67.742.245
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

MARCHIONNE SPARA A ZERO SULL'EURO: IL SUO VALORE E' SPROPORZIONATO RISPETTO LE CAPACITA' (BESTIALE LO DICE ANCHE LUI...)

venerdì 7 giugno 2013

VENEZIA (WSI) - "Ho visto le reazioni dell'euro stamattina e trovo il suo valore attuale sproporzionato rispetto alle nostre capacita' di competere perche' non aiuta l'economia, non aiuta nessuno". Cosi' Sergio Marchionne, AD di Fiat, che si dice "scioccato" per la decisione della Bce di non tagliare i tassi. Il Giappone, invece, "si e' comportato diversamente", cosi' pure gli Stati Uniti, che "continuano a facilitare l'espansione del credito nei mercati finanziari". 

Secondo Marchionne, che ha parlato a margine del workshop 2013 del Consiglio per le relazioni Italia-Usa a Venezia, "questo serve anche in Europa", che ha la necessita' di "ripensare la sua posizione". "Ho visto le reazioni dell'euro stamattina - ha sottolineato il manager italo-canadere - e trovo il valore attuale dell'euro sproporzionato rispetto alle nostre capacita' di competere perché non aiuta l'economia, non aiuta nessuno". 

Se il top manager di Chrysler e Fiat avesse la ricetta per far ripartire l'economia italiana, l'avrebbe "già pubblicata". Tuttavia Marchionne "è ottimista nel medio lungo periodo" per il Paese. Per la ripresa la priorità assoluta e "far lavorare la gente". Al governo il manager di origini svizzero canadesi chiede di creare le condizioni perche' questo avvenga.

Marchionne ha poi espresso un'opinione positiva dell'incontro con il ministro dello sviluppo economico. "Zanonato mi è piaciuto molto, è una grandissima persona. Dal governo - ha concluso l'ad di Fiat - mi aspetto che ci facciano lavorare senza ostacoli". (TMNews-Asca)

Redazione Milano


MARCHIONNE SPARA A ZERO SULL'EURO: IL SUO VALORE E' SPROPORZIONATO RISPETTO LE CAPACITA' (BESTIALE LO DICE ANCHE LUI...)




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
IL RUGGITO DI ZAIA (A CONFINDUSTRIA): PRIMA GLI IMMIGRATI? NO! PRIMA I VENETI E POI IL RESTO DEL MONDO!

IL RUGGITO DI ZAIA (A CONFINDUSTRIA): PRIMA GLI IMMIGRATI? NO! PRIMA I VENETI E POI IL RESTO DEL
Continua

 
INDAGINE IN SPAGNA: 30% DEI BAMBINI SONO POVERI. MOLTI SVENGONO IN CLASSE DALLA FAME E NON HANNO ABITI PER CAMBIARSI.

INDAGINE IN SPAGNA: 30% DEI BAMBINI SONO POVERI. MOLTI SVENGONO IN CLASSE DALLA FAME E NON HANNO
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

IN ARRIVO DALL'AUSTRALIA UN TERREMOTO NELLA CHIESA (A ROMA)

26 febbraio - A poche ore dal vertice contro la pedofilia in Vaticano, nella Chiesa
Continua

MANCAVA SOLO IL VELO ISLAMICO DA CORSA, NEL REPERTORIO DELLE

26 febbraio - PARIGI - 'No al velo islamico da footing': dure polemiche in Francia
Continua

PROCURA DI FIRENZE DA' PARERE NEGATIVO: GENITORI DI RENZI RESTINO

26 febbraio - FIRENZE - La procura di Firenze ha dato parere negativo sulla richiesta
Continua

RIXI: CENTRODESTRA E' UN MODELLO SUPERATO A LIVELLO DI GOVERNO

26 febbraio - GENOVA - ''I risultati danno ragione a Salvini: credo che oggi a livello
Continua

SALVINI: QUOTA 100, GIA' 70.000 ADESIONI, QUASI 8.000 IN LOMBARDIA,

26 febbraio - Il vicepresidente del Consiglio e ministro dell'Interno, Matteo Salvini,
Continua

GERMANIA: IL PRINCIPALE INDICATORE ECONOMICO ORA SEGNA CRISI.

22 febbraio - BERLINO - L'indice Ifo, uno dei principali barometri dell'economia
Continua

APPROVATO ALLA CAMERA IN PRIMA LETTURA IL REFERENDUM POPOLARE

21 febbraio - Con 272 voti favorevoli, 141 contrari (Pd e Fi) e 17 astenuti (Leu e
Continua

LA FRANCIA FORNISCE SEI MOTOVEDETTE ANTI BARCONI ALLA LIBIA (MOLTO

21 febbraio - PARIGI - La Francia ha ufficializzato la decisione di fornire alla
Continua

PREMIER CONTE: NESSUNA MANOVRA CORRETTIVA. MISURE PRUDENZIALI GIA'

21 febbraio - ROMA - ''Abbiamo presente il quadro macro-economico in Italia e nel
Continua

CONTINUANO SENZA SOSTA GLI SGOMBERI DI OCCUPAZIONI ABUSIVE A FIRENZE

21 febbraio - FIRENZE - Sesto sgombero in sei mesi a Firenze. Questa volta
Continua
Precedenti »