45.017.343
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

Appunti di viaggio per le vostre vacanze...

lunedì 27 luglio 2015

Dato sì che siamo alla fine di luglio, vi elenco in ordine sparso ma non casuale alcune questioni in sospeso, nel senso che sono sospese sopra la vostra testa pericolosamente appese. 

Parto dall'Italia: Renzi ha reintrodotto l'anatocismo sui debiti col fisco, roba da usurai. Inoltre, vuole tagliare la sanità pubblica, non ha fatto assumere i "200.000 precari della scuola" e il Jobs Act ha prodotto meno di mille vere assunzioni, le decine di migliaia di cui si vanta il governo sono solo riconversioni di contratti, spesso penalizzanti rispetto com'erano. Inoltre, il solito fastidioso problema del debito pubblico salito letteralmente alle stelle fa il paio con il crollo del settore vendite immobiliari e con l'esplosione dei fallimenti, aumentati del 14%. Il tutto, mentre le banche italiane hanno più di 150 miliardi di sofferenze che superano di gran lunga il loro capitale. 

Ah, già. La Sicilia è in bancarotta, nel senso etimologico dell'espressione, e Renzi le sta per regalare mezzo miliardo di euro - provando a rinviarla - mentre al Veneto sbranato dalle trombe d'aria ha dato 2 milioncini in tutto. Fa il paio con il dissesto della finanza regionale sicula, l'orrida, maleodorante, verminosa amministrazione del comune di Roma, nelle mani del più ridicolo tra i sindaci d'Italia che non dà le dimissioni non per fare un dispetto a Renzi, ma tutto al contrario per impedire che con nuove elezioni al Campidoglio vada un sindaco magari dell'M5S, che - come dire - non aiuterebbe il governo a restare in piedi.

Da Roma a Milano, poco cambia. La Città Metropolitana - lo sapete, vero - è in bancarotta, non c'è più una lira, pardon, un euro, ma in compenso le tasse locali sono tra le più esose dl'Italia e Pisapia, compiuto il disastro d'essere stato il sindaco più grigio e asessuato della storia meneghina, ha anche annunciato che non si ricandiderà, come se facendolo, invece, il Pd sarebbe rimasto al potere. Quando mai. 

Da Milano, ex capitale della finanza e dell'economia italiana, al quadro d'assieme di un'Europa dell'euro che agonizza, il passo è breve. Spero vi ricordiate che Draghi neppure 4 mesi fa aveva annunciato che il QE sarebbe stato il passo decisivo per far uscire l'eurozona dalla crisi, specialmente le nazioni "dove la ripresa non si è ancora consolidata". Parole sue. Il riferimento all'Italia era stato evidentissimo. L'avete vista, voi, la ripresa?

Nel frattanto la Grecia è fallita (non crederete davvero sia stata salvata, spero per voi) con l'intero sistema bancario in bancarotta e con le casse vuote, tanto che la Bce ha imposto sia il limite di 420 euro la settimana per i prelievi in contanti, sia il blocco di tutti i pagamenti esteri, sia la chiusura della Borsa fino a quando non saranno "approvate" norme per impedire la definitiva fuga di capitali verso la salvezza oltre confine. 

Dalla Grecia incenerita dall'euro e schiavizzata dalla Ue, passerei un attimino a dirvi dell'Ucraina. Qua la bancarotta c'è e non si discute, ma in cambio gli americani tra pochissimo daranno il via a manovre militari congiunte sul suolo ucraino. Qualcosa che assomiglia molto a una dichiarazione di guerra alla Russia. E mentre sferragliano i carri armati Usa nelle pianure di confine con Mosca, la banca centrale di Kiev riceve miliardi di dollari di aiuti dalla Ue, ma l'Ucraina continua a consumare e non pagare il gas che arriva dalla Russia, il cui debito supera i 2 miliardi di dollari.

E fin qua, v'ho detto di cose tutto sommato "tranquille".

Ora, passo alle altre, gli orrori. 

Dalla Libia il governo Renzi ha fatto arrivare in Italia oltre 85.000 clandestini da gennaio 2015. Mettendoli assieme agli "arrivati" del 2014, il totale è di 250.000. Di tutti questi, meno del 10% ha effettivamente diritto d'asilo perchè fuggono da zone di guerra. Tutti gli altri, no. A norma di legge, l'attuale legge, sia chiaro, vanno espulsi e rispediti ai paesi d'origine. Nel frattanto, grazie al governo Pd, costano. E quanto, costano. Abbiamo sforato il miliardo di euro, con mezza Italia che crepa di fame e i suicidi in aumento e le famiglie italiane disperate e i tagli del governo all'assistenza dei nostri disabili e anziani. E rispedirli da dove arrivano costerà non meno di 500 euro a persona che per 225.000 persone dà il totale di 112,5 milioni che non sarebbe neppure una spesa ingestibile, se non fosse che ci vorranno più di 2.000 voli che alla media di uno al giorno (attualmente sono due al mese) impiegheranno 6 anni abbondanti. Non ridete. Non c'è niente da ridere. 

Perchè se non è un orrore, questo, ditemi. 

Ma non basta. In territori libico le milizie islamiche filo isis rapiscono, torturano, uccidono. Quattro italiani sono scomparsi pochi giorni fa. 

L'Europa, poi. La frontiera di Ventimiglia è chiusa sprangata ai "migranti" dall'Italia che i francesi non vogliono, ritenendoli per l'appunto dei clandestini, e lo stesso dicasi per le frontiere con l'Austria, la Svizzera, e di rimbalzo la Germania. Non appena li beccano, e li beccano, li impacchettano e li rigettano tutti quanti là da dove erano partiti: Bolzano è diventata un accampamento a cielo aperto. 

L'Ungheria che ha deciso di farla finita con l'invasione di orde di clandestini, ha alzato un muro sul confine con la Serbia e tutti quelli che vengono arrestati dalla polizia mentre cercano di introdursi illegalmente in Ungheria, sono subito trasportati col treno verso i centri dai quali poi saranno espulsi.

Ma per il perbenismo italiano piddino e cattocomunista quei treni trasformati provvisoriamente in prigioni con viaggi che durano sì e no due ore, perchè l'Ungheria è una nazione piccola, farebbero il paio con le tradotte naziste verso i campi di sterminio. 

Quindi i nazisti non sono quelli che permettono, avallano, organizzano e lucrano sulle tratte di esseri umani caricati su barconi e abbandonati al largo delle coste nordafricane, no. I nazisti sarebbero gli ungheresi che finora hanno dovuto sopportare centinaia di migliaia di clandestini con tutto quello che ne è seguito e ne segue. E che ora non ne possono più.

Buone vacanze. 

Max Parisi

 



 
Ultimi articoli pubblicati

CLAMOROSO / EMERGONO LE PROVE: OBAMA HA DAVVERO DATO ORDINE DI SPIARE LO STAFF DI TRUMP IN CAMPAGNA

CLAMOROSO / EMERGONO LE PROVE: OBAMA HA DAVVERO DATO ORDINE DI SPIARE LO STAFF DI TRUMP IN CAMPAGNA ELETTORALE
giovedì 23 marzo 2017
WASHINGTON - Le agenzie di intelligence statunitensi hanno davvero intercettato figure della campagna elettorale di Donald Trump e del suo team di transizione presidenziale. Lo ha dichiarato ieri, nel corso di una conferenza stampa a dir poco esplosiva, il direttore della commissione Intelligence
Continua
 

SPETTACOLARE BOOM ECONOMICO DELL'UNGHERIA DI ORBAN: PIL +4% DISOCCUPAZIONE AL 4,3%, STIPENDI +10%

SPETTACOLARE BOOM ECONOMICO DELL'UNGHERIA DI ORBAN: PIL +4% DISOCCUPAZIONE AL 4,3%, STIPENDI +10% INVESTIMENTI +16%
giovedì 23 marzo 2017
BUDAPEST - L'economia ungherese e' destinata a crescere a un tasso superiore al 4 per cento nel 2017 grazie a una crescita degli investimenti e dei consumi superiore di molto alla media dell'eurozona, della quale per sua fortuna - e scelta - non fa parte. E' quanto riferisce la societa' di ricerca
Continua

L'EUROPARLAMENTO DECIDE DI AUMENTARE A 1,9 MILIARDI LA SPESA DEL PROPRIO BILANCIO (E LO HA FATTO IN

L'EUROPARLAMENTO DECIDE DI AUMENTARE A 1,9 MILIARDI LA SPESA DEL PROPRIO BILANCIO (E LO HA FATTO IN SEGRETO)
mercoledì 22 marzo 2017
LONDRA - Il parlamento europeo da sempre e' sotto accusa per il fatto che spreca i soldi dei contribuenti dei Paesi che malauguratamente hanno aderito alla Ue, tuttavia se qualcuno pensa che adesso abbia iniziato a eliminare alcuni sprechi a dir poco disgustosi, si sbaglia di grosso. Infatti e' di
Continua
 

ALESSANDRO PROFUMO (APPENA NOMINATO AL VERTICE DI FINMECCANICA DA GENTILONI-PADOAN) E' FINITO SOTTO

ALESSANDRO PROFUMO (APPENA NOMINATO AL VERTICE DI FINMECCANICA DA GENTILONI-PADOAN) E' FINITO SOTTO PROCESSO PER USURA!
mercoledì 22 marzo 2017
Alessandro Profumo finisce sotto processo per usura bancaria, reato molto grave. Il gup del Tribunale di Lagonegro, in provincia di Potenza, ha rinviato a giudizio l'ex presidente di Mps insieme a Raffaele Picella, ex presidente della Banca della Campania. Il provvedimento del giudice di
Continua

ECCO VENTI OTTIME RAGIONI - PRESENTATE DAL POLO SOVRANISTA - PER LASCIARE LA UE CHE STA DEVASTANDO

ECCO VENTI OTTIME RAGIONI - PRESENTATE DAL POLO SOVRANISTA - PER LASCIARE LA UE CHE STA DEVASTANDO L'ITALIA. (LEGGERE)
lunedì 20 marzo 2017
ROMA - Dire NO alla Ue non basta, va spiegato chiaramente, perchè non è un "atto di fede politica", è la precisa constatazione che la Ue è una minaccia gravissima al futuro dell'Italia e degli italiani. Per cui, ecco le venti accuse circostanziate all'Unione Europea
Continua
 

TERREMOTO POLITICO IN FINLANDIA: AI VERTICI DI UN PARTITO AL GOVERNO SALGONO LEADER NO-UE (INTANTO

TERREMOTO POLITICO IN FINLANDIA: AI VERTICI DI UN PARTITO AL GOVERNO SALGONO LEADER NO-UE (INTANTO SCATTA LA BREXIT!)
lunedì 20 marzo 2017
LONDRA - Nella giornata in cui - oggi - la Gran Bretagna comunica ufficialmente alla Ue la data della Brexit vera e propria, che scatterà il prossimo 29 marzo, giorno in cui il Regno Unito attiverà l'articolo 50 del Trattato di Lisbona che innesca l'abbandono della Ue da parte di un
Continua

SITUAZIONE MPS: TITOLO SOSPESO, VORAGINE DI CREDITI MARCI, UE IMPONE 5.000 LICENZIAMENTI E BANCA A

SITUAZIONE MPS: TITOLO SOSPESO, VORAGINE DI CREDITI MARCI, UE IMPONE 5.000 LICENZIAMENTI E BANCA A UN PASSO DAL DEFAULT
venerdì 17 marzo 2017
Le ultime notizie sul Monte dei Paschi di Siena, la più antica banca del mondo portata sull’orlo del baratro per opera di manager da sempre vicini al principale partito della sinistra italiana, parlano di un intervento pubblico più “leggero” rispetto a quanto
Continua
 

IL MINISTRO DELL'INTERNO TURCO: ''FACCIAMO SALTARE IN ARIA L'EUROPA, VI MANDIAMO 15.000 MIGRANTI AL

IL MINISTRO DELL'INTERNO TURCO: ''FACCIAMO SALTARE IN ARIA L'EUROPA, VI MANDIAMO 15.000 MIGRANTI AL MESE''
venerdì 17 marzo 2017
ISTANBUL - Il ministro degli Interni turco Suleyman Soylu ha minacciato di "far saltare in aria" l'Europa aprendo le porte della Turchia e inviando 15.000 migranti al mese nel Vecchio continente rovesciandoli in Grecia ma anche lasciando partire intere navi per l'Italia. Le dichiarazioni di Soylu
Continua

TRUMP VARA RIFORME RADICALI DEL BILANCIO DELLO STATO: TAGLI GIGANTESCHI ALLA BUROCRAZIA E GIU' LE

TRUMP VARA RIFORME RADICALI DEL BILANCIO DELLO STATO: TAGLI GIGANTESCHI ALLA BUROCRAZIA E GIU' LE TASSE (COME REAGAN)
giovedì 16 marzo 2017
WASHINGTON - Le prime pagine dei principali quotidiani statunitensi sono occupate oggi dalla proposta di bilancio dello Stato federale per l'anno 2018, che verra' ufficialmente presentata oggi dall'amministrazione del presidente Usa Donald Trump. Una guida fondamentale, per chi in Europa voglia
Continua
 

DICHIARAZIONE ESPLOSIVA DEL GOVERNATORE DI BANKITALIA: ''IL 55% DEI RISPARMI DEGLI ITALIANI E'

DICHIARAZIONE ESPLOSIVA DEL GOVERNATORE DI BANKITALIA: ''IL 55% DEI RISPARMI DEGLI ITALIANI E' INVESTITO AD ALTO RISCHIO''
mercoledì 15 marzo 2017
Quando è il Governatore di una banca centrale a dichiararlo, c'è di che esserne molto - molto - preoccupati: "Fino a 25-30 anni fa le famiglie italiane investivano in strumenti semplici, depositi o titoli pubblici. Oggi il 55% del risparmio italiano e' in strumenti finanziari molto
Continua

L'ISIS E' CROLLATO, QUATTRO QUINTI DI MOSUL LIBERATI E IL PREMIER IRAKENO: ARRENDETEVI O VI

L'ISIS E' CROLLATO, QUATTRO QUINTI DI MOSUL LIBERATI E IL PREMIER IRAKENO: ARRENDETEVI O VI AMMAZZIAMO TUTTI
mercoledì 15 marzo 2017
Prosegue l'avanzata delle forze irachene nella parte ovest di Mosul, teatro dal 19 febbraio scorso di violenti combattimenti tra i jihadisti dello Stato Islamico ed i governativi. Secondo media iracheni le truppe di Baghdad sono riuscite ad espugnare la zona di Bab al Tob, nella parte est della
Continua
 

LA UE ORGANIZZA UNA ''CONFERENZA'' ALLE ISOLE FIJI E CI VANNO 45 EURODEPUTATI (TUTTO GRATIS) PER 3

LA UE ORGANIZZA UNA ''CONFERENZA'' ALLE ISOLE FIJI E CI VANNO 45 EURODEPUTATI (TUTTO GRATIS) PER 3 GIORNI A DIVERTIRSI
martedì 14 marzo 2017
LONDRA - Gli europarlamentari, se da un lato impongono a tutti i cittadini UE le loro politiche di austerita', dall'altro lato non badano a spese, quando si tratta di avere privilegi che i comuni mortali possono solo sognare. E' per tale motivo usiamo il termine parassiti per descriverli. A tale
Continua

LES ECHOS: ''IL 50% DEGLI ITALIANI PRONTO A VOTARE PARTITI NO-UE NO-EURO E L'80% DEGLI IMPRENDITORI

LES ECHOS: ''IL 50% DEGLI ITALIANI PRONTO A VOTARE PARTITI NO-UE NO-EURO E L'80% DEGLI IMPRENDITORI E' CONTRO L'UNIONE''
martedì 14 marzo 2017
PARIGI - Il tema del rifiuto sempre più vasto e profondo da parte degli italiani nei confronti della Ue è assente dalla stampa nazionale, come fosse una questione marginale. Così, ha buon gioco il principale giornale finanziario francese a pubblicare in prima pagina un articolo
Continua
 

VISTO DA VICINO / GEERT WILDERS, L'UOMO CHE DOMANI POTREBBE SFERRARE IL COLPO DEL KO ALL'UNIONE

VISTO DA VICINO / GEERT WILDERS, L'UOMO CHE DOMANI POTREBBE SFERRARE IL COLPO DEL KO ALL'UNIONE EUROPEA
martedì 14 marzo 2017
AMSTERDAM - "Il mio idolo - ha detto in un'occasione - è Oriana Fallaci: capì il pericolo musulmano". Classe 1963, cattolico di formazione, nemico dell'immigrazione selvaggia, degli islamici che invadono l'Europa e l'Olanda, nazionalista e fiero avversario della Ue e dell'euro che sta
Continua

IL DEBITO PUBBLICO ITALIANO E' CRESCIUTO DI 300 MILIARDI DAL 2011, LE TASSE IN PARALLELO AUMENTATE

IL DEBITO PUBBLICO ITALIANO E' CRESCIUTO DI 300 MILIARDI DAL 2011, LE TASSE IN PARALLELO AUMENTATE DEL 3% (E ADESSO?)
lunedì 13 marzo 2017
Gli oligarchi di bruxelles stanno facendo pressione sul governo italiano affinché aumenti di due punti percentuali l’IVA per rispettare i “sacri vincoli di bilancio” imposti dall’austerità teutonica. Si tratterebbe dell’ennesima manovra lacrime e sangue
Continua
 

ELEZIONI IN OLANDA MERCOLEDI' 15 MARZO: I NAZIONALISTI DI WILDERS IN TESTA NEI SONDAGGI (PANICO A

ELEZIONI IN OLANDA MERCOLEDI' 15 MARZO: I NAZIONALISTI DI WILDERS IN TESTA NEI SONDAGGI (PANICO A BRUXELLES)
lunedì 13 marzo 2017
AMSTERDAM - L'Olanda si prepara alle elezioni generali di mercoledì, 15 marzo. L'appuntamento elettorale avrà però un risvolto non solo nazionale: si tratta della prima sfida di quest'anno per l'Unione europea, a cui seguiranno le elezioni in Francia e quelle in Germania,
Continua
 

 
Editoriali

L'Italia finirà nella primavera del 2018

Cos'è il cu-e che si scrive QE? Se state leggendo questo giornale, significa che sapete rispondere alla domanda, ma la domanda giusta è un'altra:

Berlusconi diventa nazionalista?

"Serve una nuova moneta per riprenderci la sovranità monetaria. Conservare l'euro per le importazioni e le esportazioni e con una nuova moneta interna

UE A DUE VELOCITA' = DUE EURO DIFFERENTI

La Germania propone - ma si può scrivere tranquillamente: impone - l'dea della Ue a due velocità. Una Ue, quindi, che si divide in due gruppi di

Due parole per Salvini, Meloni e Grillo

Posso dirlo con franchezza? Ma chi se ne frega, della legge elettorale. Non esiste una "buona" legge elettorale, perchè sarà sempre "buona" per

Vogliamo cambiare il futuro dell'Italia

Cari amici, cari lettori, la ragione del silenzio del Nord.it iniziato prima di Natale dell'anno scorso è presto detta: abbiamo fatto nascere - ed

Mi sento come Sarah Connor.

Più si avvicina la data, no, non del referendum, del fallimento - pardon, del bail in - di Mps e più mi viene in mente Sarah Connor quando disse

La lezione di Donald Trump per Matteo Salvini.

Donald Trump ha vinto perchè lo hanno votato tutti gli americani. Bella forza, direte, è ovvio. No, non è così ovvio: lo hanno

L'italiano medio e la troia...

L'italiano medio non ha neppure la vaga idea, di quanto accadrà da qui a un mese alle banche italiane. Pensa - ammesso ci abbia mai pensato almeno una

Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!