44.108.480
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

INCENDIO FINANZIARIO PRONTO A SCOPPIARE: LA SLOVENIA

venerdì 12 aprile 2013

 

C’è un altro incendio pronto a scoppiare e a propagarsi all’intera area euro. E ha anche un nome: Slovenia. Questo piccolo Stato nato dallo sgretolamento della Yugoslavia comunista, nel corso degli anni ha accumulato una massa gigantesca di debiti – da parte delle sue tre maggiori banche, tutte pubbliche – oramai inesigibili. Questi istituti di credito hanno prestato denaro principalmente a cittadini sloveni per l’acquisto di immobili e per finanziare attività industriali e commerciali. Peccato che adesso quasi quattro miliardi di euro manchino all’appello. I debitori non sono più in grado di pagare. 

Guardando i dati, si scopre che il sistema bancario della Slovenia ha partite attive pari al 145% del Pil. Sono numeri indicatori di qualcosa di strano: riciclaggio? Fondi neri? Chissà, i sistema è molto opaco e il governo sloveno non offre spiegazioni. E ora il Pil. Quello sloveno è tutto assieme di 37 miliardi di euro, mentre il rapporto Deficit/Pil è stato nel 2012 pari al 53,2%, come ha confermato il Fondo Monetario Internazionale. Se si pensa che l’italia veleggia attorno al 130%, si capisce subito che in teoria la Slovenia non avrebbe problemi: basterebbe emettere debito pubblico, cioè titoli di Stato, e il buco nelle banche pubbliche sarebbe colmato all’istante senza dover ricorrere ad aiuti dell’Unione Europea. Sarebbero sufficienti bond pari al 6-7% del Pil e il gioco è fatto, rimanendo comunque il deficit sloveno entro percentuali assolutamente accettabili. 

Ma le tre banche – ripetiamo: pubbliche – indebitate fin sopra i capelli non hanno alcuna credibilità internazionale, e i crediti inesigibili che hanno a bilancio superano il 30% del capitale delle stesse banche. Esattamente quello che è accaduto a Cipro.

Risultato: ieri la Slovenia non è riuscita a vendere interamente i suoi titoli di stato, che erano nel complesso poca cosa: meno di 100 milioni di euro. Figuriamoci, una briciola se confrontati ai quattromila milioni di euro di buco. Ecco perché la Slovenia sta per fallire. 

Red.ilnord.it

Fonte: Bloomberg.

Articolo a questo link:

 


INCENDIO FINANZIARIO PRONTO A SCOPPIARE: LA SLOVENIA




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
UNICREDIT DICHIARA CHE E' DISPONIBILE ALLA CONFISCA DEI SOLDI DEI CORRENTISTI PER SALVARE  LE BANCHE (SECONDA  PUNTATA)

UNICREDIT DICHIARA CHE E' DISPONIBILE ALLA CONFISCA DEI SOLDI DEI CORRENTISTI PER SALVARE LE
Continua

 
LA GERMANIA VUOLE RAPINARE I RISPARMIATORI D'EUROPA! MA NOI DEL NORD ABBIAMO LA RICETTA PER IMPEDIRLO

LA GERMANIA VUOLE RAPINARE I RISPARMIATORI D'EUROPA! MA NOI DEL NORD ABBIAMO LA RICETTA PER
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

ALTRO CASO DI MENINGITE A BOLZANO, MAI COSI' TANTI CASI IN PASSATO

17 febbraio - BOLZANO - In Alto Adige si e' verificato un altro caso di infezione da
Continua

SALVINI: ''BERLUSCONI SI CHIARISCA LE IDEE SU EURO, IMMIGRAZIONE,

17 febbraio - FIRENZE - ''E' Berlusconi che deve chiarirsi le idee sull'euro,
Continua

DOPPIA LEGNATA ELETTORALE IN ARRIVO PER I LABURISTI IL PROSSIMO 23

17 febbraio - LONDRA - Doppia legnata elettorale in arrivo per i Laburisti. I collegi
Continua
IL PRESIDENTE PD DELLA REGIONE ABRUZZO INDAGATO PER CORRUZIONE CON 15 ALTRI

IL PRESIDENTE PD DELLA REGIONE ABRUZZO INDAGATO PER CORRUZIONE CON

16 febbraio - L'AQUILA - Nell'ambito di un'inchiesta della procura della Repubblica
Continua

PISAPIA (E MOLTI ALTRI DEL PD) STANNO PREPARANDO IL NUOVO PARTITO.

16 febbraio - ''Campo Progressista prosegue in piena autonomia il lavoro di
Continua

UE VUOLE CHE LA GRAN BRETAGNA PAGHI LA BREXIT? LONDRA CHIEDE

16 febbraio - LONDRA - Nella Ue più volte a Bruxelles si è voluto sottolineare che
Continua

MORTE DI DAVID ROSSI (MPS) ''IMPROBABILE SIA OMICIDIO'' ALLORA E'

16 febbraio - SIENA - Dato che l'omicidio non è escluso, è solo altamente
Continua
LEGA IN PIAZZA CON I TAXISTI CONTRO LA SANATORIA DEL GOVERNO A FAVORE DI UBER

LEGA IN PIAZZA CON I TAXISTI CONTRO LA SANATORIA DEL GOVERNO A

16 febbraio - ROMA - Nuova protesta dei tassisti nei pressi del Senato per il rinvio
Continua

RALLENTA L'OCCUPAZIONE IN GERMANIA E TORNA AI VALORI DEL 2013

16 febbraio - BERLINO - L'occupazione della Germania è cresciuta al ritmo più debole
Continua

OGGI SI VOTA A STRASBURGO PER IL CETA (LIBERO SCAMBIO COL CANADA)

15 febbraio - STRASBURGO - ''No all'ennesimo favore alle multinazionali, no alla
Continua
Precedenti »