63.436.568
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

Libertà Eguaglianza Fraternità. Per la guerra.

domenica 15 novembre 2015

La domanda è molto semplice: che fare, adesso? L'attacco militare a Parigi, alla Francia, di venerdì sera sia per le modalità sia per il numero di vittime non è ascrivibile alle azioni terroristiche classiche. E' stata un'azione di guerra e chi lo negasse è un cretino. Poichè è un'azione di guerra, la risposta è una sola: guerra.

Guerra, a chi? A un nemico che ha nome e cognome e che ha rivendicato l'attacco: l'isis, tutti i suoi militanti, tutti i suoi simpatizzanti, tutta la sua struttura sociale, familiare, parentale, religiosa. Tutti loro. Vanno annientati tutti, dal primo all'ultimo. Neppure la cenere, deve restare, neppure una tomba dove qualcuno possa poi piangerli, perchè anche questo qualcuno, vi fosse, deve essere eliminato fisicamente, spazzato via dalla faccia della terra. 

Questa guerra, neppure essa, sarà una guerra classica: il nemico non va battuto, va spappolato. Non ci sarà una resa perchè non ci sarà qualcuno rimasto in vita per trattarla.

Francamente, non ho tempo da perdere neppure con le critiche ai "buonisti", alla sinistra italiana - e francese - formata da due categorie di persone: i vigliacchi, la maggioranza, i conniventi, il restante. E' una guerra, quella dichiarata dagli islamici all'Europa e all'Occidente, e la dichiarazione di guerra è stata firmata col sangue, la carne, di 130 persone due sere fa a Parigi.

I buonisti si preparino a vedere maciullate le loro famiglie e loro stessi nei prossimi attacchi militari dell'isis in Europa, cosa che le gerarchie militari islamiche dai territori iracheni e siriani in mano all'isis hanno già annunciato che presto faranno a Londra, a Washington e a Roma con altri commando addestrati e armati per compiere carneficine immani.

Non è il tempo di pregare e le candele sono finite. La parola passi alle armi: sia guerra.

Veniamo a noi. In Francia, a dicembre si voterà, forse, se non accadranno nel frattanto cose come un'apocalisse provocata da una bomba atomica sporca. I servizi segreti russi, inglesi e americani sanno bene che l'isis sta cercando disperatamente di mettere le mani su materiale atomico per mescolarlo a esplosivo tradizionale e farlo esplodere. Non è un'atomica tradizionale, ma se fosse fatta esplodere in centro a Londra, a Parigi, a Roma, cancellerebbe la città trasformandola in un cimitero radioattivo. Tutti gli studi militari al riguardo confermano che vi sarebbero da 50.000 a mezzo milione di morti per le radiazazioni, a seconda della densità abitativa, del vento, del tempo, se pioverà o no.

No, caro lettore, non è un incubo, è la realtà. Sei sveglio e stai leggendo quello che gli islamici dell'isis stanno preparando per tutti noi, tu e tutti quelli che ami e conosci, inclusi.

Quindi, in Francia si voterà, si spera, e che vinca la destra è l'ultima speranza dei popoli liberi, compresi noi italiani. Prima vincerà la destra, prima faremo la guerra a questi mostri.

E l'Italia? Purtroppo, l'Italia è l'epicentro dell'invasione islamica in Europa, voluta e attuata dal Pd già col governo Letta e portata all'ennesima potenza dal governo Renzi. Il nemico è in casa portato qui dalla sinistra italiana, che con la sinistra francese sono i mandanti morali della carneficina di Parigi. La loro follia ideologica terzomondista ha creato la base di massa della guerra islamica in Europa, ma c'è dell'altro e di peggio: la sinistra italiana ha un peccato orginale, quello di avere sempre strizzato l'occhio al terrorismo. Lo fece nel Sessantotto, lo fece perfino con le Brigate Rosse, ha continuato a farlo con i tagliagole palestinesi pensando come loro che l'unico ebreo buono fosse l'ebreo morto.

Ma stupidi loro, capiranno. Capiranno, quando il nemico islamico ucciderà - e lo farà tra poco - altri giovani, donne, bambini, per le vie delle nostre città. E questo governo cadrà di schianto, come è già caduta di schianto venerdì notte sui marciapiedi e nei locali pieni di sangue innocente di Parigi l'Unione Europea.

E' perfino banale scriverlo, ma Schengen non c'è più, il piano di "ricollocamento" dei "poveri migranti" non c'è più, a raffica nelle ultime 48 ore diversi stati hanno annunciato di rifiutarlo. 

Basta. L'ho detto poco fa: le candele sono finite. Vanno preparati gli eserciti. E si prepareranno presto, siatene certi anche voi ottusi, accecati buonisti.

Libertà. Eguaglianza. Fraternità. 

Max Parisi

 

 



 
Ultimi articoli pubblicati

DALLE PAROLE AI FATTI A TEMPO DI RECORD: IL DECRETO SICUREZZA A FIRMA SALVINI APPROVATO OGGI DAL

DALLE PAROLE AI FATTI A TEMPO DI RECORD: IL DECRETO SICUREZZA A FIRMA SALVINI APPROVATO OGGI DAL CONSIGLIO DEI MINISTRI
lunedì 24 settembre 2018
"Sicurezza e Immigrazione, alle 12.38 il Consiglio dei ministri approva all'unanimita'! Sono felice". Con un post su Facebook il vicepremier e ministro dell'Interno, Matteo SALVINI, ha annunciato l'ok del Cdm al decreto. Per Salvini e' "un passo in avanti per rendere l'Italia piu' sicura, per
Continua
 

DANIMARCA: PARTITO SOCIALDEMOCRATICO (OMOLOGO DEL PD) SULL'IMMIGRAZIONE SI SCHIERA SU POSIZIONI

DANIMARCA: PARTITO SOCIALDEMOCRATICO (OMOLOGO DEL PD) SULL'IMMIGRAZIONE SI SCHIERA SU POSIZIONI NAZIONALISTE
lunedì 24 settembre 2018
LONDRA   - Sono passate poche settimane da quando il parlamento danese ha vietato l'uso del burka ma adesso i legislatori danesi vogliono andare oltre con l'obiettivo di porre fine al multiculturalismo che tanti danni ha portato non solo in Danimarca ma in tutta Europa. A tale proposito
Continua

PRIMA L'ITALIA / NUOVA SERIE DI INCHIESTE CHE SVELANO LE BUFALE PROPALATE DA UE E BCE: LA

PRIMA L'ITALIA / NUOVA SERIE DI INCHIESTE CHE SVELANO LE BUFALE PROPALATE DA UE E BCE: LA FAMIGERATA ''REGOLA'' DEL 3%
giovedì 20 settembre 2018
In questi giorni è tutto un fiorire di accuse e critiche al governo italiano da parte di oligarchi ue e dei loro lacché nazionali. La cosa non deve sorprendere: il governo gialloverde sta portando avanti quanto promesso in campagna elettorale, ovvero dare la precedenza agli italiani
Continua
 

GOVERNATORE DELLA LOMBARDIA FONTANA: ''BISOGNA CERCARE DI CAMBIARE L'EUROPA: PIU' ATTENZIONE AI

GOVERNATORE DELLA LOMBARDIA FONTANA: ''BISOGNA CERCARE DI CAMBIARE L'EUROPA: PIU' ATTENZIONE AI POPOLI E ALLE AUTONOMIE''
mercoledì 19 settembre 2018
MILANO - Autonomie locali ed Europa è stato il tema al centro del convegno 'A glocal vision for the future of Europe', summit organizzato dall'Ecr , l'European conservatives & reformist Group, questa mattina, a Palazzo Pirelli a Milano, a cui hanno preso parte anche il presidente della
Continua

RAGAZZA PAKISTANA (CHE VIVE E HA STUDIATO IN ITALIA) CHIEDE AIUTO DAL PAKISTAN: NO AL MATRIMONIO

RAGAZZA PAKISTANA (CHE VIVE E HA STUDIATO IN ITALIA) CHIEDE AIUTO DAL PAKISTAN: NO AL MATRIMONIO COMBINATO DA MIO PADRE
martedì 18 settembre 2018
MILANO - L'assessore a Sicurezza, Immigrazione e Polizia Locale di Regione Lombardia, Riccardo De Corato, in una nota commenta la notizia di una ragazza pachistana, che ha inviato una lettera alla sua ex scuola in Brianza, per chiedere aiuto, dal momento che il padre l'avrebbe portata contro la sua
Continua
 

NELLA BLACK LIST DI PRODOTTI CINESI COLPITI DA DAZI VOLUTI DAL PRESIDENTE TRUMP C'E' ANCHE FALSO

NELLA BLACK LIST DI PRODOTTI CINESI COLPITI DA DAZI VOLUTI DAL PRESIDENTE TRUMP C'E' ANCHE FALSO VINO MARSALA CINESE
martedì 18 settembre 2018
I dazi imposti dal presidente Trump alla Cina fanno emergere la concorrenza sleale, oltre che la pessima qualità dei prodotti, messa in atto dal gigante asiatico anche ai danni dell'Italia. C’è addirittura il falso vino Marsala Made in China tra i numerosi prodotti alimentari e
Continua

SPACCIATORE DEL BANGLADESH ARRESTATO PER STRADA A ROMA MENTRE VENDE LE TREMENDE PASTIGLIE DI YABA

SPACCIATORE DEL BANGLADESH ARRESTATO PER STRADA A ROMA MENTRE VENDE LE TREMENDE PASTIGLIE DI YABA (LIBERO GIA' DOMANI?)
lunedì 17 settembre 2018
ROMA - Un 31enne del Bangladesh, senza fissa dimora e con precedenti, è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione Roma Quadraro perché sorpreso in via Labico, pronto a spacciare pasticche di yaba. I militari, nel corso di uno specifico servizio lo hanno notato mentre si
Continua
 

QUEL ''LEGHISTA'' DEL DALAI LAMA: ''L'EUROPA APPARTIENE AGLI EUROPEI, I RIFUGIATI TORNINO NEI LORO

QUEL ''LEGHISTA'' DEL DALAI LAMA: ''L'EUROPA APPARTIENE AGLI EUROPEI, I RIFUGIATI TORNINO NEI LORO PAESI A RICOSTRUIRLI''
lunedì 17 settembre 2018
LONDRA - L'Europa appartiene agli europei e tutti i rifugiati dovrebbero ritornare ai loro paesi per ricostruirli. Questo e' cio' che pensano tutte le persone di buonsenso, ma la vera sorpresa sta nel fatto che a fare questa dichiarazione non e' stato uno dei tanti che la sinistra definisce
Continua

SALVINI: I VALORI VERI NON SONO LA FINANZA, MA IL DIRITTO ALLA VITA AL LAVORO ALLA SICUREZZA, ALLA

SALVINI: I VALORI VERI NON SONO LA FINANZA, MA IL DIRITTO ALLA VITA AL  LAVORO ALLA SICUREZZA, ALLA CONCRETA FELICITA'
domenica 16 settembre 2018
"Hanno capito che il loro tempo e' finito, stanno tornando i valori veri che non sono la finanza ma il diritto alla vita, al lavoro, alla sicurezza alla felicita' ad avere piedi piantati per terra. Non ci aspettano mesi e anni facili: nei salotti buoni non ne abbiamo uno di amico". Questo uno dei
Continua
 

MEGA BOOM DEL LAVORO IN GRAN BRETAGNA: MOLTE PIU' LE RICHIESTE DEL MERCATO DEI CANDIDATI

MEGA BOOM DEL LAVORO IN GRAN BRETAGNA: MOLTE PIU' LE RICHIESTE DEL MERCATO DEI CANDIDATI DISPONIBILI (COME NELLA UE...)
sabato 15 settembre 2018
LONDRA - La stampa italiana non perde mai l'occasione per lanciare falsi allarmi sulla Brexit, nel timore che anche l'Itala segua la via intrepresa dal Regno Unito, e parallelamente censura ogni notizia positiva al riguardo dell'uscita della Gran Bretagna dalla Ue. Come questa. "I salari tornano a
Continua

UN VECCHIO ARNESE DELLA SINISTRA MAGGIORDOMO DEI BANCHIERI E IL RAGIONIERE DELL'EURO MINACCIANO IL

UN VECCHIO ARNESE DELLA SINISTRA MAGGIORDOMO DEI BANCHIERI E IL RAGIONIERE DELL'EURO MINACCIANO IL GOVERNO ITALIANO
venerdì 14 settembre 2018
'Conto che gli italiani in Europa facciano gli interessi dell'Italia come fanno tutti gli altri Paesi, aiutino e consiglino e non critichino e basta''. Così il vicepremier e ministro dell'interno Matteo Salvini sulle parole di Mario Draghi, capo della Bce a sua volta controllata dai
Continua
 

ECONOMIA TEDESCA AD ALTO RISCHIO: BRIDGEWATER PUNTA 22 MILIARDI DI DOLLARI CONTRO SIEMENS E ALTRI

ECONOMIA TEDESCA AD ALTO RISCHIO: BRIDGEWATER PUNTA 22 MILIARDI DI DOLLARI CONTRO SIEMENS E ALTRI COLOSSI TEDESCHI E UE
mercoledì 28 marzo 2018
Il Financial Times non fa sconti alla Germania e con un articolo che suona come un rumorosissimo campanello d'allarme svela dati e percentuali sull'economia e la finanza tedesca da spavento. "Chi ha investito sulle azioni tedesche ha ricevuto una spiacevole sorpresa quest’anno:
Continua

LE GRAN BUFALE SUI CIBI: SPINACI, HANANAS, PASTA, LATTE, GLUTINE, ZUCCHERO DI CANNA E TANTO ALTRO

LE GRAN BUFALE SUI CIBI: SPINACI, HANANAS, PASTA, LATTE, GLUTINE, ZUCCHERO DI CANNA E TANTO ALTRO (DAVVERO DA LEGGERE)
martedì 27 marzo 2018
Le gran bufale sull'alimentazione e sui cibi che inondano il web e che vengono spacciate per verità scientifiche smascherate una volta per tutte. Ecco alcuni esempi:"I cibi senza glutine sono piu' salutari", "se hai bisogno di ferro mangia tanti spinaci", "l'ananas fa dimagrire", "lo
Continua
 

TUTTE LE IPOTESI DI GOVERNO RUOTANO SULL'ASSE LEGA-M5S. SENZA DI LORO, NESSUN ESECUTIVO PUO'

TUTTE LE IPOTESI DI GOVERNO RUOTANO SULL'ASSE LEGA-M5S. SENZA DI LORO, NESSUN ESECUTIVO PUO' NASCERE E SI TORNA AL VOTO
martedì 27 marzo 2018
Il ruolo di Forza Italia, ammesso e non concesso ne avrà mai uno, le divergenze sul programma, l'incognita delle ripercussioni sull'elettorato: i nodi che si stagliano sul binario grillo-leghista che porta al governo sono diversi e ardui da superare ma non del tutto insormontabili.
Continua

IL NUOVO GOVERNO AUSTRIACO TAGLIA LE TASSE E RIDUCE IL DEFICIT DELLO STATO A ZERO! (TAGLIO COSTO

IL NUOVO GOVERNO AUSTRIACO TAGLIA LE TASSE E RIDUCE IL DEFICIT DELLO STATO A ZERO! (TAGLIO COSTO ''MIGRANTI'' DI 1 MLD)
lunedì 26 marzo 2018
LONDRA - Come tutti i paesi anche l'Austria deve varare la sua legge finanziaria ma il piano annunciato lo scorso mercoledì, e passato sotto silenzio per ciòc he riguarda "l'informazione" italiana, non e' affatto una misura lacrime e sangue. Infatti, l'attuale coalizione di governo
Continua
 

MATTEO SALVINI VUOLE FAR NASCERE UN GOVERNO ''SUL PROGRAMMA'' DA FDI TIMIDA APERTURA ALL'M5S, FORZA

MATTEO SALVINI VUOLE FAR NASCERE UN GOVERNO ''SUL PROGRAMMA'' DA FDI TIMIDA APERTURA ALL'M5S, FORZA ITALIA TERREMOTATA
lunedì 26 marzo 2018
"Nel rispetto di tutto e tutti il prossimo premier non potra' che essere indicato dal centrodestra". Archiviata l'intesa con i Cinque Stelle sulle presidenze delle due Camere, Matteo Salvini rilancia subito la sfida per vincere la partita vera, quella sul governo, ribadendo su Facebook la
Continua
 

 
Editoriali

L'epoca di Berlusconi è davvero finita.

Niente "pontieri" all'opera: la rottura personale tra Matteo Salvini e Silvio Berlusconi è nella sostanza, ben più solida delle operazioni di

LA LEGA DI MATTEO SALVINI E' NAZIONALE

La vittoria, anzi no, il trionfo della Lega di Matteo Salvini che ha ricevuto cinque milioni di voti, una massa enorme di consenso, raggiungendo quasi il 20%

4 MARZO: IL NOSTRO INDEPENDENCE DAY

Abbiamo deciso di fermare le pubblicazioni del nostro giornale innanzitutto per riflettere sul ruolo e se lo permettete, anche sui risultati che abbiamo

All'armi! Son fascisti! Il delirio Pd.

Walter Veltroni lancia l'allarme democrazia, che secondo lui è in pericolo esattamente come lo fu negli anni Trenta del secolo scorso. Veltroni è

Italiani, bevetevi un rosatellum...

Le leggi elettorali italiane hanno sempre un tocco culinario. Mattarellum della pasta, porcellum dell'affettato misto, e ora il rosatellum dei beoni. Ogni

Arriva l'onda nazionalista tedesca.

Le elezioni politiche in Germania, parlando dei clamorosi risultati emersi dalle urne, evidenziano innanzitutto quanto sia forte l'allarme della popolazione

Appunti di una sera di mezza estate.

E allora, va tutto bene, giusto? Mps salvata - e a chi frega sia stato fatto con denaro pubblico? A nessun italiano. -  Le banche venete salvate (si fa

TRE PARTITI, STESSA BASE SOCIALE

Più che un rompicapo, la questione alleanze & legge elettorale è una grandissima rottura di coglioni. La situazione non è affatto

Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

REGIONE LOMBARDIA - DELIBERA ASSESSORE AL BILANCIO CAPARINI:65

24 settembre - MILANO - Approvata in Giunta regionale la delibera proposta
Continua

35 EURO CADA AFRICANO AL GIORNO SARANNO RIDOTTI (RISPARMIO 1,5

24 settembre - ''I 35 euro a migrante stanziati per l'accoglienza verranno rivisti in
Continua

SALVINI: ''CONSIGLIO MINISTRI APPROVA IL DECRETO SICUREZZA''

24 settembre - ROMA - ''DecretoSicurezza, alle 12.38 il Consiglio dei Ministri approva
Continua

SALVINI: MANOVRA CORAGGIOSA ED ESPANSIVA. LO CHIEDONO GLI

23 settembre - ''In queste ultime settimane ho avuto modo di fare alcune chiacchierate
Continua

ATTILIO FONTANA: SIAMO IN GRADO DI FARE LE OLIMPIADI 2026 BENE E

22 settembre - ''Noi abbiamo dato la disponibilita' e non abbiamo nessun problema.
Continua

L'OCSE NON DEVE INTROMETTERSI NELLE SCELTE DI UN PAESE SOVRANO QUAL

20 settembre - ''L'Ocse non deve intromettersi nelle scelte di un Paese sovrano che il
Continua
IN URSS SE NON ERI COMUNISTA ERI ''PAZZO''. GIUDICI FRANCESI FANNO LA STESSA COSA

IN URSS SE NON ERI COMUNISTA ERI ''PAZZO''. GIUDICI FRANCESI FANNO

20 settembre - PARIGI - Marine Le Pen insorge contro la decisione di una giudice, che
Continua

SALVINI: EUROPA NON DEV'ESSERE PROFITTO SPECULAZIONE PRIVILEGI DI

20 settembre - Il presidente francese Emmanuel Macron ''dal gennaio dell'anno scorso ha
Continua

ENNESIMA PRESA PER I FONDELLI DA PARTE DELLA UE SUI ''MIGRANTI''

20 settembre - SALISBURGO - ''L'importante è che ci sia un'ampia partecipazione al
Continua

UNGHERIA: L'ONU DIFFONDE BUGIE SULL'UNGHERIA NON SAREMO MAI UN

19 settembre - GINEVRA - Il ministro degli Esteri ungherese Peter Szijjarto ha accusato
Continua
Precedenti »