73.611.417
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

L'ABBIAMO SCRITTO SABATO, E' CONFERMATO STASERA DALLA STAMPA INTERNAZIONALE: ANSALDO BREDA STA PER PERDERE IL TRENO.

lunedì 3 giugno 2013

BRUXELLES - La compagnia ferroviaria olandese Ns, dopo quella del Belgio, vuole rescindere il contratto per la fornitura dei treni ad alta velocita' Fyra (V250) della AnsaldoBreda, una commessa di 16 treni da 21 milioni di euro ciascuno, di cui nove gia' consegnati. L'indiscrezione e' stata pubblicata stamani dal quotidiano olandese 'Telegraaf', citando fonti qualificate.

E nonostante la precisazione arrivata dal ministero delle finanze dell'Aja, azionista unico di Ns - secondo il quale nessuna decisione sara' presa fino al 20 giugno - la voce e' tornata a circolare con insistenza nel pomeriggio, dopo una riunione dei vertici della compagnia col ministro ai trasporti Wilma Mansveld. Secondo fonti citate dai media olandesi, un'indagine condotta per conto delle ferrovie dei Paesi Bassi rivela che i treni ''non sono abbastanza affidabili'' e che c'e' un'''assenza di prospettive per le soluzioni ai problemi'' identificati.

Nel gennaio scorso l'autorita' belga incaricata del controllo della sicurezza ferroviaria aveva sospeso il servizio operato dai convogli tra Amsterdam e Bruxelles, a causa di malfunzionamenti che si erano manifestati in presenza di neve e gelo, anche con la conseguenza di perdita di pezzi. Nei giorni scorsi il consiglio d'amministrazione della compagnia belga Nmbs, che a sua volta avrebbe dovuto procedere all'acquisto di 3 treni, ha deciso di rescindere il contratto, di ritirare i 37 milioni di euro di anticipo messi a garanzia e di richiedere i danni.

Secondo il Ceo di Nmbs Marc Descheemaecker, le analisi condotte sui treni hanno messo in luce ''lacune fondamentali'' nella concezione dei Fyra, tali da porre rischi importanti sia al livello di ''affidabilita''' che di ''sicurezza''. All'indomani dello stop alla circolazione dei convogli, le Ns avevano messo in piedi una task force per indagare sui problemi e decidere sulla loro possibile rimessa in circolazione. In particolare si sono rivolti al consulente privato Mott McDonald per una ''second opinion''. Sulla questione dei Fyra V250 i vertici delle ferrovie di Belgio e Olanda sono stati auditi anche dal consiglio parlamentare del Benelux. (ANSA).


L'ABBIAMO SCRITTO SABATO, E' CONFERMATO STASERA DALLA STAMPA INTERNAZIONALE: ANSALDO BREDA STA PER PERDERE IL TRENO.




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
FRUTTI DI BOSCO SURGELATI ALL'ORIGINE DEL FORTE AUMENTO DI CASI DI EPATITE A IN ITALIA.

FRUTTI DI BOSCO SURGELATI ALL'ORIGINE DEL FORTE AUMENTO DI CASI DI EPATITE A IN ITALIA.

 
ORMAI E' UNANIME: L'EUROPA STA PER CROLLARE DISTRUTTA DALL'EURO E DALLA FOLLIA DEI POLITICI CHE INSISTONO A VOLERLO.

ORMAI E' UNANIME: L'EUROPA STA PER CROLLARE DISTRUTTA DALL'EURO E DALLA FOLLIA DEI POLITICI CHE
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

MELONI: GRAZIE A PLASTIC E SUGAR TAX MESSE DA PD&M5S COCA COLA VA

16 gennaio - ''Grazie alla plastic tax e alla sugar tax lo storico impianto Coca Cola
Continua

MARINE LE PEN ANNUNCIA LA CANDIDATURA ALLE PRESIDENZIALI DEL 2022

16 gennaio - PARIGI - Marine Le Pen, presidente del Rassemblement National (erede
Continua

L'M5S PERDE UN ALTRO SENATORE: DI MARZIO SE NE VA (MAGGIORANZA NON

16 gennaio - ''Di fronte ad un'epurazione di fatto della quale non posso non prendere
Continua

CORTE ERUROPEA DIRITTI UMANI: RENZO MAGOSSO CONDANNATO INGIUSTAMENTE

16 gennaio - STRASBURGO - Renzo Magosso e Umberto Brindani non dovevano essere
Continua

PRECIPITA LA PRODUZIONE INDUSTRIALE NELL'AREA DELL'EURO E MALE

15 gennaio - A novembre 2019 la produzione industriale nella zona euro è salita
Continua

LUCIA BORGONZONI: ''IL PD DOVREBBE CHIEDERE SCUSA PER BIBBIANO''

15 gennaio - ''Chi aveva il dovere di controllare e non lo ha fatto dovrebbe chiedere
Continua

FRANCIA: 60% CITTADINI CONDIVIDE LO SCIOPERO A OLTRANZA SULLE

14 gennaio - PARIGI - Sei francesi su dieci appoggiano senza esitazioni le
Continua

MOODY'S AVVERTE L'EUROZONA: 2020 SARA'' PESSIMO.

14 gennaio - L'agenzia di rating Moody's indica una ''prospettiva negativa'' per il
Continua

SALVINI: ANDIAMO AL VOTO COL IL MATTARELUM LEGGE DEL PRESIDENTE

14 gennaio - Tornare al proporzionale? ''No, significherebbe tornare agli anni ’80.
Continua

AMBIENTALISTI DA SALOTTO CON CASA IN CENTRO...

14 gennaio - ''Qua ci sono gli ambientalisti da salotto radical chic, quelli che
Continua

CONFCOMMERCIO: VENDITE E CONSUMI NEL 2019 IN FORTE CALO (2020

13 gennaio - L'ultimo dato sulle vendite conferma la previsione di una fase finale
Continua

CONTE & PD & M5S VOGLIONO ALZARE ANCORA L'ETA' PENSIONABILE

13 gennaio - ''Il governo, il presidente del consiglio, il Pd, annunciano che faranno
Continua

ECCEZIONALE OPERAZIONE ANTIDROGA DELLE FIAMME GIALLE: 333 KG DI

13 gennaio - GENOVA - Eccezionale operazione anti droga delle Fiamme Gialle. La
Continua

GOVERNO BRITANNICO: MOLTO PREOCCUPANTI NOTIZIE MISSILE CONTRO

9 gennaio - Il governo britannico sta esaminando le notizie ''molto preoccupanti''
Continua

PRESIDENTE ORBAN: PRONTI A LASCIARE IL PPE (ADDIO MAGGIORANZA PER

9 gennaio - BUDAPEST - ''Il Ppe, nella sua forma attuale, non interessa al mio
Continua

LA BCE: UNICA MONETA A CORSO LEGALE E' IL DENARO CONTANTE (DITELO A

9 gennaio - ''La Bce ricorda agli incompetenti del governo Pd-M5S che l'unica moneta
Continua

MATTEO SALVINI: CONTE NON SI AZZARDI A FAR RIPARTIRE LA MISSIONE

8 gennaio - ''L'Ue non tocca palla ne' in Libia ne' in Medio Oriente, ma ora
Continua

CROLLANO GLI ORDINI INDUSTRIALI IN GERMANIA: -6,5% NEL 2019 (MAI

8 gennaio - BERLINO - A novembre gli ordinativi all'industria manifatturiera sono
Continua

LA FAMIGLIA RIVA AVEVA FATTO ENORMI INVESTIMENTI NELL'EX ILVA 1 MLD

7 gennaio - MILANO - Nella gestione dell'Ilva di Taranto da parte della famiglia
Continua

CROLLA L'INFLAZIONE NEL 2019 IN ITALIA (DA 1,2% A 0,6%) STAGNAZIONE

7 gennaio - Il tasso d'inflazione per il 2019 si attesta allo 0,6%, un valore
Continua
Precedenti »