43.260.991
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi
++++++ La Commissione Ue ha inviato all'Italia la lettera con la richiesta di aggiustamento dei conti ++++++

INGROIA LASCIA LA MAGISTRATURA PER LA POLITICA (PERCHE', FINO ADESSO CHE AVEVA FATTO?)

venerdì 14 giugno 2013

ROMA - Antonio Ingroia lascia la magistratura per dedicarsi ''a tempo pieno'' alla politica: ''e' stata la decisione piu' sofferta dei miei 54 anni''. Lo annuncia in un'intervista a Repubblica, spiegando che ''per mesi'' si e' sentito ''un uomo e un magistrato solo'' ma non ha ''mai smesso di difendere la Costituzione e di cercare la verita''' su chi e perche' ha ucciso il suo ''maestro'' Paolo Borsellino.

Ingroia spiega che abbandona la toga a ''malincuore'', ma sottolinea che ''non ci sono piu' le condizioni perche' la tenga ancora indosso''. Al contrario, ci sono ''gravi ragioni per le quali e' venuto il momento di dedicarsi a tempo pieno all'attivita' politica''.

''Sono cosi' affezionato a questa toga - aggiunge - che sarei rimasto in magistratura se mi fosse stata data la possibilita' di mettere a frutto la mia esperienza ventennale di pm antimafia in Sicilia. Ma c'e' chi non vuole, il Csm in testa''. La decisione e' stata maturata prima dell'avvio di procedura su Messineo: ''Negli ultimi anni e' cresciuto dentro di me il senso di estraneita' rispetto alle logiche 'politiche' del Csm e alle timidezze e all'ingenerosita' dell'Anm nel difendere i magistrati piu' esposti della procura di Palermo''.

Quella su Aosta, Ingroia ritiene che sia stata ''una scelta punitiva con motivazioni politiche''. ''Il Csm poteva, anzi doveva, destinarmi alla procura nazionale antimafia, ma ha voluto tenermi alla larga da fascicoli connessi alle stragi e alla trattativa''. ''Adesso sono convinto - sottolinea - che la magistratura, nelle condizioni in cui si trova, non possa fare grossi passi avanti se non cambia la politica''.

Redazione Milano


INGROIA LASCIA LA MAGISTRATURA PER LA POLITICA (PERCHE', FINO ADESSO CHE AVEVA FATTO?)




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
CANCELLAZIONE IMU E BLOCCO AUMENTO IVA? NON CI SONO I SOLDI PER FARLO, PAROLA DI MINISTRO DELL'ECONOMIA SACCOMANNI

CANCELLAZIONE IMU E BLOCCO AUMENTO IVA? NON CI SONO I SOLDI PER FARLO, PAROLA DI MINISTRO
Continua

 
BERLUSCONI PREPARA LA CHIUSURA DEL PDL E IL RITORNO DI FORZA ITALIA (A SETTEMBRE E A OTTOBRE SI VOTERA'?)

BERLUSCONI PREPARA LA CHIUSURA DEL PDL E IL RITORNO DI FORZA ITALIA (A SETTEMBRE E A OTTOBRE SI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

ORDA DI 2.397 AFRICANI ARRIVATA DAL 1° GENNAIO AD OGGI (CATASTROFE)

17 gennaio - Sono gia' 2.397 gli africani sbarcati sulle coste italiane in questo
Continua

THERESA MAY: ''MEGLIO NESSUN ACCORDO CON LA UE CHE UN CATTIVO

17 gennaio - LONDRA - La Gran Bretagna lascerebbe l'Ue senza un accordo commerciale
Continua

PRIMO MINISTRO BRITANNICO: ''MODELLO UE INCOMPATIBILE CON LA NOSTRA

17 gennaio - LONDRA - Il modello dell'Ue e delle istituzioni sovranazionali ''non era
Continua

THERESA MAY: ''VIA DAL MERCATO UNICO E DA CORTE DI GIUSTIZIA E

17 gennaio - LONDRA - L'atteso di scorso di Theresa May sulla Brexit è arrivato ed
Continua

TAJANI PUO' FARCELA, DOPO LA CAPRIOLA DEI LIBERALI CHE HANNO

17 gennaio - BRUXELLES - ''Da Grillo a Berlusconi in meno di una settimana'': i
Continua

RUSSIA PRONTA A COOPERARE CON USA, UE E NATO CON RISPETTO RECIPROCO

17 gennaio - MOSCA - La Russia e' pronta a cooperazione con gli Stati Uniti, l'Unione
Continua

SCANDALO MOTORI DIESEL SI ALLARGA ANCHE ALLA RENAULT

16 gennaio - PARIGI - Lo scandalo dei motori diesel ''truccati'' si allarga. Oltre a,
Continua

ISTAT: E' UFFICIALE, 2016 L'ANNO DELLA DEFLAZIONE IN ITALIA (DAL

16 gennaio - Italia in deflazione nel 2016. In media d'anno, i prezzi al consumo
Continua

BORIS JOHNSON: ''BREXIT, TRUMP PER UN ACCORDO RAPIDO CON IL REGNO

16 gennaio - BRUXELLES - ''Una gran bella notizia'': così il ministro degli Esteri
Continua

SETTE CLANDESTINI INDIVIDUATI AD ASTI SU UN TRENO PROVENIENTE DALLA

16 gennaio - ASTI - Sette uomini, cinque algerini e due marocchini, sono stati
Continua
Precedenti »