52.124.691
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

MARCHIONNE SPARA A ZERO SULL'EURO: IL SUO VALORE E' SPROPORZIONATO RISPETTO LE CAPACITA' (BESTIALE LO DICE ANCHE LUI...)

venerdì 7 giugno 2013

VENEZIA (WSI) - "Ho visto le reazioni dell'euro stamattina e trovo il suo valore attuale sproporzionato rispetto alle nostre capacita' di competere perche' non aiuta l'economia, non aiuta nessuno". Cosi' Sergio Marchionne, AD di Fiat, che si dice "scioccato" per la decisione della Bce di non tagliare i tassi. Il Giappone, invece, "si e' comportato diversamente", cosi' pure gli Stati Uniti, che "continuano a facilitare l'espansione del credito nei mercati finanziari". 

Secondo Marchionne, che ha parlato a margine del workshop 2013 del Consiglio per le relazioni Italia-Usa a Venezia, "questo serve anche in Europa", che ha la necessita' di "ripensare la sua posizione". "Ho visto le reazioni dell'euro stamattina - ha sottolineato il manager italo-canadere - e trovo il valore attuale dell'euro sproporzionato rispetto alle nostre capacita' di competere perché non aiuta l'economia, non aiuta nessuno". 

Se il top manager di Chrysler e Fiat avesse la ricetta per far ripartire l'economia italiana, l'avrebbe "già pubblicata". Tuttavia Marchionne "è ottimista nel medio lungo periodo" per il Paese. Per la ripresa la priorità assoluta e "far lavorare la gente". Al governo il manager di origini svizzero canadesi chiede di creare le condizioni perche' questo avvenga.

Marchionne ha poi espresso un'opinione positiva dell'incontro con il ministro dello sviluppo economico. "Zanonato mi è piaciuto molto, è una grandissima persona. Dal governo - ha concluso l'ad di Fiat - mi aspetto che ci facciano lavorare senza ostacoli". (TMNews-Asca)

Redazione Milano


MARCHIONNE SPARA A ZERO SULL'EURO: IL SUO VALORE E' SPROPORZIONATO RISPETTO LE CAPACITA' (BESTIALE LO DICE ANCHE LUI...)




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
IL RUGGITO DI ZAIA (A CONFINDUSTRIA): PRIMA GLI IMMIGRATI? NO! PRIMA I VENETI E POI IL RESTO DEL MONDO!

IL RUGGITO DI ZAIA (A CONFINDUSTRIA): PRIMA GLI IMMIGRATI? NO! PRIMA I VENETI E POI IL RESTO DEL
Continua

 
INDAGINE IN SPAGNA: 30% DEI BAMBINI SONO POVERI. MOLTI SVENGONO IN CLASSE DALLA FAME E NON HANNO ABITI PER CAMBIARSI.

INDAGINE IN SPAGNA: 30% DEI BAMBINI SONO POVERI. MOLTI SVENGONO IN CLASSE DALLA FAME E NON HANNO
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

LA CSU BAVARESE METTE IN DUBBIO L'ALLEANZA IN PARLAMENTO CON LA CDU

25 settembre - MONACO DI BAVIERA - All'indomani del voto in Germania, ecco un'altra
Continua

AFD PRIMO PARTITO IN SASSONIA COL 27%: BATTUTA LA CDU DELLA MERKEL

25 settembre - DRESDA - Nel successo clamoroso di Afd, c'è una ulteriore e fantastica
Continua

MATTEO SALVINI: ''DIFFERENZA TRA NOI E AFD? CHE NOI ANDREMO A

25 settembre - MILANO - ''La grande differenza tra noi e Afd e' che noi andremo a
Continua

AFD IN CONFERENZA STAMPA: ''GOVERNO MERKEL HA ABBANDONATO LO STATO

25 settembre - BERLINO - ''Abbiamo ricevuto il mandato degli elettori di controllare
Continua

SALVINI: ''QUANDO UN POPOLO VOTA, COME IN GERMANIA, BISOGNA

25 settembre - ''Quando il popolo vota, bisogna prenderne atto. Ho sentito giornalisti
Continua

LA NUOVA DESTRA TEDESCA DI ALTERNATIVA PER LA GERMANIA SALE ALL'11%

22 settembre - BERLINO - A due giorni dal voto in Germania i sondaggi indicano una
Continua

INPS, DATI ORRIBILI: 76% DEGLI ASSUNTI NEL 2017 HA UN POSTO DI

21 settembre - In Italia ''si registra un'ulteriore compressione dell'incidenza dei
Continua

LA BCE SCHIANTA IL GOVERNO PD SUL LAVORO: CALO DISOCCUPAZIONE NON

21 settembre - FRANCOFORTE - Il giudizio è tranciante e di sicuro non farà piacere al
Continua

STRANIERO CERCA DI VIOLENTARE UNA RAGAZZA IERI IERI SERA A MILANO

21 settembre - MILANO - Un romeno di 31 anni con numerosi precedenti, tra cui una
Continua

PORTUALI DI BARCELLONA RIFIUTANO SERVIZI A NAVI DELLA POLIZIA:

21 settembre - BARCELLONA - I lavoratori portuali di Barcellona hanno deciso di non
Continua
Precedenti »