63.361.242
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

PORCOGALLO, CHE DISASTRO!

venerdì 12 aprile 2013

 

E facciamoci questa bella passeggiata tra le rovine del Portogallo.

Il Paese, solo 5 anni fa, era fiorente. Ma mai fiorente come quando non stava nell'euro, comunque. Adesso, 12 aprile anno del Signore 2013, il Portogallo è semplicemente de-mo-li-to. Vediamo. Il Debito pubblico ha raggiunto 123,6% del Pil nel 2012, cresciuto di 20 miliardi di euro in un solo anno e già sopra quanto stimato dalla Troika (assassina) neppure un mese fa, marzo 2013.

L'Istituto Nazionale di Statistica portoghese ha confermato che l’economia è precipitata a -6,4%, rispetto il concordato (con quei gangsters della Troika)  5%, mentre il debito pubblico è aumentato 15,3% del Pil  dal 2011. Al 31 dicembre 2012 il debito pubblico era pari a 204,5 miliardi di euro, sopra i 200 miliardi per la prima volta in assoluto nella storia del Portogallo. E il Pil è sceso da 171 miliardi del 2011 a 165 del 2012.

Ricapitolando:

Il debito pubblico in 5 anni passa da 68% a 124%, con tendenza a salire vorticosamente

Il deficit pubblico:  nonostante le misure di austerity richieste dall’eurogruppo sale dal 4,4% al 6,4%

La disoccupazione: passa dal 7% cinque anni fa al 17%

L'occupazione: persi in 5 anni 700.000 posti di lavoro, il 14% del totale. L’emigrazione sta dilagando.

Il Pil: da 24 mesi in calo. Siamo sul -4%

La spesa pubblica: calata di oltre il 10% in 2 anni (evidentemente il calo degli sprechi non aiuta molto l’economia del Portogallo)

Detto tutto questo, la Commissione europea pretende che il Portogallo accentui l'imposizione fiscale, tagli le pensioni e i servizi sanitari e riduca di un terzo tutti gli stipendi. 

A tutto ciò, la Corte Costituzionale portoghese ha detto no. Due giorni fa.

Bravi.

max parisi

 


PORCOGALLO, CHE DISASTRO!




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
AVETE A CASA UN FORCONE? UNA MAZZA FERRATA? E' L'ORA DI PRENDERLE: IL FINANZIAMENTO AI PARTITI E' INELIMINABILE

AVETE A CASA UN FORCONE? UNA MAZZA FERRATA? E' L'ORA DI PRENDERLE: IL FINANZIAMENTO AI PARTITI E'
Continua

 
SONDAGGIO / AVANTI IL PDL, INDIETRO LA LEGA, GRILLO IN CULO A TUTTI

SONDAGGIO / AVANTI IL PDL, INDIETRO LA LEGA, GRILLO IN CULO A TUTTI


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

L'OCSE NON DEVE INTROMETTERSI NELLE SCELTE DI UN PAESE SOVRANO QUAL

20 settembre - ''L'Ocse non deve intromettersi nelle scelte di un Paese sovrano che il
Continua
IN URSS SE NON ERI COMUNISTA ERI ''PAZZO''. GIUDICI FRANCESI FANNO LA STESSA COSA

IN URSS SE NON ERI COMUNISTA ERI ''PAZZO''. GIUDICI FRANCESI FANNO

20 settembre - PARIGI - Marine Le Pen insorge contro la decisione di una giudice, che
Continua

SALVINI: EUROPA NON DEV'ESSERE PROFITTO SPECULAZIONE PRIVILEGI DI

20 settembre - Il presidente francese Emmanuel Macron ''dal gennaio dell'anno scorso ha
Continua

ENNESIMA PRESA PER I FONDELLI DA PARTE DELLA UE SUI ''MIGRANTI''

20 settembre - SALISBURGO - ''L'importante è che ci sia un'ampia partecipazione al
Continua

UNGHERIA: L'ONU DIFFONDE BUGIE SULL'UNGHERIA NON SAREMO MAI UN

19 settembre - GINEVRA - Il ministro degli Esteri ungherese Peter Szijjarto ha accusato
Continua

WALL STREET JOURNAL: ''FACEBOOK DA ANNI ACCEDE A INFORMAZIONI

19 settembre - NEW YORK - Si preannuncia uno scandalo enorme, che potrebbe portare il
Continua

COORDINATORE DELLA LEGA NORD SARDEGNA: ATTENTATO PER UCCIDERMI

19 settembre - SASSARI - ''Volevano uccidermi. In giornata presentero' un esposto alla
Continua

MINISTRO DELLA SALUTE GIULIA GRILLO: ''LAVORIAMO PER ABOLIRE IL

19 settembre - ''Stiamo lavorando all'abolizione del superticket (la tassa di 10 euro
Continua

ESPLOSIONE NELLA NOTTE IN UNO STABILE DOVE RISIEDONO 24

19 settembre - VERONA - E' un passante l'unico ferito in modo non grave dell'esplosione
Continua

L'OLANDA SI ''ACCORGE'' DELL'INVASIONE AFRICANA DELLA UE... (E

19 settembre - AMSTERDAM - Il ministro dell'Interno olandese, Mark Harbers, ha scritto
Continua
Precedenti »