39.707.730
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

La Commissione europea scrive che tutte le banche italiane hanno i giorni contati. E voi che pensate di fare?

lunedì 25 gennaio 2016

Chi ha un conto corrente attivo in una banca italiana, sappia che l'Unione europea ha dichiarato ufficialmente - scritto nero su bianco - che è "a rischio a breve". La denuncia arriva dritta dalla Commissione europea, non da una parte politica. E si riferisce al fatto che il sistema bancario italiano rischia - ripeto - a breve di finire in default, bella parola inglese che si traduce con "fallimento".

La Commissione europera non ha fatto nomi, non ha parlato di Mps, o banca Etruria, o Carige. No. Ha espresso l'idea che tutto l'insieme delle banche italiane tra poco finirà in bancarotta e la bancarotta ha una dimensione gigantesca: 200 miliardi di euro.

Pensate stia scherzando? Purtroppo per voi, non è così. Prova ne è che in Borsa i titoli che stanno letteralmente affondando sotto un diluvio di vendite sono principalmente quelli delle banche finora considerate più forti, al riparo da questo rischio che sembrava riguardare istituti di credito già devastati come appunto Mps,Carige e le quattro schiantate di cui tutti sanno.

Sono Unicredit, Banca Popolare di Milano, Ubi, Banco Popolare ad essere precipitate, banche che hanno in pancia crediti marci per quasi - nel loro insieme - 140 miliardi di euro. Solo Unicredit ne ha per 50 oramai diventati cetamente perdite e altri 35 che lo saranno a breve. 

Non si salverà nessuna banca in Italia, quando saranno tutte costrette a contabilizzare come perdite per il 90% del loro valore quelle che oggi sono ancora contabilizzate come sofferenze. (Ed è l'ipotesi più ottimista, il 90% di perdite, perchè tiene conto di qualcosa che ancora non c'è e probabilmente neppure ci sarà, la famosa bad bank che assorbirebbe le sofferenze garantendo 10 euro ogni 100)

Quindi, chi ha un conto corrente in una banca italiana, e poveretto ha depositato più di 100.000 euro, si prepari a una colossale rapina di stato: le sofferenze verranno ristrutturate col sistema del bail in e quindi azionisti e obbligazionisti senza distinzioni di titolo perderanno tutto. Poi, arriverà la mannaia sui conti correnti. 

L'operazione con ogni probabilità avverrà non in un colpo solo, ma a puntate. Prima una banca, poi un'altra, poi un'altra ancora finchè i 200 miliardi saranno "ripianati" con i soldi degli italiani. 

Potrebbe darsi che qualcuno, arrivato fin qua a leggere, stia pensando: questo tizio è impazzito. Ma figuriamoci se Unicredit mi sequestra il conto e i risparmi. Impossibile!

Errore. Non solo è possibile, anzi era possibile fino a ieri, quando pochi - tra cui il sottoscritto - mettevano in guardia da questo rischio: adesso è certo!

Ripeto: la Commissione europea oggi ha dichiarato che le sofferenze delle banche italiane sono un "rischio a breve" di default del sistema bancario nazionale.

Ah, già. Che significa, a breve? 

Dal mio punto di vista "a breve" si traduce nel tempo che avete a disposizione a partire da domani mattina per andare alla vostra banca e ritirare in contanti almeno l'80% dei vostri depositi, e se avete obbligazioni bancarie o azioni di istituti di credito italiani quell'"a breve" si traduce nell'ordine imperativo di disfarvene al miglior prezzo possibile, date le circostanze.

Se avessero potuto farlo - prima del crack - i possessori delle obbligazioni subordinate piallate poi dal decreto "salvabanche" dello sciagurato governo Renzi, secondo voi l'avrebbero fatto? Io dico di sì, e se venderle avesse significato perdere anche il 20 o il 30% del capitale investito in quelle obbligazioni, le avrebbero vendute lo stesso? Io dico ancora di sì.

Adesso, fate i vostri conti. L'unica cosa che a mio parere non dovreste proprio fare, è far finta di niente. Poi se "a breve" perderete tutto, per favore evitate di leggere ancora questo quotidiano. Buona fortuna.

Max Parisi 

 

 



 
Ultimi articoli pubblicati

LA GERMANIA SI RIAVVICINA ALLA RUSSIA. IL VICE DELLA MERKEL VOLA A MOSCA E INCONTRA PUTIN: LE

LA GERMANIA SI RIAVVICINA ALLA RUSSIA. IL VICE DELLA MERKEL VOLA A MOSCA E INCONTRA PUTIN: LE SANZIONI DEVONO FINIRE.
giovedì 22 settembre 2016
MOSCA - Il vicecancelliere tedesco Sigmar Gabriel aveva subito mesi fa molte critiche dopo la sua visita in Russia, ovviamente perchè era stata considerata una visita "eretica" rispetto la "dottrina" americana dell'amministrazione Obama che dipinge la Russia come il "principale pericolo" per
Continua
 

CONTRO LE BUGIE SUL BREXIT DELL'INFORMAZIONE A SENSO UNICO A SINISTRA, I FATTI: HONDA INVESTE 250

CONTRO LE BUGIE SUL BREXIT DELL'INFORMAZIONE A SENSO UNICO A SINISTRA, I FATTI: HONDA INVESTE 250 MILIONI IN INGHILTERRA
mercoledì 21 settembre 2016
LONDRA - A sentire la stampa di regime italiana, l'uscita della Gran Bretagna dall'Unione Europea avrebbe causato un'apocalisse economica di proporzioni immani. Ebbene sono passati oltre tre mesi da questo referendum e l'economia britannica gode di ottima salute e le imprese straniere stanno
Continua

OLTRE 200.000 TEDESCHI E AUSTRIACI SONO SCESI IN PIAZZA CONTRO TTIP E CETA, MA IN ITALIA LA NOTIZIA

OLTRE 200.000 TEDESCHI E AUSTRIACI SONO SCESI IN PIAZZA CONTRO TTIP E CETA, MA IN ITALIA LA NOTIZIA E' STATA CENSURATA
lunedì 19 settembre 2016
LONDRA - Probabilmente nessuno e' al corrente  - in Italia - del fatto che sabato scorso centinaia di migliaia di persone sono scese in piazza in Germania e Austria per protestare contro il TTIP  e il CETA (trattato di libero scambio tra UE e Canada) e la cosa non deve sorprendere visto
Continua
 

BORIS JOHNSON, MINISTRO DEGLI ESTERI BRITANNICO: BARCONI DI AFRICANI VANNO FERMATI IN MARE E

BORIS JOHNSON, MINISTRO DEGLI ESTERI BRITANNICO: BARCONI DI AFRICANI VANNO FERMATI IN MARE E RICONDOTTI A RIVA IN LIBIA
venerdì 16 settembre 2016
LONDRA - Se venisse affidata alla Gran Bretagna - anzichè al governo Renzi - la lotta contro l'invasione dell'Italia di africani che a decine di migliaia vengono trasportati nel Belpaese per 2-3miglia con i barconi che partono dalle coste libiche e per il resto su mezzi della marina italiani
Continua

MARIO MONTI E I SUOI HANNO CAUSATO 4 MILIARDI DI DANNI ERARIALI E HANNO DEVASTATO IL SETTORE

MARIO MONTI E I SUOI HANNO CAUSATO 4 MILIARDI DI DANNI ERARIALI E HANNO DEVASTATO IL SETTORE IMMOBILIARE E BANCARIO
giovedì 15 settembre 2016
Il mese di settembre riserva giorni densi di avvenimenti: dal vertice dei paesi mediterranei, bollato come riunione di idioti dagli oligarchi Ue, al  discorso in lingua tedesca di junker sullo stato della Ue medesima, giusto per far capire chi comanda realmente nel continente, per arrivare a
Continua
 

CLAMOROSO: IL LUSSEMBURGO (DI JUNCKER) CHIEDE IN VIA UFFICIALE L'ESPULSIONE DELL'UNGHERIA

CLAMOROSO: IL LUSSEMBURGO (DI JUNCKER) CHIEDE IN VIA UFFICIALE L'ESPULSIONE DELL'UNGHERIA DALL'UNIONE EUROPEA!
mercoledì 14 settembre 2016
BRUXELLES - Sembra una barzelletta, tenendo conto che c'è appena stato il Brexit, invece è una faccenda molto seria dagli sviluppi imprevedibili. Il presidente del Parlamento europeo, Martin Schulz, considera un'"enorme sciocchezza" la richiesta di espulsione dell'Ungheria dall'Ue
Continua

FONDI NERI E RICICLAGGIO IN FRANCIA: L'EX MINISTRO DEL BILANCIO SOTTO PROCESSO CHIAMA IN CAUSA

FONDI NERI E RICICLAGGIO IN FRANCIA: L'EX MINISTRO DEL BILANCIO SOTTO PROCESSO CHIAMA IN CAUSA ''SCIABOLETTA'' HOLLANDE
mercoledì 14 settembre 2016
PARIGI -  Alla fine, la valanga di fango della corruzione politica colpisce anche Hollande. Proseguono in Francia le rivelazioni in relazione allo scandalo dei fondi neri accantonati dall'ex ministro socialista del Bilancio Jèrome Cahuzac, accusato davanti al tribunale di Parigi di
Continua
 

AL DER SPIEGEL CHE SCRIVE ''UE SPACCATA IN DUE, NORD CONTRO SUD'' SI AGGIUNGE EL PAIS: ''JUNCKER

AL DER SPIEGEL CHE SCRIVE ''UE SPACCATA IN DUE, NORD CONTRO SUD'' SI AGGIUNGE EL PAIS: ''JUNCKER INADEGUATO, UE ALLA FINE''
martedì 13 settembre 2016
BERLINO - La sostanza è: la Ue sta per spaccarsi in due: Nord contro Sud. E a scriverlo è niente di meno che il Der Spiegel. "I capi di governo dei Paesi del Mediterraneo sono spesso stati derisi da Bruxelles con il nomignolo 'Club Med'. Ora e' diverso - scrive in una lunga analisi il
Continua

LA RESA DEI CONTI DENTRO LA UE: PAESI DELL'EST IN RIVOLTA SUI MIGRANTI, QUELLI DEL SUD CONTRO LA

LA RESA DEI CONTI DENTRO LA UE: PAESI DELL'EST IN RIVOLTA SUI MIGRANTI, QUELLI DEL SUD CONTRO LA GERMANIA (CHE REAGISCE)
sabato 10 settembre 2016
Ad una settimana dal Consiglio Ue di Bratislava (dove il gruppo di Visegrad dichiarerà "guerra" alla Commissione Ue sui migranti), l'Unione mai così disunita come ora  si ritrova segnata da un nuovo scontro sull'austerità, ovvero sulla dottrina dei banchieri tedeschi e
Continua
 

AUSTRIA: PUGNO DURO DELL'ESERCITO CONTRO MIGRANTI (DALL'ITALIA). NUOVA LEGGE AUTORIZZA ESPULSIONI

AUSTRIA: PUGNO DURO DELL'ESERCITO CONTRO MIGRANTI (DALL'ITALIA). NUOVA LEGGE AUTORIZZA ESPULSIONI IMMEDIATE CON LA FORZA
venerdì 9 settembre 2016
LONDRA - Mentre in Italia la chiesa e il governo Renzi stanno facendo di tutto per invaderci con orde di immigrati africani - che a norma di legge Ue devono essere per il 95% respinti dato che non sono profughi ma migranti economici -  e sono orde sempre piu' massicce, tanto che si è
Continua

MPS PER NON FALLIRE HA DISPERATO BISOGNO DI MILIARDI CASH E L'ITALIA NE HA DATI 50 AL FONDO ''SALVA

MPS PER NON FALLIRE HA DISPERATO BISOGNO DI MILIARDI CASH E L'ITALIA NE HA DATI 50 AL FONDO ''SALVA STATI'': LI RIPRENDA!
giovedì 8 settembre 2016
Mentre i vari esperti “qualificati” sono costretti ogni giorno che passa a rimangiarsi le catastrofistiche previsioni sulla Brexit, con il Regno Unito che continua a segnare risultati positivi in campo economico, Goldman Sachs si lancia in una nuova previsione degna del Mago Otelma: se
Continua
 

LA RIVOLUZIONE E' INIZIATA: STATI DELL'EST EUROPA SI UNISCONO PER COMBATTERE LA UE COME FECERO

LA RIVOLUZIONE E' INIZIATA: STATI DELL'EST EUROPA SI UNISCONO PER COMBATTERE LA UE COME FECERO CONTRO L'URSS (THE TIMES)
giovedì 8 settembre 2016
LONDRA - "Gli Stati membri ex comunisti dell'Unione Europea - riferisce il quotidiano britannico The Times questa mattina in prima pagina - intendono sfruttare le ripercussioni del Brexit per una rivoluzione contro la Ue volta a bloccare gli accordi impositivi sui migranti e ad affermare il potere
Continua

SONDAGGIO IN FRANCIA: MARINE LE PEN CERTAMENTE AL BALLOTTAGGIO, SOCIALISTI SCHIANTATI E SARKOZY

SONDAGGIO IN FRANCIA: MARINE LE PEN CERTAMENTE AL BALLOTTAGGIO, SOCIALISTI SCHIANTATI E SARKOZY RISCHIA IL PROCESSO
mercoledì 7 settembre 2016
PARIGI -  Secondo l'ultimo sondaggio realizzato in Francia in vista delle elezioni presidenziali del 2017 dalla societa' di rilevazioni Tns Sofres-One Point per il quotidiano Le Figaro e pubblicato in Francia ieri sera, martedi' 6 settembre, la leader del Front National Marine Le Pen riuscira'
Continua
 

DANIMARCA: FAVOREVOLI ALL'USCITA DALLA UE AL 56% E PER IL DANISH PEOPLE'S PARTY IL PERICOLO NON E'

DANIMARCA: FAVOREVOLI ALL'USCITA DALLA UE AL 56% E PER IL DANISH PEOPLE'S PARTY IL PERICOLO NON E' PUTIN E' BRUXELLES!
lunedì 5 settembre 2016
LONDRA -  La domanda non è affatto retorica: qual e' il piu' grosso pericolo per la Danimarca? Marie Krarup non ha dubbi in proposito: infatti la parlamentare del Danish People's Party ha dichiarato che l'Unione Europea e' un pericolo molto piu' grande della Russia di
Continua

OBAMA ACCOLTO A PESCI IN FACCIA, ALL'ARRIVO IN CINA PER IL G20. NON C'ERA NEPPURE LA SCALETTA PER

OBAMA ACCOLTO A PESCI IN FACCIA, ALL'ARRIVO IN CINA PER IL G20. NON C'ERA NEPPURE LA SCALETTA PER SCENDERE DALL'AEREO
lunedì 5 settembre 2016
CINA - G20 - Il summit del G20 in corso ad Hangzhou, in Cina, si e' aperto con duri scambi d'accuse tra i leader delle maggiori economie mondiali in merito all'eccessiva produzione d'acciaio cinese. Il diverbio, scrivono James T. Areddy e Valentina Pop sul "Wall Street Journal", e' sintomatico
Continua
 

LA STAMPA ECONOMICA FRANCESE: ''L'ITALIA DI NUOVO PROBLEMA DELL'EUROPA: BANCHE IN FALLIMENTO,

LA STAMPA ECONOMICA FRANCESE: ''L'ITALIA DI NUOVO PROBLEMA DELL'EUROPA: BANCHE IN FALLIMENTO, REFERENDUM VINCERA' IL NO''
lunedì 5 settembre 2016
PARIGI - Tre giorni fa, era stato Le Figaro a lanciare l'allarme Italia per colpa dell'immigrazione africana, arrivando ad affermare che mette a rischio la sicurezza nazionale francese. Questa mattina, nuovo forte attacco sempre dalla stampa di Francia al governo italiano, adesso sul versante
Continua
 

 
Editoriali

Perfetto, va tutto male.

E' passata l'estate, la "politica" ha ripreso l'attività - bontà sua il 13 settembre - in Parlamento, ma guardando il calendario ho l'impressione

Avete pronto un Piano B per la vostra vita?

Non mi sono dimenticato, ho fatto apposta. Dal massacro islamico di nove italiani - torturati e uccisi uno ad uno perchè "infedeli" cristiani - avvenuto

Il prossimo massacro islamico sarà in Italia.

Dovrebbe balzare agli occhi la "sottile" differenza tra il trattamento in guanti bianchi riservato dal governo Renzi ai poveri migranti africani tutti

L'estate è già finita. Siamo a ottobre.

Parto da tre fatti. Politicamente parlando, in Italia il "centro" non c'è più, la destra non c'è ancora e il Pd renziano ha perso

Non ve l'hanno detto? Ai mercati piace il Brexit (guardate i dati).

I famosi "mercati" non hanno per niente paura del Brexit. Prova ne è che la Borsa di Londra in tutto è calata del 6,5% in questa ultima

Matteo Salvini vuole la stella di generale o preferisce rimanere capitano per

Il vero inequivocabile segnale che arriva dalle amministrative è che gli italiani cominciano ad averne fin sopra i capelli del signor Renzi. E il Pd di

C'è un piccolo problema all'Inps e un altro piccolo problema che riguarda

Quando nel medesimo giorno, che poi è oggi, il presidente dell'Inps, tal Boeri, dichiara in Parlamento che non c'è di che preoccuparsi di una

Un saluto dal Bianconiglio.

Spero non siate così rincoglioniti da tv e mezzi stampa a senso unico a sinistra da aver concentrato tutta la vostra attenzione sulle risibili elezioni

Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

SONDAGGIO: CALANO PD M5S E LEGA, TRA I LEADER STEFANO PARISI BATTE

23 settembre - Il classico sondaggio del venerdì sulle forze politiche italiane e i
Continua

FRANCIA: PIL 2° TRIMESTRE COL SEGNO MENO, LA BCE HA FALLITO LE

23 settembre - PARIGI - Altro che ripresa economica e ''moderata la costante crescita
Continua

LA RAGGI: NO ALLE OLIMPIADI DEL MATTONE, STIAMO ANCORA PAGANDO

21 settembre - ROMA - Virginia Raggi spiega il No alla candidatura delle Olimpiadi
Continua

PRESIDENZIALI IN AUSTRIA: IL VOTO SARA' IL 4 DICEMBRE (IL

21 settembre - VIENNA - Il Parlamento austriaco ha scelto il 4 dicembre come data per
Continua

SONDAGGIO IN RUSSIA: SOLO IL 29% E' ''PREOCCUPATO'' PER LE SANZIONI

21 settembre - MOSCA - Sanzioni Usa-Ue? Chi se ne frega. Solo il 29% dei russi e'
Continua

DUE ARMATI DI COLTELLI TENTANO L'ASSALTO ALL'AMBASCIATA ISRAELIANA

21 settembre - ISTANBUL - Le due persone che hanno tentato di attaccare questa mattina
Continua

SOFFERENZE DELLE BANCHE ITALIANE IN CONTINUA - INARRESTABILE -

20 settembre - Le sofferenze nette iscritte a bilancio dalle banche italiane sono
Continua

TRUMP: BOMBE E ACCOLTELLAMENTI COLPA DELLE POLITICHE DI OBAMA E

19 settembre - WASHINGTON - ''Gli attacchi di sabato dimostrano che le fallite
Continua

TERZA BOMBA INESPLOSA TROVATA A NEW YORK NEL QUARTIERE DI CHELSEA A

18 settembre - NEW YORK - Un ''dispositivo sospetto'' e' stato trovato in un terzo sito
Continua

TROVATO SECONDO ORDIGNO INESPLOSO A MANHATTAN COME QUELLO DELLA

18 settembre - NEW YORK - Un secondo ordigno e' stato trovato sulla 27ma strada a New
Continua

++++ALERT IN BORSA A MILANO: UNICREDIT -6%++++ TUTTE LE BANCHE

16 settembre - MILNO - BORSA - Nella giornata più difficile degli ultimi anni, il
Continua

E' NATA GINEVRA, LA FIGLIA DI GIORGIA MELONI (AUGURI DA TUTTI NOI

16 settembre - ''Mamma Giorgia e papa' Andrea annunciano la nascita di Ginevra''. E'
Continua

SEMPRE PIU' VENERDI' NERO, ALLA BORSA DI MILANO

16 settembre - MILANO - BORSA - Le vendite sulle banche spingono Piazza Affari in
Continua

VIOLENTO SCHIANTO DELL'EXPORT ITALIANO A LUGLIO: -7.3% (PEGGIORE

16 settembre - Il calo delle esportazioni del 7,3%, registrato dall'Istat a luglio 2016
Continua

+++MPS SPROFONDA IN BORSA+++

16 settembre - MILANO - BORSA - Non si arresta la caduta di Mps in Borsa dopo il
Continua

DEUTSCHE BANK CROLLA IN BORSA A FRANCOFORTE: -7,2% GIA' IN APERTURA

16 settembre - FRANCOFORTE - Avvio in pesante calo per Deutsche Bank alla Borsa di
Continua

SONDAGGIO: TRUMP IN NETTO VANTAGGIO SULLA CLINTON IN TUTTI GLI

15 settembre - WASHINGTON - Donald Trump guadagna terreno su Hillary Clinton e la
Continua
VIOLENTI SCONTRI A PARIGI TRA DECINE DI MIGLIAIA DI MANIFESTANTI E LA POLIZIA

VIOLENTI SCONTRI A PARIGI TRA DECINE DI MIGLIAIA DI MANIFESTANTI E

15 settembre - PARIGI - A Parigi, secondo la polizia, sono scese in piazza circa 13.000
Continua

UNGHERIA - POLONIA - REPUBBLICA CECA - SLOVACCHIA CHIEDONO

15 settembre - BRUXELLES - I Paesi del gruppo di Visegrad (Ungheria, Polonia,
Continua

+++SI DIMETTE IL PRESIDENTE DI MPS+++

14 settembre - Il presidente di Mps Massimo Tononi ha presentato da pochi minuti le sue
Continua
Precedenti »