44.203.735
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

Marino e il Colosseo di plastica: breve storia d'Italia ad uso degli incerti.

venerdì 28 febbraio 2014

Il sindaco di Roma del Pd, il dottor Marino, ha minacciato partiti votati da milioni di italiani, l'M5S e la Lega, dicendo che meriterebbero la galera e in "alcuni Stati" vi finirebbero, anche. In effetti, in Korea del Nord Grillo e Salvni verrebbero fucilati all'istante.

Direte, e chi se ne frega di questo sindaco. E sarei d'accordo con voi, non fosse che Marino non è una causa, Marino è una conseguenza.

Marino è la conseguenza di un Paese fallito nel quale la rabbia, la violenza - per ora verbale - ha sostituito la logica della correttezza. In un Paese democratico, un pazzo che dicesse quel che ha detto il sindaco di Roma, verrebbe destituito e curato. I deliri paranoici sono una cosetta con la quale è meglio non scherzare. Invece, il nuovo inquilino di palazzo Chigi ha chinato il capo e ha taciuto. 

La principale conseguenza del fallimento di un Paese non sta nel disastro economico, la principale conseguenza è la delegittimazione delle regole, di tutte le regole, da quelle della democrazia a quelle dell'economia, da quelle della convivenza civile, a quelle comportamentali.

Oggi l'Istat annuncia che quasi la metà dei giovani italiani è senza lavoro. Aggiunge anche che in Italia tre milioni e trecentomila cittadini sono disoccupati. E' la crisi? No, non è la crisi, è la sconfitta. L'Italia ha perso. S'era seduta al "tavolo della vittoria dell'euro"  convinta - mi si passi l'azzardo storico - di alzarsi con un bottino consistente e invece è stata "mutilata".

Vi ricorda qualcosa? 

La "vittoria mutilata" nel 1920 produsse disoccupazione, crisi economica, rabbia sempre più diffusa finchè delegittimò lo stesso Stato italiano. Anche il fascimo fu una conseguenza, non una causa. Fu la sostituzione di un sistema fallito con un altro antidemocratico sì, ma - diciamolo chiaro - appoggiato dalla vasta maggioranza degli italiani d'allora. Chi vi si oppose davvero finì ammazzato, come Matteotti, o finì al confino, come Sandro Pertini. 

E' storia passata?  Torniamo a oggi. La sconfitta dell'Italia mutilata dall'euro quando invece si era seduta credendosi vittoriosa - dieci anni e poco più fa - al tavolo dell'euro, non può essere ribaltata con un colpo di mano. Non si può barare con la Storia. Non valgono le scorciatoie, con la Storia, semmai bisogna considerne gli insegnamenti.

E il principale tra questi, è fare di tutto, anche l'impossibile se è il caso, per impedire che si ripeta.

Fuori dalla retorica, adesso bisogna reagire e impedire che lo stile-Marino diventi lo stile-Italia. Ma non basta, non serve solo contrastare un ducetto di periferia la cui statura, paragonata a quella dell'originale, equivale al Colosseo di plastica venduto sulle bancarelle ai Fori Imperiali. 

Bisogna prendere atto della sconfitta e rimuovere la causa che l'ha provocata. Nel 1920 si fece largo l'idea, all'inizio minoritaria ma in breve maggioritaria, che la causa fosse la democrazia, inefficiente, incapace, ladra. Colpevole.

Oggi? Che futuro volete? Un futuro dittatorale o un futuro di libertà? Un futuro nel quale saremo padroni del nostro destino, o un futuro dove saremo tutti schiavi di un regime?

L'Italia è stata sconfitta dall'euro. Questa, è la verità. E il regime dittatoriale conseguente all'euro si chiama Unione Europea. Questo regime è già al potere. La disoccupazione, la fame, la crisi, i giovani senza lavoro, sono le conseguenze del regime in atto. La violenza, la rabbia, l'arroganza, sono anch'essi frutti del regime in atto. 

Ripeto la domanda: è questo, il mondo che volete? Negli anni Venti la risposta fu il fascismo. Adesso, abbaimo la possibiltà di darne un'altra: liberiamoci dell'euro, liberiamoci della UE. Non so, nessuno sa davvero come andrà a finire, dopo. Ma certamente sappiamo tutti come va a finire se non ci proviamo. 

max parisi



 
Ultimi articoli pubblicati

PER ABBANDONARE L'EURO BASTA UN DECRETO LEGGE E IL 96% DEI TITOLI DI STATO NON VA RIMBORSATO IN

PER ABBANDONARE L'EURO BASTA UN DECRETO LEGGE E IL 96% DEI TITOLI DI STATO NON VA RIMBORSATO IN EURO (QUESTO TEME LA UE)
mercoledì 22 febbraio 2017
Mentre si avvicinano le elezioni olandesi dove è molto probabile che il partito anti euro e anti Ue di Wilders, alleato di Salvini e della Le Pen, ottenga un risultato incoraggiante e quelle francesi sono previste per primavera inoltrata, la Germania ed il suo braccio armato Ue stanno
Continua
 

COMMISSIONE EUROPEA: L'ITALIA E' UNA MINACCIA PER LA STABILITA' DELLA ZONA EURO (E ANNUNCIA LA

COMMISSIONE EUROPEA: L'ITALIA E' UNA MINACCIA PER LA STABILITA' DELLA ZONA EURO (E ANNUNCIA LA TROIKA IN ITALIA)
mercoledì 22 febbraio 2017
BRUXELLES - La Commissione europea oggi ha deciso nuovamente di avviare un monitoraggio approfondito nei confronti dell'Italia per i suoi squilibri macroeconomici eccessivi che potrebbero avere - a detta della stessa Commissione - ripercussioni sulla stabilita' del resto della zona euro. Oggi
Continua

NUBE RADIOATTIVA CARICA DI IODIO 131 SI AGGIRA PER I CIELI D'EUROPA DA SETTIMANE, MA LA NOTIZIA E'

NUBE RADIOATTIVA CARICA DI IODIO 131 SI AGGIRA PER I CIELI D'EUROPA DA SETTIMANE, MA LA NOTIZIA E' STATA CENSURATA
mercoledì 22 febbraio 2017
Un misterioso aumento della radioattività è stato segnalato da gennaio in vaste aree dell'Europa senza motivo apparente. "Piccole quantità" di Iodio 131, materiale radioattivo di fabbricazione umana, sono state rilevate in tutto il Continente, a partire dal Nord della Norvegia,
Continua
 

CROLLATE IN SVIZZERA LE ''RICHIESTE DI ASILO'': CHIUSI DECINE DI CENTRI DI ''ACCOGLIENZA'':

CROLLATE IN SVIZZERA LE ''RICHIESTE DI ASILO'': CHIUSI DECINE DI CENTRI DI ''ACCOGLIENZA'': PRESIDIARE I CONFINI FUNZIONA
martedì 21 febbraio 2017
LONDRA - La chiusura della rotta balcanica ha scatenato accese polemiche tra i sostenitori dell'accoglienza a tutti i costi, ma tale blocco ha avuto risultati positivi in Svizzera visto che ha portato a un calo delle domande di asilo e di conseguenza molte strutture di accoglienza cantonali sono
Continua

MOODY'S: ''L'USCITA DELL'ITALIA DALL'EURO NON LA PORTEREBBE AL DEFUALT'' (DEUTSCHE BANK: EURO,

MOODY'S: ''L'USCITA DELL'ITALIA DALL'EURO NON LA PORTEREBBE AL DEFUALT'' (DEUTSCHE BANK: EURO, ITALIA RISCHIO PRINCIPALE)
martedì 21 febbraio 2017
BERLINO - "L'Italia e' il 'rischio principale' della stabilita' dell'euro". Lo scrive il senior economist di Deutsche Bank Marco Stringa in un report, secondo quanto riporta l'agenzia internazionale Bloomberg, notizia passata "inosservata" dalla stampa italiana, come se fosse un fatto da nulla che
Continua
 

MENTRE IL GOVERNO TENTA LA MARCIA INDIETRO SUL ''PASTICCIO UBER'' DOMANI CI SARA' LA MARCIA SU ROMA

MENTRE IL GOVERNO TENTA LA MARCIA INDIETRO SUL ''PASTICCIO UBER'' DOMANI CI SARA' LA MARCIA SU ROMA DEI TASSISTI
lunedì 20 febbraio 2017
Qualcuno nel Pd non ci sta a sentirsi responsabile del pasticcio combinato dal governo sulla questione Uber: "In questi giorni la città è bloccata dai tassisti, ma non hanno torto loro: ha torto Uber, che continua ad evadere mentre noi gli mettiamo il tappeto rosso per terra. I
Continua

LA STAMPA FRANCESE SCHIANTA IL JOBS ACT DI RENZI: ''HA INTRODOTTO I CONTRATTI-STAGE PER I GIOVANI,

LA STAMPA FRANCESE SCHIANTA IL JOBS ACT DI RENZI: ''HA INTRODOTTO I CONTRATTI-STAGE PER I GIOVANI, LI USANO GLI OVER 45''
lunedì 20 febbraio 2017
PARIGI - Se in Italia trovare lavoro fisso e' molto difficile, non e' cosi' per i contratti da stagista il cui numero e' letteralmente esploso: e' questo l'aspetto degli ultimi dati sul mercato del lavoro italiano diffusi dal ministero del Lavoro che il quotidiano economico francese Les Echos
Continua
 

INCHIESTA / FRANCIA: 82% CONTRO LA UE. GERMANIA: 81% HA PAURA DELLA UE. POLONIA E SVEZIA: 1°

INCHIESTA / FRANCIA: 82% CONTRO LA UE. GERMANIA: 81% HA PAURA DELLA UE. POLONIA E SVEZIA: 1° PERICOLO MIGRANTI ISLAMICI
lunedì 20 febbraio 2017
LONDRA - Che l'opposizione all'Unione Europea sia in crescita e' un dato di fatto riconosciuto anche dai parassiti di Bruxelles ma come stanno realmente le cose? Alcuni giorni fa il centro studi Demos ha rilasciato un rapporto d'inchiesta ricco di sondaggi di ben 485 pagine sottolineando come in
Continua

INCHIESTA / ECCO I VERI DATI DI PIL E DISOCCUPAZIONE DEI PAESI DELL'EURO A CONFRONTO CON QUELLI

INCHIESTA / ECCO I VERI DATI DI PIL E DISOCCUPAZIONE DEI PAESI DELL'EURO A CONFRONTO CON QUELLI EUROPEI SENZA EURO
venerdì 17 febbraio 2017
I media di regime continuano a propagandare il mito che “fuori dall’euro c’è solo miseria, povertà disoccupazione”, unito al mantra che il Regno Unito sta collassando. Il tutto per farci digerire l’indigeribile, ovvero un rapporto di cambi fissi
Continua
 

LA CIA SPIO' MARINE LE PEN SARKOZY HOLLANDE INTROMETTENDOSI NELLE ELEZIONI PRESIDENZIALI DEL 2012

LA CIA SPIO' MARINE LE PEN SARKOZY HOLLANDE INTROMETTENDOSI NELLE ELEZIONI PRESIDENZIALI DEL 2012 SU ORDINE DI OBAMA
venerdì 17 febbraio 2017
WASHINGTON - Tutti i principali partiti politici francesi sono stati spiati dalla Cia durante l'amministrazione Obama, nei sette mesi che hanno portato alle elezioni presidenziali del 2012. Lo ha rivelato WikiLeaks attraverso il suo sito web, affermando che lo spionaggio è avvenuto
Continua

IL PD VUOLE ''STERMINARE'' I TAXISTI (CHE DA SEMPRE NON VOTANO PD). PER QUESTO, HA DATO DI FATTO IL

IL PD VUOLE ''STERMINARE'' I TAXISTI (CHE DA SEMPRE NON VOTANO PD). PER QUESTO, HA DATO DI FATTO IL VIA LIBERA A UBER.
giovedì 16 febbraio 2017
Monta la protesta dei taxisti contro il decreto Milleproroghe, che sospende per un altro anno l'efficacia di una serie di norme che dovrebbero regolamentare il servizio degli Ncc e contrastare le pratiche abusive. Una sanatoria che, secondo la categoria, favorisce Uber. La reazione dei taxisti e'
Continua
 

IL DIRETTORE DI FRONTEX: ''QUEST'ANNO L'ITALIA DEVE ASPETTARSI DALLA LIBIA ALTRI 180.000 AFRICANI

IL DIRETTORE DI FRONTEX: ''QUEST'ANNO L'ITALIA DEVE ASPETTARSI DALLA LIBIA ALTRI 180.000 AFRICANI SENZA DIRITTO D'ASILO''
giovedì 16 febbraio 2017
PARIGI - La notizia è riportata dai principali quotidiani francesi, ma in Italia non è stata resa pubblica perchè scatenerebbe una tale ondata di proteste da travolgere il governo Gentiloni e il Pd che lo sorregge. "L'Italia deve attendersi quest'anno l'arrivo di un numero di
Continua

SINDACATO POLIZIA A SAVIANO: SUE CONSIDERAZIONI SUL SUICIDIO DI LAVAGNA RASENTANO IL CRIMINALE E

SINDACATO POLIZIA A SAVIANO: SUE CONSIDERAZIONI SUL SUICIDIO DI LAVAGNA RASENTANO IL CRIMINALE E RISULTANO DIFFAMATORIE
mercoledì 15 febbraio 2017
“La decisa presa di posizione di Saviano in favore della legalizzazione della droga, nonostante la sua schizofrenica parte recitata di quello che si batte contro il traffico di stupefacenti, è cosa ben nota e non ci sorprende più. Abbiamo già più volte letto e
Continua
 

''LA UE E' ANTIDEMOCRATICA ANTI-AMERICANA GONFIA DI BUROCRATI NON ELETTI E GLOBALISTI''(TED

''LA UE E' ANTIDEMOCRATICA ANTI-AMERICANA GONFIA DI BUROCRATI NON ELETTI E GLOBALISTI''(TED MALLOCH, DESIGNATO DA TRUMP)
mercoledì 15 febbraio 2017
BRUXELLES - Per sapere come viene vista la Ue negli Stati Uniti basta ascoltare cosa dice Ted Malloch, designato dal Presidente Trump ad essere il nuovo ambasciatore americano presso l'Unione europea. "L'Unione europea e' diventata non democratica, gonfia di burocrazia e anti-americanismo rampante,
Continua

IL PARLAMENTO DI STRASBURGO APPROVA IL ''CETA'' CON I VOTI DI PD E FORZA ITALIA (RENZI & BERLUSCONI

IL PARLAMENTO DI STRASBURGO APPROVA IL ''CETA'' CON I VOTI DI PD E FORZA ITALIA (RENZI & BERLUSCONI UNITI NEL PEGGIO)
mercoledì 15 febbraio 2017
STRASBURGO - Con 408 a favore, 254 contrari e 33 astenuti l'Europarlamento ha approvato l'accordo commerciale tra Unione Europea e Canada, aprendo la strada all'entrata in vigore provvisoria delle disposizioni del cosiddetto Ceta (Comprehensive Economic and Trade Agreement).  A sostenere
Continua
 

LA GRAN BRETAGNA CRESCE PIU' DI TUTTA L'EUROZONA E PIU' DELLA GERMANIA, MA GUAI A DIRLO ALLA GENTE

LA GRAN BRETAGNA CRESCE PIU' DI TUTTA L'EUROZONA E PIU' DELLA GERMANIA, MA GUAI A DIRLO ALLA GENTE (CENSURA TOTALE)
martedì 14 febbraio 2017
LONDRA - Che l'adozione dell'euro sia stato un colossale fallimento e' oramai un dato di fatto che nessuna menzogna da parte dei giornali di regime puo' smentire visto che i dati confermano questa tesi. E cosi ecco che l'ultima revisione dei dati stima la crescita dell'area euro nell'ultimo
Continua
 

 
Editoriali

Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!