73.514.162
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LA TELEVISIONE PUBBLICA DELLA GRECIA NON ERA IN PASSIVO. E' IN ATTIVO! DOCUMENTI SCOTTANTI PUBBLICATI IN FRANCIA

lunedì 17 giugno 2013

Ciò che si poteva immaginare, ciò che si temeva, il cuore nero della crisi gestita dalle troike e dalle destre trova conferma: la chiusura della radiotelevisione greca non risponde nemmeno a quei criteri di risparmio e contenimento delle spese che sono stati pretesto per affossare la pluralità d’informazione e rendere così più forte la dittatura di Bruxelles e dei gruppi di potere internazionali. Il giornale francese L’Humanitè pubblica infatti un documento del 27 maggio, firmato dal direttore generale dei servizi economici dell’emittente greca, in cui si certifica il bilancio in attivo della Etr, la Radiotelevisione pubblica ellenica. Nel primo trimestre di quest’anno, nonostante la recessione ha fatto un attivo di 40 milioni di euro. 

E’ vero che le entrate sono diminuite dell’1,46% rispetto all’anno scorso, quindi in misura purtroppo “normale” per un paese in crisi e massacrato dai diktat europei. ma sono pure diminuite le spese, per cui c’è un forte attivo che a quanto pare di capire non è un fatto nuovo, ma si è prodotto quasi tutti gli anni: la Ert ha incassato 246 milioni e 377 mila 400 euro, contro uscite di 205 milioni 410 mila euro. Una precisione doverosa per fare le pulci alla vaghezza e ambiguità nel quale è ormai immersa questa battaglia d’Europa. 

Ciò che si poteva immaginare, ciò che temeva è dunque divenuto una certezza: il regime di Samaras ha ucciso l’informazione pubblica per far sorgere dalle sue ceneri un’emittente di parte per costruire una narrazione del Paese al di fuori dalla realtà e della verità, alleandosi con le emittenti commerciali che naturalmente sono felicissime della decisione governativa. Dentro questo maelstrom c’è un po’ della lezione autoritaria ungherese, un po’ del trash business berlusconiano e molto della nuova e straordinaria noncuranza per la democrazia che è ormai chiaramente il nuovo, vero imprinting europeo. 

Inutile che la Commissione di Bruxelles respinga le responsabilità e affermi di non aver chiesto la chiusura dell’emittente pubblica: dopo aver imposto la quasi totale privatizzazione dello stato greco in base a criteri che puzzano di mesta e deprimente idiozia, la chiusura di Ert non è che la logica conseguenza di questi diktat. Un vero peccato che la radiotelevisione pubblica greca smentisca il teorema del pubblico costoso, inefficiente e in perdita, mettendo in difficoltà i minus habens della capitale belga. 

Inutile che ad Atene accorra l’Unione europea delle radiotelevisioni per chiedere al governo di rimettere il segnale a Ert: quello che non funziona è chiaramente una governance europea cieca, mediocre, miserabile e probabilmente nemmeno incorrotta, che svende la democrazia per un piatto di lenticchie finanziario, per l’euro degli affari tedeschi e per qualche salmo liberista. Mandarli al diavolo è già troppo poco. 

Fonte: http://ilsimplicissimus2.wordpress.com


LA TELEVISIONE PUBBLICA DELLA GRECIA NON ERA IN PASSIVO. E' IN ATTIVO! DOCUMENTI SCOTTANTI PUBBLICATI IN FRANCIA




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LA CONFESSIONE CHOC DI UN ESTREMISTA DI SINISTRA BRITANNICO: ABBIAMO VOLUTO NOI L'INVASIONE DI EXTRACOMUNITARI IN EUROPA

LA CONFESSIONE CHOC DI UN ESTREMISTA DI SINISTRA BRITANNICO: ABBIAMO VOLUTO NOI L'INVASIONE DI
Continua

 
COME VOLEVASI DIMOSTRARE /  IL MINISTRO DEL RIO AMMETTE CHE L'AUMENTO DELL'IVA C'E' (TRACOLLO FINALE DELLE VENDITE)

COME VOLEVASI DIMOSTRARE / IL MINISTRO DEL RIO AMMETTE CHE L'AUMENTO DELL'IVA C'E' (TRACOLLO
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

MELONI: GRAZIE A PLASTIC E SUGAR TAX MESSE DA PD&M5S COCA COLA VA

16 gennaio - ''Grazie alla plastic tax e alla sugar tax lo storico impianto Coca Cola
Continua

MARINE LE PEN ANNUNCIA LA CANDIDATURA ALLE PRESIDENZIALI DEL 2022

16 gennaio - PARIGI - Marine Le Pen, presidente del Rassemblement National (erede
Continua

L'M5S PERDE UN ALTRO SENATORE: DI MARZIO SE NE VA (MAGGIORANZA NON

16 gennaio - ''Di fronte ad un'epurazione di fatto della quale non posso non prendere
Continua

CORTE ERUROPEA DIRITTI UMANI: RENZO MAGOSSO CONDANNATO INGIUSTAMENTE

16 gennaio - STRASBURGO - Renzo Magosso e Umberto Brindani non dovevano essere
Continua

PRECIPITA LA PRODUZIONE INDUSTRIALE NELL'AREA DELL'EURO E MALE

15 gennaio - A novembre 2019 la produzione industriale nella zona euro è salita
Continua

LUCIA BORGONZONI: ''IL PD DOVREBBE CHIEDERE SCUSA PER BIBBIANO''

15 gennaio - ''Chi aveva il dovere di controllare e non lo ha fatto dovrebbe chiedere
Continua

FRANCIA: 60% CITTADINI CONDIVIDE LO SCIOPERO A OLTRANZA SULLE

14 gennaio - PARIGI - Sei francesi su dieci appoggiano senza esitazioni le
Continua

MOODY'S AVVERTE L'EUROZONA: 2020 SARA'' PESSIMO.

14 gennaio - L'agenzia di rating Moody's indica una ''prospettiva negativa'' per il
Continua

SALVINI: ANDIAMO AL VOTO COL IL MATTARELUM LEGGE DEL PRESIDENTE

14 gennaio - Tornare al proporzionale? ''No, significherebbe tornare agli anni ’80.
Continua

AMBIENTALISTI DA SALOTTO CON CASA IN CENTRO...

14 gennaio - ''Qua ci sono gli ambientalisti da salotto radical chic, quelli che
Continua

CONFCOMMERCIO: VENDITE E CONSUMI NEL 2019 IN FORTE CALO (2020

13 gennaio - L'ultimo dato sulle vendite conferma la previsione di una fase finale
Continua

CONTE & PD & M5S VOGLIONO ALZARE ANCORA L'ETA' PENSIONABILE

13 gennaio - ''Il governo, il presidente del consiglio, il Pd, annunciano che faranno
Continua

ECCEZIONALE OPERAZIONE ANTIDROGA DELLE FIAMME GIALLE: 333 KG DI

13 gennaio - GENOVA - Eccezionale operazione anti droga delle Fiamme Gialle. La
Continua

GOVERNO BRITANNICO: MOLTO PREOCCUPANTI NOTIZIE MISSILE CONTRO

9 gennaio - Il governo britannico sta esaminando le notizie ''molto preoccupanti''
Continua

PRESIDENTE ORBAN: PRONTI A LASCIARE IL PPE (ADDIO MAGGIORANZA PER

9 gennaio - BUDAPEST - ''Il Ppe, nella sua forma attuale, non interessa al mio
Continua

LA BCE: UNICA MONETA A CORSO LEGALE E' IL DENARO CONTANTE (DITELO A

9 gennaio - ''La Bce ricorda agli incompetenti del governo Pd-M5S che l'unica moneta
Continua

MATTEO SALVINI: CONTE NON SI AZZARDI A FAR RIPARTIRE LA MISSIONE

8 gennaio - ''L'Ue non tocca palla ne' in Libia ne' in Medio Oriente, ma ora
Continua

CROLLANO GLI ORDINI INDUSTRIALI IN GERMANIA: -6,5% NEL 2019 (MAI

8 gennaio - BERLINO - A novembre gli ordinativi all'industria manifatturiera sono
Continua

LA FAMIGLIA RIVA AVEVA FATTO ENORMI INVESTIMENTI NELL'EX ILVA 1 MLD

7 gennaio - MILANO - Nella gestione dell'Ilva di Taranto da parte della famiglia
Continua

CROLLA L'INFLAZIONE NEL 2019 IN ITALIA (DA 1,2% A 0,6%) STAGNAZIONE

7 gennaio - Il tasso d'inflazione per il 2019 si attesta allo 0,6%, un valore
Continua
Precedenti »