42.231.854
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

IL NOBEL PER L'ECONOMA JOSEPH STIGLITZ VEDE NERO PER ITALIA E EUROPA. C'E' UNA SOLA SOLUZIONE, DICE: ELIMINARE L'EURO.

martedì 2 luglio 2013

Washington  - ''Spero che arrivi, ma credo che sia molto difficile una robusta ripresa con le politiche di austerita' in campo e senza riforme fondamentali nella struttura non dei singoli paesi, ma dell'euro''.

Risponde cosi' il premio Nobel per l'Economia, Joseph Stiglitz interpellato dai giornalisti sulla possibilita' per l'Italia di una ripresa a partire da fine anno a margine dello Strategic Forum 'The measurement of the cost of long and deep recessions: beyond Gdp'.

Per il professore della Columbia University, Joseph Stiglitz, i problemi economici dell'Europa sono tutti racchiusi lì: nella moneta unica. L'agonia che alcuni Paesi continentali più di altri stanno vivendo è "un disastro provocato dall'uomo e soprattutto dall'euro", ha denunciato il premio Nobel. Ma forse "abbiamo abbastanza solidarietà per cercare di dare vita davvero al progetto dell'euro."

La soluzione che suggerisce è quella di sacrificare l'euro e riformare il "quadro europeo". Una tesi basata sulla realtà dei fatti. L'analisi di Stiglitz parte infatti riconoscendo lo stato di recessione in cui si trovano oggi molti paesi europei. Stiglitz definisce questa situazione una depressione, che sta comportando una perdita enorme di capitale umano.

Mentre in questi anni è stato cavalcata la politica dell'austerity come strategia di crescita, adesso sarebbe più opportuno valutare una completa ristrutturazione dell'Unione europea, piuttosto che degli Stati che la compongono. Una tesi condivisa dal guru di Wall Street, George Soros, convinto che "l'euro abbia fatto nascere a una situazione viziata fin dall'inizio". 

Redazione Milano


IL NOBEL PER L'ECONOMA JOSEPH STIGLITZ VEDE NERO PER ITALIA E EUROPA. C'E' UNA SOLA SOLUZIONE, DICE: ELIMINARE L'EURO.




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
IL PRESIDENTE DELL'ENI: GLI IMPRENDITORI SE NE STANNO ANDANDO DALL'ITALIA (IN AUSTRIA E SVIZZERA, MA NON SOLO)

IL PRESIDENTE DELL'ENI: GLI IMPRENDITORI SE NE STANNO ANDANDO DALL'ITALIA (IN AUSTRIA E SVIZZERA,
Continua

 
UN ARTICOLO MOLTO SINTETICO: SOLO SEI NOMI, SEI CIFRE. (5 GOVERNATORI BANCHE CENTRALI MONDIALI E UN TIZIO DI EQUITALIA)

UN ARTICOLO MOLTO SINTETICO: SOLO SEI NOMI, SEI CIFRE. (5 GOVERNATORI BANCHE CENTRALI MONDIALI E UN
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

SARDEGNA, LA GIUNTA REGIONALE VA IN PEZZI, TRAVOLTA DAL COLOSSALE

7 dicembre - CAGLIARI - Il Pd si sgretola in Sardegna. ''L'assessora regionale
Continua

IL TESORO SBUGIARDA (BUFALA) DELLA STAMPA DI TORINO: NIENTE FONDO

7 dicembre - ''Smentiamo che sia in preparazione una richiesta di prestiti al Fondo
Continua

LA LEGA CHIEDE UFFICIALMENTE CHE LA CORTE COSTITUZIONALE ANTICIPI

6 dicembre - ROMA - PARLAMENTO - La Lega - riunita con il segretario Matteo Salvini -
Continua

RENZI HA NOMINATO LA COMANDANTE DEI VIGILI DI FIRENZE ''CONSIGLIERE

6 dicembre - Nonostante il crollo del governo, ha una sorta di assicurazione a vita
Continua

CORTE COSTITUZIONALE: UDIENZA SU ITALICUM IL 24 GENNAIO (ADDIO

6 dicembre - La Corte costituzionale ha fissato per l'udienza del 24 gennaio 2017 la
Continua

SALVINI: ANDIAMO A COSTRUIRE UNA GRANDE ALLEANZA PER SCONFIGGERE

6 dicembre - ''Con Forza Italia ci sono stati contatti positivi. Noi andiamo a
Continua

''EFFETTO SCHIANTO RENZI'' COME ''EFFETTO BREXIT'': LA BORSA VOLA,

6 dicembre - MILANO - BORSA - Ora si può parlare apertamente di ''effetto Renzi''
Continua

LO SPREAD NON CRESCE, AL CONTRARIO CROLLA: OGGI A 158 PUNTI (1,92%)

6 dicembre - Altro sbugiardamento delle ''fosche previsioni'' dei soliti ''analisti''
Continua

LA MERKEL: ANCHE IN PROFUGHI VERRANNO RISPEDITI A CASA LORO (IN

6 dicembre - BERLINO - ''Non tutti'' i profughi entrati in Germania potranno
Continua

PROPOSTA M5S: APPLICHIAMO L'ITALICUM ANCHE AL SENATO E POI SUBITO

5 dicembre - ''Ora ci troviamo con due leggi elettorali tra Camera e Senato molto
Continua
Precedenti »