42.146.648
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

ORMAI E' UNANIME: L'EUROPA STA PER CROLLARE DISTRUTTA DALL'EURO E DALLA FOLLIA DEI POLITICI CHE INSISTONO A VOLERLO.

lunedì 3 giugno 2013

“La recessione sta segnando profondamente il potenziale produttivo, rischia di ripercuotersi sulla coesione sociale. […] Non siamo stati capaci di rispondere agli straordinari cambiamenti geopolitici, tecnologici e demografici degli ultimi venticinque anni.”

Le parole del Direttore della Banca d’Italia, Ignazio Visco, nella Relazione Annuale suonano come una sferzata nel giorno in cui la disoccupazione rilevata ad aprile segna un 12% e un inimmaginabile 40,5% per i giovani tra i 15 e i 24 anni. Quanto sono lontani i tempi in cui ci veniva detto che da questa crisi saremmo usciti prima e meglio degli altri!

Eppure le parole di Visco giungono all’indomani della conclusione della procedura per deficit eccessivo per l’Italia. Tutto bene quindi? Stiamo finalmente uscendo dal tunnel? Non è il caso di cullarci in facili illusioni, dato che l’allentamento del “pressing” nei confronti dell’Italia è probabilmente dovuto al peggioramento delle condizioni economiche degli altri partner Europei.

La Grecia, dopo due salvataggi e un haircut sui titoli di Stato, si trova con un debito pubblico esattamente agli stessi livelli del 2010 a 310 miliardi di euro e con un debito/Pil previsto per il 2013 al 175%.

La Spagna dopo aver chiuso un 2012 con un deficit del 10,6% rispetto al Pil, nel 2013 e 2014 non riuscirà a contenere il deficit al di sotto del 6% del Pil. Il problema più preoccupante resta legato alla tenuta sociale, con una disoccupazione del 27%, che colpisce il 56% dei giovani. La crisi nel settore edilizio è ben lontana dal rimarginarsi, con ricadute pesanti sulla solidità del mondo bancario. Un ulteriore aspetto ben delineato nelle raccomandazioni dell’Unione Europea è rappresentato dal forte deficit delle tariffe elettriche; il loro riallineamento rischia di aggravare in modo ancora più incisivo la povertà delle fasce più deboli della popolazione.

Ma anche i paesi considerati virtuosi, non sempre a ragione, mostreranno tutti i limiti di una spesa pubblica che illude i propri cittadini di poter vivere al di sopra delle proprie possibilità; la Francia ad esempio negli ultimi 10 anni ha sempre presentato un deficit delle finanze pubbliche e nel 2013 l’Ocse prevede che aggiungerà un altro 4% di deficit/Pil, ben al disopra della fatidica soglia del 3% di Maastricht.

La Commissione Europea ha pensato bene di concedere un posticipo al rientro, ma le problematiche strutturali del paese sono notevoli: il sistema di tassazione è complesso e scarsamente efficiente; le generose misure di sostegno del reddito mettono a volte in competizione la vacanza lavorativa con la ricerca di un impiego; i giovani tendono ad avere un basso livello scolastico e una scarsa qualificazione, spesso conoscono solo la lingua madre, ancorati a una consuetudine che poteva essere soddisfacente nel passato coloniale.

Anche la Germania, si presenta sempre più vulnerabile a un calo dei consumi dei partner europei; probabilmente quest’anno dovrà registrare un deficit dei conti pubblici, seppur frazionale. Le elezioni del Bundestag sono ormai vicine, sarà interessante vedere il giudizio tedesco sulla gestione della crisi da parte di chi ha guidato una nazione che apparentemente è la più solida, ma che ora potrebbe mostrare dei piedi di argilla e vacillare sotto il suo stesso peso.

Concludendo, la crisi sta ora trasferendosi dai paesi periferici dell’Eurozona a quelli sinora considerati più solidi, che si trovano proprio per questo ancora più impreparati a convivere con queste problematiche.

Si potrebbe dire che in questo caso “mal comune” è foriero di lacrime per tutti.

Mazziero Research 

Fonte: Vincitori e Vinti.


ORMAI E' UNANIME: L'EUROPA STA PER CROLLARE DISTRUTTA DALL'EURO E DALLA FOLLIA DEI POLITICI CHE INSISTONO A VOLERLO.




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
L'ABBIAMO SCRITTO SABATO, E' CONFERMATO STASERA DALLA STAMPA INTERNAZIONALE: ANSALDO BREDA STA PER PERDERE IL TRENO.

L'ABBIAMO SCRITTO SABATO, E' CONFERMATO STASERA DALLA STAMPA INTERNAZIONALE: ANSALDO BREDA STA PER
Continua

 
FALSI CAVALIERI DI MALTA ORGANIZZAVANO VERA IMMIGRAZIONE CLANDESTINA (350 TUNISINI ARRIVATI ILLEGALMENTE). 10 ARRESTI.

FALSI CAVALIERI DI MALTA ORGANIZZAVANO VERA IMMIGRAZIONE CLANDESTINA (350 TUNISINI ARRIVATI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

PROPOSTA M5S: APPLICHIAMO L'ITALICUM ANCHE AL SENATO E POI SUBITO

5 dicembre - ''Ora ci troviamo con due leggi elettorali tra Camera e Senato molto
Continua

BRUNETTA: ''40% DI SI' NON SONO VOTI DI RENZI, CHI LO DICE MENTE''

5 dicembre - Brunetta: ''Dalle parti del Nazareno provano a consolarsi con
Continua

IN SICILIA UNA VALANGA DI NO HA SEPPELLITO RENZI: 80% IN ALCUNI

5 dicembre - ''In Sicilia una valanga di No ha seppellito Renzi, Crocetta e tutto il
Continua

TRENTINO: IL PRESIDENTE PD DELLA REGIONE PRENDA ESEMPIO DA RENZI E

5 dicembre - TRENTO - ''Il risultato del referendum in provincia di Trento, con la
Continua

SALTA L'AUMENTO DI CAPITALE DI MPS, SI VA VERSO IL BAIL IN SE VOTO

5 dicembre - SIENA - Slitta di qualche giorno, almeno tre o quattro, la decisione
Continua

IL PAPA COMUNISTA L'HA PRESA MALE, LA SONORA SCONFITTA DI RENZI.

5 dicembre - CITTA' DEL VATICANO - Il papa comunista l'ha presa male, la sonora
Continua

DIJSSELBLOEM GETTA LA SPUGNA: IMPOSSIBILE SPREMERE L'ITALIA CON

5 dicembre - ''Ho parlato con il ministro italiano Padoan oggi. A causa della
Continua

LA (EX) MINISTRA BOSCHI HA PIANTO? ANCHE TANTI RISPARMIATORI DI

5 dicembre - ''Ieri il ministro Boschi ha pianto? Tanti risparmiatori di Banca
Continua

LUCA ZAIA: MATTARELLA SCIOLGA LE CAMERE, ELEZIONI SUBITO.

5 dicembre - VENEZIA - ''Renzi si e' dimesso e Mattarella puo' solo sciogliere le
Continua

LA UE ''DONA'' LA FORTE SOMMA DI 30 MILIONI DI EURO PER TUTTI I

1 dicembre - BRUXELLES - Gli ''sciacalli'' della Ue non si smentiscono
Continua

+++ESPLOSIONE NELLA RAFFINERIA ENI DI SANNAZZARO DE BURGONDI +++

1 dicembre - PAVIA - Esplosione intorno alle 16 all'interno della raffineria Eni di
Continua

GOVERNO: ''MPS SOLIDA, SIAMO FIDUCIOSI'' BORSA SUBITO DOPO: MPS

1 dicembre - MILANO - BORSA - ''L'aumento di capitale di Mps sta andando avanti e
Continua

RENZI: ''BLOCCHEREMO L'APPROVAZIONE DEL BILANCIO UE!'' (BUFALA:

1 dicembre - BRUXELLES - Ricordate la sparata di Renzi che giorni fa aveva detto
Continua

BORSE EUROPA PEGGIORANO, MALE MILANO (OVVIAMENTE) CON CADUTA INDICI

1 dicembre - Le Borse europee peggiorano, nonostante il buon andamento degli
Continua

L'EURO CADE A 1,05 SUL DOLLARO E ABBATTE I ''PALETTI'' AL RIBASSO

30 novembre - FRANCOFORTE - L'euro è sceso oggi in chiusura a 1,0607 dollari, dai
Continua

SALVINI: FAREMO IL CONGRESSO DELLA LEGA ENTRO L'INVERNO...

30 novembre - ''Non ho la minima preoccupazione del congresso, lo faremo, escludo il
Continua

SCHAEUBLE DICHIARA: VOTEREI SI' AL REFERENDUM ITALIANO, AUGURO

30 novembre - BERLINO - Nel corso del suo intervento al Berlin Foreign Policy Forum,
Continua

USA IN PIENO BOOM ECONOMICO (ALLA FACCIA DEI GUFI CONTRO TRUMP)

29 novembre - Crescita superiore alle attese per l'economia statunitense nel terzo
Continua

MPS SPROFONDA OLTRE OGNI LIMITE: IERI HA PERSO IL 13% IN BORSA

26 novembre - Da lunedi' entra nel vivo il tentativo di salvataggio di Mps con l'avvio
Continua

SALA ANDREBBE AL SENATO SOLO UN GIORNO LA SETTIMANA: ''PRIMA

25 novembre - Il sindaco di Milano Giuseppe Sala ritiene ''positiva'' la presenza dei
Continua
Precedenti »