43.260.844
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi
++++++ La Commissione Ue ha inviato all'Italia la lettera con la richiesta di aggiustamento dei conti ++++++

PORCOGALLO, CHE DISASTRO!

venerdì 12 aprile 2013

 

E facciamoci questa bella passeggiata tra le rovine del Portogallo.

Il Paese, solo 5 anni fa, era fiorente. Ma mai fiorente come quando non stava nell'euro, comunque. Adesso, 12 aprile anno del Signore 2013, il Portogallo è semplicemente de-mo-li-to. Vediamo. Il Debito pubblico ha raggiunto 123,6% del Pil nel 2012, cresciuto di 20 miliardi di euro in un solo anno e già sopra quanto stimato dalla Troika (assassina) neppure un mese fa, marzo 2013.

L'Istituto Nazionale di Statistica portoghese ha confermato che l’economia è precipitata a -6,4%, rispetto il concordato (con quei gangsters della Troika)  5%, mentre il debito pubblico è aumentato 15,3% del Pil  dal 2011. Al 31 dicembre 2012 il debito pubblico era pari a 204,5 miliardi di euro, sopra i 200 miliardi per la prima volta in assoluto nella storia del Portogallo. E il Pil è sceso da 171 miliardi del 2011 a 165 del 2012.

Ricapitolando:

Il debito pubblico in 5 anni passa da 68% a 124%, con tendenza a salire vorticosamente

Il deficit pubblico:  nonostante le misure di austerity richieste dall’eurogruppo sale dal 4,4% al 6,4%

La disoccupazione: passa dal 7% cinque anni fa al 17%

L'occupazione: persi in 5 anni 700.000 posti di lavoro, il 14% del totale. L’emigrazione sta dilagando.

Il Pil: da 24 mesi in calo. Siamo sul -4%

La spesa pubblica: calata di oltre il 10% in 2 anni (evidentemente il calo degli sprechi non aiuta molto l’economia del Portogallo)

Detto tutto questo, la Commissione europea pretende che il Portogallo accentui l'imposizione fiscale, tagli le pensioni e i servizi sanitari e riduca di un terzo tutti gli stipendi. 

A tutto ciò, la Corte Costituzionale portoghese ha detto no. Due giorni fa.

Bravi.

max parisi

 


PORCOGALLO, CHE DISASTRO!




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
AVETE A CASA UN FORCONE? UNA MAZZA FERRATA? E' L'ORA DI PRENDERLE: IL FINANZIAMENTO AI PARTITI E' INELIMINABILE

AVETE A CASA UN FORCONE? UNA MAZZA FERRATA? E' L'ORA DI PRENDERLE: IL FINANZIAMENTO AI PARTITI E'
Continua

 
SONDAGGIO / AVANTI IL PDL, INDIETRO LA LEGA, GRILLO IN CULO A TUTTI

SONDAGGIO / AVANTI IL PDL, INDIETRO LA LEGA, GRILLO IN CULO A TUTTI


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

ORDA DI 2.397 AFRICANI ARRIVATA DAL 1° GENNAIO AD OGGI (CATASTROFE)

17 gennaio - Sono gia' 2.397 gli africani sbarcati sulle coste italiane in questo
Continua

THERESA MAY: ''MEGLIO NESSUN ACCORDO CON LA UE CHE UN CATTIVO

17 gennaio - LONDRA - La Gran Bretagna lascerebbe l'Ue senza un accordo commerciale
Continua

PRIMO MINISTRO BRITANNICO: ''MODELLO UE INCOMPATIBILE CON LA NOSTRA

17 gennaio - LONDRA - Il modello dell'Ue e delle istituzioni sovranazionali ''non era
Continua

THERESA MAY: ''VIA DAL MERCATO UNICO E DA CORTE DI GIUSTIZIA E

17 gennaio - LONDRA - L'atteso di scorso di Theresa May sulla Brexit è arrivato ed
Continua

TAJANI PUO' FARCELA, DOPO LA CAPRIOLA DEI LIBERALI CHE HANNO

17 gennaio - BRUXELLES - ''Da Grillo a Berlusconi in meno di una settimana'': i
Continua

RUSSIA PRONTA A COOPERARE CON USA, UE E NATO CON RISPETTO RECIPROCO

17 gennaio - MOSCA - La Russia e' pronta a cooperazione con gli Stati Uniti, l'Unione
Continua

SCANDALO MOTORI DIESEL SI ALLARGA ANCHE ALLA RENAULT

16 gennaio - PARIGI - Lo scandalo dei motori diesel ''truccati'' si allarga. Oltre a,
Continua

ISTAT: E' UFFICIALE, 2016 L'ANNO DELLA DEFLAZIONE IN ITALIA (DAL

16 gennaio - Italia in deflazione nel 2016. In media d'anno, i prezzi al consumo
Continua

BORIS JOHNSON: ''BREXIT, TRUMP PER UN ACCORDO RAPIDO CON IL REGNO

16 gennaio - BRUXELLES - ''Una gran bella notizia'': così il ministro degli Esteri
Continua

SETTE CLANDESTINI INDIVIDUATI AD ASTI SU UN TRENO PROVENIENTE DALLA

16 gennaio - ASTI - Sette uomini, cinque algerini e due marocchini, sono stati
Continua
Precedenti »