49.643.007
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LEGA: FACCIAMO PAGARE LE TASSE ALLE PROSTITUTE E COSI' NON SI AUMENTA L'IVA. (DISEGNO DI LEGGE AL SENATO)

mercoledì 19 giugno 2013

Roma - Con le 'lucciole' legali contribuenti si puo' evitare l'aumento dell'Iva. L'idea e' del Carroccio che schiera l'intero gruppo del Senato a sostegno di una proposta di legge presentata oggi che porta come prima firma quella del capogruppo Massimo Bitonci.

"Non ha piu' alcun senso - spiega in una nota Bitonci - nascondersi dietro ipocrisie e tabu'. La prostituzione e' un fenomeno che esiste da sempre e il 75% degli italiani e' favorevole alla sua regolamentazione anche per fermare ogni sfruttamento e violenza. Anche per queste ragioni, chiederemo l'immediata calendarizzazione del testo in commissione giustizia".

"Da anni presentiamo questa proposta in Parlamento - prosegue Massimo Bitonci - senza mai arrivare nemmeno alla discussione del testo. Mi auguro che ormai i tempi siano maturi anche alla luce della profonda crisi economica che stiamo vivendo. Far emergere questo giro d'affari enorme significa per lo Stato e gli enti locali incassare abbastanza risorse per evitare non solo ulteriori aumenti delle tasse ma anche per abbassare una serie di imposte. Penso anche al prossimo rincaro dell'Iva, all'Imu o alla Tares". "E' tempo di abbandonare la demagogia e un certo bieco moralismo - ha concluso Bitonci - non serve nascondere la testa sotto la sabbia. La nostra proposta e' molto semplice e di buon senso: legalizzare la prostituzione vuol dire eliminare lo sfruttamento che ora dilaga, togliere le donne dalla strada, proteggere le minori, salvaguardare la salute e combattere la criminalita' organizzata che oggi prospera attorno allo sfruttamento". Agi


LEGA: FACCIAMO PAGARE LE TASSE ALLE PROSTITUTE E COSI' NON SI AUMENTA L'IVA. (DISEGNO DI LEGGE AL SENATO)




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
OZOPULMIN: FARMACO CONTRAFFATTO E PERICOLOSISSIMO PER NEONATI E BAMBINI. ARRESTATI TRE DIRIGENTI DELLA DITTA PRODUTTRICE

OZOPULMIN: FARMACO CONTRAFFATTO E PERICOLOSISSIMO PER NEONATI E BAMBINI. ARRESTATI TRE DIRIGENTI
Continua

 
REGIONE LOMBARDIA: TUTTE LE FORZE POLITICHE UNITE CONTRO L'APERTURA ''SELVAGGIA'' DEI NEGOZI LA DOMENICA.

REGIONE LOMBARDIA: TUTTE LE FORZE POLITICHE UNITE CONTRO L'APERTURA ''SELVAGGIA'' DEI NEGOZI LA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

LA POLONIA RESISTE ALL'AGGRESSIONE DELLA UE: APPROVA RIFORMA DELLA

20 luglio - VARSAVIA - Il Parlamento polacco ha approvato poco fa la riforma della
Continua

MACRON HA DECISO DI TAGLIARE I FONDI ALLE ORGANIZZAZIONI IN DIFESA

20 luglio - PARIGI - Sembra esser confermato in Francia l'allarme lanciato dalle
Continua

CLAMOROSO SCANDALO A BRUXELLES: COME RUBARE AI POVERI PER DONARE AI

20 luglio - BRUXELLES - L'ex borgomastro (sindaco) di Bruxelles, il socialista Yvan
Continua

BOOM DELLE VENDITE AL DETTAGLIO IN GRAN BRETAGNA, ALLA FACCIA DEI

20 luglio - LONDRA - La propaganda catastrofista della Ue e dei mezzi di
Continua

IL SENATORE REPUBBLICANO JOHN MCCAIN HA UN TUMORE A CERVELLO.

20 luglio - WASHINGTON - ''Il senatore John McCain è sempre stato un combattente.
Continua

LE NOTTI AFRICANE DI MILANO: UN ALGERINO E DUE MAROCCHINI RAPINANO

19 luglio - MILANO - Due giovani di 27 e 28 anni, rispettivamente di Padova e
Continua

AFRICANO RIPRENDE CON LO SMARTPHONE UN CONNAZIONALE CHE PER QUESTO

19 luglio - TERZIGNO (NAPOLI) - Aveva ripreso un connazionale con lo smartphone
Continua

PROSEGUONO GLI ACCERTAMENTI SULLO STATO DI SALUTE DI UMBERTO BOSSI

19 luglio - ROMA - Proseguono almeno per tutta la giornata di oggi gli accertamenti
Continua

CRESCONO I PREZZI DELLE CASE NELL'AREA EURO, MA NON IN ITALIA: QUA

19 luglio - Nuovi e netti incrementi dei prezzi delle case in media nell'area euro,
Continua

LAVORATORE ITALIANO LICENZIATO DALLA DITTA, SI IMPICCA (LASCIA

19 luglio - BRESCIA - Un quarantenne bresciano si e' tolto la vita all'interno
Continua
Precedenti »