42.303.652
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

DRAGHI ERA DIRETTORE GENERALE DEL TESORO, QUANDO LO STATO ITALIANO FECE DERIVATI CHE PRODURRANNO 8 MILIARDI DI PERDITE

mercoledì 26 giugno 2013

ROMA (WSI) - Italy faces restructured derivatives hit: è il titolo dell'articolo del Financial Times, in cui viene rivelato il nuovo shock derivati, che questa volta non riguarda il caso Monte dei Paschi di Siena, ma l'Italia intera. E che mette in serio imbarazzo il numero uno della Bce, Mario Draghi.

Di fatto, l'Italia rischia miliardi di euro di perdite, 8 miliardi almeno, sui contratti derivati che ha ristrutturato all'apice della crisi dell'Eurozona, stando a un rapporto confidenziale dello stesso Ministero del Tesoro, ottenuto dal quotidiano britannico e da la Repubblica.

Tale rapporto, di 29 pagine, mette in luce le transazioni sul debito effettuate dall'Italia e la sua esposizione nella prima metà del 2012; nel documento scottante, si parla anche della ristrutturazione di 8 contratti sui derivati conclusi con banche estere, che hanno un valore totale di 31,7 miliardi di euro, che risalgono al periodo della fine degli anni '90 e che vennero rinegoziati nel 2012.

Verso la fine degli anni '90, l'Italia stava cercando di aggiustare i propri conti pubblici, facendosi pagare immediatamente dalle banche, al fine di centrare i target sul deficit stabiliti dall'Unione europea, e necessari per entrare nell'euro. L'Italia aveva un deficit di ben il 7,7% nel 1995; il rapporto, entro il 1998, anno cruciale per l'approvazione o meno del suo ingresso nell'Euro, venne ridotto magicamente al 2,7%. Proprio nel periodo in cui Draghi era "direttore generale del Tesoro" afferma il Financial Times. (tra il 1991 e il 2001).

Il rapporto "non specifica le perdite potenziali a cui l'Italia deve far fronte sui contratti sui derivati ristrutturati. Ma tre esperti indipendenti che sono stati consultati dall'Ft hanno calcolato le perdite sulla base dei prezzi di mercato dello scorso 20 giugno e hanno concluso che il Tesoro fa fronte a un rosso di 8 miliardi di euro". 

All'inizio dello scorso anno, l'Italia fu costretta a rivelare che aveva pagato a Morgan Stanley 2,57 miliardi di euro, dopo che la banca aveva esercitato una clausola sui contratti derivati che avevano per oggetto swap su tassi di interesse e swap option concordati con l'Italia nel 1994. 

Ora, il rapporto bomba di 29 pagine è stato presentato agli inizi di quest'anno alla Corte dei Conti. Stando a un funzionario governativo, che ha optato per l'anonimato, i membri della Corte dei Conti si sono mostrati subito preoccupati e hanno richiesto alla Guardia di Finanza di intervenire: tant'è che i finanziarieri si sono recati negli uffici di Maria Cannata, responsabile della divisione di gestione dei debiti del Tesoro, per chiedere maggiori informazioni, e dettagli sui contratti derivati originali. 

Gli esperti che lo hanno esaminato - aggiunge il Financial Times - hanno detto che la ristrutturazione ha consentito al Tesoro di scaglionare i pagamenti dovuti alle banche straniere su un periodo più lungo ma, in alcuni casi, a termini più svantaggiosi per l'Italia. (WSI)


DRAGHI ERA DIRETTORE GENERALE DEL TESORO, QUANDO LO STATO ITALIANO FECE DERIVATI CHE PRODURRANNO 8 MILIARDI DI PERDITE




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
UNO QUATTRO QUATTRO ERA IL PREFISSO DELLE LINEE EROTICHE ADESSO E' IL NUMERO 144% DEL RAPPORTO FOLLE DEBITO/PIL ITALIANO

UNO QUATTRO QUATTRO ERA IL PREFISSO DELLE LINEE EROTICHE ADESSO E' IL NUMERO 144% DEL RAPPORTO
Continua

 
QUELLA SPIA DI DAGO SCRIVE UN'INCHIESTA CHE FARA' EPOCA: L'IMMENSA PORCATA DEI DERIVATI PER ENTRARE NELL'EURO.

QUELLA SPIA DI DAGO SCRIVE UN'INCHIESTA CHE FARA' EPOCA: L'IMMENSA PORCATA DEI DERIVATI PER ENTRARE
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

SARDEGNA, LA GIUNTA REGIONALE VA IN PEZZI, TRAVOLTA DAL COLOSSALE

7 dicembre - CAGLIARI - Il Pd si sgretola in Sardegna. ''L'assessora regionale
Continua

IL TESORO SBUGIARDA (BUFALA) DELLA STAMPA DI TORINO: NIENTE FONDO

7 dicembre - ''Smentiamo che sia in preparazione una richiesta di prestiti al Fondo
Continua

LA LEGA CHIEDE UFFICIALMENTE CHE LA CORTE COSTITUZIONALE ANTICIPI

6 dicembre - ROMA - PARLAMENTO - La Lega - riunita con il segretario Matteo Salvini -
Continua

RENZI HA NOMINATO LA COMANDANTE DEI VIGILI DI FIRENZE ''CONSIGLIERE

6 dicembre - Nonostante il crollo del governo, ha una sorta di assicurazione a vita
Continua

CORTE COSTITUZIONALE: UDIENZA SU ITALICUM IL 24 GENNAIO (ADDIO

6 dicembre - La Corte costituzionale ha fissato per l'udienza del 24 gennaio 2017 la
Continua

SALVINI: ANDIAMO A COSTRUIRE UNA GRANDE ALLEANZA PER SCONFIGGERE

6 dicembre - ''Con Forza Italia ci sono stati contatti positivi. Noi andiamo a
Continua

''EFFETTO SCHIANTO RENZI'' COME ''EFFETTO BREXIT'': LA BORSA VOLA,

6 dicembre - MILANO - BORSA - Ora si può parlare apertamente di ''effetto Renzi''
Continua

LO SPREAD NON CRESCE, AL CONTRARIO CROLLA: OGGI A 158 PUNTI (1,92%)

6 dicembre - Altro sbugiardamento delle ''fosche previsioni'' dei soliti ''analisti''
Continua

LA MERKEL: ANCHE IN PROFUGHI VERRANNO RISPEDITI A CASA LORO (IN

6 dicembre - BERLINO - ''Non tutti'' i profughi entrati in Germania potranno
Continua

PROPOSTA M5S: APPLICHIAMO L'ITALICUM ANCHE AL SENATO E POI SUBITO

5 dicembre - ''Ora ci troviamo con due leggi elettorali tra Camera e Senato molto
Continua
Precedenti »