venerdì 27 ottobre 2017
LONDRA - Uno degli aspetti piu' sorprendenti di Emmanuel Macron, da presidente della Repubblica francese, e' la sua linea dura contro l'immigrazione legale e illegale. Gia' poche settimane dopo la sua elezione ha dimostrato che non condivide la politica open border di Italia e Germania tant'e' che
Continua

RENZI SCHIANTATO SU BANKITALIA, REFERENDUM COSTITUZIONALE E REFERENDUM SULL'AUTONOMIA. CALDEROLI:

RENZI SCHIANTATO SU BANKITALIA, REFERENDUM COSTITUZIONALE E REFERENDUM SULL'AUTONOMIA. CALDEROLI: ''FERMATE IL PAZZO!''
venerdì 27 ottobre 2017
Lo strappo, che in realtà è molto più di uno strappo, c'e' e va oltre il dissenso "rispettoso" lasciando sul campo di battaglia della nomina del nuovo Governatore di Bankitalia più morti che feriti, politicamente parlando. Sul terreno rimane una scia di tensioni, che
Continua
 

REFERENDUM: OGGI SI VOTA IN LOMBARDIA E VENETO. ANDATE A VOTARE, E VOTATE SI'!

REFERENDUM: OGGI SI VOTA IN LOMBARDIA E VENETO. ANDATE A VOTARE, E VOTATE SI'!
domenica 22 ottobre 2017
"Questa campagna apre prospettive esaltanti, ne sono certo, ma un risultato l'ha gia' ottenuto: far sapere a tutti che la Lombardia e' davvero una regione speciale". Roberto Maroni ha affidato il suo ultimo appello al voto per il referendum consultivo sull'autonomia della Lombardia a un post sulla
Continua
 

 
Editoriali

All'armi! Son fascisti! Il delirio Pd.

Walter Veltroni lancia l'allarme democrazia, che secondo lui è in pericolo esattamente come lo fu negli anni Trenta del secolo scorso. Veltroni è

Italiani, bevetevi un rosatellum...

Le leggi elettorali italiane hanno sempre un tocco culinario. Mattarellum della pasta, porcellum dell'affettato misto, e ora il rosatellum dei beoni. Ogni

Arriva l'onda nazionalista tedesca.

Le elezioni politiche in Germania, parlando dei clamorosi risultati emersi dalle urne, evidenziano innanzitutto quanto sia forte l'allarme della popolazione

Appunti di una sera di mezza estate.

E allora, va tutto bene, giusto? Mps salvata - e a chi frega sia stato fatto con denaro pubblico? A nessun italiano. -  Le banche venete salvate (si fa

TRE PARTITI, STESSA BASE SOCIALE

Più che un rompicapo, la questione alleanze & legge elettorale è una grandissima rottura di coglioni. La situazione non è affatto

LA LEGA VINCE E CONVINCE.

Gli jettatori sono serviti: la Lega di Salvini vince e convince gli elettori italiani, chiamati in quasi dieci milioni alle amministrative di domenica 11

FREGOLA DI RENZI, BANCAROTTA DELL'ITALIA

L'Italia andrebbe a elezioni in ogni caso tra al massimo 8-9 mesi, alla scadenza naturale della legislatura iniziata nel febbraio del 2013, e invece Renzi

Andiamo a cercarli e ammazziamoli tutti.

Il governo Pd ha brindato l'altro giorno alla salute dei 50.000 e passa africani che ha fatto arrivare in Italia da gennaio, al costo - compresi gli altri

Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!