43.238.797
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

La Germania si prepara alla guerra. E voi?

venerdì 7 febbraio 2014

“Il ricorso della Corte Costituzionale tedesca a Strasburgo per gli Omt non è, ovviamente, una buona notizia” ha dichiarato Sergio De Nardis, capo economista di Nomisma. Il piano Omt, ha aggiunto, "è l'unico vero motivo per cui la crisi dell'euro è rientrata. Peraltro, è un programma che ha funzionato senza essere attuato. Non è stato speso un solo euro; è bastato l'annuncio ad abbassare gli spread. Una sua cancellazione o anche una modifica in senso restrittivo che implicasse una correzione dell'impostazione Banca centrale europea potrebbe fare ricadere l'area alle tensioni di due anni fa".

Ma non è finita qui. 

Secondo Nomisma "quella sul significato degli Omt è solo in minima parte una discussione tecnica poiché rivela, purtroppo, divaricazioni di interessi, di prospettive, di visione che non possono portare a nulla di buono per l'Europa. Sta ora alla Corte di Giustizia europea accogliere le ragioni di Draghi e respingere al mittente i rilievi di Karlsrhue".

Bene. Se addirittura Nomisma - come dire l'indirizzo di casa di Romano Prodi - s'accorge che la decisione della Corte Costituzionale tedesca sta a significare la delegittimazione di Mario Draghi, vuol dire che l'euro com'è oggi e l'eurozona com'è formata adesso, hanno i giorni contati.

Infatti, il ricorso alla Corte Europea di Giustizia messo in atto dalla Germania per mezzo della sua massima autorità statuale, la Corte Costituzionale, paralizza nel vero senso del verbo l'attività della Bce di contrasto alla speculazione contro i titoli di Stato delle nazioni "fragili" che hanno in uso l'euro. Prima tra esse, ovviamente, l'Italia. Perchè ogni decisione fosse presa da Draghi per usare l'OMT contro gli speculatori internazionali, sarebbe sub iudice. Quindi impugnabile fintanto che quella - lentissima - Corte di Giustizia Europea non si sarà pronunciata. E non è affatto detto che il suo giudizio finale sarà avverso alla Germania.

Apriti cielo.

Draghi non deve passare un bel momento. La Germania praticamente lo sta sfrattando dall'ufficio all'ultimo piano della Eurotower di Francoforte dal quale governa la BCE, oltre a godere di un ottimo panorama. Se non può usare l'OMT, se non può intervenire sui mercati come organo di governo della moneta unica europea, Draghi alla BCE che ci sta a fare?

Ma l'aspetto più interessante del ricorso alla Corte di Giustizia è un altro. La Germania ha svelato le sue carte. E queste carte mostrano lo scollamento tedesco dall'Europa intesa come un tutt'uno. Il no all'OMT è di fatto un no grosso come una casa all'Unione Europea. Unione? La parola per i tedeschi ha perso significato. Non vogliono che la Banca centrale intervenga più per difendere i Paesi ai quali - tuttavia - la Germania sarebbe unita nel patto fondativo della UE. Questo, porta a dire che la Germania con un colpo di teatro che verrà scritto in grassetto nei futuri libri di storia europea, non sta pensando, ha pronto il piano di abbandono dell'euro. 

Direte, che bellezza! 

Invece, assommando questa mossa legale - che è di oggi - alle dichiarazioni del ministro degli Esteri tedesco - che sono di ieri - al riguardo di una possibile guerra in Europa "se dovessero vincere le forze populiste che vogliono la fine dell'Unione Europea" il totale del pensiero tedesco è scritto con un inchiostro nerissimo.

La Germania sta agendo pensando di essere una "superpotenza" alla pari di Russia, Stati Uniti e Cina e quindi da superpotenza ha intenzione di affermare il ruolo e il dominio. Dove? Di sicuro non a Oriente, perchè i russi è meglio lasciarli stare. L'ultima volta, arrivarono a Berlino e ci sono rimasti 44 anni. 

Allora, resta l'Occidente europeo. Ma non la Francia. La probabile anzi certa vittoria della destra di Marine Le Pen sconsiglia di provare ad aggredire la patria di Robespierre.

Ci siete arrvati?

Ma certo. E' l'Italia, il bersaglio. E di cosa? Dell'aggressione. Oggi le guerre non si combattono solo con le armi da fuoco. Armi altrettanto potenti sono stipate negli uffici delle banche. Nessuno dimentichi che nell'estate del 2011 fu la Deutsche Bank a dare il via alla iper-speculazione contro i titoli di Stato italiani. Annunciò che avrebbe venduto - e lo fece - tutti quelli che possedeva. Fu l'inizio della frana. 

Oggi, la Germania ha un piano molto più ambizioso: paralizzare la BCE, cacciare Draghi, arrivare a uscire dall'euro se la Corte di Giustizia dicesse no al ricorso tedesco, ma uscire ugualmente dall'euro se alle elezioni europee dovessero vincere i "populisti". Sono due strade che partono dallo stesso punto: Berlino. 

La Germania si vendicherà. E la guerra finanziaria sui mercati che scoppierà forse addirittura prima delle elezioni dimaggio, sarà innescata proprio dalle banche tedesche stracolme di capitali e guidate dalla stessa elite, perfino dalle stesse famiglie, che portarono all'ascesa di Hitler. Le fragili, tremebonde difese finanziarie dello Stato italiano capitoleranno nello spazio di un mattino. E l'egemonia sarà ottenuta sul filo della spada. 

La Germania si prepara alla guerra, cari lettori. E voi? 

max parisi



 
Ultimi articoli pubblicati

IL PARTITO NAZIONALSITA OLANDESE ''FREEDOM PARTY'' IN TESTA A TUTTI I SONDAGGI E IL 15 MARZO 2017

IL PARTITO NAZIONALSITA OLANDESE ''FREEDOM PARTY'' IN TESTA A TUTTI I SONDAGGI E IL 15 MARZO 2017 ELEZIONI POLITICHE!
lunedì 19 dicembre 2016
LONDRA - Come nell'ex Unione Sovietica anche nell'Unione Europea le autorita' si servono della magistratura per perseguitare chi osa opporsi alle loro politiche migratorie e mondialiste e la lista di coloro che sono vittime di questa persecuzione si allunga di giorno in giorno. Uno dei politici
Continua
 

GOVERNO MERKEL TAGLIA GLI ASSEGNI FAMILIARI AI LAVORATORI UE OCCUPATI IN GERMANIA (COME HA FATTO LA

GOVERNO MERKEL TAGLIA GLI ASSEGNI FAMILIARI AI LAVORATORI UE OCCUPATI IN GERMANIA (COME HA FATTO LA GRAN BRETAGNA)
lunedì 19 dicembre 2016
BERLINO - Sterza sempre più a destra, la politica del governo Markel, per provare a sottrarre consensi ad Alternativa per la Germania. Oggi, il vicecancelliere e ministro dell'Economia tedesco, Sigmar Gabriel, annuncia che vuole tagliare gli assegni familiari per i cittadini della Ue, se la
Continua

LA GERMANIA E LA SVEZIA HANNO INIZIATO I RIMPATRI FORZATI IN AFGHANISTAN DEI MIGRANTI (MENTRE IN

LA GERMANIA E LA SVEZIA HANNO INIZIATO I RIMPATRI FORZATI IN AFGHANISTAN DEI MIGRANTI (MENTRE IN ITALIA ARRIVANO A ORDE)
venerdì 16 dicembre 2016
BERLINO -  Ridistribuzione dei "profughi" (che profughi non sono, trattandosi di 250.000 africani senza diritto d'asilo) come chiede l'Italia? Neanche per idea: la Germania ha deciso tutto al contrario di rispedirli a casa loro. E ha iniziato a farlo. Il ministro dell'Interno tedesco, Thomas
Continua
 

WALL STREET JOURNAL: MPS SARA' NAZIONALIZZATA, MA QUESTO NON RISOLVERA' LA CRISI DEL SISTEMA

WALL STREET JOURNAL: MPS SARA' NAZIONALIZZATA, MA QUESTO NON RISOLVERA' LA CRISI DEL SISTEMA BANCARIO ITALIANO
venerdì 16 dicembre 2016
NEW YORK -  Il settore bancario italiano, scrive Giovanni Legorano sul Wall Street Journal, e' oppresso da un'economia stagnante e da un modello di business ultra-tradizionale, e difficilmente, pertanto, il salvataggio di Monte dei Paschi di Siena bastera' a trarre d'impaccio l'intero settore
Continua

TUTTE LE PREVISIONI PER IL 2016 (DI UE E GOVERNO PD) SI SONO DIMOSTRATE CLAMOROSE BUFALE E ORA

TUTTE LE PREVISIONI PER IL 2016 (DI UE E GOVERNO PD) SI SONO DIMOSTRATE CLAMOROSE BUFALE E ORA ANCHE L'EURO PRECIPITA
giovedì 15 dicembre 2016
Dicembre: tempo di bilanci consuntivi, anche e soprattutto per la politica e per l’economia. Per un governo, le previsioni dell’andamento dell’economia e dell’occupazione sono elemento fondamentale sulla cui attendibilità si basa l’andamento delle casse dello
Continua
 

MENTRE GLI OLIGARCHI DELLA COMMISSIONE UE IMPONGONO ''L'AUSTERITY'' ALL'EUROPA SPENDONO 321 MILIONI

MENTRE GLI OLIGARCHI DELLA COMMISSIONE UE IMPONGONO ''L'AUSTERITY'' ALL'EUROPA SPENDONO 321 MILIONI PER LA LORO NUOVA SEDE
giovedì 15 dicembre 2016
LONDRA - Se c'e' una cosa che i parassiti di Bruxelles sanno fare bene e' quella di sprecare i soldi che ogni anno estorcono dalle tasche dei cittadini. Sarebbe logico pensare che con la crescita dei partiti nazionalisti gli eurocrati pensino di tagliare un po' di sprechi ma invece non e'
Continua

NEL SILENZIO PIU' ASSOLUTO DELL'INFORMAZIONE ITALIANA, LA NOTIZIA DI 15.000 AFRICANI RISPEDITI IN

NEL SILENZIO PIU' ASSOLUTO DELL'INFORMAZIONE ITALIANA, LA NOTIZIA DI 15.000 AFRICANI RISPEDITI IN ITALIA DALLA SVIZZERA
mercoledì 14 dicembre 2016
LONDRA - Anche se nessun telegiornale italiano ne parla la situazione degli immigrati africani accampati a Como e' esplosiva e il problema peggiora di giorno in giorno. Ernesto Molteni, segretario provinciale del sindacato autonomo di polizia (Sap) di como ha dichiarato che dall’inizio
Continua
 

WALL STREET JOURNAL: ''MA QUALE PERICOLO RUSSIA! IL PERICOLO PER GLI USA SONO LA CRISI DELL'ITALIA

WALL STREET JOURNAL: ''MA QUALE PERICOLO RUSSIA! IL PERICOLO PER GLI USA SONO LA CRISI DELL'ITALIA E L'EURO'' (BOOM!)
mercoledì 14 dicembre 2016
WASHINGTON - "La nomina dell'amministratore delegato di Exxon Mobil, Rex Tillerson, alla guida del dipartimento di Stato Usa, e' forse la miglior risposta del presidente eletto Donald Trump al clamore circa la presunta intromissione della Russia nelle elezioni presidenziali statunitensi". A
Continua

''LA CRISI DI MPS NON CONTEMPLA ALCUNA SOLUZIONE INDOLORE PER LA BANCA E PER L'ITALIA IN GENERALE''

''LA CRISI DI MPS NON CONTEMPLA ALCUNA SOLUZIONE INDOLORE PER LA BANCA E PER L'ITALIA IN GENERALE'' (WALL STREET JOURNAL)
lunedì 12 dicembre 2016
NEW YORK - "Banca Monte dei Paschi di Siena ha annunciato ieri la prosecuzione del piano di swap volontario delle obbligazioni subordinate della banca in nuove azioni, parte di una ricapitalizzazione da 5 miliardi di euro che la banca dovrebbe completare entro il prossimo 20 dicembre. La crisi
Continua
 

FINANCIAL TIMES: L'EUROZONA E' VICINA ALL'AUTODISTRUZIONE. IL PIU' GRANDE DEFAULT DELLA STORIA

FINANCIAL TIMES: L'EUROZONA E' VICINA ALL'AUTODISTRUZIONE. IL PIU' GRANDE DEFAULT DELLA STORIA DISTRUGGERA' LA GERMANIA
lunedì 12 dicembre 2016
LONDRA - "L'incapacita' di distinguere cio' che e' probabile da cio' che e' auspicabile si e' rivelata una tragedia nel 2016; questa tendenza vale anche per l'Italia" osserva l'editorialista del Financial Times Wolfgang Munchau. "Si dice che il Belpaese sia bravo a cavarsela in qualche modo, che
Continua

ANCHE L'ALGERIA NON NE PUO' PIU' DI IMMIGRATI CENTRO AFRICANI: ARRESTI ED ESPULSIONI DI MASSA VERSO

ANCHE L'ALGERIA NON NE PUO' PIU' DI IMMIGRATI CENTRO AFRICANI: ARRESTI ED ESPULSIONI DI MASSA VERSO SUD (ADDIO ORDE)
lunedì 12 dicembre 2016
LONDRA - In Italia nessuno sa esattamente quanti sono gli immigrati clandestini - anche se certamente si tratta di non meno di 250.000 individui, tutti africani - ma quello che si sa per certo e' che creano problemi enormi di ordine pubblico e costano alla collettivita' miliardi di euro all'anno
Continua
 

CONTINUA IL BOOM ECONOMICO BRITANNICO, INDICI DELLO SVILUPPO DELLE IMPRESE SALGONO COME MAI PRIMA

CONTINUA IL BOOM ECONOMICO BRITANNICO, INDICI DELLO SVILUPPO DELLE IMPRESE SALGONO COME MAI PRIMA D'ORA. E' BREXIT BOOM
mercoledì 7 dicembre 2016
LONDRA - La verità detta con tre parole è: mai così bene. A sentire i sostenitori della UE la vittoria del Brexit avrebbe causato alla Gran Bretagna poverta' e recessione ma ancora una volta i dati confermano che queste previsioni erano e sono sbagliate. E difatti proprio
Continua

NAZIONALIZZARE, SALVARE E RIVENDERE MPS, CARIGE, BANCHE VENETE, BANCA ETRURIA & SORELLE E' UN

NAZIONALIZZARE, SALVARE E RIVENDERE MPS, CARIGE, BANCHE VENETE, BANCA ETRURIA & SORELLE E' UN GRANDE AFFARE PER L'ITALIA
martedì 6 dicembre 2016
Ricordate le previsioni degli analisti “qualificati” prima del referendum qualora avesse vinto  il NO? Crollo della borsa, spread alle stelle, siccità, carestia, morte dei primogeniti e per finire inabissamento dell’Italia nel Mediterraneo come una novella atlantide.
Continua
 

L'INTERVISTA / ROBERTO MARONI: PERSONALMENTE, VORREI TORNASSE IL MATTARELLUM, UN'OTTIMA LEGGE

L'INTERVISTA / ROBERTO MARONI: PERSONALMENTE, VORREI TORNASSE IL MATTARELLUM, UN'OTTIMA LEGGE ELETTORALE MAGGIORITARIA
lunedì 5 dicembre 2016
Abbiamo cercato al telefono Roberto Maroni, Governatore della Lombardia e figura di primissimo piano della Lega, per chiedergli qual è la sua idea, la sua proposta, per la nuova legge elettorale, data la possibilità tutt'altro che remota di elezioni anticipate, per far svolgere le
Continua

DIMISSIONI? SOLO DI FACCIATA: LA CERCHIA RENZIANA DEL PD CONFERMA CHE IL CAPO VUOLE RESTARE AL

DIMISSIONI? SOLO DI FACCIATA: LA CERCHIA RENZIANA DEL PD CONFERMA CHE IL CAPO VUOLE RESTARE AL POTERE, DIMISSIONI BUFALA
lunedì 5 dicembre 2016
ROMA -  Da stentare a crederci, eppure è quanto rilanciano le agenzie:"Resta in campo e dara' battaglia. Di fatto questo referendum si e' trasformato in una vera e propria elezione politica e nessuno, da solo, ha preso 13 milioni di voti come Matteo Renzi", spiega un dirigente della
Continua
 

IL PARLAMENTO SLOVACCO APPROVA A LARGHISSIMA MAGGIORANZA UNA LEGGE CHE DI FATTO VIETA L'ISLAM E LE

IL PARLAMENTO SLOVACCO APPROVA A LARGHISSIMA MAGGIORANZA UNA LEGGE CHE DI FATTO VIETA L'ISLAM E LE SUE ORGANIZZAZIONI
lunedì 5 dicembre 2016
LONDRA - Alcuni mesi fa la Slovacchia ha attratto molte critiche per aver rifiutato di accettare rifugiati di religioni musulmane ma se qualcuno pensa che il governo abbia fatto dietrofront si sbaglia di grosso. Infatti e' di pochi giorni fa la notizia che il parlamento slovacco ha approvato una
Continua
 

 
Editoriali

Vogliamo cambiare il futuro dell'Italia

Cari amici, cari lettori, la ragione del silenzio del Nord.it iniziato prima di Natale dell'anno scorso è presto detta: abbiamo fatto nascere - ed

Mi sento come Sarah Connor.

Più si avvicina la data, no, non del referendum, del fallimento - pardon, del bail in - di Mps e più mi viene in mente Sarah Connor quando disse

La lezione di Donald Trump per Matteo Salvini.

Donald Trump ha vinto perchè lo hanno votato tutti gli americani. Bella forza, direte, è ovvio. No, non è così ovvio: lo hanno

L'italiano medio e la troia...

L'italiano medio non ha neppure la vaga idea, di quanto accadrà da qui a un mese alle banche italiane. Pensa - ammesso ci abbia mai pensato almeno una

Gorino ha vinto perchè c'è la Lega Nord.

La ragione per la quale il prefetto di Ferrara - ovviamente su ordine del governo ed espressamente del ministro dell'Interno - non ha fatto attaccare dalle

Una delle ragioni per votare No.

Da oltre un anno, nessun telegiornale nazionale manda in onda un solo servizio sulle orde di migranti africani che sbarco dopo sbarco a migliaia come le

Perfetto, va tutto male.

E' passata l'estate, la "politica" ha ripreso l'attività - bontà sua il 13 settembre - in Parlamento, ma guardando il calendario ho l'impressione

Avete pronto un Piano B per la vostra vita?

Non mi sono dimenticato, ho fatto apposta. Dal massacro islamico di nove italiani - torturati e uccisi uno ad uno perchè "infedeli" cristiani - avvenuto

Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!