49.686.986
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

INGROIA LASCIA LA MAGISTRATURA PER LA POLITICA (PERCHE', FINO ADESSO CHE AVEVA FATTO?)

venerdì 14 giugno 2013

ROMA - Antonio Ingroia lascia la magistratura per dedicarsi ''a tempo pieno'' alla politica: ''e' stata la decisione piu' sofferta dei miei 54 anni''. Lo annuncia in un'intervista a Repubblica, spiegando che ''per mesi'' si e' sentito ''un uomo e un magistrato solo'' ma non ha ''mai smesso di difendere la Costituzione e di cercare la verita''' su chi e perche' ha ucciso il suo ''maestro'' Paolo Borsellino.

Ingroia spiega che abbandona la toga a ''malincuore'', ma sottolinea che ''non ci sono piu' le condizioni perche' la tenga ancora indosso''. Al contrario, ci sono ''gravi ragioni per le quali e' venuto il momento di dedicarsi a tempo pieno all'attivita' politica''.

''Sono cosi' affezionato a questa toga - aggiunge - che sarei rimasto in magistratura se mi fosse stata data la possibilita' di mettere a frutto la mia esperienza ventennale di pm antimafia in Sicilia. Ma c'e' chi non vuole, il Csm in testa''. La decisione e' stata maturata prima dell'avvio di procedura su Messineo: ''Negli ultimi anni e' cresciuto dentro di me il senso di estraneita' rispetto alle logiche 'politiche' del Csm e alle timidezze e all'ingenerosita' dell'Anm nel difendere i magistrati piu' esposti della procura di Palermo''.

Quella su Aosta, Ingroia ritiene che sia stata ''una scelta punitiva con motivazioni politiche''. ''Il Csm poteva, anzi doveva, destinarmi alla procura nazionale antimafia, ma ha voluto tenermi alla larga da fascicoli connessi alle stragi e alla trattativa''. ''Adesso sono convinto - sottolinea - che la magistratura, nelle condizioni in cui si trova, non possa fare grossi passi avanti se non cambia la politica''.

Redazione Milano


INGROIA LASCIA LA MAGISTRATURA PER LA POLITICA (PERCHE', FINO ADESSO CHE AVEVA FATTO?)




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
CANCELLAZIONE IMU E BLOCCO AUMENTO IVA? NON CI SONO I SOLDI PER FARLO, PAROLA DI MINISTRO DELL'ECONOMIA SACCOMANNI

CANCELLAZIONE IMU E BLOCCO AUMENTO IVA? NON CI SONO I SOLDI PER FARLO, PAROLA DI MINISTRO
Continua

 
BERLUSCONI PREPARA LA CHIUSURA DEL PDL E IL RITORNO DI FORZA ITALIA (A SETTEMBRE E A OTTOBRE SI VOTERA'?)

BERLUSCONI PREPARA LA CHIUSURA DEL PDL E IL RITORNO DI FORZA ITALIA (A SETTEMBRE E A OTTOBRE SI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

SALVINI: BERLUSCONI GUARDI BENE CHI IMBARCA, AD ESEMPIO FLAVIO TOSI

21 luglio - ''I movimenti poco prima delle elezioni sono sempre un po’ sospetti''.
Continua

FORTE TERREMOTO A KOS, ISOLA GRECA VICINO ALLA TIRCHIA: 2 MORTI E

21 luglio - Un forte terremoto ha colpito questa notte l'isola greca di Kos, nel
Continua

LA POLONIA RESISTE ALL'AGGRESSIONE DELLA UE: APPROVA RIFORMA DELLA

20 luglio - VARSAVIA - Il Parlamento polacco ha approvato poco fa la riforma della
Continua

MACRON HA DECISO DI TAGLIARE I FONDI ALLE ORGANIZZAZIONI IN DIFESA

20 luglio - PARIGI - Sembra esser confermato in Francia l'allarme lanciato dalle
Continua

CLAMOROSO SCANDALO A BRUXELLES: COME RUBARE AI POVERI PER DONARE AI

20 luglio - BRUXELLES - L'ex borgomastro (sindaco) di Bruxelles, il socialista Yvan
Continua

BOOM DELLE VENDITE AL DETTAGLIO IN GRAN BRETAGNA, ALLA FACCIA DEI

20 luglio - LONDRA - La propaganda catastrofista della Ue e dei mezzi di
Continua

IL SENATORE REPUBBLICANO JOHN MCCAIN HA UN TUMORE A CERVELLO.

20 luglio - WASHINGTON - ''Il senatore John McCain è sempre stato un combattente.
Continua

LE NOTTI AFRICANE DI MILANO: UN ALGERINO E DUE MAROCCHINI RAPINANO

19 luglio - MILANO - Due giovani di 27 e 28 anni, rispettivamente di Padova e
Continua

AFRICANO RIPRENDE CON LO SMARTPHONE UN CONNAZIONALE CHE PER QUESTO

19 luglio - TERZIGNO (NAPOLI) - Aveva ripreso un connazionale con lo smartphone
Continua

PROSEGUONO GLI ACCERTAMENTI SULLO STATO DI SALUTE DI UMBERTO BOSSI

19 luglio - ROMA - Proseguono almeno per tutta la giornata di oggi gli accertamenti
Continua
Precedenti »