67.743.108
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LA PERMISSIVA OLANDA DICE BASTA ALL'IMMIGRAZIONE ISLAMICA! E VOGLIONO DICHIARARE ILLEGALE LA LEGGE ISLAMICA!

venerdì 7 giugno 2013

L’Olanda, tra i paesi del nord Europa, è sicuramente quello che ha fatto più concessioni alle comunità islamiche; talmente ne ha fatte che tali comunità oggi rischiano di diventare piuttosto influenti nella politica olandese, visto che si sono organizzate in partiti che regolarmente partecipano alle elezioni, mentre i flussi migratori islamici diventano sempre più importanti.

Tuttavia, il paese dei mulini a vento è ancora in mano agli olandesi, i quali, a quanto pare, si sono resi conto della situazione. Da un sondaggio commissionato al prestigioso istituto De Hond e pubblicato dal popolarissimo De Telegraaf si apprende che la maggioranza degli olandesi di tutte le tendenze politiche si dimostra spaventata e stanca dei flussi islamici, e chiede un deciso stop non solo al loro arrivo, ma anche alla politica di continue concessioni. Non solo. Secondo il sondaggio, gli olandesi sarebbero addirittura favorevoli a far dichiarare illegale la sharia islamica.

Insomma, una vera e propria inversione di tendenza rispetto alle politiche di “apertura” a oltranza di cui l’Olanda si è resa protagonista negli ultimi decenni, fungendo (addirittura) da modello per tutta l’Europa “multiculturale”, e che l’ha vista in prima fila nel riconoscere norme e usi islamici, troppo spesso in contrasto con la cultura occidentale e addirittura con i principi fondamentali che stanno alla base dei sistemi liberali e democratici. A quanto pare, però, ora gli olandesi sembrano averci ripensato: l’integrazione multiculturale non c’è mai stata e oggi l’Olanda corre gravi rischi. Per questo sembra essere necessario dire basta.

Redazione Milano


LA PERMISSIVA OLANDA DICE BASTA ALL'IMMIGRAZIONE ISLAMICA! E VOGLIONO DICHIARARE ILLEGALE LA LEGGE ISLAMICA!




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
SONDAGGI POLITICI / PDL SEMPRE IN TESTA, PS IN CALO (MA SEMPRE 2°) M5S IN CRESCITA (3°) MALE LA LEGA  (PERDE LO 0,4%)

SONDAGGI POLITICI / PDL SEMPRE IN TESTA, PS IN CALO (MA SEMPRE 2°) M5S IN CRESCITA (3°) MALE LA
Continua

 
IL RUGGITO DI ZAIA (A CONFINDUSTRIA): PRIMA GLI IMMIGRATI? NO! PRIMA I VENETI E POI IL RESTO DEL MONDO!

IL RUGGITO DI ZAIA (A CONFINDUSTRIA): PRIMA GLI IMMIGRATI? NO! PRIMA I VENETI E POI IL RESTO DEL
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

IN ARRIVO DALL'AUSTRALIA UN TERREMOTO NELLA CHIESA (A ROMA)

26 febbraio - A poche ore dal vertice contro la pedofilia in Vaticano, nella Chiesa
Continua

MANCAVA SOLO IL VELO ISLAMICO DA CORSA, NEL REPERTORIO DELLE

26 febbraio - PARIGI - 'No al velo islamico da footing': dure polemiche in Francia
Continua

PROCURA DI FIRENZE DA' PARERE NEGATIVO: GENITORI DI RENZI RESTINO

26 febbraio - FIRENZE - La procura di Firenze ha dato parere negativo sulla richiesta
Continua

RIXI: CENTRODESTRA E' UN MODELLO SUPERATO A LIVELLO DI GOVERNO

26 febbraio - GENOVA - ''I risultati danno ragione a Salvini: credo che oggi a livello
Continua

SALVINI: QUOTA 100, GIA' 70.000 ADESIONI, QUASI 8.000 IN LOMBARDIA,

26 febbraio - Il vicepresidente del Consiglio e ministro dell'Interno, Matteo Salvini,
Continua

GERMANIA: IL PRINCIPALE INDICATORE ECONOMICO ORA SEGNA CRISI.

22 febbraio - BERLINO - L'indice Ifo, uno dei principali barometri dell'economia
Continua

APPROVATO ALLA CAMERA IN PRIMA LETTURA IL REFERENDUM POPOLARE

21 febbraio - Con 272 voti favorevoli, 141 contrari (Pd e Fi) e 17 astenuti (Leu e
Continua

LA FRANCIA FORNISCE SEI MOTOVEDETTE ANTI BARCONI ALLA LIBIA (MOLTO

21 febbraio - PARIGI - La Francia ha ufficializzato la decisione di fornire alla
Continua

PREMIER CONTE: NESSUNA MANOVRA CORRETTIVA. MISURE PRUDENZIALI GIA'

21 febbraio - ROMA - ''Abbiamo presente il quadro macro-economico in Italia e nel
Continua

CONTINUANO SENZA SOSTA GLI SGOMBERI DI OCCUPAZIONI ABUSIVE A FIRENZE

21 febbraio - FIRENZE - Sesto sgombero in sei mesi a Firenze. Questa volta
Continua
Precedenti »