68.641.526
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

INGROIA LASCIA LA MAGISTRATURA PER LA POLITICA (PERCHE', FINO ADESSO CHE AVEVA FATTO?)

venerdì 14 giugno 2013

ROMA - Antonio Ingroia lascia la magistratura per dedicarsi ''a tempo pieno'' alla politica: ''e' stata la decisione piu' sofferta dei miei 54 anni''. Lo annuncia in un'intervista a Repubblica, spiegando che ''per mesi'' si e' sentito ''un uomo e un magistrato solo'' ma non ha ''mai smesso di difendere la Costituzione e di cercare la verita''' su chi e perche' ha ucciso il suo ''maestro'' Paolo Borsellino.

Ingroia spiega che abbandona la toga a ''malincuore'', ma sottolinea che ''non ci sono piu' le condizioni perche' la tenga ancora indosso''. Al contrario, ci sono ''gravi ragioni per le quali e' venuto il momento di dedicarsi a tempo pieno all'attivita' politica''.

''Sono cosi' affezionato a questa toga - aggiunge - che sarei rimasto in magistratura se mi fosse stata data la possibilita' di mettere a frutto la mia esperienza ventennale di pm antimafia in Sicilia. Ma c'e' chi non vuole, il Csm in testa''. La decisione e' stata maturata prima dell'avvio di procedura su Messineo: ''Negli ultimi anni e' cresciuto dentro di me il senso di estraneita' rispetto alle logiche 'politiche' del Csm e alle timidezze e all'ingenerosita' dell'Anm nel difendere i magistrati piu' esposti della procura di Palermo''.

Quella su Aosta, Ingroia ritiene che sia stata ''una scelta punitiva con motivazioni politiche''. ''Il Csm poteva, anzi doveva, destinarmi alla procura nazionale antimafia, ma ha voluto tenermi alla larga da fascicoli connessi alle stragi e alla trattativa''. ''Adesso sono convinto - sottolinea - che la magistratura, nelle condizioni in cui si trova, non possa fare grossi passi avanti se non cambia la politica''.

Redazione Milano


INGROIA LASCIA LA MAGISTRATURA PER LA POLITICA (PERCHE', FINO ADESSO CHE AVEVA FATTO?)




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
CANCELLAZIONE IMU E BLOCCO AUMENTO IVA? NON CI SONO I SOLDI PER FARLO, PAROLA DI MINISTRO DELL'ECONOMIA SACCOMANNI

CANCELLAZIONE IMU E BLOCCO AUMENTO IVA? NON CI SONO I SOLDI PER FARLO, PAROLA DI MINISTRO
Continua

 
BERLUSCONI PREPARA LA CHIUSURA DEL PDL E IL RITORNO DI FORZA ITALIA (A SETTEMBRE E A OTTOBRE SI VOTERA'?)

BERLUSCONI PREPARA LA CHIUSURA DEL PDL E IL RITORNO DI FORZA ITALIA (A SETTEMBRE E A OTTOBRE SI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

SONDAGGIO GERMANIA: CALA LA CDU, TRACOLLA L'SPD, BENE AFD E VERDI

20 maggio - BERLINO - flessione, di un punto percentuale rispetto alla scorsa
Continua

PROCESSO AI GENITORI DI MATTEO RENZI PER FATTURE FALSE

20 maggio - FIRENZE - E' ripreso stamani a Firenze il processo per fatture false che
Continua

CREMLINO: NON SAPPIAMO CHI SIA QUESTA SIGNORA SE E' RUSSA O MENO

20 maggio - MOSCA - ''E' una storia che non ha a che fare con noi e non puo' avere a
Continua

SALVINI: ''FOSSE DIPESO DA ME, NON AVREI AUTORIZZATO ALCUN TIPO DI

20 maggio - ''Ho visto che adesso il comandante'' della Sea Watch ''e' indagato per
Continua

SALVINI: ''MAGISTRATURA VUOLE IMPORRE LA SUA LEGGE... RIDOTTI DEL

20 maggio - ROMA - ''Se la magistratura vuole imporre la sua legge ne prendiamo
Continua

IN ARRIVO DALL'AUSTRALIA UN TERREMOTO NELLA CHIESA (A ROMA)

26 febbraio - A poche ore dal vertice contro la pedofilia in Vaticano, nella Chiesa
Continua

MANCAVA SOLO IL VELO ISLAMICO DA CORSA, NEL REPERTORIO DELLE

26 febbraio - PARIGI - 'No al velo islamico da footing': dure polemiche in Francia
Continua

PROCURA DI FIRENZE DA' PARERE NEGATIVO: GENITORI DI RENZI RESTINO

26 febbraio - FIRENZE - La procura di Firenze ha dato parere negativo sulla richiesta
Continua

RIXI: CENTRODESTRA E' UN MODELLO SUPERATO A LIVELLO DI GOVERNO

26 febbraio - GENOVA - ''I risultati danno ragione a Salvini: credo che oggi a livello
Continua

SALVINI: QUOTA 100, GIA' 70.000 ADESIONI, QUASI 8.000 IN LOMBARDIA,

26 febbraio - Il vicepresidente del Consiglio e ministro dell'Interno, Matteo Salvini,
Continua
Precedenti »