73.664.066
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LE ONOREVOLI LIQUIDAZIONI DELLA KASTA

Tempo di tagli per la politica attiva ma di vacche grasse per i politici non più attivi. Si parla di quei parlamentari che hanno chiuso la loro carriera, chi presto chi tardi, perché non più eletti alle ultime politiche e che ricevono (o riceveranno) vitalizi e buonuscita da capogiro. Ci sono volti noti della vecchia politica che non siederanno più sul loro scranno e che per questo verranno pagati: da una parte i vitalizi, la “pensione”, dall’altra la quota di fine mandato come accade per la liquidazione. Ecco i conti in tasca agli “esodati della politica”, coloro che dopo decenni non sono più onorevoli o senatori: da Fini a D’Alema una lista di pensionati di lusso con cui dobbiamo fare i conti, nel senso letterale del termine. Se è vero che l’età per usufruire del vitalizio è stata aumentata a 60 e 65 anni, in compenso si riceve subito la buonuscita, pari all’80% dell’importo mensile lordo dell’indennità per ogni anno di mandato effettivo. Ecco perché Massimo D’Alema che non si è candidato alle ultime politiche incassa 6mila euro di vitalizio e 217mila euro di fine mandato, quasi alla pari con l’ex Presidente della Camera Gianfranco Fini, messo in ghiacciaia con un assegno di 250mila euro.

Tra chi non è entrato in Parlamento c’è anche Antonio Di Pietro che già ebbe una parte della sua “liquidazione” quando non venne eletto nel 2001: per questa mancata elezione ha ricevuto 58mila euro per fine mandato e può far conto sul vitalizio di 4.300 euro. Nel centrodestra da una parte c’è Italo Bocchino per FLI, troppo giovane per il vitalizio ma con una buonuscita di 143mila euro, mentre sponda PdL Beppe Pisanu dopo la prima buonuscita incassata nel 1992, a vent’anni dalla sua prima elezione, ha preso una buonuscita di 157mila euro, poco di meno rispetto all’ex ministro Claudio Scajola, quello della casa “a sua insaputa”, che chiude con il Parlamento e incassa 158mila euro. Lato centrosinistra troviamo Furio Colombo che riceve 58mila euro di buonuscita, mentre l’ex candidato premier ed ex sindaco di Roma Walter Veltroni ne prende 44mila, dopo averne già ricevuta una parte all’epoca della sua candidatura a primo cittadino della Capitale. L’altro ex sindaco di Roma non più eletto, Francesco Rutelli, ha preso 100mila euro di buonuscita. Tutt’altra cifra per Livia Turco, non candidata e assunta dal PD, che incassa 215mila euro di buonuscita: l’ex ministro ha detto di aver rinunciato allo stipendio del partito ma di certo non le mancheranno i soldi. Dopo le elezioni politiche anche l’ex vicepresidente del Senato, Emma Bonino, non è stata eletta e per questo riceverà un assegno di fine mandato di 60.000 euro, oltre ad una pensione mensile di 6.500 euro netti. Fernando Adornato, dell’UdC, otterrà un assegno di 112.000 euro e una pensione di 4.500 euro netti al mese (dal prossimo anno, visto che non ha raggiunto ancora l’età necessaria).

tratto da: www.nocensura.com


LE ONOREVOLI LIQUIDAZIONI DELLA KASTA




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
+++ ALERT +++ AUTORIZZATA LA CONFISCA DI TUTTO LO STIPENDIO E DI TUTTA LA PENSIONE +++

+++ ALERT +++ AUTORIZZATA LA CONFISCA DI TUTTO LO STIPENDIO E DI TUTTA LA PENSIONE +++

 
ANCHE NOI TI CONOSCIAMO, MASCHERINA

ANCHE NOI TI CONOSCIAMO, MASCHERINA


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

MELONI: GRAZIE A PLASTIC E SUGAR TAX MESSE DA PD&M5S COCA COLA VA

16 gennaio - ''Grazie alla plastic tax e alla sugar tax lo storico impianto Coca Cola
Continua

MARINE LE PEN ANNUNCIA LA CANDIDATURA ALLE PRESIDENZIALI DEL 2022

16 gennaio - PARIGI - Marine Le Pen, presidente del Rassemblement National (erede
Continua

L'M5S PERDE UN ALTRO SENATORE: DI MARZIO SE NE VA (MAGGIORANZA NON

16 gennaio - ''Di fronte ad un'epurazione di fatto della quale non posso non prendere
Continua

CORTE ERUROPEA DIRITTI UMANI: RENZO MAGOSSO CONDANNATO INGIUSTAMENTE

16 gennaio - STRASBURGO - Renzo Magosso e Umberto Brindani non dovevano essere
Continua

PRECIPITA LA PRODUZIONE INDUSTRIALE NELL'AREA DELL'EURO E MALE

15 gennaio - A novembre 2019 la produzione industriale nella zona euro è salita
Continua

LUCIA BORGONZONI: ''IL PD DOVREBBE CHIEDERE SCUSA PER BIBBIANO''

15 gennaio - ''Chi aveva il dovere di controllare e non lo ha fatto dovrebbe chiedere
Continua

FRANCIA: 60% CITTADINI CONDIVIDE LO SCIOPERO A OLTRANZA SULLE

14 gennaio - PARIGI - Sei francesi su dieci appoggiano senza esitazioni le
Continua

MOODY'S AVVERTE L'EUROZONA: 2020 SARA'' PESSIMO.

14 gennaio - L'agenzia di rating Moody's indica una ''prospettiva negativa'' per il
Continua

SALVINI: ANDIAMO AL VOTO COL IL MATTARELUM LEGGE DEL PRESIDENTE

14 gennaio - Tornare al proporzionale? ''No, significherebbe tornare agli anni ’80.
Continua

AMBIENTALISTI DA SALOTTO CON CASA IN CENTRO...

14 gennaio - ''Qua ci sono gli ambientalisti da salotto radical chic, quelli che
Continua

CONFCOMMERCIO: VENDITE E CONSUMI NEL 2019 IN FORTE CALO (2020

13 gennaio - L'ultimo dato sulle vendite conferma la previsione di una fase finale
Continua

CONTE & PD & M5S VOGLIONO ALZARE ANCORA L'ETA' PENSIONABILE

13 gennaio - ''Il governo, il presidente del consiglio, il Pd, annunciano che faranno
Continua

ECCEZIONALE OPERAZIONE ANTIDROGA DELLE FIAMME GIALLE: 333 KG DI

13 gennaio - GENOVA - Eccezionale operazione anti droga delle Fiamme Gialle. La
Continua

GOVERNO BRITANNICO: MOLTO PREOCCUPANTI NOTIZIE MISSILE CONTRO

9 gennaio - Il governo britannico sta esaminando le notizie ''molto preoccupanti''
Continua

PRESIDENTE ORBAN: PRONTI A LASCIARE IL PPE (ADDIO MAGGIORANZA PER

9 gennaio - BUDAPEST - ''Il Ppe, nella sua forma attuale, non interessa al mio
Continua

LA BCE: UNICA MONETA A CORSO LEGALE E' IL DENARO CONTANTE (DITELO A

9 gennaio - ''La Bce ricorda agli incompetenti del governo Pd-M5S che l'unica moneta
Continua

MATTEO SALVINI: CONTE NON SI AZZARDI A FAR RIPARTIRE LA MISSIONE

8 gennaio - ''L'Ue non tocca palla ne' in Libia ne' in Medio Oriente, ma ora
Continua

CROLLANO GLI ORDINI INDUSTRIALI IN GERMANIA: -6,5% NEL 2019 (MAI

8 gennaio - BERLINO - A novembre gli ordinativi all'industria manifatturiera sono
Continua

LA FAMIGLIA RIVA AVEVA FATTO ENORMI INVESTIMENTI NELL'EX ILVA 1 MLD

7 gennaio - MILANO - Nella gestione dell'Ilva di Taranto da parte della famiglia
Continua

CROLLA L'INFLAZIONE NEL 2019 IN ITALIA (DA 1,2% A 0,6%) STAGNAZIONE

7 gennaio - Il tasso d'inflazione per il 2019 si attesta allo 0,6%, un valore
Continua
Precedenti »