68.263.994
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LA SVIZZERA MODIFICA IL DIRITTO DI ASILO: ADDIO INVASIONE. E ADESSO VERRANNO BLOCCATI GLI EXTRACOMUNITARI DALL'ITALIA

mercoledì 19 giugno 2013

La Svizzera ha deciso di regolare il diritto d’asilo, affinché questo non sia più il classico grimaldello tramite il quale ottenere lo status di rifugiato. Per farlo, è ricorsa al referendum con il quale è stato soppresso, in modo particolare, la possibilità di chiedere il diritto d’asilo per “obiezione di coscienza” presso le ambasciate svizzere e la possibilità di chiedere il diritto d’asilo per diserzione.

Ad approvare la nuova normativa, sono stati finora 9 cantoni su 23, ma i sondaggi parlano chiaro: il 79% della popolazione svizzera ha fortemente voluto questa regolamentazione più restrittiva, proprio per evitare abusi.

Naturalmente ci sono state proteste varie delle cosiddette associazioni umanitarie, che vedono la nuova norma come fumo negli occhi. Il problema però è che l’istituto, negli ultimi decenni, ha prodotto un flusso migratorio abnorme non più assorbile dal tessuto sociale dei paesi europei, creando molte tensioni e scontri sociali, degrado e discriminazioni di ogni genere, a volte a danno degli stessi rifugiati, altre volte a danno degli stessi europei (e svizzeri), costretti a sopprimere le loro usanze e la loro cultura per fare spazio a culture che, troppo spesso, contrastano con gli elementari diritti e libertà fondamentali faticosamente conquistati.

Un maggiore rigore e una maggiore selezione nella concessione del diritto d’asilo non sono certo contrari ai diritti umani. Tutt’altro, garantiscono che la richiesta rispecchi realmente il bisogno e non sia fatta per aggirare le norme (si presume più rigorose) sull’immigrazione, che tra le altre cose prevedono un lavoro e dunque una certa indipendenza economica, diversamente dal diritto d’asilo per il quale è normalmente previsto un sussidio di Stato.

Naturalmente la decisione svizzera avrà ripercussioni, soprattutto per l’Italia, visto che la stragrande maggioranza dei “rifugiati” arriva dal mare nostrum. A questo punto, attendiamoci parecchi stop alla frontiera svizzera. E se mai dovesse essere approvata la norma sullo ius soli voluta dalla Kyenge e dalla sinistra, aspettiamoci non solo un incremento dei flussi migratori, ma anche un incremento delle domande di diritto d’asilo nel nostro paese, con tutto quello che ne conseguirà in termini di sicurezza e igiene, tutela identitaria dell’italianità e tutela della nostra cultura. Forse anche il nostro paese dovrebbe rivedere la normativa sul diritto d’asilo in chiave più rigorosa, se non fosse che l’idea legislativa sarebbe tacciata di razzismo e xenofobia.

Fonte notizia: Critica Libera

Scritto da Davide Mura

 


LA SVIZZERA MODIFICA IL DIRITTO DI ASILO: ADDIO INVASIONE. E ADESSO VERRANNO BLOCCATI GLI EXTRACOMUNITARI DALL'ITALIA




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
CIPRO SCRIVE A BRUXELLES: STIAMO PER FALLIRE. IL VOSTRO PIANO DI RISTRUTTURAZIONE, UN DISASTRO (LA COMMISSIONE UE TACE)

CIPRO SCRIVE A BRUXELLES: STIAMO PER FALLIRE. IL VOSTRO PIANO DI RISTRUTTURAZIONE, UN DISASTRO (LA
Continua

 
NIGEL FARAGE: ENRICO LETTA E' UN BURATTINO IRRILEVANTE CHE NON CONTA NIENTE. L'ITALIA E' UNA COLONIA DELLA GERMANIA

NIGEL FARAGE: ENRICO LETTA E' UN BURATTINO IRRILEVANTE CHE NON CONTA NIENTE. L'ITALIA E' UNA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

IN ARRIVO DALL'AUSTRALIA UN TERREMOTO NELLA CHIESA (A ROMA)

26 febbraio - A poche ore dal vertice contro la pedofilia in Vaticano, nella Chiesa
Continua

MANCAVA SOLO IL VELO ISLAMICO DA CORSA, NEL REPERTORIO DELLE

26 febbraio - PARIGI - 'No al velo islamico da footing': dure polemiche in Francia
Continua

PROCURA DI FIRENZE DA' PARERE NEGATIVO: GENITORI DI RENZI RESTINO

26 febbraio - FIRENZE - La procura di Firenze ha dato parere negativo sulla richiesta
Continua

RIXI: CENTRODESTRA E' UN MODELLO SUPERATO A LIVELLO DI GOVERNO

26 febbraio - GENOVA - ''I risultati danno ragione a Salvini: credo che oggi a livello
Continua

SALVINI: QUOTA 100, GIA' 70.000 ADESIONI, QUASI 8.000 IN LOMBARDIA,

26 febbraio - Il vicepresidente del Consiglio e ministro dell'Interno, Matteo Salvini,
Continua

GERMANIA: IL PRINCIPALE INDICATORE ECONOMICO ORA SEGNA CRISI.

22 febbraio - BERLINO - L'indice Ifo, uno dei principali barometri dell'economia
Continua

APPROVATO ALLA CAMERA IN PRIMA LETTURA IL REFERENDUM POPOLARE

21 febbraio - Con 272 voti favorevoli, 141 contrari (Pd e Fi) e 17 astenuti (Leu e
Continua

LA FRANCIA FORNISCE SEI MOTOVEDETTE ANTI BARCONI ALLA LIBIA (MOLTO

21 febbraio - PARIGI - La Francia ha ufficializzato la decisione di fornire alla
Continua

PREMIER CONTE: NESSUNA MANOVRA CORRETTIVA. MISURE PRUDENZIALI GIA'

21 febbraio - ROMA - ''Abbiamo presente il quadro macro-economico in Italia e nel
Continua

CONTINUANO SENZA SOSTA GLI SGOMBERI DI OCCUPAZIONI ABUSIVE A FIRENZE

21 febbraio - FIRENZE - Sesto sgombero in sei mesi a Firenze. Questa volta
Continua
Precedenti »