49.961.609
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

Caro Matteo, serve una spada. Un nuovo quotidiano.

giovedì 5 maggio 2016

Matteo Salvini non l'ha mandato a dire, l'ha scritto chiaro e tondo nel suo primo libro dato alle stampe dalla Rizzoli (la Mondadori era inadatta, evidentemente) dal titolo evocatore perfino del Nuovo Testamento: "Secondo Matteo". Matteo, appunto, si propone senza se e senza ma alla guida del centrodestra spostato a destra, perchè l'accomunanza di idee e del sentire politico con Marine Le Pen francamente di "centro" ha proprio nulla.

Molto bene. Lo scrivevo due anni fa su questo giornale, ben prima di quando è accaduto: c'è un enorme spazio politico, la Lega può e deve riempirlo. E la nuova bandiera è il nazionalismo che a ben vedere non è nè di destra nè di sinistra, è contro il modialismo per la difesa dei popoli e delle loro terre.

Prima ci liberiamo dalla gabbia mondialista della Ue, poi ci dedichiamo alla ricostruzione federalista dello Stato. E questo è semplice da capire: o vinciamo tutti assieme la guerra senza prigionieri (vedi cosa accade in Grecia) contro il mostro Ue o saremo tutti carne da polpette, veneti come calabresi, i siciliani tanto quanto i lombardi.

Ancora una volta, molto bene.

Solo che la politica ha bisogno di strumenti di consenso e di strumenti di indirizzo. Il consenso Matteo Salvini l'ha ottenuto finora presenziando in un modo prossimo all'ubiquo qualunque spazio televisivo offertogli dal suo Ufficio Stampa. Brava, Iva Garibaldi, perchè è in massima parte a lei che si deve tutto ciò. One-man-show funziona alla grande, se lo conduce uno di talento. E il nostro Matteo di talento ne ha.

Così, non c'è e non c'è stato programma televisivo e radiofonico - dalla Zanzara a Uno Mattina, passando per Canale 5 o per Tele Lombardia - che non abbia avuto Matteo Salvini ospite. Ci sono giornate nelle quali ci si potrebbe domandare se abbia un clone che lo sostituisce, tanto fitto e talvolta perfino sovrapposto (in registrata, ma non è detto il pubblico lo sappia) è il suo calendario d'interviste-presenze-dichiarazioni-partecipazioni.

Avrete notato che - tra l'altro - a livello nazionale nessun altro esponente della Lega lo fa, e non è che manchino le voci. Fedriga quanto Centinaio per non dire di Calderoli, Molteni, Caparini e tanti ancora hanno eccome le capacità di discutere e presenziare con onore a nome e per conto della Lega. Ma il Capitano - scritto maiuscolo - è lui, è Matteo Salvini.

Ora, tutto questo ha funzionato fino ad oggi, mese di maggio del 2016. Salvini è riuscito grazie a questa strategia comunicativa a portare la Lega - nei sondaggi - dal 4% delle ultine giornate di Bossi al 14%. E' riuscito a tarsformare un partito in disarmo in un Movimento che prova a dare l'assalto al governo del Paese.

Solo che così non ci riuscirà.

Gli strumenti del consenso non bastano, servono gli strumenti di indirizzo. La Lega ammesso pure sia al 14% - esagero, al 20% - con questi numeri non è in grado di governare l'Italia. Salvini si deve rendere conto molto in fretta che è sottile la differenza tra un perdente di grande successo e un presidente del Consiglio insediato democraticamente a Palazzo Chigi. 

Salvini ha in mente una road-map che passa attraverso un "quasi successo" a Roma, planando su un "probabile successo" a Milano per atterrrare sulla certa sconfitta di Renzi in tutta Italia. Possibile, ma a che serve? Ho l'impressione che Matteo Salvini non abbia chiaro che prima di quando creda la storia d'Italia gli presenterà il conto. Il nazionalismo è un messaggio forte, fortissimo, ma va usato. 

Salvini invece è in mezzo tra l'incudine della Lega a matrice ancora padano-secessionista e il martello del resto del centro destra a trazione ancora berlusconiana che possiede forti e agguerriti strumenti di comunicazione di massa, dal Giornale a Canale 5, da Studio Aperto a Libero. 

Impossibile aumentare il consenso, ottenere prima di tutto l'egemonia intellettuale e politica che si travasa se le idee sono vincenti in quella numerica, senza uno strumento di indirizzo politico, una spada tagliente e appuntita come fu il quotidiano La Padania all'epoca.

Matteo Salvini ha detto più volte, l'ultima stamattina, di fare tesoro degli insegnamenti di Umberto Bossi. Ottimo. Allora, deve pensare che Bossi volle un quotidiano e non un settimanale e tanto meno un blog, per dare voce al Movimento tutti i giorni che Dio manda in terra.

Se vuoi vincere, devi convince, mi disse Bossi quando fondammo il quotidiano. Devi metterti in gioco, devi spiegare cosa pensi dell'economia,  della società, dell'Europa e del mondo. E devi farlo con contenuti di qualità colpo su colpo, senza tregua. Non devi liberare "la belva che c'è in te", ma l'intelligenza del tuo cervello. La ragione vince, la belva in pancia scorreggia. 

A Matteo Salvini non mancano le qualità per capire che il salto che davvero lo può portare a Palazzo Chigi passa attraverso la divulgazione capillare del consenso e che lo strumento per farlo è un giornale, una mazza intellettuale che non lascia scappare niente, che offre una lettura diversa e costante dei temi trattati dagli strumenti di (dis)informazione del potere.

Capisco che per la cerchia giovanile e giovanilista che circonda Matteo Salvini, molti dei componenti li conosco, entusiasti come lo sono tutti i dilettanti, il terreno intellettuale risulti minato. Ma non fa niente, questa non è una gara, non serve vincere dentro le mura del partito, serve conquistare il Paese. 

Caro Matteo, dai retta. 

Serve un vero giornale, come lo lo fu La Padania che fondammo il gennaio di tanti anni fa.

Max Parisi. 

 

 

 

 

 



 
Ultimi articoli pubblicati

DER SPIEGEL: ''IL GOVERNO ITALIANO HA RINUNCIATO A PORRE IL VETO AL PROLUNGAMENTO DELLA MISSIONE

DER SPIEGEL: ''IL GOVERNO ITALIANO HA RINUNCIATO A PORRE IL VETO AL PROLUNGAMENTO DELLA MISSIONE SOPHIA AL 31.12.2018''
mercoledì 26 luglio 2017
BERLINO - La missione navale europea Sophia al largo della Libia continuera' fino alla fine del 2018. Lo hanno riferito al settimanale tedesco Der Spiegel fonti diplomatiche, secondo quali l'Italia ha rinunciato ad opporre il proprio veto, con cui pareva che il governo Pd volesse sollecitare i
Continua
 

DAL 1° GENNAIO AL 30 GIUGNO 2017 SONO FALLITE IN ITALIA 6.188 IMPRESE: 35 AL GIORNO. UNA

DAL 1° GENNAIO AL 30 GIUGNO 2017 SONO FALLITE IN ITALIA 6.188 IMPRESE: 35 AL GIORNO. UNA CATASTROFE SENZA FINE.
martedì 25 luglio 2017
Nel secondo trimestre del 2017 sono state 3.190 le aziende che hanno portato i libri in tribunale (facendo così salire a 6.188 il numero nei primi sei mesi dell'anno). Una cifra che, dopo il picco raggiunto nel 2014 quando i fallimenti erano stati 15.336 (4.190 nel secondo trimestre),
Continua

''CRISI IN LIBIA: MACRON SPIAZZA IL GOVERNO PD ITALIANO CHE VIVE ORA UNA PRONDA FRUSTRAZIONE'' (NEW

''CRISI IN LIBIA: MACRON SPIAZZA IL GOVERNO PD ITALIANO CHE VIVE ORA UNA PRONDA FRUSTRAZIONE'' (NEW YORK TIMES)
martedì 25 luglio 2017
NEW YORK - La decisione del governo francese di organizzare oggi a Parigi un incontro tra il premier libico sostenuto dall'Onu, Fayez al Serraj, e il generale Khalifa Haftar, "uomo forte" della Libia orientale sostenuto dall'Egitto, ha spiazzato l'attuale governo italiano, che rischia di perdere
Continua
 

NIENTE ACCOGLIENZA: I CLANDESTINI VENGONO ARRESTATI ED ESPULSI, NEGLI STATI ISLAMICI. ECCO COSA

NIENTE ACCOGLIENZA: I CLANDESTINI VENGONO ARRESTATI ED ESPULSI, NEGLI STATI ISLAMICI. ECCO COSA ACCADE IN MALESIA
lunedì 24 luglio 2017
I mass media non fanno che ripetere fino alla nausea che l'Italia deve accogliere tutti gli immigrati che arrivano e convenientemente ignorano il fatto che altri paesi usano la mano dura per cacciare via tutti coloro che sono clandestini. A tale proposito e' utile notare come la Malaysia - paese
Continua

A OTTOBRE IL PD DI RENZI DOVRA' VARARE UNA ''MANOVRA'' DA 48 MILIARDI IMPOSTA DALLA UE (IMU

A OTTOBRE IL PD DI RENZI DOVRA' VARARE UNA ''MANOVRA'' DA 48 MILIARDI IMPOSTA DALLA UE (IMU RADDOPPIATA, IVA 25%)
venerdì 21 luglio 2017
In queste settimane, l’ex sindaco di firenze e mai rimpianto premier, si muove sottotraccia per far star sereno Gentiloni, alla stessa maniera in cui fece star sereno Letta, ovvero trovare l’incidente diplomatico per far cadere il governo formalmente sostenuto dal partito di cui lui
Continua
 

SINDACATI DI POLIZIA: LIBERO L'AFRICANO ACCOLTELLATORE DI MILANO, STATO NON MERITA I QUOTIDIANI

SINDACATI DI POLIZIA: LIBERO L'AFRICANO ACCOLTELLATORE DI MILANO, STATO NON MERITA I QUOTIDIANI SACRIFI DEI POLIZIOTTI
giovedì 20 luglio 2017
"Un sistema in cui la vita di un Servitore dello Stato vale poco o nulla, in cui chi si aggira armato in mezzo alla strada menando fendenti e aggredendo un poliziotto torna tranquillamente in libertà, in cui una persona che non ha i requisiti per restare in Italia viene espulsa sulla carta
Continua

LA COMMISSIONE UE AGGREDISCE LA POLONIA E MINACCIA (A VANVERA) SANZIONI! LA ''COLPA''? RIFORMA

LA COMMISSIONE UE AGGREDISCE LA POLONIA E MINACCIA (A VANVERA) SANZIONI! LA ''COLPA''? RIFORMA AMERICANA DELLA GIUSTIZIA
mercoledì 19 luglio 2017
"Di fronte al grave attacco contro l'indipendenza della giustizia in Polonia" la Commissione europea oggi ha minacciato di fare un passo senza precedenti verso sanzioni contro il governo nazionalista di Varsavia se non decidera' di sospendere i provvedimenti adottati negli ultimi giorni. "Siamo
Continua
 

COSA NOSTRA HA UCCISO PAOLO BORSELLINO E LO HA RESO UN EROE IMMORTALE, ESEMPIO DI RETTITUDINE E

COSA NOSTRA HA UCCISO PAOLO BORSELLINO E LO HA RESO UN EROE IMMORTALE, ESEMPIO DI RETTITUDINE E CORAGGIO PER TUTTI NOI
mercoledì 19 luglio 2017
Riportiamo - parola per parola - l'ultimo intervento pubblico del giudice Paolo Borsellino, la sera del  25 giugno del 1992, quando decise di partecipare ad un dibattito organizzato da Micromega alla Biblioteca comunale di Palermo.   Ventiquattro giorni dopo, il 19 luglio, la strage di
Continua

THE SUN, TABLOID BRITANNICO AD ALTISSIMA TIRATURA, SEGNALA NAPOLI TRA LE 10 CITTA' PIU' PERICOLOSE

THE SUN, TABLOID BRITANNICO AD ALTISSIMA TIRATURA, SEGNALA NAPOLI TRA LE 10 CITTA' PIU' PERICOLOSE AL MONDO (COME RAQQA)
martedì 18 luglio 2017
LONDON - Naples, the Italian city, is famed throughout the world for its links to organised crime. Mafia hits in Naples are more frequent than elsewhere in the home of Italy’s oldest crime syndicate, The Camorra. Camorra differs from the other famous mafia clans, the Cosa Nostra in
Continua
 

ORRORE IN GERMANIA: 547 BAMBINI DEL CORO DELLE VOCI BIANCHE DEL DUOMO DI RATISBONA HANNO SUBITO

ORRORE IN GERMANIA: 547 BAMBINI DEL CORO DELLE VOCI BIANCHE DEL DUOMO DI RATISBONA HANNO SUBITO VIOLENZE, ANCHE SESSUALI
martedì 18 luglio 2017
RATISBONA -  GERMANIA - Esplode lo scandalo dei maltrattamenti e degli abusi sessuali subiti da centinaia di ragazzi e bambini del coro cattolico del Duomo di Ratisbona, il piu' antico coro di voci bianche del mondo e che fu anche diretto dal fratello del Papa emerito Benedetto XVI, Georg
Continua

MINISTRI DEGLI INTERNI DI AUSTRIA E FRANCIA: ''ONG IN COMBUTTA CON TRAFFICANTI IN LIBIA. NAVI ONG

MINISTRI DEGLI INTERNI DI AUSTRIA E FRANCIA: ''ONG IN COMBUTTA CON TRAFFICANTI IN LIBIA. NAVI ONG SEGNALANO ALLE SPIAGGE''
martedì 18 luglio 2017
VIENNA - Il ministro dell'Interno austriaco, Wolfgang Sobotka, chiede di limitare le attivita' dei "soccorritori autoproclamati" di migranti nel Mediterraneo, un chiaro riferimento alle organizzazioni non governative che giocano un ruolo ormai centrale nelle attivita' di trasporto dei migranti
Continua
 

''L'EUROZONA E' SUL PUNTO DI IMPLODERE'': ANALISI MICIDIALE DI UN ALTO DIRIGENTE DI BANK OF AMERICA

''L'EUROZONA E' SUL PUNTO DI IMPLODERE'': ANALISI MICIDIALE DI UN ALTO DIRIGENTE DI BANK OF AMERICA MERRILL LYNCH
lunedì 17 luglio 2017
LONDRA - "L'eurozona e' sul punto di implodere nonostante gli sforzi di Germania e Francia di tenerla in vita". A fare questa affermazione non e' uno dei tanti euroscettici che secondo la nostra classe politica sono dei razzisti ignoranti, ma Athanasios Vamvakidis, che già nel 2012
Continua

IL NEW YORK TIMES RICONOSCE I SUCCESSI DI DONALD TRUMP CON UN ECCEZIONALE EDITORIALE IN PRIMA

IL NEW YORK TIMES RICONOSCE I SUCCESSI DI DONALD TRUMP CON UN ECCEZIONALE EDITORIALE IN PRIMA PAGINA (ADDIO CLINTON)
venerdì 14 luglio 2017
WASHINGTON - Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, che sarà di ritorno dalla sua visita ufficiale in Francia, dove su invito del suo omologo Emmanuel Macron ha assistito alla parata miliare che quest'anno, oltre alla presa della Bastiglia, commemora anche il cento anni
Continua
 

SCOPERTA FARMACOLOGICA EPOCALE: UN FARMACO CONTRO TUTTI I VIRUS, DALL'HIV ALL'INFLUENZA

SCOPERTA FARMACOLOGICA EPOCALE: UN FARMACO CONTRO TUTTI I VIRUS, DALL'HIV ALL'INFLUENZA
mercoledì 12 luglio 2017
Potrebbe essere la scoperta farmacologica del secolo, la più rilevante dopo quella della penicillina. Perchè dà scacco matto ai virus. Dalla Dengue all'Hiv, dall'influenza al comune raffreddore (infezione oggi senza cura), questi nemici invisibili potrebbero avere in futuro
Continua

STA PER ARRIVARE VICINO ALLA LIBIA LA NAVE C-STAR AFFITTATA DA ''GENERAZIONE IDENTITARIA'' PER

STA PER ARRIVARE VICINO ALLA LIBIA LA NAVE C-STAR AFFITTATA DA ''GENERAZIONE IDENTITARIA'' PER FERMARE BARCONI DI AFRICANI
mercoledì 12 luglio 2017
Un nave di 40 metri, la "C-Star" affittata da un gruppo militante di destra, e' in rotta per il Mar Mediterraneo con l'obbiettivo di lottare contro l'immigrazione clandestina al largo della Libia: lo riporta il quotidiano francese "Le Figaro" citando un comunicato pubblicato ieri martedi' 11 luglio
Continua
 

CON I 5 MILIARDI SPESI PER GLI AFRICANI, SI DAREBBERO 600EURO/MESE A 700.000 CASALINGHE IN MISERIA

CON I 5 MILIARDI SPESI PER GLI AFRICANI, SI DAREBBERO 600EURO/MESE A 700.000 CASALINGHE IN MISERIA O 800/MESE A NEONATI
martedì 11 luglio 2017
Mentre il governo italiano veniva preso a pesci in faccia al G20 sulla questione dei sedicenti “profughi” e successivamente dall’eurogruppo sulla flessibilità di bilancio come e peggio di un qualsiasi esecutivo fantoccio dei tempi del nazismo, emergevano dati disastrosi
Continua
 

 
Editoriali

TRE PARTITI, STESSA BASE SOCIALE

Più che un rompicapo, la questione alleanze & legge elettorale è una grandissima rottura di coglioni. La situazione non è affatto

LA LEGA VINCE E CONVINCE.

Gli jettatori sono serviti: la Lega di Salvini vince e convince gli elettori italiani, chiamati in quasi dieci milioni alle amministrative di domenica 11

FREGOLA DI RENZI, BANCAROTTA DELL'ITALIA

L'Italia andrebbe a elezioni in ogni caso tra al massimo 8-9 mesi, alla scadenza naturale della legislatura iniziata nel febbraio del 2013, e invece Renzi

Andiamo a cercarli e ammazziamoli tutti.

Il governo Pd ha brindato l'altro giorno alla salute dei 50.000 e passa africani che ha fatto arrivare in Italia da gennaio, al costo - compresi gli altri

Macron sulla tolda del Titanic eurozona

Quando un'azienda fallisce, ci sono solo due possibilità: la prima, che l'imprenditore sia un incapace (trascuro l'ipotesi farabutto), la seconda, che

Diritto alla rivolta contro la tirannide

Per evitare il fallimento di Popolare di Vicenza e Veneto Banca servono - e subito - circa 6 miliardi di euro. Lunga vita alle due banche venete... Per evitare

L'Italia finirà nella primavera del 2018

Cos'è il cu-e che si scrive QE? Se state leggendo questo giornale, significa che sapete rispondere alla domanda, ma la domanda giusta è un'altra:

Berlusconi diventa nazionalista?

"Serve una nuova moneta per riprenderci la sovranità monetaria. Conservare l'euro per le importazioni e le esportazioni e con una nuova moneta interna

Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!